Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Recommended Posts

show camper van per il ducato 8-)

  • Protagonista dell'evento tedesco il nuovo Show Camper Van performante e confortevole che si rivolge a una clientela sportiva, avventurosa e appassionata di viaggi fuori dai percorsi convenzionali.
  • Allestito su base camper Ducato, passo lungo con extrasbalzo e tetto alto, il 4x4 Expedition è realizzato in collaborazione con Tecnoform, azienda d'eccellenza per l'arredo di veicoli ricreazionali. Al progetto partecipano anche Dangel, per la trazione integrale e Olmedo per la personalizzazione della carrozzeria.
  • "Opening new roads": base preferita dei produttori camper e clienti per il segmento Camper Van, Fiat Professional punta a coinvolgere nuove fasce di clienti per ampliare un settore che oggi rappresenta oltre il 25% del mercato camper in Europa ed è in continua crescita.
  • Con lo Show Camper Van, esercizio di stile non destinato al commercio, Fiat Ducato si conferma la base di riferimento per i produttori di camper in Europa.

Lo Show Camper Van Fiat Ducato 4x4 Expedition sarà protagonista al Caravan Salon di Düsseldorf (Germania), la più importante manifestazione a livello mondiale dedicata al settore del caravanning e del turismo en plein air. Al prestigioso evento, che andrà in scena dal 28 agosto al 6 settembre, non poteva certo mancare Fiat Professional, forte della sua leadership europea di base camper nella categoria dei veicoli da trasformazione per il tempo libero. Lo Show Camper Van sarà esposto in anteprima a Dusseldorf, e a seguire anche nelle fiere di settore più importanti: a Parma (Italia), Le Bourget (Francia) e Birmingham (UK).

Con questo veicolo unico nel suo genere, il marchio Fiat Professional consolida l'apprezzato know-how e, al contempo, vuole aprire nuove strade nel segmento "Camper Van", che copre più del 25% del mercato camper in Europa. Basato sul best-seller Fiat Ducato base camper, nella configurazione a passo lungo con extrasbalzo e tetto alto, Fiat Ducato 4x4 Expedition si rivolge a un pubblico avventuroso, alla ricerca di un veicolo performante e agile negli spostamenti ma, al tempo stesso, capace di offrire uno spazio abitativo ampio e confortevole, merito anche dell'altezza interna maggiore rispetto al consueto, che permette di stare comodamente in piedi.

Un altro punto di forza del modello è l'impareggiabile comfort: guida di tipo "automobilistico", sicura e confortevole, grande visibilità e sedute comode.

Fiat Ducato 4x4 Expedition è equipaggiato con il 2.3 da 150 CV, propulsore best in class per efficienza ed emissioni, con sistema di iniezione Multijet II di ultima generazione e funzione "Gear Shift Indicator" di serie, che aiutano a ridurre ulteriormente i consumi. Questo motore, abbinato alla trazione integrale sviluppata da Dangel, rende agevoli anche i tracciati più impegnativi.

Esteticamente, lo Show Camper Van è caratterizzato da una verniciatura bicolore in due toni di grigio, un assetto rialzato e allargato e molti degli elementi che consentono di personalizzare la gamma Ducato camper, dallo skid-plate frontale ai fari con DRL a LED. Completano l'allestimento il verricello anteriore ed il tetto attrezzato con tutte le dotazioni per una vacanza fuori dai confini convenzionali e parzialmente calpestabile, per essere utilizzato come spazio outdoor a oltre due metri e mezzo da terra. Soluzioni tecniche che ne sottolineano la versatilità e il carattere deciso.

Partner d'eccellenza

Fiat Ducato 4x4 Expedition nasce dalla collaborazione con riconosciuti professionisti del settore: Tecnoform per l'allestimento interno, Olmedo per l'esterno e Dangel per la trazione 4x4.

Tecnoform è l'azienda leader per la fornitura di arredi interni per camper e yacht e nel settore dei mobili di lusso: integra materiali di qualità, competenze di progettazione, produzione efficiente e logistica sofisticata. Negli ultimi vent'anni, ha stabilito le tendenze di arredo in termini di stile, tecnologia e comfort per i veicoli da tempo libero, e con Fiat Ducato 4x4 Expedition festeggia il 50esimo anno di attività.

La progettazione degli interni, caratterizzata da linee pulite, mobili dalle forme essenziali e dall'utilizzo di materiali tecnologicamente avanzati, intende creare un'atmosfera "lounge" per offrire il massimo relax dopo una giornata intensa dedicata all'outdoor. In un ambiente dove l'eleganza si fonde con la praticità sia nelle soluzioni costruttive sia nell'impiego dei materiali, la tecnologia gioca un ruolo importante integrandosi con il design e trasmettendo un senso di comfort e accoglienza. Nello specifico, Tecnoform ha studiato un sistema d'illuminazione integrato nei componenti d'arredo, e per l'intrattenimento sono previsti un sistema audio di ultima generazione con diversi punti di diffusione sonora oltre a due televisioni a schermo piatto a scomparsa. In configurazione da viaggio, il raffinato comfort lascia spazio alla funzionalità. I piani di ogni mobile sono dotati di una sorta di "coperchio" che ne nasconde elegantemente il vero uso mettendo in risalto la razionalità costruttiva e la pulizia delle forme.

La Dangel, specialista in 4x4 da più di 35 anni, ha curato il sistema di trasmissione a quattro ruote motrici che caratterizza il nuovo Show Camper Van e ne esalta l'indole avventurosa e non convenzionale. Nel dettaglio, la trazione è integrale permanente, con giunto viscoso, abbinata a uno speciale assetto rialzato e pneumatici maggiorati, che permette di affrontare in piena sicurezza e fiducia qualsiasi tipo di percorso.

L'allestimento esterno è stato curato da Olmedo, azienda in cui manualità e inventiva s'incontrano per soddisfare le esigenze di una clientela quanto mai variegata. Le proposte di Olmedo, infatti, si propongono di migliorare le condizioni di trasporto attraverso allestimenti speciali per le esigenze più differenti, incluse quelle di persone con limitazioni motorie in modo da garantire la libertà di movimento in condizioni di massima comodità e sicurezza.

Opening new roads

Fiat Ducato 4x4 Expedition è stato allestito pensando a una clientela sensibile a uno stile di vita sportivo e avventuroso ma che non rinuncia al meglio dei contenuti tecnologici. Per questo motivo, l'allestimento prevede tablet holder con presa usb, Radio UconnectTM NAV touchscreen che include il sistema di navigazione, telecamera posteriore, fari con DRL a LED. Il Fiat Ducato base camper, estremamente eclettico, viene commercializzato in molti paesi nel mondo e ha vinto quest'anno il prestigioso Arctic Test.

Partendo da questi presupposti, il veicolo si propone di andare incontro a una nuova clientela e di aprire strade ancora non battute, suggerendo un utilizzo più estremo e versatile. Il Fiat Ducato camper può andare ovunque, ma desidera capire come accompagnare al meglio i propri utilizzatori. Vista l'importanza dell'evoluzione di questo nuovo segmento di clientela, oltre ai quotidiani riscontri ottenuti grazie al continuo contatto con camperisti e produttori camper, Fiat Professional ha ritenuto opportuno analizzare il mercato per anticipare nuove tendenze e rimanere sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza. Ecco perché i visitatori dello stand Fiat Professional saranno invitati a rispondere a un questionario in modo da raccogliere le loro aspettative dal punto di vista del prodotto e dei servizi per il segmento Camper Van. Si può rispondere alle stesse domande anche visitando il sitowww.fiatcamper.com.

Fiat Ducato: l'unica base che nasce per diventare camper

Da anni, ormai, le caratteristiche del Van Ducato si rivelano vincenti per i camperisti: forma squadrata e regolare del vano di carico, dove ogni centimetro è sfruttato in modo intelligente, per utilizzare tutto lo spazio per la vacanza. Fiat Ducato ha un ottimo diametro di sterzata per facilitare ogni tipo di manovra. La compattezza del frontale e della cabina consente uno sbalzo anteriore estremamente ridotto che favorisce la manovrabilità del veicolo e consente di ottimizzare lo spazio disponibile per la parte abitativa.

Un punto di forza del modello è infatti l'impareggiabile comfort: guida sicura e confortevole, grande visibilità, sedute comode di tipo "Captain Chair" con appoggiatesta integrati, volante regolabile e servosterzo idraulico. Infine, i numerosi dispositivi di sicurezza attiva e passiva permettono di viaggiare in tutta fiducia.

La base Ducato è leader di questo settore e chassis di riferimento per tutti i produttori di camper europei: negli ultimi dieci anni oltre 500.000 famiglie hanno scelto un camper su base Fiat Ducato godendo di vacanze all'insegna di assoluta serenità e fiducia. Forte di anni di esperienza, Fiat Professional offre una gamma unica di servizi dedicati a chi viaggia in camper su base Fiat Ducato, che permettono di prepararsi al viaggio, scambiare esperienze e, quando necessario, di intervenire ovunque e in tempi molto rapidi.

150827_Fiat-Professional_Ducato-4x4-Expedition_01.jpg

150827_Fiat-Professional_Ducato-4x4-Expedition_02.jpg

150827_Fiat-Professional_Ducato-4x4-Expedition_03.jpg

via Fiatprofessionalpress

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 20
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Mezzo STRAfigo.Ma, imho, è solo uno SHOW Camper-

All'interno del settore dei Camper VAN (mezzi economici che sostituiscono l'auto, detti anche Raptor...) non farà certo grandi numeri

Visto il costo ipotetico ben oltre i 50 mila euro un cliente si rivolge a ben altri mezzi molto piu' ampi e confortevoli (Profilato/Motorhome)

Avrà come target una SUPER nicchia VAN di appassionati che vogliono/vorrebbero andare OffRoad (ipotesi azzardatissima con un mezzo comunque enorme e pesantissimo...alla minima difficoltà resterebbe impantanato o toccherebbe col sottoscocca)

Certo che è bellissimo e qualcuno potrebbe acquistarlo anche SOLO per il suo look e le sue "potenzialità" (come avviene per alcuni Suv con cerchi da 20")

Fiat dimostra ancora una volta quanto siano bravi i suoi Designer

PS Ricordo che la versione "base" del motore MJet 2.0 con 115 CV NON è dotata di cambio a 6 rapporti, NON è dotata di Egr raffreddata ad Acqua, Non ha il servosterzo ad assistenza variabile, ed è solo 2000 di cilindrata. In piu' costa ben 1600 euro in piu' della concorrenza (Jumper) che ha le dotazione citate.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By AngeloUPugliis
      Buongiorno, ho avuto modo di testare la Tipo 1.3 da 95cv e 5 marce in versione 3 volumi. 
      Il posto guida è comodo per me che sono circa 1.70 e così lo spazio per i posti posteriori per chi sedeva alle mie spalle. Sedile imbottito il giusto e che ho solo trovato poco contenitivo nelle curve più disinvolte ( la tipo ha un bel comportamento su strada e ne parlerò tra poco ). Nessun problema durante i trasferimenti più lunghi. Volante comodo, forse un po’ troppo grande con comandi per la regolazione del cdb a mio avviso un po’ confusionari; ci si abitua con l’utilizzo ma possono distrarre. Tra le informazioni del cdb lodevole il Voltmetro e la temperatura olio motore, seppur non espressa in gradi, un po’ in stile Giulia. Radio u connect dab con sistema Bluetooth con una buona potenza sonora al pari di tante auto più blasonate, mi è piaciuta la resa acustica per essere un sistema non Premium. Sedile con regolazione in altezza manuale. Trovare la posizione di guida non è stato semplicissimo perché in alcune configurazioni ero troppo vicino al volante ( regolabile in altezza e profondità ) mentre in altre troppo lontano per premere la frizione. Ho trovato un compromesso accettabile a cui mi sono poi adattato. La leva del cambio ed i relativi innesti sono promossi entrambi. In ambito Fiat ho trovato il 6 marce della 500x 1.0t 120cv tra i migliori manuali mai provati ( secondo credo solo a quelli Honda ), ma questo 5 marce gli e’ abbastanza vicino, se non fosse per quel senso di “ vuoto “ che ho avvertito nel passaggio seconda/terza e nel mettere la retro. La visibilità esterna è molto buona, nonostante la mancanza dei sensori posteriori si percepisce facilmente la fine del posteriore ed i montanti non creano problemi neanche nelle svolte più strette. Le finiture degli interni sono votate al risparmio e ci sta tutto: è la classica auto razionale e per me va pure troppo bene per il suo ruolo di auto essenziale, perché ho visto e provato auto molto più costose che alla guida sono risultate più noiose ed assetate. Vani portaoggetti nelle portiere anteriori, uno davanti al cambio profondo per uno smartphone ed un portafogli, ed uno dietro il freno a mano profondo circa 30 cm e largo abbastanza da farci entrare 4 bottigliette d’acqua, che possono trovare spazio anche nel portabicchieri, posto tra il treno a mano ed il sedile passeggero. I cani sono in plastica rigida quindi è consigliato applicare un rivestimento in velcro per poggiare spiccioli o chiavi, altrimenti è un continuo ticchettio. Climatizzazione efficace che pecca solo in rumorosità già dalla 2 velocità della ventola. Distribuzione dell’aria mediante le bocchette anteriori che sono spartane ma ben solide. Alla guida sorprende per il rapporto tra spazio e prestazioni. L’auto e’ spaziosa per 4, con un bagagliaio grande e ben sfruttabile, ed il 1.3 mjet da 95cv va in crisi solo in 4 con bagagli, clima acceso e strade in forte salita, più che altro per la mancanza di coppia sotto i 2000 giri, poco avvertibile nell’uso tranquillo ma che si avverte nelle altre circostanze. Rimprovero a Fiat di non aver introdotto un 1.6 depotenziato a 110cv come via di mezzo tra i diesel da 95 e da 130cv. Il rumore del motore è poco avvertibile, segno che si sia lavorato veramente bene a livello di insonorizzazione, ed anche ad andature autostradali, 140 km/h di tachimetro ed oltre 3000 giri, non posso non evidenziare la mancanza di fruscii. I lamierati esterni della vettura in prova sono esenti da disaccoppiamenti, e le maniglie porta non in tinta, con questo colore della carrozzeria, le preferisco a quelle in tinta. Dispiace la mancanza del bracciolo posteriore e, non tanto la mancanza dei finestrini posteriori elettrici, optional, quanto delle tasche portaoggetti dietro i sedili anteriori. 
      In città si muove bene, frizione leggera, sterzo che con il tasto city diventa fin troppo piuma, e consumi mai sotto i 15 km/L. Difetta solo un po’ l’erogazione a cui ci si abitua ma che trovo in alcuni frangenti seghettata, cioè mentre parzializzo il gas avverto quasi un piccolo assestamento dell’ acceleratore. Assorbimento delle buche buono in rapporto al segmento, i dissuasori di velocità vengono filtrati egregiamente .Fuori città l’auto si guida benissimo. Cerchi da 16 con Continental EcoContact6 misura 205/55 r16 significa avere una gomma molto turistica con poco grip. L’auto, ciononostante, ha mostrato un comportamento dinamico a mio avviso superbo, con un avantreno molto reattivo ed un posteriore sovrasterzante già in rilascio, facilmente controllabile e con un esp neanche troppo invasivo. Lo sterzo è molto comunicativo e non da nessuna sensazione di galleggiamento. A mio avviso è un auto che con 4 gomme giuste ( Michelin pilot sport 4, Continental premiumContact6, Toyo Tr1 ) può giocarsela benissimo con auto dall’appeal più sportivo. Il cambio è ben rapportato e la marcia successiva “ cade “ sempre nel range giusto per non finire sotto coppia, purché si cambi ad almeno 2500 giri, questo se si viaggia in due con pochi bagagli, altrimenti leggere problema erogazione citato ad inizio post. In autostrada avrei giradito una sesta marcia perché l’auto inizia a mostrare un po’ di fiato corto dopo i 140 come è giusto che sia; credo che il 1.6 130cv a 130 consumi un pelino meno. 
      Visibilità notturna ok, con le lampade alogene il fascio di luce è sufficientemente valido per illuminare il manto stradale. Frenata ok con un feeling forse un po’ approssimativo, si passa da frenare poco a frenare con più decisione ma ci si abitua. 
      Conclusione: per meno di 20.000 euro di listino la Tipo 3 volumi è un ottima alternativa ad octavia che parte da listìni decisamente più alti. Si guida bene, è poliedrica. 




    • By Cole_90
      Ho letto su Worldscoop che la terza generazione di Doblò sarebbe prevista per inizi 2022 con produzione a Vigo.
       
      Confermate? 👀
       
       
    • By j
      Ecco la versione del Fiat Toro per i mercati del Centro e Sud America dove il marchio RAM è più forte a livello di mercato
       
       








×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.