Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

elucevanlestell
 Share

Recommended Posts

ciao Maxwell, sono proprietario di un'Honda Insight del 2009, con ahimè già 155.000 Km. Grazie ai tuoi contributi mi sta stuzzicando l'idea della trsformazione a gpl. Ho contattato Romano a Pomigliano, mi hanno detto che hanno già fatto impianti per la mia auto.

La mia perplessità riguarda solo l'aspettativa di vita della mia auto, soprattutto delle batterie. Honda le garantisce 8 anni o 160.000 Km. Ora mi chiedo cosa succede se le batterie mi mollano? Poi un piccolo dettaglio tecnico: quanto ingombra il serbatoio? La mia auto non ha il ruotino...

Grazie anticipatamente

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 28
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao Raf!

Abbiamo già Insight a gas (io la consiglio usata, si trova a prezzi bassi)

Imho mettere l'impianto a Gas a 160 mila km riduce di molto la "convenienza".

Soprattutto considerando che entri nel periodo SENZA garanzia.

Certo che se farai 25 mila km/anno per altri 5 anni (senza problemi) , il discorso cambierebbe...

PS Per le misure del serbatoio toroidale devi darci una foto/rilievo misure del vano ruota

Link to comment
Share on other sites

La mia perplessità riguarda solo l'aspettativa di vita della mia auto, soprattutto delle batterie. Honda le garantisce 8 anni o 160.000 Km. Ora mi chiedo cosa succede se le batterie mi mollano? Poi un piccolo dettaglio tecnico: quanto ingombra il serbatoio? La mia auto non ha il ruotino...

Grazie anticipatamente

Purtroppo la durata della batteria c'entra poco con l'impianto a GPL, nel senso che se dovessi avere problemi di batteria, comunque se non la cambi l'auto è invendibile. Piuttosto mi informerei sul costo del ricambio.

Ho già visto Insight gplizzate a Rimini, ma non ricordo che volume di toroidale abbia. In ogni caso è di solito cosa che va visto dal vivo. Basta che hai una vasca per una ruota/ruotino anche se l'auto non ne è dotata. Prova a fare una foto, non ho idea di come è la situazione.

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo la durata della batteria c'entra poco con l'impianto a GPL, nel senso che se dovessi avere problemi di batteria, comunque se non la cambi l'auto è invendibile. Piuttosto mi informerei sul costo del ricambio.

Ho già visto Insight gplizzate a Rimini, ma non ricordo che volume di toroidale abbia. In ogni caso è di solito cosa che va visto dal vivo. Basta che hai una vasca per una ruota/ruotino anche se l'auto non ne è dotata. Prova a fare una foto, non ho idea di come è la situazione.

Grazie per le risposte. Purtroppo la mia auto ha poco mercato e non mantiene il valore nel tempo. L'idea del gpl mi è venuta anche perché la concessionaria seat l'ha valutata 3000€.....Vi chiedo un consiglio di massima, non considerando la vendibilita dell'auto. Comunque a breve andrò da romano gas per un esame tecnico

Link to comment
Share on other sites

Sulla fattibilità dell'installazione, dalle informazione che trovo in rete, sono abbastanza convinto. Vorrei capire meglio che capacità possa avere il serbatoio e le garanzie fornite dalla Casa. Poi, incrocio le dita e spero di tenere l'auto per altri 4/5 anni. Avrei voluto acquistare una Leon a metano, ma come dicevo, non certo pagandola 17.000 euro + la mia in permuta...

Link to comment
Share on other sites

Dalla foto che ti ho inviato puoi capire che ci stia un toroidale di buone dimensioni.

Prendi BENE le misure e fai le tue valutazioni (magari con del polistirolo...)

Circa le "garanzie" sappi che sono gestite da una società TERZA che non brilla per feedback

Imho stante il kilometraggio elevato della Insight e gli anni della batteria il vantaggio che avresti in 4 anni è ridotto.

E se ci fosse un problema all'auto sai quanto sia cara l'assistenza honda su alcuni particolari hitech

Link to comment
Share on other sites

si, ho visto le foto, mi sembra un bel serbatoio...

Scusa ma non è la stessa Romano Gas ad occuparsi dell'assistenza in garanzia? Poi, visto che, come detto, faccio circa 30.000 Km/anno il costo impianto, 1000 euro, lo dovrei recuperare già in un anno...Con il valore di mercato dell'auto, e non avendo al momento intenzione e disponibilità per cambiare macchina, se non sono sfortunato, dal secondo annuo ci guadagno.

Link to comment
Share on other sites

Certo, con 30 mila km/anno ti ripaghi in fretta l'impianto.

Restano, però, i km e gli anni della Insight (tra l'altro fuori garanzia)

No, non è Romano che "gestisce" la garanzia, ma una ditta "terza" (che , appunto, non brilla per feedback)

PS Spero si possano inserire i Link del nostro Forum:

http://www.hybrid-synergy.eu/showthread.php?tid=55571

(tra l'altro la ditta FAC è in liquidazione e Romano non fa piu' l'assicurazione)

Edited by 1happydream
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By Cole_90
      Honda, dato che c'era, ha presentato e:Prototype che anche se non lo ammettono è la variante BEV del nuovo HR-V.
      In realtà non hanno comunicato alcunché in merito e pertanto non si sa ancora se verrà commercializzato al di fuori della Cina.
       



       
      Honda Global
       
       
      secondo me migliora quanto visto su HR-V
    • By J-Gian
      In Europa la notizia è passata un po' in sordina visto che la novità è stata presentata sul modello americano Acura TLX 2015, ma si tratta di un interessante innovazione nell'ambito delle trasmissioni automatiche. Parliamo di un cambio adatto a modelli con motore trasversale, dotato di ben 8 rapporti selettivamente selezionati da 2 frizioni (DCT) ed un "extra" particolare, almeno per questa configurazione: il convertitore di coppia.
       
      Il convertitore di coppia è un elemento tutt'altro che nuovo nel mondo degli automatici. Si tratta di un organo idraulico che ha un ruolo fondamentale durante le partenze ed i cambi di marcia, in quanto permette di modulare il flusso di coppia tra motore e trasmissione in modo più dolce e continuativo, oltre che efficace (effetto "moltiplicatore di coppia") rispetto a quanto può fare una frizione.
      Non è quindi un caso se lo ritroviamo pressoché nella totalità dei cambi automatici con rotismi epicicloidali (la tipologia più diffusa) ed in buona parte delle trasmissioni CVT, spesso utilizzate in vetture orientali anche di piccole dimensioni.
       
      Il connubio "DCT+Convertitore" in ambito automobilistico invece è del tutto nuovo. Questa soluzione permette di sfruttare i vantaggi di entrambe le tecnologie, minimizzando i rispettivi punti deboli.
      La selezione dei rapporti tramite doppia frizione ad esempio, consente brillanti prestazioni grazie a tempi di commutazione teoricamente impercettibili. E giova pure dissipazioni meccaniche ridotte, con beneficio immediatamente riscontrabile nella riduzione dei consumi.
       
      Tuttavia i DCT, in certe fasi della guida manifestano delle carenze: in modo più o meno percettibile, possono presentare dei comportamenti poco gradevoli nelle partenze da fermi (e nei cambi di velocità tipici degli incolonnamenti) o nelle manovre di parcheggio. In queste circostanze infatti le frizioni devono essere modulate con precisione dal sistema di controllo, con scorrimenti che a lungo andare non giovano alla durata delle frizioni stesse.
       
      Ecco che il convertitore di coppia diventa un componente integrante, poiché viene fatto lavorare proprio nelle situazioni in cui un DCT si trova in difficoltà. Il convertitore rende più fluide e facili le manovre a bassa velocità (così le frizioni non hanno bisogno di scorrere) e viene poi escluso da un apposita frizione di blocco quando la sua azione diventerebbe deleteria per l'efficienza e le prestazioni, parliamo cioè di marcia a velocità costante o cambiate a velocità medio alte.
       
      Concludendo, si tratta di un cambio in grado di adeguarsi in modo dinamico alle condizioni di utilizzo e che mette assieme le caratteristiche delle 2 tipologie di trasmissione automatica attualmente più apprezzate. Il tutto a beneficio del confort, della facilità di guida, dei consumi, delle prestazioni e del feeling auto-guidatore.
       



       
       
      Autopareri J-G
       
       
      Riproduzione consentita previa citazione fonte con link a questo articolo e presente dicitura.
       
       
       
       
    • By sonicwp7
      Honda Vezel (JDM)
       










       


       



      2021 Honda HR-V Global Model Debuts With All-New Look Inside And Out 
       
       
       
       
      Press Release Debutto:
       
      Honda Italia
       
       
      Press Release Mercato Europeo:
       
      Honda Italia
       
       
      Topic Spy: ➡️ Honda HR-V III 2021 (Spy)
       
       
       
       
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.