Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

intanto Porsche sospenda la produzione.

 

Peugeot idem con 308gti

Bmw ha cambiato gamma per quest wltp

 

ne vedremo di belle sino al definitivo passaggio tra nedc e wltp.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornate la lista: Alfa Romeo Giulia e Stelvio tutte Euro 6D Temp, Maserati 3.0 diesel, Fiat Tipo tutte, Panda e 500 tutte (le diesel non le fanno piu) 

1038BB9B-EAE1-49A8-A317-ABA059B2D4AD.jpeg

7A1F3D16-8C36-40F9-AAD7-1582D76C8D5F.jpeg

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 4/2/2018 at 17:41, Cosimo scrive:

il problema di come viene prodotta l’energia elettrica pare non sia argomento di dibattito avvincente 

 

On 5/2/2018 at 22:09, J-Gian scrive:

Nemmeno quello del come e dove vengano ricavati i materiali per la produzione di accumulatori, non si parla tanto nemmeno dei costi e delle procedure per lo smaltimento.

Tra l'altro la macchina plug-in da caricare durante la notte è quanto di più irrazionale possibile, capirei ancora di collegarla ad una colonnina dotata di impianto FV in pieno giorno (ma solo nei giorni di sole, altrimenti l'energia elettrica verrebbe presa dalla rete e chissà se quello che prendo è frutto di rinnovabile o meno...) ma di notte proprio...vabbè...come qualche anno fa il diesel era diventato la panacea di tutti i mali, faceva moda e tendenza, oggi è il turno dell'auto elettrica, fonte di ogni bene ed eliminatrice di ogni problema esistente connesso alla mobilità!!! Passerà anche questa...

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

dove posso trovare qualche dato in più su €6d temp e €6 full?

 

inoltre sono usciti i dati aggiornati di Giulia/Stelvio al nuovo ciclo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Alce_NeroWRC scrive:

 

Tra l'altro la macchina plug-in da caricare durante la notte è quanto di più irrazionale possibile, capirei ancora di collegarla ad una colonnina dotata di impianto FV in pieno giorno (ma solo nei giorni di sole, altrimenti l'energia elettrica verrebbe presa dalla rete e chissà se quello che prendo è frutto di rinnovabile o meno...) ma di notte proprio...vabbè...come qualche anno fa il diesel era diventato la panacea di tutti i mali, faceva moda e tendenza, oggi è il turno dell'auto elettrica, fonte di ogni bene ed eliminatrice di ogni problema esistente connesso alla mobilità!!! Passerà anche questa...

1) Il fatto è che di notte, con le fabbriche spesso ferme, si produce più energia di quanta se ne consumi: le centrali non si possono spegnere ed accendere sera e mattina, e il vento soffia (o può soffiare) a qualunque ora, l'unica fonte che viene a mancare è il solare (e l'idroelettrico, al punto che di notte si riempiono i bacini consumando una parte dell'energia in eccesso per poi produrre più energia di giorno). L'energia che non si usa va dispersa; è la stessa ratio che sta alla base della tariffa bioraria.

 

2) all'italiano medio interessa disinquinare l'aria delle città (che poi è il problema maggiore, perchè molta gente respira le sostanze tossiche), degli inquinamenti locali in zone poco o per nulla abitate, magari neppure italiane od europee, dovuti a produzione e smaltimento di batterie o a produzione di energia elettrica se ne cura ben poco.

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, mariola scrive:

1) Il fatto è che di notte, con le fabbriche spesso ferme, si produce più energia di quanta se ne consumi: le centrali non si possono spegnere ed accendere sera e mattina, e il vento soffia (o può soffiare) a qualunque ora, l'unica fonte che viene a mancare è il solare (e l'idroelettrico, al punto che di notte si riempiono i bacini consumando una parte dell'energia in eccesso per poi produrre più energia di giorno). L'energia che non si usa va dispersa; è la stessa ratio che sta alla base della tariffa bioraria.

 

2) all'italiano medio interessa disinquinare l'aria delle città (che poi è il problema maggiore, perchè molta gente respira le sostanze tossiche), degli inquinamenti locali in zone poco o per nulla abitate, magari neppure italiane od europee, dovuti a produzione e smaltimento di batterie o a produzione di energia elettrica se ne cura ben poco.

1) finchè l'elevato fabbisogno di energia elettrica odierno non si moltiplica a dismisura dovendo alimentare anche tutto il parco veicoli circolante

 

2) ragionamento completamente fuori da ogni grazia di dio, dato che pensare solo al proprio orto senza curarsi dell'orto del vicino non può che far danni al pianeta che, dovremmo ben averlo imparato ormai, è troppo piccolo per pensare di "spostare" il problema da un punto di questo all'altro...ogni cosa ha le sue conseguenze in ogni punto del mondo, sebbene magari laddove "interessa" non avere conseguenze questo qualcosa arriva in ritardo e un pò mitigato!

 

La diversificazione delle fonti energetiche è l'unica soluzione di buon senso, stop! Le crociate contro o pro determinate tecnologie, se non affrontate in maniera corretta da persone adeguatamente formate sull'argomento sono solamente portatrici di gravi danni (anche irreversibili)...che poi siano solo decisioni politiche comandate dai soldi, per cui il mio discorso è catalogabile come retorica, sono d'accordo, ma leggere opinioni di persone "a caso" (e non mi riferisco certo a te in particolare, per cui non prenderlo come un attacco personale) che difendono a spada tratta l'elettrico e spalano letame a non finire sui motori termici quando non sanno manco cosa sia uno e cosa sia l'altro mi fa imbestialire!!! L'opinione pubblica è la chiave per i successi economici ma non sempre le due cose vanno verso il bene comune...anzi, spesso ci vanno a sbattere frontalmente contro! :(

 

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Alce_NeroWRC scrive:

Tra l'altro la macchina plug-in da caricare durante la notte è quanto di più irrazionale possibile, capirei ancora di collegarla ad una colonnina dotata di impianto FV in pieno giorno (ma solo nei giorni di sole, altrimenti l'energia elettrica verrebbe presa dalla rete e chissà se quello che prendo è frutto di rinnovabile o meno...) ma di notte proprio...vabbè...

Questo in realtà è sensato alla luce di come viene prodotta l'energia attualmente, vista la poca modulabilità nel breve termine della generazione dell'energia elettrica ;)

 

Non sono rari i casi in cui, per assorbire la produzione di energia in eccesso, venga utilizzata per pompare nuovamente a monte l'acqua dei bacini idroelettrici, per aver energia a sufficienza per la giornata lavorativa.

 

 

 

1 ora fa, Alce_NeroWRC scrive:

1) finchè l'elevato fabbisogno di energia elettrica odierno non si moltiplica a dismisura dovendo alimentare anche tutto il parco veicoli circolante

Penso che per i prossimi 20 anni non avremo questo problema, dato che l'auto elettrica non può coprire le esigenze di tutti ;-)

 

O comunque non sarà per tutti, per svariate ragioni pratico/economiche (si pensi a quanti possano aver a disposizione un box, ad esempio.)

 

 

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.