Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

RVC, ti va a tempo perso di aprire un topic e spiegare a chi come me non ne da nulla, come funziona il modello finanziario di Tesla?

Mi pare di capire che sia diversissimo dagli altri, ma non ho capito in che senso..

Share this post


Link to post
Share on other sites
RVC, ti va a tempo perso di aprire un topic e spiegare a chi come me non ne da nulla, come funziona il modello finanziario di Tesla?

Mi pare di capire che sia diversissimo dagli altri, ma non ho capito in che senso..

Penso che sarebbe una copia di quanto gia ampiamente disponibile in rete. In soldoni, Tesla punta a controllare tutto il ciclo di sviluppo, produzione in-house (incluso le batterie), e di vendere direttamente al clinete finale, senza intermediari. Fino ad ora, non fanno profitti e vendono anche grazie al fatto che alcuni stati americani offrono incentivi per i mezzi elettrici, o che paesi come l'Olanda tassano talmente tanto le macchine "inquinanti" (sia alla vendita che poi mensilmente), che il costo finale din una A7+tasse puo allegarmente superare quello din una Tesla.

Fino ad ora Tesla ha fatto essenzialmente un meraviglioso "proof of concept", dove ha provato che si possono fare prodotti elettrici altamente desiderabili, con grandissime prestazioni, comfort, belle linee e interni "di lusso", senza chiedere sacrifici al cliente, anzi, stracciando anche mezzi della migliore concorrenza sotto molti punti di vista. Hanno provato che la gentre e' disposta quindi ad abbandonare senza problemi i mezzi a combustione, ma per raggiungere le masse, anche senza incentivi, devono ridurre i costi e i prezzi di vendita.

Per raggiungere breakeven e profitto stanno quindi realizzano una fabbrica gigantesca, tutta autosufficiente, per la produzione autonoma di batterie innovative: abbattere prezzi, controllare la produzione delle batterie, espandere il portfolio di prodotti aggiungendo mezzi al di sotto della soglia psicologica dei $30k, e abbattere il prezzo di vendita togliendo di mezzo gli intermediari (concessionari): questa e' la seconda fase della loro scommessa, che completerebbe il loro modello.

La macchina la puoi vedere in giro (showroom, temporary stores, ecc) e te la compri online e online puoi seguire passo a passo ogni momento della sua produzione e consegna (come su amazon, per dire). Gli aggiornamenti sono in push direttamente alla macchina, non devi portarla in concessionaria per i reflash. Insoma, una roba diversa da quello che esiste oggi. Un modello automotive 2.0. Invece di mille pezzi che sbattacchinao, sbuffano, tirano e mollano dentro al motore, ci sono dei semplici motori elettrici: pochissimi pezzi, efficienze elevatissime, stremlininig della logistica, riduzione drastica di stoccaggio ricambi, riduzione incidenza difettuosita', semplificazione processi e costi di servizio...pensa un po' a tutte queste cose che seguono la produzione e il servizio di un mezzo lungo la sua vita, e' un effetto virtuoso a catena che dal punto di vista economico ha tutto il senso del mondo. Nessuno l'ha fatto perche' nessuno e' mai riuscito ad eseguire come Musk ha fatto, e non per niente qusto e' un genio visionario che con la stessa disinvoltura ha lanciato un servizio spaziale ed ha vinto appalti dalla nasa per riforniure la stazione spaziale (per ora solo quello). I player tradizionali quanti decenni buttano via per disegnare e produrre un vettore spaziale? La Arianne Space perde soldi da decenni, quando e' nata!

Dove TESLA puo' sconvolgere tutto e' che se domani il cliente si svegliasse e decidesse cha la tesla da 30K e' il nuovo iPhone...beh, ci sarebbero un bel po di "Nokia" in giro che diventerebbero istantaneamente dei dinosauri in via di estinzione. Fai conto che per una FCA/GM/Ecc non sarebe cosi facile rincorrere la Tesla: queste grosse corporation dovrebbero investire pesantemente in sviluppo di questi nuovi prodotti, ma allo stesso tempo dovrebbero continuare ad investire nei loro prodotti esistenti e legacy (recall, servizi, class action ormai all'ordine del giorno, pezzi di ricambio, stoccaggio, servizio: tutti soldi sottratti al lancio di un nuovo modello di business). La Apple va dietro a questa strada partendo da un foglio bianco, come ha fatto Musk, ma con ancora piu' miliardi disponibili ed una capacita' di intercettare (o creare) la domanda futura del consumatore che le case automobilistiche non hanno, specialmente in un futuro molto prossimo che prevede macchine sempre piu' commodity e meri veicoli di "tecnologia".

Senza contare il fatto che Gm, FCA dovrebbero essere altrettanto brillanti e geniali ad eseguire con la stessa maestria cio' che Musk ha fatto un pochissimo tempo: questo si e' fatto una macchina 100% in alluminio(!) partendo da zero (cosa che in Jaguar-LR, che sono i piu' avanti fra i "tradizionali", ci hanno messo decenni per sviluppare come si deve), con una linea bella, tech al top, prestazioni da capogiro, ecc, ecc, ecc: riuscirebbe una FCA con la mole "burocratica" che si porta dietro a fare altrettanto, in cosi poco tempo? Boh, io ho seri dubbi, sopratutto considerando il debito che si porta dietro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277

In poche parole stanno adottando un sistema di organizzazione aziendale, che tutte le altre industrie (dalle automobili ai cellulari) hanno abbandonato settant'anni fa, poiché specializzarsi nel proprio prodotto e rivolgersi a fornitori altrettanto specializzati nel loro, consente di ottenere maggiori economie di scala e prodotti migliori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tony, non è mica colpa mia se ti sei sbagliato e hai fatto ingegneria meccanica, invece di ingegneria elettrica! :D si scherza naturalmente.

Io ho fatto autoveicolo, quindi anche la Tesla non mi creerebbe problemi (dato esame apposito, ci ho anche sviluppato il progetto per l'esame di abilitazione sulle propulsioni alternative) ;)

È che continuo a nutrire forti dubbi - lato utente, non laro costruttore - Sull'elettrico diffuso per il privato.

Ma perché io sono ancora più estremo...ovvero....pensare alla mobilità il più possibile in modo che NON abbisogni di comprarmi un'auto privata.

Due settimane fa son andato da casa mia a Eurodisney praticamente senza fare più di 400m a piedi, e tutto con mezzi TPL :lol: ...è quello da potenziare a mio avviso.

Ma interessa poco perché appunto il TPL lo prendono le persone normali e non gli ex-acquirenti di Maserati-Mercedes ET similia ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per pura curiosità accademica mi piacerebbe vedere l'autonomia reale di un modello più leggero e con motori dalle potenze umane. Ad occhio l'autonomia non diventa granché lontana da quella dei modelli mainstream :) oppure, a scelta, le ricariche si abbreviano significativamente.

Al momento un modello così non può essere venduto perché costerebbe troppo, ma mi piacerebbe capire quali sono le possibilità tecniche attuali, applicate più verso la fruibilità che la potenza "dimostrativa".

- - - - - - - - - - AGGIUNTA al messaggio già esistente - - - - - - - - - -

In poche parole stanno adottando un sistema di organizzazione aziendale, che tutte le altre industrie (dalle automobili ai cellulari) hanno abbandonato settant'anni fa, poiché specializzarsi nel proprio prodotto e rivolgersi a fornitori altrettanto specializzati nel loro, consente di ottenere maggiori economie di scala e prodotti migliori.

Non è che abbiano adottato un in house integrale, eh :) la sola S contiene una bella serie di pezzi di origine Mercedes... l'in house lo fanno sulle parti critiche per il loro business. Un pezzo di plastica per fare un interruttore te lo fa chiunque e lo cambi quasi nell'immediato; se la produzione di batterie ha un intoppo sono fottuti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono dell'idea che Tesla è molto vicina a rivoluzionare il mondo, già ora stanno facendo un auto incredibile, con un autonomia sufficiente per tutti, viaggiatori a parte.

Ci sono paesi (come olanda e svezia) che incentivano l'acquisto di una testa, quindi da alcune parti è già quasi "l'auto perfetta" IMHO, ma sono curiosissimo di vedere cosa succederà dal 2020, so che in america c'è stata quasi un ressa trà gli stati per poter "ospitare" questa gigafabbrica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ho vista a Lecco e non mi impressionato per nulla. Ok la linea ma le plastiche, esterne ed interne (viste da fuori) , non mi son sembrate granché, certo non paragonabile ad un auto da 70000€ tradizionale.

Per Rvc, mi piacerebbe sapere come farebbero a produrre anche solo 1 milione di veicoli all'anno! L'industria automobilistica non è nata dall'oggi al domani e non morirà così in fretta, avrà tutto il tempo di adeguarsi e cavalcare eventuali cambiamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'ho vista a Lecco e non mi impressionato per nulla. Ok la linea ma le plastiche, esterne ed interne (viste da fuori) , non mi son sembrate granché, certo non paragonabile ad un auto da 70000€ tradizionale.

Per Rvc, mi piacerebbe sapere come farebbero a produrre anche solo 1 milione di veicoli all'anno! L'industria automobilistica non è nata dall'oggi al domani e non morirà così in fretta, avrà tutto il tempo di adeguarsi e cavalcare eventuali cambiamenti.

Tesla da sola no (anche se Musk ha dichiarato di volerne produrre 0,5mil/anno entro breve e "alcuni milioni di macchine entro il 2025", cioè a valle dell'apertura della gigafactory per le batterie), ma se si attaccano anche Apple e Google qualche grattacapo possono crearlo. Poi nei paesi emergenti o poveri le macchine normali continuerebbero ad esistere comunque anche in uno scenario "catastrofico", ma li i cinesi avanzano a piè sospinto e metteranno sempre più sotto pressione i produttori occidentali.

Anche Nokia esisteva da molto, era leader indiscusso...eppure è morta in meno di dieci anni. Per vedere la fragilità di produttori di auto tradizionali (che campano su margini del 4-5%), basta vedere cosa è successo a Renault, PSA, Volvo, Saab...per non parlare di General Motors o la stessa Chrysler (o la Fiat da bancarotta pre-Marchionne!)

Certo, dipenderebbe da molti fattori, non è che TUTTI sparirebbero, ma sicuramente molti dovranno adattare il loro business e non tutti sarebbero in grado di sopravvivere. Guadagni il 5%, hai debiti a manetta...bastano un paio di prodotti cannati alla Stilo e sei subito sotto, o una mega causa pluri miliardaria per roba che nemmeno ti aspettavi...e tutto ciò senza contare le crisi economiche (cicliche comunque), o gli investimenti pluri-miliardari aggiuntivi che sarebbero necessari per sviluppare i nuovi prodotti anti-Tesla.

Mai dire mai insomma, il settore Automotive è molto competitivo, molto fragile e molto impegnativo dal punto di vista dei capitali. E questo adesso, in futuro lo sarà in misura sempre maggiore (infatti Marchionne cerca già un'altro partner per spalmare gli impegni di capitale su più unità)

Edited by RVC

Share this post


Link to post
Share on other sites

Musk è un genio visionario, anche il concetto di business (si show-room di proprietà, no concessionari affiliàti, vendita diretta) è avanti, o almeno allineato al 2015.

Vediamo che succede, ma secondo me siamo davanti al futuro, ed il rischio che le grandi di Detroit o europee diventeranno dei dinosauri è forte.

Insomma Apple Nokia insegna. Mai sottovalutare il progresso ed il genio di imprenditori visionari.

VediMo che succede...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Musk è un genio visionario, anche il concetto di business (si show-room di proprietà, no concessionari affiliàti, vendita diretta) è avanti, o almeno allineato al 2015.

Vediamo che succede, ma secondo me siamo davanti al futuro, ed il rischio che le grandi di Detroit o europee diventeranno dei dinosauri è forte.

Insomma Apple Nokia insegna. Mai sottovalutare il progresso ed il genio di imprenditori visionari.

VediMo che succede...

E chissà Sergio che mossa giocherà....

(Non credo proprio che rimarrà fermo a guardare)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By A.Masera
      Primo teaser ufficiale del pick-up Tesla in arrivo nel 2021.
      Presentazione prevista per il 21 novembre.
       
      Le specifiche finora dichiarate sono le seguenti:
       
      Capacità di carico superiori al Ford F150 Prestazioni superiori rispetto alla Porsche 911 base Autonomia tra i 650 e gli 800 km Top di gamma con configurazione dual motor in grado di trainare -uditeudite- fino a 136 tonnellate di carico. Design futuristico Prezzo a partire dai 50.000 $
       
       
    • By Maxwell61
      Prosegue la marcia Tesla verso la guida autonoma (FSD) con i beta tester (clienti selezionati) della versione software V10 in imminente rilascio, quindi forse è il caso di parlarne. 
       
      Il presupposto per il FSD è che le auto siano dotato nel nuovo hardware potentissimo TESLA HW3, che sostituisce il meglio che NVIDIA aveva da offrire, non sufficiente, e progettato e prodotto ora in casa da Tesla. Il nuovo hardware Tesla HW3 è 21 volte più potente. Ad i clienti che avevano pagato per il FSD come opzione, viene sostituito tutto l'hardware dell'elettronica dell'auto senza costi (in officina ovviamente). Sostituzioni ora appena iniziate, ma riguardano soprattutto le Model S/X, in quanto le Model 3 ce l'hanno già in pancia da aprile.
       
      https://cleantechnica.com/2019/09/11/tesla-installs-first-customer-upgrade-to-full-self-driving-hardware-3/
       
      Il nuovo hardware centro di HW3, presentato a giugno, 2 processori per la ridondanza:
       

       

       
      Articolo completissimo che spiega le prestazioni e il funzionamento di questo hardware, attualmente disponibile sul mercato solo a Tesla.
       
      https://cleantechnica.com/2019/06/15/teslas-new-hw3-self-driving-computer-its-a-beast-cleantechnica-deep-dive/
       
      Le incredibili prestazioni di questo hardware hanno costretto NVIDIA a complimentarsi pubblicamente con Tesla, ma anche a difendersi dicendo che anche loro hanno un hardware così veloce. Il problema, ben spiegato da CleanTechnica, è che il collo di bottiglia del loro hardware non consente minimamente di sfruttarlo. Il problema risiede nel fatto che NVIDIA è costretta a fare hardware per uso generico mentre questo Tesla ha come specifico obiettivo l'eleborazione video delle 12 telecamere dell'auto, per la guida autonoma. Tutta Nvidia  
       
       
      Detto questo, l'HARDWARE 4 è in preparazione, l'articolo fa qualche ipotesi.
       
      Video demo da Tesla Inc.:
       
       
      La presentazione completa di FSD e processore al Tesla Autonomy Day di aprile:
       
       
      Il sistema di Summon per il recupero dal parcheggio è ora evoluto in modo sostanziale col nuovo hardware, ora si chiama ENHANCED SUMMON, ecco un video di prove varie di privati:
       
      https://youtu.be/ebii6acduRY
       
      Il sistema è in elaborazione continua, anche usando l'enorme massa di dati restituita in automatico da tutte le Tesla, forse la cosa più preziosa e unica per lo sviluppo della tecnologia di guida autonoma, e quindi soggetto ad aggiornamenti e miglioramenti, in alcuni casi integrazioni, via OTA e senza limite di tempo futuro. Un concetto realmente innovativo, a due vie.
       
       
       
    • By Maxwell61
      Con l'annuncio di Tesla Shangai di inizio consegne a Marzo 2020 degli ordini Model 3 in Cina fatti ora, qualche foto e notizia di questa grossa fabbrica, costruita a tempo di record lavorando 24hr/7gg, a partire da gennaio 2019, superando anche le aspettative di Musk. Investimento 2 miliardi di $.
       
      Una serie di droni e curiosi con videocamera stanno documentando fin da gennaio la costruzione di questa fabbrica. 
      Nell'ultima ripresa con drone, si è scoperto l'inizio di un altro grosso edificio alle spalle della fabbrica, di cui non si sapeva nulla. Al 12 settembre:
       
       
      Un paragone con le altre fabbriche Tesla, dove Freemont era in realtà la fabbrica Nummi di Toyota. In giallo le espansioni massime previste e possibili.
       

       
      Le uniche foto ufficiali (sfocate) provenienti da Tesla erano queste, che dimostravano l'installazione delle macchine all'interno, a fine luglio:
       
      https://electrek.co/2019/07/24/tesla-first-pictures-inside-gigafactory-3/
       
      Quella che sembra una nuova pressa enorme forse in realzione a un brevetto recente Tesla:
       

       
      https://electrek.co/2019/07/24/tesla-first-pictures-inside-gigafactory-3/

       
      Le foto trapelate in agosto con le scocche per la calibrazione dei macchinari (linee incomplete):
       
      https://twitter.com/KelvinYang7/status/1165981688117235714/photo/1?ref_src=twsrc^tfw|twcamp^tweetembed|twterm^1165981688117235714&ref_url=https%3A%2F%2Finsideevs.com%2Fnews%2F367172%2Ftesla-gigafactory-3-leaks-model-3-preparations%2F
       

       
      La prima pre-serie prodotta in Cina mostrata al convegno sull'Intellegienza artificiale in Cina:
       

       
      https://insideevs.com/news/367744/tesla-shows-first-model-3-made-china/
       
      Certificati governativi e ispezioni per l'avvio di produzione, appena ottenuti:
       
      https://electrek.co/2019/08/20/tesla-gigafactory-3-official-govt-certificate/
      https://electrek.co/2019/09/17/tesla-gigafactory-3-passes-inspection-neede-production/
       
      L'annuncio di Tesla Shangai delle prime consegne a marzo 2020 e la lista dei prezzi:
       
      https://insideevs.com/news/368029/tesla-model-3-deliveries-gf3-march/
       
      Previsto inizio produzione per fine anno, 3000 auto/settimana per 150,000 auto/anno inizialmente, fino a 500,000. Verrà prodotta qui anche Model Y.
       
      Al contrario che in USA, in questa fabbrica verrano prodotte anche le batterie/pacchi batteria. Foto spia di una batteria incompleta di preproduzione. Non si sa chi saranno i fornitori delle celle, ma pare non Panasonic ma LG e CATL:
       
       
      https://www.teslarati.com/tesla-model-3-china-battery-gigafactory-3-interior-pics-leaked/
       
       
       
       
       
       
       
       
       
       
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.