Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Recommended Posts

 

Cita

 

With 1,914 horsepower and 1,696lb-ft (2,300Nm) of torque, the vehicle is able to sprint from 0-60mph (0-97km/h) in as low as 1.85 seconds and achieve 186mph (300km/h) in 11.8 seconds. Why the 0-60mph (0-97km/h) time? While nobody wants to confirm this, our sources tell us that this is basically a stab at the Tesla Roadster and their claimed time – which is also the 0-60mph (0-97km/h) – not the usual 0-62mph timing.

According to Rimac, the C_Two can achieve a top speed of a whopping 258mph (412km/h). For example, the Bugatti Chiron features an electronically limited to 261 mph (420 km/h) – due to the tires. Rimac is just a tad shy of that top speed, but with a much faster 0-186mph (300km/h) time that the Chiron – which does the sprint in 13.8 seconds. This level of performance is available thanks to a powertrain featuring four electric motors and a battery pack allowing it an impressive 406 miles (650km) NEDC range. Rimac features bespoke Pirelli tires, adhering to particular demands of an instant torque vehicle and it’s high-performance nature.

The vehicle is designed from the ground up by the Rimac’s in-house design team. The vehicle features a full carbon fiber monocoque chassis with a bonded carbon fiber roof, an integrated battery pack, and a merged rear carbon fiber subframe.

Crash structures are formed from aluminum, and the body itself is pure carbon fiber. In turn, the vehicle is both relatively light and exceptionally strong. For impressive handling prowess, the vehicle features a double wishbone suspension with electronically-controlled dampers and active height adjustment. The result is a smooth and comfortable ride, which can easily be turned into an adrenaline-filled experience both on and off the track. With four electric motors powering each individual wheel giving both four-wheel drive and unprecedented levels of dynamic control. And while a pair of independent single-speed gearboxes applies drive to the front wheels, a pair of independent two-speed, gearboxes – one for each rear wheel – allow the C_Two to make use of its prodigious torque to produce both mind-blowing acceleration and true hypercar top speed.

Rimac also ensured the vehicle comes with daily driving usability. Thanks to its battery pack – which can be charged to 80% in just 30 minutes – the driver won’t have to suffer from range anxiety. Additionally, the vehicle is designed to be used hard, repeatedly and reliably. This is no fragile thoroughbred; new and innovative, liquid-cooled thermal management systems mean that this is a car capable of two full laps of the infamous Nürburgring at full power – with a negligible drop in performance.

Design wise, the C_Two is an impressive looking vehicle. With various passive and active aerodynamic additions, the vehicle not only looks good but allows for impressive performance thanks to loads of downforce available in various circumstances. The vehicle features a load of carefully integrated into the graceful, agile form are a variety of active elements, from flaps in the hood that alter the C_Two’s aerodynamic profile, to a rear wing that adopts different positions according to dynamic loads. Furthermore, the rear wing operates as a full air-brake to stabilize the car under heavy braking. A flat floor and active rear venturi also ensure that the C_Two is both aerodynamically efficient and stable at speed – again necessary with a car capable of such outrageous numbers.

 

Even the lightweight forged wheels have an aerodynamic function, ensuring that the braking system is fed with cooling air while allowing smooth airflow down the flanks of the car at speed. Various cooling channels are also animated, to ensure the best possible efficiency and performance at all times. In turn, this could very well be one of the most high-performance optimized all-electric vehicles (both on and off the track) that we have seen to date.

Grab a detailed view of the Rimac C_Two, shot in some beautiful Croatian scenery, in the media gallery right below.

 

Via BMWBlog

 

C_TWO_battery_01.png

C_TWO_Components_02.png

C_TWO_Components_03.png

C_TWO_Components_05.png

C_TWO_detail_01.jpg

C_TWO_detail_02.jpg

C_TWO_detail_05.jpg

C_TWO_detail_06.jpg

C_TWO_detail_07.jpg

C_TWO_detail_08.jpg

C_TWO_dynamic_03.jpg

C_TWO_magazine_shots_full_rez_1.jpg

C_TWO_magazine_shots_full_rez_5.jpg

C_TWO_magazine_shots_full_rez_6.jpg

C_TWO_magazine_shots_full_rez_8.jpg

C_TWO_magazine_shots_full_rez_9.jpg

C_TWO_magazine_shots_full_rez_13.jpg

C_TWO_magazine_shots_full_rez17.jpg

C_TWO_PDU_01.png

C_TWO_rear_motors_01.png

C_TWO_rear_motors_02.png

C_TWO_static_02.jpg

C_TWO_static_front_03.jpg

C_TWO_static_interior_01.jpg

C_TWO_static_interior_02.jpg

Edited by Beckervdo
Foto + Press

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cita

Rimac has made its new hypercar 'Hammond-proof' - and Richard has responded

[...]

The Croatian EV supercar company has placed a svelte, tailored fire extinguisher into the rear 'engine bay'/boot, with the securing strap reading 'IN CASE OF HILLCLIMB, EXTINGUISH FIRE'.

UjXkQwJtTBaWKD0hrDWeNw?w=1400&h=933&fm=p

 

 

https://drivetribe.com/p/rimac-has-made-its-new-hypercar-ay8WGdg_SvmZBVgU6p1NKA?iid=d_qeutFISXy9Jaa3pfAHAA

 

  • Haha! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi spiegate da dove arriva questa Rimac? Il marchio intendo. Che storia ha? Sono improvvisati o è gente che sa quello che fa?

Fino a qualche tempo fa avrei detto che non si può arrivare dal nulla e produrre macchine simili, ma ultimamente di hypercar elettriche da millemila cavalli ne vedo a carrettate. E' così facile?

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Unperdedor dice:

Fino a qualche tempo fa avrei detto che non si può arrivare dal nulla e produrre macchine simili, ma ultimamente di hypercar elettriche da millemila cavalli ne vedo a carrettate. E' così facile?

Non credo, semplicemente ti fai fare il powertrain fuori, da terzi, che fanno solo quello. Magari poi si fanno progettare fuori anche il resto, non so.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Unperdedor dice:

Mi spiegate da dove arriva questa Rimac? Il marchio intendo. Che storia ha? Sono improvvisati o è gente che sa quello che fa?

Fino a qualche tempo fa avrei detto che non si può arrivare dal nulla e produrre macchine simili, ma ultimamente di hypercar elettriche da millemila cavalli ne vedo a carrettate. E' così facile?

 

Rimac è nata così una decina di anni fa, il titolare Mate Rimac (il giovane che parla nel video sopra) ha iniziato modificando questa bmw con motore elettrico e batterie quando era ancora all'università.

 

 

Qualcuno ha creduto in lui e l'avrà finanziato.

 

Ora è fornitore di diversi gruppi automobilistici, la produzione di supercar è più una vetrina per i loro prodotti (powertrain batterie etc) che una vera fonte di guadagno, ufficialmente sono fornitori di Koenigsegg ed Aston Martin

 

Hanno 300 dipendenti e ne stanno assumendo altri 100.

 

3 minuti fa, jeby dice:

Non credo, semplicemente ti fai fare il powertrain fuori, da terzi, che fanno solo quello. Magari poi si fanno progettare fuori anche il resto, non so.

 

Questi fanno powertrain, l'auto è una vetrina. ;)

  • I Like! 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non lavoro nel settore, ma delle auto penso che i costi maggiori siano

- industrializzazione/ingegnerizzazione per produrle in serie

- sviluppo motore

- crash test

 

Se sei un "garagista" non hai problemi di industrializzare perché fai a mano, il motore lo compri fuori, e hai meno vincoli sui crash test (meno sbattimenti con ls-dyna e modelli e strutture reali)

 

Su due piedi mi viene in mente Pagani, che alla fine e' qualche anno che fa Lmp stradali con un motore che gli fornisce Amg. Anche McLaren e' rinata con un motore preso da fuori (un giurassico Nissan elaborato, detta grossolanamente)

 

Dal punto di vista dello sviluppo, far stare in strada una Panda da 10mila euro col McPhersona e' INFINITAMENTE più difficile che far stare in stada una supercar che costa 100 volte tanto e sulla quale non hai vincoli geometrici e di costo.

 

Per quanto riguarda Rimac, si e' fatto da solo, giu il cappello. Forse sul sito di Evo si trova la sua storia. In una parola: tanta tanta tenacia, ambizione e capacità

  • I Like! 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Pandino
      SALONE DI GINEVRA 2020 
      5-15 MARZO 2020
       
      http://www.gims.swiss/en/
       

       
      Per facilitare la navigazione ed il riconoscimento delle novità presenti, abbiamo pensato di creare un indice snello e rapido da consultare, nel quale verranno catalogati i nuovi modelli, i concept ed altro ancora.
      Questo indice verrà aggiornato costantemente.
       
         Legenda: Marca Modello = auto presentata, la cui presenza al salone è confermata. Cliccando sul link si accede alla discussione ufficiale.
                          Marca Modello = auto non ancora presentata (si trova il topic spy nell'apposito indice) o la cui presenza al salone non è stata confermata.
       
       
          Per eventuali segnalazioni, inviate un messaggio privato a me (@Pandino) o a @Beckervdo.
       
      Buona Navigazione!
       
      Nuovi modelli:
       
      Audi A3
       
      Cupra Leon
       
      DS 9
       
      Ferrari Roma
       
      Fiat 500E
       
      Honda Jazz
      Hyundai i20
       
      Lexus LC Convertible
       
      Merceds-Benz GLA
      Mercedes-Benz EQS
       
      Seat Leon [Hatch, SW]
       
      Skoda Octavia
       
      Toyota Yaris
      Toyota Yaris GR4
       
      Volkswagen Caddy
       
      Facelift:
       
      Mercedes-Benz Classe E Facelift [Sedan, SW, Coupé, Cabrio, AMG]
       
      Mitsubishi Space Star Facelit
       
      Renault Megane Facelift
       
      Suzuki Ignis Facelift
       
      Volkswagen Tiguan Facelift
       
      Concept:
       
       
       
      Nuovi allestimenti/nuove motorizzazioni/Model Year:
       
      Alfa Romeo Giulia GTA
      Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio MY 2020
       
      Renault Clio E-Tech
      Renault Captur E-Tech
       
      Toyota Yaris Hybrid
       
    • By Beckervdo
      Immagini "per strada" di un futuro concept che la losanga porterà a Ginevra
       


    • By Pandino
      Mazda presenta la Salone dell'Auto di Ginevra la Mazda CX-30, la versione "SUV" della Mazda 3. Attenzione a non confonderla con la CX-5, è più piccola, ma non quanto la CX-3 (che se vogliamo è la declinazione SUV della Mazda 2).
      È lunga 4.395 mm, larga 1.795 mm ed ha un passo di 2.655 mm, che la rendono complessivamente più lunga e larga della CX-3.Mazda is not saying what’s the vehicle’s weight but we suppose it’s going to be a bit higher than the CX-3’s 2,952 pounds (1,339 kilograms).
      Rispetto alla Mazda 3, la CX-30 è più alta da terra di 25 mm, mentre il dato più "strabiliante" è la capienza del vano bagagli, che passa dai 295 litri della 3 a ben 430 litri nella CX-30.
       









       
      FOTO LIVE (Fulvio from AP)





       
      Press release:
       
       
      MAZDA
       
      Nuovo suv Mazda per il salone di Ginevra. Al momento non si ha alcun dettaglio, se non che nascerà sulla piattaforma della nuova Mazda 3.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.