Vai al contenuto

Messaggi Raccomandati

Come diceva RiRino la spia rossa è insufficiente pressione olio, se si accende significa che la pompa sta spingendo poco o nulla (poco olio, rottura pompa etc). Se hai poca pressione allora rischi di inviare una quantità insufficiente per la lubrificazione e raffreddamento delle parti rotanti ergo puoi grippare. Il livello dell'olio invece riportato sull'astina è calcolato per assicurarti la corretta lubrificazione in tutte le condizioni di marcia (ad esempio curva o salita), Se il livello è più basso del minimo non significa per forza che non giri olio a sufficienza ma può essere pericoloso perchè in certe condizioni si può avere una scorretta lubrificazione, per questo motivo  non si accende la spia rossa.

  • Like! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
54 minuti fa, LucioFire dice:

volevo dire che sulla 2t si accende quella rossa ...c'è solo quella, quando è ora di rabboccare...ma hai ancora una riserva.

Non credo che sulle vetture appena si accende la spia ,se fai altri 5km ti esplode il motore...penso ci sia un margine di sicurezza

posso sempre sbagliarmi eh

Il confronto con il 2t non c'entra nulla, li l'olio è quello della miscela e sui 2t non c'è nessun circuito di lubrificazione e di conseguenza la spia della pressione non esiste, c'è solo quella del livello dell'olio della miscela, qualsiasi sia il colore.

 

Ti sbagli, confermo quello che ho scritto prima, poi oh se non ci credi se ti capita puoi provare in prima persona, che ti devo dire:§:lol:

20 minuti fa, xyzteam dice:

Come diceva RiRino la spia rossa è insufficiente pressione olio, se si accende significa che la pompa sta spingendo poco o nulla (poco olio, rottura pompa etc). Se hai poca pressione allora rischi di inviare una quantità insufficiente per la lubrificazione e raffreddamento delle parti rotanti ergo puoi grippare. Il livello dell'olio invece riportato sull'astina è calcolato per assicurarti la corretta lubrificazione in tutte le condizioni di marcia (ad esempio curva o salita), Se il livello è più basso del minimo non significa per forza che non giri olio a sufficienza ma può essere pericoloso perchè in certe condizioni si può avere una scorretta lubrificazione, per questo motivo  non si accende la spia rossa.

Da quello che sò quando si accende la spia della pressione per scarsità di olio vuol dire che è praticamente finito. Invece la quantità di olio tra il min e il max dell'astina  corrisponde al 30-35% circa della capacità massima, quindi quando è al minimo ce n'è ancora abbastanza per raggiungere il primo distributore/ricambista per rabboccare.

 

Per me non mettere il sensore nella coppa e quindi non avere la spia del livello minimo, è una cagata pazzesca.

Modificato da RiRino
  • Like! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
On 14/4/2017 at 10:42, LucioFire dice:

volevo dire che sulla 2t si accende quella rossa ...c'è solo quella, quando è ora di rabboccare...ma hai ancora una riserva.

Non credo che sulle vetture appena si accende la spia ,se fai altri 5km ti esplode il motore...penso ci sia un margine di sicurezza

posso sempre sbagliarmi eh

 

Chiedi a @boygrunge... :D 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
55 minuti fa, J-Gian dice:

 

Chiedi a @boygrunge... :D 

@#!$%&£"=!

 

 

:lol::(

Modificato da boygrunge
  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
14 minuti fa, J-Gian dice:

 

 

Capitò una cosa simile ad una pompa elettrica dove lavoro, anni e anni senza mai cambiare olio, un giorno non è più partita, l'olio aveva la stessa viscosità del miele :lol:

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Per esperienza posso dirvi che la spia rossa della pressione dell'olio dipende molto dalle vetture. Ad esempio su mazda 2 e nissan pixo, non si accendeva neanche con 1 solo litro in coppa. Su fiat già quando si è abbastanza sotto l'astina, in curva inizia ad accendersi.

Nei motori che non hanno l'astina, come si fa a capire quanto buttarne per fare il rabbocco/cambio olio? Bisogna ogni volta entrare in auto e accendere il quadro ogni mezzo litro versato? Non mi sembra una gran cosa.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
12 ore fa, Nico87 dice:

Per esperienza posso dirvi che la spia rossa della pressione dell'olio dipende molto dalle vetture. Ad esempio su mazda 2 e nissan pixo, non si accendeva neanche con 1 solo litro in coppa. Su fiat già quando si è abbastanza sotto l'astina, in curva inizia ad accendersi.

Nei motori che non hanno l'astina, come si fa a capire quanto buttarne per fare il rabbocco/cambio olio? Bisogna ogni volta entrare in auto e accendere il quadro ogni mezzo litro versato? Non mi sembra una gran cosa.

 

Dicono che sia più """""premium"""""

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Esatto ... nel senso che se riesci a portare l'olio al livello giusto meriti un "Premium"

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
2 ore fa, Nicola_P dice:

 

Dicono che sia più """""premium"""""

 

sulla 206 ho sia astina che check da quadro, come la devo identificare? :-D

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da Beckervdo
      ZF introduce una trasmissione manuale con attuatori elettronici per le vetture micro e mini-ibride.
      eAMT (electrified Automated Manual Trasmission) per l'impiego su vetture con propulsori trasversali. 
      Il sistema combina l'asse elettrico motorizzato (eVD) con la trasmissione manuale (AMT) in un unico sistema, questo gli consente di non avere interruzione di continuità nel passaggio dalla trazione elettrica a quella "convenzionale".
      In aggiunta a tutte le funzioni peculiari dell'ibrido, quali il recupero dell'energia in frenata e boost, è in grado di rendere le piccole vetture convertibili all'ibrido ad un costo ridotto. Resta solo da definire lo spazio all'interno dello chassis.
       
      —Norman Schmidt-Winkel, functional developer of electric drives at ZF   ZF afferma che la nuova eAMT è al pari di funzionamento di un moderno automatico a convertitore di coppia o di un doppia frizione.  Essendo un manuale automatizzato, ci sarà un minimo distacco di potenza nel passaggio da una marcia all'altra, ma questo è ampiamente superato dall'unità elettrica, che limita la mancanza di continuità.  La centralina di gestione dell'unità elettrica sull'asse posteriore, capisce quando è stato richiesto un cambio marcia, o quando è richiesto un plus di potenza - magari in fase di sorpasso - e la trazione viene aggiunta anche dall'asse posteriore.  Valido anche per quando si percorrono sterrati leggeri e fondi a bassa aderenza, sfruttando un integrale on-demand in piena regola.   ZF l'ha dimensionato sulla SUV Duster, proponendo anche un funzionamento - per brevi km - in modalità esclusivamente elettrica, rendendo di fatto la vettura una micro-hybrid.   Utilissimo per gli start/stop cittadini e per il traffic Jam, mentre nelle fasi di gas costante in autostrade è possibile disaccoppiare la trasmissione manuale e veleggiare (Coasting) riducendo i consumi.   


       
      Via Green Car Congress
    • Da Beckervdo
      Prendete quello che scrivo con le pinze, dato che l'ho trovato solo in un sito olandese.
       
      Audi avrebbe brevettato questa nuova architettura modulare che chiama DUOS.
      Praticamente - raffigurato - un quattro cilindri che presenta due coppie di cilindri dall'alesaggio differente. Presumibile per alti e bassi carichi. Per passare da un funzionamento all'altro si utilizza un secondo albero motore che tramite una camma attiva e disattiva il moto di metà motore.


       
      Via Autoblog.nl
×