Vai al contenuto
VuOtto

Il futuro di Tesla e dell'auto elettrica

Messaggi Raccomandati

Mancano completamente le infrastrutture...su cui sorvoliamo sempre.

L'autopilot di Tesla se lo stanno studiando tutti (FCA compresa), ma il livello 2 (senza mani) non è ancora praticabile. Non è ancora robusto. Basta un'interruzione della segnaletica orizzontale per mandarlo in confusione.

 

Solo che per fare le infrastrutture, anche per l'elettrico, servono soldi. E fatalmente dovranno essere pubblici.......

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
2 ore fa, TonyH dice:

L'autopilot di Tesla se lo stanno studiando tutti (FCA compresa), ma il livello 2 (senza mani) non è ancora praticabile. Non è ancora robusto. Basta un'interruzione della segnaletica orizzontale per mandarlo in confusione.

Se è così in Italia fuori da autostrade e (forse) superstrade il veicolo andrebbe alla cieca.

Forse Musk farebbe meglio a dotare le sue auto di bastone bianco anteriore.

  • Like! 3
  • Ahah! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ma anche fuori dall'Italia ;) non è che in tutta Europa la rete viaria sia questo bijoux.

 

Autopilot può funzionare bene in condizioni ideale (highway a 6 corsie con traffico). 

Fuori al momento non è ancora robusto...

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Must ormai è fuori controllo. Sono 2 o 3 anni che fa proclami che poi non si realizzano. 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
On 11/12/2017 at 17:42, TonyH dice:

Ma anche fuori dall'Italia ;) non è che in tutta Europa la rete viaria sia questo bijoux.

 

Autopilot può funzionare bene in condizioni ideale (highway a 6 corsie con traffico). 

Fuori al momento non è ancora robusto...

esatto...

ho girato ttta l'europa e a parte il manto stradale non è che siano messi meglio

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

da La Stampa

http://www.lastampa.it/2018/05/03/economia/musk-non-risponde-alle-domande-noiose-e-il-titolo-tesla-crolla-GVLwvhcqzz1P3CXsty5P7H/pagina.html

Musk non risponde alle domande “noiose” e il titolo Tesla crolla

La società ha bruciato un altro miliardo di cassa nell’ultimo trimestre. Il fondatore consiglia: se non piace la volatilità non prendete il nostro titolo

«Scusate, queste domande sono così seccanti. Le domande stupide e noiose non sono cool. Il prossimo?». Elon Musk ha risposto così agli analisti che, alla presentazione dei conti della sua Tesla, chiedevano qualche lume sul perché la società che produce auto elettriche abbia bruciato un altro miliardo di cassa nell’ultimo trimestre. 

 

 

La conference call di Musk con il mercato ha regalato anche altri bei momenti. Come quando, pressato dagli analisti, ha spiegato che se gli investitori temono la volatilità beh, allora il titolo Tesla semplicemente non fa per loro. Gli investitori, rileva Bloomberg, lo hanno ascoltato con prontezza: il titolo, che pure aveva retto alla trimestrale deludente, è franato dopo le parole del fondatore di Tesla. Praticamente, «ha morso la mano che gli sta dando da mangiare», ha scritto ancora Bloomberg. Quegli analisti «seccanti» lavorano per le stesse banche d’affari che hanno aiutato Musk a raccogliere miliardi di dollari per le sue avventure. 

  • Ahah! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
51 minuti fa, vince-991 dice:

da La Stampa

http://www.lastampa.it/2018/05/03/economia/musk-non-risponde-alle-domande-noiose-e-il-titolo-tesla-crolla-GVLwvhcqzz1P3CXsty5P7H/pagina.html

Musk non risponde alle domande “noiose” e il titolo Tesla crolla

La società ha bruciato un altro miliardo di cassa nell’ultimo trimestre. Il fondatore consiglia: se non piace la volatilità non prendete il nostro titolo

«Scusate, queste domande sono così seccanti. Le domande stupide e noiose non sono cool. Il prossimo?». Elon Musk ha risposto così agli analisti che, alla presentazione dei conti della sua Tesla, chiedevano qualche lume sul perché la società che produce auto elettriche abbia bruciato un altro miliardo di cassa nell’ultimo trimestre. 

 

 

La conference call di Musk con il mercato ha regalato anche altri bei momenti. Come quando, pressato dagli analisti, ha spiegato che se gli investitori temono la volatilità beh, allora il titolo Tesla semplicemente non fa per loro. Gli investitori, rileva Bloomberg, lo hanno ascoltato con prontezza: il titolo, che pure aveva retto alla trimestrale deludente, è franato dopo le parole del fondatore di Tesla. Praticamente, «ha morso la mano che gli sta dando da mangiare», ha scritto ancora Bloomberg. Quegli analisti «seccanti» lavorano per le stesse banche d’affari che hanno aiutato Musk a raccogliere miliardi di dollari per le sue avventure. 

 

 

5aedbed57dff5_Schermata2018-05-05alle16_25_03.png.655600667b228c0d92a2b11fff0682b1.png

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Le domande scomode possono rendere nervosi. Mi pare comunque evidente che Tesla potrebbe fallire da un momento all'altro.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×