Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Martin Venator

Naviglio combattente maggiore - thread unico

Recommended Posts

soprattutto è il tempo di allestimento che è ormai biblico, tra sistemi e sottosistemi da montare, collaudare etc.

Dal varo alla piena operatività viaggiano da 5 a 10 anni.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quel rendering è alquanto differente dal design reale. Comunque le specifiche finali dovrebbero essere: dimensioni 183 metri di lunghezza, 22 di larghezza, 8 di pescaggio. 12500 tonnellate di dislocamento a pc. Armamento missilistico di 128 lanciatori multifunzionali. 32 nodi di velocità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Martin Venator dice:

Per dire. 

 

d332fd36beeb12809de08b13e4fc2faef86c12bc

Carta che peraltro sottostima parecchio la consistenza della flotta: vi sono riportati 12 caccia classe 052D e 24 fregate classe 054A ma giusto la settimana scorsa hanno varato il tredicesimo e il venticinquesimo esemplare delle rispettive classi che per fine decennio dovrebbero arrivare a 18 e 32 esemplari

Share this post


Link to post
Share on other sites

c'è da dire che il numero delle navi, anche ben fatte, non rappresenta la forza su mare di una marina militare ( citofonare Regia Marina per chiarimenti ) .

Certo , pensando che fino a 20 anni fa parlavamo di una brown navy con velleità da green , direi che il salto è stato epocale . Ma bisogna vedere a livello di addestramento e smartness delle truppa ( che poi è il vero vantaggio della RN prima e della USN oggi )

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, stev66 dice:

...Ma bisogna vedere a livello di addestramento e smartness delle truppa ( che poi è il vero vantaggio della RN prima e della USN oggi )

 

 

Stesso vantaggio dei giapponesi alla fine del 1941.

Peccato che dopo c'era il vuoto.

 

In un conflitto ad alta densità, se non hai rimpiazzi all'altezza degli originali, sei fottuto.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Sandro dice:

 

Stesso vantaggio dei giapponesi alla fine del 1941.

Peccato che dopo c'era il vuoto.

 

In un conflitto ad alta densità, se non hai rimpiazzi all'altezza degli originali, sei fottuto.

 

Il discorso sarebbe più lungo, ma il problema fondamentale della IJN è stato prima la presunzione , poi l'incapacità a cambiare .

poi nel dopoguerra , per motivi ovvi e comprensibili , si è gettata la croce più sull'hardware ( come qualità e quantità ) sia proprio che altrui, che sul software ( equipaggi , ufficiali ed ammiragli ). Ma questo è un male comune ( ricitofonare RM per chiarimenti ).

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.