Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19
  • Rimanete al sicuro! Rispettate le distanze e le misure igieniche
  • Autopareri è sempre attivo e vi è virtualmente vicino per tenervi compagnia durante la fase di lockdown!

Recommended Posts

Probabile, a limite anche sulla sostituta di Punto o 500 5p se le faranno .



I motori sono come le donne, bisogna saperli toccare nelle parti più sensibili.(Enzo Ferrari)

Share this post


Link to post
Share on other sites

SECONDO ME il 1.0 sarà l'ultimo motore di questa gamma a vedere il mercato e coesisterà col Twinair solo fino ad esaurimento scorte. Sono troppo simili come cilindrata e tecnologia, quindi direi anche come comportamento.

I costi per l'industrializzazione e l'ammortamento dell'SGE sono costi sommersi, cioè spese già affrontate e che quindi rimangono uguali sia che lo producano sia che lo sostituiscano. Bisogna controllare, invece, i costi ed i profitti che si avrebbero nell'una e nell'altra opzione e credo che questi conti se li siano fatti su in ditta.


Sotto i 6000rpm è un mezzo agricolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ario_ dice:

SECONDO ME il 1.0 sarà l'ultimo motore di questa gamma a vedere il mercato e coesisterà col Twinair solo fino ad esaurimento scorte. Sono troppo simili come cilindrata e tecnologia, quindi direi anche come comportamento.

I costi per l'industrializzazione e l'ammortamento dell'SGE sono costi sommersi, cioè spese già affrontate e che quindi rimangono uguali sia che lo producano sia che lo sostituiscano. Bisogna controllare, invece, i costi ed i profitti che si avrebbero nell'una e nell'altra opzione e credo che questi conti se li siano fatti su in ditta.

Ma anche no, il rientro sui costi su certi investimenti viene programmato a lungo termine, dopo tot anni e pezzi prodotti, se per qualche ragione la produzione viene interrotta prematuramente, hai gettato soldi nel cesso. Non è un caso se i motori(includendo le varie versioni, evoluzioni e sviluppi) durano mediamente svariati anni.

 

Di sicuro l'avvento dei nuovi motori e la dismissione di quelli vecchi avverrà poco alla volta, ma il TA non è adatto a tutte le auto, se il 3 cil turbo andrà come quelli concorrenti, su auto un pò più pesanti(500x, fiat c-suv) come motore base ci starebbe tutto, di conseguenza non si pesterebbero i piedi più di tanto se il TA rimarrà confinato a modelli più piccoli o eventuali applicazioni ibride o range extender.

Edited by RiRino

I motori sono come le donne, bisogna saperli toccare nelle parti più sensibili.(Enzo Ferrari)

Share this post


Link to post
Share on other sites

No a Termoli. Basamento diverso rispetto al GSE avra' pure il futuro 1.3 Alfa Romeo, e no i propulsori Alfa Romeo saranno esclusivi per il marchio, gli altri usano i basamenti open-deck die-cast  anche per le varianti più performanti 

Il 2.0 di Giulia è closed-deck ?

Edited by Scott

I'm considered quite an expert on the subject of going off the road (A. De Portago)

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 ore fa, RiRino dice:

Ma anche no, il rientro sui costi su certi investimenti viene programmato a lungo termine, dopo tot anni e pezzi prodotti, se per qualche ragione la produzione viene interrotta prematuramente, hai gettato soldi nel cesso. Non è un caso se i motori(includendo le varie versioni, evoluzioni e sviluppi) durano mediamente svariati anni.

Questo è un errore MOLTO comune in cui, in effetti, incappano anche persone molto esperte della materia. Spiego un attimo il concetto di costi sommersi.

I costi di cui parli sono sommersi perché affrontati e NON EVITABILI qualunque decisione si prenda.

Se continuo a produrre l'SGE devo pagare, se smetto di produrre l'SGE devo pagare, se produco entrambi i motori devo pagare. Cambia nulla? No.

Quindi tanto che produco, tanto che sostituisco, i costi rimangono gli stessi. Ne deriva che sono ininfluenti per la decisione.

Vanno invece controllati i costi ed i profitti che sono differenti nelle due scelte. Faccio un esempio con numeri a capzio

Bilancio anno 1 SGE GSE
Vendite previste           95.000         100.000
Costo produzione (l'uno)             1.000                900
Prezzo vendita (l'uno)             1.500             1.500
Totale ricavi  142.500.000  150.000.000
Totale costi    95.000.000    90.000.000
Ammortamento SGE      2.000.000      2.000.000
Riattrezzaggio linea                     -      5.000.000
Totale profitti    45.500.000    53.000.000

 

Il costo di ammortamento, anche se programmato in origine (proprio perché programmato in origine) dopo tanti anni e pezzi, è ininfluente sulla decisione, al contrario di tutte le altre cifre.

 

(scusate l'Off Topic).

8 ore fa, Scott dice:

Il 2.0 di Giulia è closed-deck ?

A quanto ricordo sì.

Edited by Ario_

Sotto i 6000rpm è un mezzo agricolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Ario_ dice:

Questo è un errore MOLTO comune in cui, in effetti, incappano anche persone molto esperte della materia. Spiego un attimo il concetto di costi sommersi.

I costi di cui parli sono sommersi perché affrontati e NON EVITABILI qualunque decisione si prenda.

Se continuo a produrre l'SGE devo pagare, se smetto di produrre l'SGE devo pagare, se produco entrambi i motori devo pagare. Cambia nulla? No.

Quindi tanto che produco, tanto che sostituisco, i costi rimangono gli stessi. Ne deriva che sono ininfluenti per la decisione.

Vanno invece controllati i costi ed i profitti che sono differenti nelle due scelte. Faccio un esempio con numeri a capzio

Bilancio anno 1 SGE GSE
Vendite previste           95.000         100.000
Costo produzione (l'uno)             1.000                900
Prezzo vendita (l'uno)             1.500             1.500
Totale ricavi  142.500.000  150.000.000
Totale costi    95.000.000    90.000.000
Ammortamento SGE      2.000.000      2.000.000
Riattrezzaggio linea                     -      5.000.000
Totale profitti    45.500.000    53.000.000

 

Il costo di ammortamento, anche se programmato in origine (proprio perché programmato in origine) dopo tanti anni e pezzi, è ininfluente sulla decisione, al contrario di tutte le altre cifre.

 

(scusate l'Off Topic).

A quanto ricordo sì.

Stai facendo un pò di confusione mischiando un pò di nozioni di economia che sono attinenti solo in parte e sono teoriche... Tu parli di costi derivanti dalla produzione già avviata ma stai tralasciando gli investimenti fatti per la progettazione, sviluppo, allestimento linee produttive, addestramento operai, indotto, fornitura(che non è che interrompi quando ti pare, si stipulano contratti a lungo termine con i fornitori, se recedi sono mazzate, economicamente...) e non sono investimenti a fondo perduto, ma per rientrare in certi costi ci vogliono ANNI.

 

Smontare tutto questo castello ha GROSSE ripercussione economiche, altrochè...

 

 

Il 2.0 di Giulia, quello da 200cv che si vede nella foto della brochure che ho postato in prima pagina, sembra a tutti gli effetti il GME che è un open deck, e probabilmente anche la versione da 250/280cv utilizzerà lo stesso motore.

 

Poi c'è un altro basamento che è un closed deck ed ha i contralberi e probabilmente verrà utilizzato su potenze maggiori, questo:

 

Immagine 1.jpgTeksid blocchi alluminio3.jpg


I motori sono come le donne, bisogna saperli toccare nelle parti più sensibili.(Enzo Ferrari)

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque con un twinair da 105cv e un modulo ibrido ci salterebbe fuori qualcosa che si sposta più che dignitosamente...magari un piccola versione pepata...lo so è fantascienza come costi di realizzazione ma ci starebbe...

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, hot500abarth dice:

comunque con un twinair da 105cv e un modulo ibrido ci salterebbe fuori qualcosa che si sposta più che dignitosamente...magari un piccola versione pepata...lo so è fantascienza come costi di realizzazione ma ci starebbe...

Una soluzione mild-Hybrid, plug-in, anche con motore elettrico posteriore per versioni 4x4 eventualmente come opzione, tipo quella della ser2 AT, per equipaggiare auto di seg.B-C soprattutto, sarebbe molto molto interessante imho e la compattezza del Twinair tornerebbe utile.

Edited by RiRino

I motori sono come le donne, bisogna saperli toccare nelle parti più sensibili.(Enzo Ferrari)

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minutes ago, indeciso88 said:

Ma fatemi capire, il Twin Air viene già pensionato?

Sulla base degli interventi precedenti, sembrerebbe di no. Almeno non nell'immediato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.