Vai al contenuto
xtom

Veicolo a guida autonoma investe e uccide un pedone. Uber sospende i test

Messaggi Raccomandati

L'uomo che deve adattarsi alla macchina? :dubbio:

Che viviamo in Cars? :pen: 

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

non sarebbe la prima volta che una nuova tecnologia porta ad una rivoluzione antropologica 

(e comunque guardare quando si attraversa non mi pare tutto 'sto gran sforzo, è che ora l'automobilista contro pedoni/ciclisti ha sempre torto a prescindere)

Modificato da indeciso88

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
11 minuti fa, indeciso88 dice:

penso che dovrà essere la collettività ad imparare a convivere con le macchine autonome. Attraversare in quel modo è come attraversare i binari mentre passa la metro. Ricordo ancora con stupore una mia compagna di classe del liceo che si divertiva a buttarsi sulle strisce quando passava il bus pieno di gente costringendolo ad inchiodare e facendo capitolare tutte le vecchiette al suo interno. Trovate voi una definizione per tale prova di coraggio, io che le ho viste dal vivo non trovo le parole. E pensare che all'epoca avevo la percezione di fare io la figura del pollo...

Ma penso proprio di no.

Posto che quando attraverso devo guardare, non esiste che debba aver paura di un macchina perchè non riconosce (e quindi non reagisce) ad una mia azione.

 

Ci si mettano Elon Musk e soci a fare da crash test dummies, visto la smania di "nuovo che avanza" che sembrano avere.

  • Like! 4
  • Grazie! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

ho esplicato meglio sopra, quello che manca per strada è solo un minimo di buon senso, vedi i ciclisti che a sciami passano con il rosso con l'automobilista che si prende sempre la colpa. Con una diffusione maggiore della guida autonoma dovremo per forza responsabilizzarci di più tutti.

Modificato da indeciso88
  • Like! 1
  • Perplesso... 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Non è e non può essere questa la strada da seguire.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

non lo deve essere per forza, ma se cominceranno a girare in quantità questo tipo di veicoli, chi ha un patrimonio genetico più meritevole di essere tramandato imparerà a guardare prima di attraversare. Questo senza esprimere giudizi di valore su questa specifica tragedia visto che se ne sa ancora così poco.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
9 minuti fa, indeciso88 dice:

ho esplicato meglio sopra, quello che manca per strada è solo un minimo di buon senso, vedi i ciclisti che a sciami passano con il rosso con l'automobilista che si prende sempre la colpa. Con una diffusione maggiore della guida autonoma dovremo per forza responsabilizzarci di più tutti.

Ed è un discorso (sacrosanto, manco c'è bisogno di dirlo) che però esula dal contesto.

 

Che è: Non posso morire ammazzato per mancanze della tecnologia. MAI. 

 

 

  • Grazie! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

premettendo che stiamo parlando di un caso che non conosciamo, la mia opinione è che un veicolo autonomo è un mezzo di trasporto sostanzialmente diverso dalle comuni automobili e come tale bisognerà anche noi adattarci. Non penso che il passaggio da cavallo ad automobile sia stato meno indolore, la rivoluzione che si intravede qua è simile soprattutto perché le automobili autonome sembrano essere ben più stupide di un cavallo

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

il punto dolente della guida autonoma è che c'è troppa fretta dietro. Come per l'elettrificazione di massa.

Per motivi di marketing si vorrebbe passare sopra a tutte le carenze (o peggio, ad addossarle alla collettività...sperando che siano le istitutizioni a spendere per le infrastrutture che coprano le magagne).

E fretta di GUADAGNARE...che si tramuta in pericoloso corsa al ribasso dei costi anziché prima puntare alla performance del sistema

 

Quando si dovrebbe prendere esempio da campi, come aeronautica, ferroviario e macchine industriali dove l'automatizzazione è arrivata prima.

In tutti e tre i casi all'operatore è richiesta attenzione perenne...proprio perché deve intervenire tempestivamente quando le situazioni escono dalla normalità.

e soprattutto rindondanza nei sistemi essenziali e spesa necessaria....

 

Si, ok, l'essere umano è più fallibile....ma proprio perché è fallibile il miglioramento dovrebbe essere una minore propensione all'errore, non alla sostituzione dello stesso.

  • Like! 6

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Tony ti do ragione su tutto, solo un punto non condivido: non è la fretta di guadagnare ma una tragica necessità. Ci serve la guida autonoma per due motivi principalmente: 1) ridurre il numero di auto procapite 2) rendere indipendenti i vecchietti che costituiranno a breve la fetta di popolazione maggiore in occidente. Non è un caso che i primi a correre su questa cosa siano i Giapponesi, basta dare un'occhiata alla loro età media.

Modificato da indeciso88
  • Perplesso... 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da itr83
      Ho aperto questo topic perchè rimango sempre più scioccato quando vedo gli spot televisivi che pubblicizzano frenata automatica e lane assist.
      Dal ragazzo impedito che guida la Polo al guidatore del suv Renault che si paralizza al volante a causa delle rivelazioni del passeggero.
       
      Per me sono degli irresponsabili perchè trasmettono un messaggio pericolosissimo cioè che non importa se sei impedito o non sei in grado di concentrarti sulla guida tanto ci pensa l'auto a rimediare.
      Proprio in un periodo in cui c'è un boom di incidenti dovuti alla distrazione 
       
      Cosa ne pensate?
    • Da mmaaxx
      Euro NCAP Frontal Impact takes place at 64 Km/h, 40% of the width of the car striking a deformable barrier. In the Full Width test, 100% of the width of the car impacts a rigid barrier at 50 Km/h. In the side impact, a mobile deformable barrier impacts the driver's door at 50 km/h. In the pole test, the car tested is propelled sideways at 32 km/h into a rigid pole.
       
      https://www.euroncap.com/en/results/fiat/punto/29849
       
       
      Scandaloso.
    • Da AngeloUPuglis
      Fonte e testo completo su: http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+TA+P8-TA-2017-0423+0+DOC+XML+V0//IT&language=IT
       
      Link alla notizia: http://www.newslinet.com/radio-tv-4-0-parlamento-ue-approva-obbligo-guida-assistita-auto-supporto-ip-passo-avanti-connected-car-arriva-la-tv-sullauto/
       
       
      Pare che tutte le prossime auto avranno di serie tali dispositivi. Resta da capire in che percentuale impatteranno sui prezzi di listino.
       
       
×