Vai al contenuto

Messaggi Raccomandati

4 minuti fa, Pawel72 dice:

Comunque se io oggi volessi acquistare un'automobile nuova year 2018....., innanzittuo vorrei verificare o confrontare:  listino prezzi , allestimenti , altre caratteristiche come potenza , dimensioni , omogolazione ecc.

Per esempio vado sulla home page QR, (listino) delle varie case automobilistiche , sono tutte Euro 6...=-O

Non voglio nemmeno immaginare la scena... se vado per esempio da un cone Vw e gli dico vorrei acquistare una Polo euro 6d...  o meglio ancora una macchina Vw o Audi che sia omologata Euro 6d.... !?? 

 

 

intanto sappiamo che tu acquisti solo Peugeot quindi ti sei dato la risposta da solo avendo postato la lista...

 

L'unico modo attualmente è fare una ibrida benzina-elettrica anche se a me sinceramente le linee delle auto jap non piacciono per niente. Magari un ibrido plug in da ricaricare tutta la notte in garage. Sennò una macchina a metano tipo la Octavia SW o giù di lì se si abita in zone in cui i distributori a metano sono diffusi.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
3 ore fa, Sandro dice:

 

Infatti a sparire non saranno (per ora) i 1.5/1,6, ma i vari 1.1/1.2/1.3 a 3 e 4 cilindri che erano normalmente montati sulle seg.B ed anche alcune A.

Vabbe ma se hai un 1.5 diesel adeguato, con la condisione di pianali ormai la differenza tra una segmento B e una C sta solo in circa 20 centimetri di lunghezza e qualche centimetro nel passo, premesso che gia complessivamente le segmento A diesel son ormai solo le nostre Panda e 500 che comunque vendono in grande maggioranza con il 1,2, su una A ha pochissimo senso, sulle B lo vedremo proprio perche ormai si é amalgamato il tutto 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

A conti fatti però con un euro 6C si può circolare come con un euro 6D, il D non ha nessun permesso in più durante i blocchi...

Tra i benzina non so il nuovo 1.0 TSI VW che omologazione abbia ma leggendo varie prove tra i 3 cilindri sembra essere il più prestazionale e quello che consuma meno.

Alla lista iniziale manca il 1.5 diesel Renault della nuova Classe A che ha l'ad blue

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)
On 2/2/2018 at 11:40 AM, stev66 said:

diciamo che Settembre 2019 daremo l'addio ai diesel piccoli .

 

Se devi girare in città o interurbano a poco prezzo vai di elettrico, superiore ormai al termico oltre che non inquinante.

Modificato da Shangri-La

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
45 minuti fa, Shangri-La dice:

Se devi girare in città o interurbano a poco prezzo vai di elettrico, superiore ormai al termico oltre che non inquinante.

 

Se non fosse per il fatto che un'auto elettrica costa quasi il doppio di una termica avresti ragione.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
On 2/2/2018 at 03:40, stev66 dice:

diciamo che Settembre 2019 daremo l'addio ai diesel piccoli .

 

As I understand the problem is not in displacement but in a car cost. No one will buy a small car with a small diesel engine if it cost 1500 Euro more

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Yes. Infact we have euro 6d little diesel engines only in power range 115 cv 130 cv, and only in c or Premium b cars, to justify the price. 

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
1 ora fa, Shangri-La dice:

Se devi girare in città o interurbano a poco prezzo vai di elettrico, superiore ormai al termico oltre che non inquinante.

Non inquinante solo perchè non ha il tubo di scarico? :lol:

  • Like! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
8 minuti fa, Bosco dice:

Non inquinante solo perchè non ha il tubo di scarico? :lol:

il problema di come viene prodotta l’energia elettrica pare non sia argomento di dibattito avvincente 

  • Like! 7

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
On 3/2/2018 at 14:45, Pawel72 dice:

 se vado per esempio da un conce Vw e gli dico vorrei acquistare una Polo euro 6d...  o meglio ancora una macchina Vw o Audi ( all'avanguardia della tecnologia...)......., che sia omologata Euro 6d.... !?? 

Secondo voi che cosa mi risponderebbe........!? ;)

 

Facile...Che loro la normativa Euro 6d la rispettano da almeno 7-8 anni! :::

  • Like! 1
  • Ahah! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da Davialfa
      Scusate la domanda un po' ingenua
       
      Mi chiedevo da cosa dipende la qualità costruttiva, specialmente negli assemblaggi di un automobile. Mi spiego meglio, è assodato che alcune marche, vedi ad esempio gruppo Vag (con Audi e Vw) ma più in generale marchi tedeschi o giapponesi sono riconosciuti ovunque per un ottima qualità costruttiva, sopratutto da un punto di vista degli assemblaggi, mentre ci sono altri brand come ad esempio Fiat o Alfa che sono da anni indietro rispetto ai primi della classe in questa specifica cosa. Mi chiedo come, in un mondo molto automatizzato come quello automotive, esistano ancora queste grandi differenze e da cosa dipendano. Cioè non credo che ad esempio in Fiat i progettisti o gli operai siano più "scarsi" che in vw o che se ne freghino se l'assemblaggio di un auto è fatto male.
       
      Dipende dalla qualità dei materiali? Dipende dalle risorse disponibili in fase di progettazione ( più progettisti che si occupano di verificare 100 volte che il progetto è ok)? differenze risorse per le fabbriche (robot più precisi, più operai, migliori macchinari etc)? 
      Perché se Vw dovesse fare una punto, con le stesse caratteristiche della punto e lo stesso design, questa verrebbe di qualità costruttiva di una punto made in fiat?
       
      Non so se mi sono spiegato, scusate per le domande un po' stupide
    • Da Beckervdo
      ZF introduce una trasmissione manuale con attuatori elettronici per le vetture micro e mini-ibride.
      eAMT (electrified Automated Manual Trasmission) per l'impiego su vetture con propulsori trasversali. 
      Il sistema combina l'asse elettrico motorizzato (eVD) con la trasmissione manuale (AMT) in un unico sistema, questo gli consente di non avere interruzione di continuità nel passaggio dalla trazione elettrica a quella "convenzionale".
      In aggiunta a tutte le funzioni peculiari dell'ibrido, quali il recupero dell'energia in frenata e boost, è in grado di rendere le piccole vetture convertibili all'ibrido ad un costo ridotto. Resta solo da definire lo spazio all'interno dello chassis.
       
      —Norman Schmidt-Winkel, functional developer of electric drives at ZF   ZF afferma che la nuova eAMT è al pari di funzionamento di un moderno automatico a convertitore di coppia o di un doppia frizione.  Essendo un manuale automatizzato, ci sarà un minimo distacco di potenza nel passaggio da una marcia all'altra, ma questo è ampiamente superato dall'unità elettrica, che limita la mancanza di continuità.  La centralina di gestione dell'unità elettrica sull'asse posteriore, capisce quando è stato richiesto un cambio marcia, o quando è richiesto un plus di potenza - magari in fase di sorpasso - e la trazione viene aggiunta anche dall'asse posteriore.  Valido anche per quando si percorrono sterrati leggeri e fondi a bassa aderenza, sfruttando un integrale on-demand in piena regola.   ZF l'ha dimensionato sulla SUV Duster, proponendo anche un funzionamento - per brevi km - in modalità esclusivamente elettrica, rendendo di fatto la vettura una micro-hybrid.   Utilissimo per gli start/stop cittadini e per il traffic Jam, mentre nelle fasi di gas costante in autostrade è possibile disaccoppiare la trasmissione manuale e veleggiare (Coasting) riducendo i consumi.   


       
      Via Green Car Congress
×