Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!

Recommended Posts

Ciao a tutti,

mi servirebbe un consiglio.

Una batteria di auto - tipo la Fiat Punto 3a serie come la mia - la batteria che ha a bordo quanto potrebbe ricaricare smartphone e cellulari usando una ricarica via accendisigari, prima che la batteria stessa si scarichi del tutto?

Grazie in anticipo.

Luigi

Link to post
Share on other sites

Relativamente poche, considerando la scarsa efficienza dei caricabatteria da accendisigari e l'elevata sete di energia degli smartphone odierni.

15-20 ricariche con uno smartphone recente (iPhone 5S, Samsung S5, Nokia 925) vanno a prosciugare una comune batteria di auto in buone condizioni e a piena carica.

Link to post
Share on other sites

ah ecco perché quando ricarico il mio Samsung s4 (ma anche l's2 che avevo prima) col caricatore auto la batteria per salire del 2% ci metteva 20 minuti..

BMW 118d Msport 01/2020 (15.000km) 6.3l/100km

Audi Q2 1.5 TFSI 150cv S-Line 07/2020 7.2l/100km

Toyota Yaris 1.3 Style 5p 04/2012 (100.000km) 6.0l/100km

Link to post
Share on other sites

ma anche no...

bisogna vedere CHE caricabatteria usb usavi.

non centra la batteria centra la conversione che fa l'adattatore usb

normalmente sono da 1.0 A che per un cell recente sono pochi, e ci mette molto. Se invece usassi quelli da 2.0 (quelli per ipad o tablet per capirsi) ci mette molto meno.

Io a casa ne ho diversi... per il mio cellulare... Con quello HTC (da casa) ricarico in 2 ore... con quello cinese :mrgreen: ci impiego il doppio.

Citroën C4 Picasso 1.6 BlueHdi 120 cv EAT6 Intense (2015) Ex: Citroën C4 Picasso 1.6 Hdi Elegance CMP6 110 cv FAP (2008) ? -  Renault Megane Scénic 1.9 Dti Kaleidos (1999) :agree: - UK vuole bandire i motore a combustione entro il 2032 - Secondo me non ce la farà! 13/02/2020     Childhood's Dream Pagina FB

 

 

 

Link to post
Share on other sites
ah ecco perché quando ricarico il mio Samsung s4 (ma anche l's2 che avevo prima) col caricatore auto la batteria per salire del 2% ci metteva 20 minuti..

Dipende quanti ampere eroga il tuo caricabatteria da cellulare. Ce ne sono di diverse taglie. Più la carica è veloce e meno durera la batteria

Opel Astra H 1.9CDTI 120cv 559365_31.png

Link to post
Share on other sites

Confermo. ;)

Un conto è la capacità della batteria, ovvero quanta energia ci sta dentro e quindi quante volte una batteria da auto può ricaricarne una da cellulare (mettendo in conto anche quanta energia si spreca nel passaggio).

Un altro conto è l'amperaggio che il trasformatore/caricabatteria è in grado di sostenere, ovvero quanto rapidamente l'energia può passarci attraverso e quindi quanto ci vuole per riempire la batteria da caricare.

Link to post
Share on other sites
ah ecco perché quando ricarico il mio Samsung s4 (ma anche l's2 che avevo prima) col caricatore auto la batteria per salire del 2% ci metteva 20 minuti..
Dipende dall'erogazione di corrente del caricatore, come dicevano, oppure anche dal consumo e capacità di assorbimento in carica del telefono stesso: io quando lo uso come navigatore con il TomTom, vuoi per lo schermo acceso, vuoi per la capacità di calcolo al massimo... Pur sotto carica il mio Galaxy Nexus si scarica di circa il 2% ogni ora.

Sì, letto bene, si scarica! In quanto la capacità di assorbimento in ricarica del mio telefono è inferiore a quello che riesce a consumare nel suo utilizzo... :) Ed il caricatore eroga fino a 2A, che per il mio telefono sono troppi, quindi in realtà ne assorbe molti meno... 1.2 A se non erro ;)

Quanto alla tua domanda iniziale, una batteria di un'auto può avere dalle 50 alle 100 volte (molto variabile, dipende da quali si confrontano :) ) la capacità energetica di una batteria da smartphone. Questo non significa che riuscirai a caricarla così tante volte perché vi sono delle dissipazioni, ma ho buttato lì dei numeri per rendere l'idea circa la differenza di grandezze.

Link to post
Share on other sites
Quanto alla tua domanda iniziale, una batteria di un'auto può avere dalle 50 alle 100 volte (molto variabile, dipende da quali si confrontano :) ) la capacità energetica di una batteria da smartphone.

Molto meno. ;) Una batteria di auto può avvicinarsi ai 100 Ah, ma se parliamo di una Panda o una Punto parliamo di 45-50 Ah.

Una batteria di Smartphone (non di cellulare) sta sui 1,5-2 Ah se non peggio. Con un pad, siamo al doppio.

Quindi come rapporto di capienza tra batteria auto e batteria di smartphone, il rapporto è più 20-50 che 50-100.

Che, trasformate in ricariche via presa accendisigari, direi che sono tranquillamente la metà :)

Link to post
Share on other sites
Molto meno. ;) Una batteria di auto può avvicinarsi ai 100 Ah, ma se parliamo di una Panda o una Punto parliamo di 45-50 Ah.

Una batteria di Smartphone (non di cellulare) sta sui 1,5-2 Ah se non peggio. Con un pad, siamo al doppio.

Ma in questo modo tu stai confrontando solamente la carica elettrica, cosa che non è corretta in un confronto energetico, visto che lavorano su potenziali diversi ;)

Ad esempio se tu confronti la capacità energetica teorica di una piccola batteria al piombo da 50 Ah, siamo prossimi ai 600 Wh. Una delle batteria per smartphone più capienti, come può essere quella di un recente Galaxy S5, arriva a sfiorare gli 11 Wh, ma se già prendi un telefono (ormai) medio come il mio Galaxy Nexus, non arrivi ai 6,5 Wh ;)

Poi quanta di quell'energia sia effettivamente sfruttabile nell'accumulatore "fornitore" e quanta effettivamente ne serva per caricare l'accumulatore del telefono è un altro paio di maniche... E' quasi impossibile da calcolare senza conoscere le esigenze del telefono, le caratteristiche di scarica della batteria, ed infine il rendimento del processo di carica.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By elucevanlestelle
      Cari amici,
      siccome mi piacerebbe comprare una Prius usata,mi sono interessato presso un concessionario Toyota
      per sentire se ne avessero in casa qualcuna.
      Alla mia domanda riguardo la durata della batteria Prius mi veniva risposto che,per quanto ne sapevano mai ne avevano cambiata una.
      Altra domanda:"Nella remota eventualità dovessi cambiare la batteria quanto mi costerebbe?"
      Il venditore ha cambiato discorso.
      C'è qualcuno tra voi con il quale approfondire questo argomento?
      Grazie
       
    • By Kocciacus
      Salve, sono un neopatentato e per far fronte ai molti soldi richiesti per fare l'assicurazione abbiamo deciso di installare la scatola nera. 
      Ciò che mi spaventa di più, oltre alla totale assenza di privacy, è il consumo della batteria. Ho sentito dire che la scatola nera consuma anche a motore spento e quindi mi chiedevo quanto possa durare un a batteria prima di essere prosciugata completamente dalla scatola nera. 
      Ci tengo a precisare che in alcune occasioni l'auto potrebbe restare ferma anche per un paio di settimane, rischio che quando torno per usarla nemmeno si accenda? 
    • By Ario_
      Negli ultimi 2 giorni circola sui social questo articolo:
      http://www.difesaonline.it/evidenza/lettere-al-direttore/la-morte-viaggia-su-auto-elettrica-le-verità-scomode-delle-auto
       
      Al di là del titolo da clickbait, le obiezioni avanzate riguardo la sicurezza delle auto elettriche mi sembrano tutte piuttosto sensate e ruotano attorno ad una questione principale:
      Cosa succede se una batteria ad alta tensione (si intende sopra i 60V DC) viene danneggiata in un incidente?
      Non ci sono odori o liquidi che possano mettere in allarme i passeggeri, i soccorritori o chi dovesse avvicinarsi al mezzo. Eventualmente ci si potrebbe accorgere di cavi alimentati scoperti ma il pericolo potrebbe venire anche dai moduli della batteria in corto circuito con la carrozzeria.
      Oltretutto le batterie sono spesso altamente infiammabili, e non si tratta di un incendio facile da spegnere: occorrerebbe un estintore a CO2, che però richiede di avvicinarsi per avere efficacia.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.