Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Recommended Posts

Messaggio Aggiornato il 13/12/2016

 

161202_Fiat_500X_HP.jpg

Fiat-500X-MY2017-7.jpg

1481596810_542_The-Fiat-500X-2017-lands-in-Spain-and-premiered-version-Trekking.jpg

161202_Fiat_500X_04.jpg

161202_Fiat_500X_05.jpg

161202_Fiat_500X_06.jpg

Fiat-500X-MY2017-2.jpg

 

TRE NUOVI COLORI - La Fiat 500X riceverà presto alcune marginali novità estetiche, che sanciscono l'arrivo sul mercato della versione aggiornata per il 2017 (nelle foto). L'azienda ha annunciato le modifiche per la 500X in vendita nel Regno Unito, nei concessionari da questo mese, ma i nuovi accorgimenti saranno disponibili fra poco tempo anche sui modelli venduti in Italia. La Fiat 500X riceve le nuove colorazioni pastello beige Cappuccino e metallizzate blu Jeans e Bronzo Donatello, un nuovo tipo di cerchi in lega (ordinabile per l'allestimento Lounge) e materiali interni rinnovati: le versioni Pop e PopStar adottano un tessuto color grigio antracite con dettagli in materiale tecnico, la PopStar un tessuto nei colori grigio antracite e avorio. Cambiano poi la fattura del tunnel centrale e dei rivestimenti in pelle color tabacco e nero.

 

NUOVA LUCE PER I LED - La Fiat 500X edizione 2017 prevede inoltre luci diurne a led dalla tonalità più fredda e nuove protezioni esterne in alluminio, riservate alle versioni Cross, disegnate per conferire all'auto un look più muscolare: in questo modo dovrebbe accentuarsi la differenza in termini di stile fra le 500X con estetica normale e quelle Cross. Nel listino 2017 non sono previste novità a livello di motori, che resteranno sei: i benzina 1.4 turbo da 140 CV e 170 CV e il 1.6 aspirato da 110 CV, a cui si aggiungono i diesel 1.3 da 95 CV, 1.6 da 120 CV e 2.0 da 140 CV. Sui 1.4, 1.6 diesel e 2.0 si può ordinare in opzione il cambio automatico, del tipo o tradizionale con convertitore di coppia oppure a doppia frizione. I prezzi dovrebbero rimanere allineati a quelli odierni, che partono da da 17.850 euro. 

Fonte: http://www.alvolante.it/news/fiat-500x-2017-piccole-novita-349696

 

 

Questi pareva a me maestro e donno,cacciando il lupo e ' lupicini al monte per che i Pisan veder Lucca non ponno.

Link to comment
Share on other sites

Che Bella vettura. Preferisco le auto con il portellone verticale ma questa così fatta piacera' a tantissimi.

Non ho seguito molto gli sviluppi, come dimensioni come siamo messi? In quanto ad abitabilita' potrebbe essere a livello di seg. C Piccola ISO-golf o siamo più a livello di seg B ISO-punto? In ogni caso per le versioni 2wd con meno caratterizzazione off road si potrebbe tranquilla ente parlare di hatchback rialzata, un acchiappa vendite. Molto bene.

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti sono nuovo del Forum, e faccio i complimenti a chi lo gestisce perche' e' davvero completo, venendo alla discussione, che dire, penso che quest'auto possa avere un ottimo futuro, a prima occhiata ha personalità, credo abbiamo fatto un ottimo lavoro stavolta, aspettiamo gli interni e speriamo venda tantissimo!!!!

Link to comment
Share on other sites

Ok grazie. Quindi in pratica con 500l si ha un MPV seg B che in realta' offre spazi da seg. C (includendo la living anche di più') e con 500x un cross-over a confine tra seg.B e C. Con un cross-over "nuovo Fremont" si verrebbe a completare una gamma di auto modaiole potenzialmente vincente.

il freemont nuovo lo vedrei magari più maschiale viste le dimensioni, quello che ha disegnato l'utente cc1920

nex4zq.jpg

lo vedo molto azzeccato

CI SEDEMMO DALLA PARTE DEL TORTO VISTO CHE TUTTI GLI ALTRI POSTI ERANO OCCUPATI

Link to comment
Share on other sites

Ho il sentore che la versione a metano avrà l'asfittico 0,9 twinair con il bombolame di 500L e Living (prestazioni da obeso che corre in salita e autonomia risibile).

Spero di essere smentito, perché vista in foto è pure bellina.

O.T.

SE ci sarà a metano... non credo proprio ci stiano le bombolone necessarie a darle l'autonomia (perché mi è sembrato di capire che il problema fosse quello dell'autonomia) per mettere il 1.4 che consuma più del 0.9... Sul Doblò c'è tutt'altro spazio, non è paragonabile. Insomma, immagino che dovrebbero passare al monovalente per avere un'autonomia sufficiente, e per ora non sembrano interessati...

Ma essendo un discorso che vale per tutte le auto del gruppo, non lo metterei qui (su un'auto di cui manco sappiamo la gamma effettiva e completa...)

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By AngeloUPugliis
      Buongiorno, ho avuto modo di testare la Tipo 1.3 da 95cv e 5 marce in versione 3 volumi. 
      Il posto guida è comodo per me che sono circa 1.70 e così lo spazio per i posti posteriori per chi sedeva alle mie spalle. Sedile imbottito il giusto e che ho solo trovato poco contenitivo nelle curve più disinvolte ( la tipo ha un bel comportamento su strada e ne parlerò tra poco ). Nessun problema durante i trasferimenti più lunghi. Volante comodo, forse un po’ troppo grande con comandi per la regolazione del cdb a mio avviso un po’ confusionari; ci si abitua con l’utilizzo ma possono distrarre. Tra le informazioni del cdb lodevole il Voltmetro e la temperatura olio motore, seppur non espressa in gradi, un po’ in stile Giulia. Radio u connect dab con sistema Bluetooth con una buona potenza sonora al pari di tante auto più blasonate, mi è piaciuta la resa acustica per essere un sistema non Premium. Sedile con regolazione in altezza manuale. Trovare la posizione di guida non è stato semplicissimo perché in alcune configurazioni ero troppo vicino al volante ( regolabile in altezza e profondità ) mentre in altre troppo lontano per premere la frizione. Ho trovato un compromesso accettabile a cui mi sono poi adattato. La leva del cambio ed i relativi innesti sono promossi entrambi. In ambito Fiat ho trovato il 6 marce della 500x 1.0t 120cv tra i migliori manuali mai provati ( secondo credo solo a quelli Honda ), ma questo 5 marce gli e’ abbastanza vicino, se non fosse per quel senso di “ vuoto “ che ho avvertito nel passaggio seconda/terza e nel mettere la retro. La visibilità esterna è molto buona, nonostante la mancanza dei sensori posteriori si percepisce facilmente la fine del posteriore ed i montanti non creano problemi neanche nelle svolte più strette. Le finiture degli interni sono votate al risparmio e ci sta tutto: è la classica auto razionale e per me va pure troppo bene per il suo ruolo di auto essenziale, perché ho visto e provato auto molto più costose che alla guida sono risultate più noiose ed assetate. Vani portaoggetti nelle portiere anteriori, uno davanti al cambio profondo per uno smartphone ed un portafogli, ed uno dietro il freno a mano profondo circa 30 cm e largo abbastanza da farci entrare 4 bottigliette d’acqua, che possono trovare spazio anche nel portabicchieri, posto tra il treno a mano ed il sedile passeggero. I cani sono in plastica rigida quindi è consigliato applicare un rivestimento in velcro per poggiare spiccioli o chiavi, altrimenti è un continuo ticchettio. Climatizzazione efficace che pecca solo in rumorosità già dalla 2 velocità della ventola. Distribuzione dell’aria mediante le bocchette anteriori che sono spartane ma ben solide. Alla guida sorprende per il rapporto tra spazio e prestazioni. L’auto e’ spaziosa per 4, con un bagagliaio grande e ben sfruttabile, ed il 1.3 mjet da 95cv va in crisi solo in 4 con bagagli, clima acceso e strade in forte salita, più che altro per la mancanza di coppia sotto i 2000 giri, poco avvertibile nell’uso tranquillo ma che si avverte nelle altre circostanze. Rimprovero a Fiat di non aver introdotto un 1.6 depotenziato a 110cv come via di mezzo tra i diesel da 95 e da 130cv. Il rumore del motore è poco avvertibile, segno che si sia lavorato veramente bene a livello di insonorizzazione, ed anche ad andature autostradali, 140 km/h di tachimetro ed oltre 3000 giri, non posso non evidenziare la mancanza di fruscii. I lamierati esterni della vettura in prova sono esenti da disaccoppiamenti, e le maniglie porta non in tinta, con questo colore della carrozzeria, le preferisco a quelle in tinta. Dispiace la mancanza del bracciolo posteriore e, non tanto la mancanza dei finestrini posteriori elettrici, optional, quanto delle tasche portaoggetti dietro i sedili anteriori. 
      In città si muove bene, frizione leggera, sterzo che con il tasto city diventa fin troppo piuma, e consumi mai sotto i 15 km/L. Difetta solo un po’ l’erogazione a cui ci si abitua ma che trovo in alcuni frangenti seghettata, cioè mentre parzializzo il gas avverto quasi un piccolo assestamento dell’ acceleratore. Assorbimento delle buche buono in rapporto al segmento, i dissuasori di velocità vengono filtrati egregiamente .Fuori città l’auto si guida benissimo. Cerchi da 16 con Continental EcoContact6 misura 205/55 r16 significa avere una gomma molto turistica con poco grip. L’auto, ciononostante, ha mostrato un comportamento dinamico a mio avviso superbo, con un avantreno molto reattivo ed un posteriore sovrasterzante già in rilascio, facilmente controllabile e con un esp neanche troppo invasivo. Lo sterzo è molto comunicativo e non da nessuna sensazione di galleggiamento. A mio avviso è un auto che con 4 gomme giuste ( Michelin pilot sport 4, Continental premiumContact6, Toyo Tr1 ) può giocarsela benissimo con auto dall’appeal più sportivo. Il cambio è ben rapportato e la marcia successiva “ cade “ sempre nel range giusto per non finire sotto coppia, purché si cambi ad almeno 2500 giri, questo se si viaggia in due con pochi bagagli, altrimenti leggere problema erogazione citato ad inizio post. In autostrada avrei giradito una sesta marcia perché l’auto inizia a mostrare un po’ di fiato corto dopo i 140 come è giusto che sia; credo che il 1.6 130cv a 130 consumi un pelino meno. 
      Visibilità notturna ok, con le lampade alogene il fascio di luce è sufficientemente valido per illuminare il manto stradale. Frenata ok con un feeling forse un po’ approssimativo, si passa da frenare poco a frenare con più decisione ma ci si abitua. 
      Conclusione: per meno di 20.000 euro di listino la Tipo 3 volumi è un ottima alternativa ad octavia che parte da listìni decisamente più alti. Si guida bene, è poliedrica. 




    • By xtom
      Ford presenta la nuova Kuga in una veste completamente rinnovata e basata sulla piattaforma della Ford Focus. Partiamo dalle cose che ci fanno piacere: la massa complessiva cala - in media - di 90 kg rispetto al modello uscente.
      La vettura è più lunga e larga della precedente, il passo arriva a 2.7 metri.
      Lunga 4.58 metri, Larga 1.88 ed alta 1.74 metri.
      La gamma sarà caratterizzata da modelli a ciclo otto, diesel, ibridi, mild-hybird e plug-in-hybrid. Gli allestimenti saranno pantografati a quelli di Focus, quindi troveremo ST-Line e Vignale, che avranno dei frontali specifici.
      Due motori a ciclo otto , entrambi 3 cilindri 1.5 EcoBoost, che sono declinati in 120 e 150 CV. Sul fronte diesel abbiamo il 1.5 EcoBlue da 120 CV a cui si affianca un 2.0 diesel da 190 CV. 
      Andiamo nel dettaglio delle ibride.
       
      Ford Kuga EcoBlue Hybrid . Questa è la versione semi-ibrida (Mild Hybrid) con tecnologia 48 volt ed utilizza un motore diesel 2.0 EcoBlue da 150 CV. La tecnologia Mild Hybrid utilizza un moto-generatore collegato alla cinghia dei servizi (BISG) che sostituisce l'alternatore standard, consentendo il recupero e lo stoccaggio di energia durante le decelerazioni del veicolo e la ricarica di una batteria a ioni di litio da 48 volt raffreddata ad aria. Il consumo medio registrato secondo ciclo WLTP è di 5,0 litri per 100 chilometri ed emissioni di CO2 di 132 g / km.
        Ford Kuga Hybrid. Passiamo alla versione ibrida convenzionale. Utilizza un sistema di propulsione completamente ibrido e auto-ricaricabile. Permette di circolare in modalità puramente elettrica per un piccolo numero di chilometri ed a bassa velocità. Sotto il cofano è presente un motore a benzina da 2,5 litri a ciclo Atkinsosn che è accompagnato da un piccolo motore elettrico, un generatore ed una batteria. Questa versione arriverà nel 2020 e sarà disponibile sia in configurazione trazione anteriore sia trazione integrale. Il consumo medio registrato è di 5,6 l / 100 km ed emissioni di CO2 di 130 g / km.
        Ford Kuga Plug-in-Hybrid. Sarà il massimo esponente dell'elettrificazione che possiamo trovare nella gamma. Disponibile dal lancio della nuova Kuga. La versione PHEV combina un motore a benzina a quattro cilindri da 2,5 litri con un motore elettrico, un generatore ed una batteria agli ioni litio da 14,4 kWh. 
      Sviluppa una potenza totale di 225 CV e consente alla Kuga di viaggiare fino a 50 chilometri in modalità 100% elettrica. Da omologazione, il consumo medio è di 1,2 l / 100 km ed emissioni di CO2 di 29 g / km. Il punto di ricarica si trova sul quarto anteriore sinistro. Il guidatore può scegliere tra le seguenti modalità di guida:Auto EV, EV Now, EV ed EV Late Charge.  
      Sarà disponibile con la nuova trasmissione automatica ad 8 rapporti ed anche con la trazione integrale AWD.
       
      All'interno, troviamo molti elementi in comune con la Focus, mentre il quadro strumenti da 12.3 pollici è preso in prestito - optional - dalla nuova Ford Explorer. 
      Un sistema di infotainment Sync 3 nuovamente aggiornato, verrà riprodotto sullo schermo di infotainment da 8 pollici per i modelli dall'allestimento intermedio in su, con Apple CarPlay e Android Auto. La Ford progetta anche di offrire il suo primo HUD nella Ford Kuga Titanium.
       

       

       

       

       

       

       

       

       
      ---> Topic Spy: https://www.autopareri.com/forums/topic/66541-ford-kuga-iii-escape-iv-spy
       
    • By Cole_90
      Ho letto su Worldscoop che la terza generazione di Doblò sarebbe prevista per inizi 2022 con produzione a Vigo.
       
      Confermate? 👀
       
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.