Vai al contenuto

Messaggi Raccomandati

Buongiorno, sono ufficialmente tra gli ibridati a GPL, ritirata stamattina. Userò questo thread per mostrarvi l'installazione dell'impianto Romano Gas sulla mia Auris e riportare consumi, costi e prestazioni ottenute.

Ma prima di spararvi le foto dell'installazione, vi posto qualcosa che non mi aspettavo così com'è: la garanzia. Visto che sono diffuse le preoccupazioni par le conseguenza sui nostri motori, inesistenti per quanto ci risulta perchè qua nessuno è in cerca di grane e abbiamo a lungo fatto screening delle ibride gasate sul nostro forum ibrido, è argomento particolarmente importante.

Praticamente Romano Gas applica una garanzia in estensione a quella di legge, di 3 anni totali. Nel documento di garanzia, che non pubblico per privacy sui dati, è specificata solo la data di scadenza a 3 anni dall'installazione e nessun riferimento ai km, come fosse a km illimitati. Chiamo nel pomeriggio per chiedere conferma.

Il bello è che la garanzia non copre solo l'impianto, ma anche tutti quei particolari dell'auto la cui garanzia della casa madre decade per effetto della modifica. Le parti intaccate dall'impianto sono anche esplicitamente specificate e garantite, le trovate nei fogli che allego. Come si vede, testata, valvole, sedi valvole, etc... sono tutte esplicitamente garantite. Anzi, la lista è lunga, c'è anche il catalizzatore!

In più, come da domanda di qualcuno, viene fornita l'assistenza stradale gratuita per quei guasti causati dall'impianto GPL che l'assistenza stradale della Toyota non coprirebbe.

Sono abbastanza stupito, ovviamente piacevolmente, della completezza della garanzia. Resta da chiarire la storia del chilometraggio che non ho trovato da nessuna parte a meno mi sia sfuggito. Vi dirò in seguito

aioGZqx.jpg?1

Di seguito l'esplicita indicazione che la garanzia interviene per tutti quegli eventuali danni che la garanzia della Toyota non coprirebbe perchè legati all'installazione dell'impianto:

st90j7k.jpg

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Interessante. Una curiosità: e in caso di guasto all'estero? C'è qualche convenzione per la garanzia?

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Confermato quello che risultava dal mio documento di garanzia con i dati dell'auto: 3 anni di garanzia su impianto e su tutto ciò che Toyota non coprirebbe, come da post precedente, a km illimitati.

Il che è significativo, visto che una sola di quelle voci costerebbe un pacco di soldi.

C'è da dire che approfondendomi su cosa fanno oggi le centraline degli impianti piu sofisitcati, inizio a capire il perchè di tanta sicurezza....

La garanzia e l'assistenza stradale gratuita vale per tutta la UE, San Marino e Stato vaticano, con numero telefonico dedicato.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ottimo topic per confrontarlo con il mio sulla delta ecochic. ;)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

L'impianto:

Una descrizione accurata dell'impianto può essere trovata qui in questa presentazione:

http://www.romanoautogas.eu/images/Romano%20ECU_LCB1.pdf

Già dallo sheet si può dedurre l'alta interattività tra la centralina dell'impianto e la centralina originale Toyota, sulla quale prende il comando la centralina del gas propinandogli parametri ad hoc per ottenere la miglior combustione del gas.

Le prove sperimentali per l'ottimizzazione sono state fatte sull'esemplare prototipo del rivenditore di Monza di Romano, in modo che l'impianto che mi è stato montato ha funzionato impeccabilmente già dal primo momento in cui l'ho ritirata.

Ho fatto pochi km, ma l'impressione è che i continui spegnimenti del termico, ad ogni sollevamento piede dell'acceleratore, e relativa riaccensione, siano ancora più morbidi e inavvertibili dell'originale a benzina! Sono molto soddisfatto, se solo penso ai diversi impianti a gas che ho fatto nel passato...

Le riaccensioni in marcia e accensioni da fermo, se la temp. acqua è superiore a 28° sono tutte a gas e basta.

L'impianto è ovviamente dotato di micro-iniettate che intervengono a date combinazioni di RPM-Carico motore-Tempo di iniezione, che corrispondono ai momenti di sforzo più gravoso.

Il serbatoio toroidale l'ho scelto di buona capacità, 630 x 180 mm da 41 lt, ma non più grande per non alzare il piano di carico. Risultato è che il pianale si è alzato di meno di 10 cm ed intorno al serbatoio possono essere posizionati crick, kit gonfiaggio, etc.. etc...

Nella foto non compare il doppio pianale rigido che ho lasciato in garage e che nella posizione alta rende il piano di carico a filo dei sedili abbattuti, annullando lo scalino che si vede in corrispondenza dei sedili abbattuti.

pdqptjc.jpg

uvh6h6B.jpg

Kp6lXcN.jpg

51woGIi.jpg?1

9jCvEPJ.jpg

--------------------------------------------------------

Botta di conti, da verificare:

Rapido calcolo convenienza stimato dal banner "prezzibenzina" di Autopareri di oggi:

benza = 1,738 Euro/lt ; Gpl = 0,725 Euro/lt (fatto oggi pieno a 0,664 Euro/lt a Napoli)

Aumento consumo comprensivo di accensioni a freddo e micro-iniezioni (variabile) = + 25%

A benza:

Mio consumo 6 mesi estivi = 3,95 lt/100km (Autonomia 660 km circa)

Presunto consumo invernale = 4,2 lt/100km

Media annuale = 4,1 lt/100km

Percorrenza annua = 28,000 km

Costo annuo benzina = 1995 Euro

Costo GPL = 1040 Euro

Risparmio all'anno = 954 Euro

Previsione di tenere l'auto da 5 a 10 anni, media 7-8

Costo registrazione valvole ogni 30,000km = Nessuno, punterie idrauliche a recupero automatico

Costo cambio filtro gassoso ogni 30,000 km = Nessuno, filtro mancante, iniettori speciali

Costo tagliandi controllo ogni 30,000 km = gratuiti da Romano, eventuale pulizia iniettori se sporchi.

Revisione bombola = ogni 10 anni

Nessun costo di manutenzione in teoria prevedibile.

Garanzia totale 3 anni a km illimitati su impianto e su particolari non coperti da Toyota

Costo impianto, IVA e tutto compreso, anche il collaudo e aggiornamento libretto = Euro 1000, a Napoli in fabbrica.

- - - - - - - - - - AGGIUNTA al messaggio già esistente - - - - - - - - - -

Ottimo topic per confrontarlo con il mio sulla delta ecochic. ;)

Cavolo Popy, ma quanto consuma la tua delta! :D

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Mi incuriosisce il fatto che non abbia il filtro GPL.

1000€ di impianto su 4L a ciclo Atkinson sono giusti per un impianto ad iniezione sequenziale gassosa e fasata.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

La mancanza del filtro incuriosiva anche me, anche perchè è un oggetto che costa poco e cambiarlo periodicamente non era certo un gran costo. Ma una foto recente di una nostra Auris 2010 ibrida a GPL della marca EMER con 60,000 km sul groppone e il filtro pulito come nuovo di pacca mi aveva fatto pensare che forsea poco serviva. A domanda Romano mi ha detto che quel filtro da solo fastidio ai flussi, e se per caso cattura qualcosa manda a pallino la regolarità di marcia e i clienti iniziano a farsi le paranoie, e quindi loro hanno sviluppato degli iniettori robusti alla sporco e con geometria che permette in pochi istanti di smontarli e ripulirli.

Non ho ben capito il tuo commento sul costo dell'impianto, io ancora non ci credo rispetto ai prezzi che ho visto in nord-Italia.... anzi a dirla tutta, in zona lombarda a dei nostri iscritti, per lo stesso impianto Romano , hanno chiesto esattamente il doppio...

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Preciso meglio la storia dei filtri.

di filtri ce ne sono di due tipi in un impianto gpl. Uno in corrispondenza dell'uscita del serbatoio, che filtra le schifezze del GPL ancora liquido, e che c'è anche nell'impianto Romano, ci mancherebbe, e l'altro è un secondo filtro per la fase gassosa dopo l'espansione, giusto prima di entrare negli iniettori. Quello che Romano ha abolito è quello della fase gassosa, non è che l'impianto non ha filtri.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ciao, sono di Napoli e molto interessato alla tua trasformazione. È possibile fare lo stesso con il Metano? È disponibile un kit della Romano con la stessa garanzia del tuo?

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

iao burocrate, di che auto parli? Questa è un'ibrida elettrica e c'è qualche problema omologativo in più, ma se hai un'auto normale a benzina non c'è problema. Per ora a metano per auto ibride non c'è possibilità con Romano, se no lo avrei fatto anch'io.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da marcolino1969
      In sostituzione della Ford Fiesta ecco la mia nuova (presa usata di 12 mesi) vettura per lavoro e svago.
      Renault Megane IV allestimento Intens, motore 1.5 dci da 110cv con cambio a 6 rapporti manuale.
       
      Km percorsi dall'acquisto, 2200
       
       
       
      ESTERNI: 8
      Linea  elegante e riuscita, cerchi da 17 pollici sembrano perfetti per questo allestimento
       
      INTERNI: 9
      Di qualità sia al tatto che di sostanza, belli da vedere. ottimo lavoro.
       
      POSTO GUIDA:8.5
      Spazioso, ben realizzato tutto sotto controllo, vettura molto confortevole e dotata di ogni tipo di regolazione, manuale.
       
      PLANCIA E COMANDI:9.0
      Strumentazione in parte digitale  ben realizzata. si può configurare a piacimento, ottima la visibilità in ogni condizione
      Freno a mano classico , al centro della plancia rlink 2 di notevole dimensione e pieno di funzioni.
       
      ABITABILITA' 8.5
      molto buona, comoda anche in 5
       
      BAGAGLIAIO 8.5
      nella norma per forma e capienza.
       
      ACCESSORI 8.
      tutto quello che serve è già di serie, volendo si posso aggiungere molte dotazioni di sicurezza aggiuntive.
       
      COMFORT:9.0
      notevole , classico assetto alla francese, rollio eccessivo in caso di guida sportiva ma confort davvero ad ottimi livelli. perfetta per lunghi viaggi.
       
      MOTORE:8
      Potente il giusto, ricco di coppia sotto e più fiacco dopo i 3900 giri, nel complesso adatto alla vettura.
      ACCELERAZIONE 8
      Nella norma siamo circa sui 10.5 s per raggiungere i 100 km ora.
       
      RIPRESA 8.0
      Nonostante la coppia non esagerata ed i rapporti lunghi riprende anche da bassa velocità senza troppe esitazioni e senza obbligare, sempre alla scalata.
      CAMBIO 9
      Classico , 6 marce manuale, rapporti studiati per il contenimento dei consumi, innesti morbidissimi, qualche esitazione nello stacco della frizione, non troppo pesante.
      STERZO 8
      preciso e abbastanza diretto, manca solo di un poco di corposità e durezza ad alta velocità, avrei preferito un settaggio , almeno in configurazione sport piu pieno e duro dello sterzo.
      FRENI:8
      Adeguati alla vettura, nulla di esagerato. il beccheggio elevato tende a far serpeggiare leggermente la coda in caso di frenate secche e brusche.
      TENUTA DI STRADA/STABILITA’ 8.o
      sicura e piacevole, come detto si poteva leggermente ridurre la corsa in estensione degli ammortizzatori, fin troppo votati al confort e meno alla guida sportiva o allegra.
      CONSUMO:10
      esageratamente bassi, la vettura da me posseduta e provata che consuma meno in assoluto, i 23-23 al litro di media sono alla portata stando attenti, i 19 la media anche allegri.
      IN CONCLUSIONE:8.5
      Ben fatta dentro e piacevole di linea, dotata di una buona elettronica di bordo e con consumi irrisori. se cercate una macchina comoda che consuma poco, Megane è perfetta-
       

    • Da AngeloUPuglis
      Cari amici del forum, dopo anni di stallo in cui ho guidato utilitarie e conservato le altre SAAB in garage, ho finalmente potuto acquistare l'auto più potente che abbia mai avuto: Una SAAB 9-5 2.3TS Aero del 2002.
      Il tutto inizia con una battuta provocatoria da parte di un tizio che, vedendomi alla guida di una Mercedes E Klasse ( lavoro come NCC ) mi dice: sai che non ci stai male li dentro? Al che io gli ho risposto: eh non hai tutti i torti, una berlina comoda adesso ci starebbe proprio bene con il nuovo lavoro, e siccome il sottoscritto ha sempre un debole per SAAB, non ci pensa due volte a sfogliare autoscout ed a scovare una SAAB del 2002 inserzionata a 2500 euro.
      Giro di chiamate, ecc ecc, praticamente si parte da Alberobello per Rimini e si chiude l'auto per 2100 euro che però diventano 3100 causa passaggio di proprietà di 1030 euro.
       
      L'auto si presenta in buone condizioni, unico proprietario del 1945 ( non è la solita barzelletta, è quanto riportato dalla c.d.c. ) che ho chiamato e mi ha assicurato la sanità del veicolo, dicendomi di averla venduta per passare ad una Tata Mahindra...
      Esteticamente troviamo un auto molto larga e bassa, cerchi da 17 con misura 225/45 ( nessuna altra opzione a libretto ), che non lascia trasparire le prestazioni del motore. 
      Gli interni sono tipici SAAB: cruscotto di ispirazione aeronautica, comandi ben disposti, alcuni dei quali replicati sul volante. I sedili sono comodissimi e con ampie regolazioni. 
      Alla guida ci si accorge subito di quanto, nonostante l'auto monti un assetto ribassato, barre antirollio ( di serie solo su Aero ) e cerchi da 17 con spalla 45, sia eccellente il filtraggio delle asperità; vi assicuro che è molto meno rigida della Mercedes E220CDI anch'essa con i 17 e spalla 45, che guido per lavoro. Posso dire che come comfort sia seconda solo alla Citroen C5; nonostante questo aspetto la vettura tra le curve è sempre molto piatta e rolla pochissimo ( incredibile ) ma sulla tenuta di strada adesso aprirò una parentesi più ampia.
      Sia ben chiaro, scordiamoci di guidare sportivamente questa 9-5 Aero nel misto stretto, perchè il peso del 2.3 ed il passo lungo, specie nelle rotonde e nelle curve strette, aiutano pochissimo. L'auto soffre di non poco sottosterzo, accentuato da un posteriore saldissimo all'asfalto che rende impossibile qualunque sovrasterzo in ingresso. La situazione si capovolge nel misto veloce e nei curvoni autostradali: Mamma mia è incollata all'asfalto. Sembra seguire il principio delle F1 ( con le dovute proporzioni sia ben chiaro ) che nelle curve lente sono impacciate ma nelle curve veloci non temono rivali. Il sovrasterzo è una cosa impossibile da innescare con questa Aero, il sottosterzo è presente, appunto, in inserimento nelle curve lente ma stranamente in accelerazione, nonostante la mancanza di un autobloccante, il sottosterzo è meno marcato di quanto ci si aspetti. 
      La frenata è eccezionale, impianto privo di ogni sintomo di fading, pedale ben modulabile.
      Il cambio è un 5 marce così distribuite ( 1a 60- 2a 100- 3a 155- 4a 210 - 5a 260 ), la cui manovrabilità è molto efficace e che si impunta solo in caso di cambiate iperveloci. Promosso.
      Ora parliamo del motore, la chicca di questa vettura: E' siglato B235R, è il 2.3t da 250cv e 350nm di coppia a 1900 giri ( si a 1900 giri, roba da moderni 2000cc turbodiesel, e stiamo parlando di un turbo benzina del 2002 ). E' un'unità molto ben sfruttabile che sembra perfetta per la 9-5; l'erogazione è lineare già dai 1000 giri per poi cambiare temperamento a partire dai 2500 giri, fino a sfoderare cattiveria dai 5000 giri ( sembra un Vtec quasi per come cambia dai 5000 giri ) ed allungare fino a 6000 giri. Le prestazioni sono di tutto rispetto: 0 100 km/h in 7 secondi ( non è un tempone ma dovete considerare che 1a e 2a hanno coppia limitata, infatti in 3a attacca al sedile come fosse in 2a marcia. 
      Velocità massima di 250 km/h effettivi limitata elettronicamente, indicati dallo strumento 260 km/h.
      Ora il tasto dolente? I consumi? Macchè: mi aspettavo di fare i 7 a litro ed invece, piacevole sorpresa, consuma circa 12 km/l ( 10 km/l in città ) fino a toccare i 16 km/l a 90km/h di cruise.
      Agevolo foto
       
       
       





    • Da marcolino1969
      Altro test eseguito.
      km percorsi nel test circa 380 km
       
      Vettura Seat Leon 2.0 tsi Cupra ST 4x4 300cv
      ESTERNI: 7.5
      allestimento Cupra manca secondo me di un filo di cattiveria, troppo simile alla Fr, scarichi posteriori sdoppiati cattivi.
       
      INTERNI: 8
      Ben fatti cattivi il giusto, ma anche qua si poteva osare di più. materiali buoni e ottimi pannelli porte specifici alcantara.
       
      POSTO GUIDA:8.5
      ampio e spazioso, ben realizzato tutto sotto controllo, ottimo lavoro.
       
      PLANCIA E COMANDI:9.5
      Colpo d'occhio notevole, nuova strumentazione totalmente digitale spettacolare e molto ben realizzata. si può configurare a piacimento, ottima visibilità anche di giorno.
      Comandi ben posizionati e tutto a portata di mano, freno a mano elettronico, peccato.
       
       
      ABITABILITA' 8.5
       
      molto buona, comoda anche in 5
       
      BAGAGLIAIO:9
      ampio e sfruttabile come da famigliare classica.
       
      ACCESSORI 9
      di serie ben dotata ed ampiamente personalizzabile
       
      COMFORT:9.5
      notevole se si considera il modello e la sua sportività e quasi assurdo quando sia comoda e silenziosa volendo.
      sospensioni a controllo elettronico sono davvero valide ed utili.
       
      MOTORE:9
      Potente, 300cv non sono pochi per un 2000cc, pieno sotto e dotato di un buon allungo, se vogliamo fare i pignoli in alto manca un filo di allungo , ma poco poco.
      ACCELERAZIONE 10
      Assurda vuoi la potenza in gioco, il peso non troppo elevato e la trazione 4drive unita al buon dsg se si affonda ci si sente spinti in avanti senza sosta come da una catapulta.
       
      RIPRESA 9
      puoi affondare in qualsiasi marcia che la Cupra riprenderà con prontezza e velocità anche senza affondare a fondo e scalare marcia.
      CAMBIO 9
      Classico dsg, privo in questa versione di scoppi in cambiata (peccato) ma molto azzeccato come scelta dei rapporti e velocità d'inserimento (buona) e ancor meglio in scalata (9.5)
      STERZO 9
      perfetto per il tipo di vettura, preciso e pronto ,poche le reazioni allo sterzo, 
      FRENI:9.5
      Potenti e sempre pronti, se pestate forte le gomme faticano non poco e bloccano a tratti. volendo pacchetto performance con freni migliori e gomme al top, consigliato se si vuole andare in pista.
      TENUTA DI STRADA/STABILITA’ 9.5
      Talmente sicura e piantata per terra che pare andare piano....difficile trovare i limiti della vettura per strada. davvero spettacolare tenuta e reattività nonostante la coda.
      CONSUMO:6.5
      se volete fa i 12...ma lo volete? io no.
      IN CONCLUSIONE:
      Credo la migliore della categoria se si vogliono potenza, spazio, trazione prestazioni e prezzo sotto i 40.000 euro reali. Unico appunto lo scarico dalla sonorità troppo urbana per il tipo di vettura.
      Marcolino
      https://www.youtube.com/watch?v=f14FGPnXYHg

×