Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • Autopareri era presente al Salone di Ginevra 2019 nelle giornate stampa del 5-6 marzo
  • Guarda le numerose immagini e video sulla nostra pagina Facebook!
beatricinic

Umore a terra..piccolo parere?

Messaggi Raccomandati

Ciao, mi sono iscritta al forum per chiedere qualche piccolo parere. Parto raccontando la mia drammatica esperienza nel tentativo di prendere la patente.. Ho avuto la geniale idea di scegliere la scuolaguida più vicina a casa, peccato che non avessi riflettuto più di tanto sul fatto che proponessero guide su un bmw e sulle difficoltà che avrebbe comportato. E' vero, non si spegne mai, ma è anche vero che è pesantissimo, che è difficile da gestire per chi le macchine le ha sempre viste da lontano e che la combo macchinone+istruttore di merda non aiuta. Infatti questo elemento, oltre ad essere il clsssico istruttore perennemente incazzato e pignolo su qualsiasi cosa, mi ha insegnato un buon numero di stronzate.. in particolare mi ha sempre insegnato che quando devo frenare per es quando qualcuno attraversa la strada, devo schiacciare frizione e poi frenare.. per fortuna la cosa è stata corretta da mio padre prima che uccidessi qualcuno. Ora c'è la questione svolte: siccome la macchina va da sola e ho sempre l'impressione di perderne il controllo, nelle svolte più strette rallento - frizione - metto prima- su frizione- svolto- riaccellero perchè così mi ha consigliato mio padre.. l'istruttore invece mi fa fare cose strane con la frizione e credo che per lui io debba tenerla schiacciata per tutta la svolta.. perchè? non l'ho capito nemmeno io, forse per non farmi scalare.. Mi confermate che anche stavolta mi è stato consigliato meglio da mio padre? so che la prima è un po' bassa, ma per lo meno per ora preferirei così..

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ciao, l'unico vantaggio di tenere la frizione schiacciata è quello di evitare strappi e avere un'andatura più fluida durante i rallentamenti. Non so come guidi tu ma di solito la guida dei neopatentati è molto nervosa e quindi per evitare appunto strattonamenti, rallentamenti bruschi eccetera l'istruttore ti consiglia di schiacciare la frizione. Ovviamente è una soluzione da abbandonare prima possibile

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
31 minuti fa, beatricinic dice:

Ciao, mi sono iscritta al forum per chiedere qualche piccolo parere. Parto raccontando la mia drammatica esperienza nel tentativo di prendere la patente.. Ho avuto la geniale idea di scegliere la scuolaguida più vicina a casa, peccato che non avessi riflettuto più di tanto sul fatto che proponessero guide su un bmw e sulle difficoltà che avrebbe comportato. E' vero, non si spegne mai, ma è anche vero che è pesantissimo, che è difficile da gestire per chi le macchine le ha sempre viste da lontano e che la combo macchinone+istruttore di merda non aiuta. Infatti questo elemento, oltre ad essere il clsssico istruttore perennemente incazzato e pignolo su qualsiasi cosa, mi ha insegnato un buon numero di stronzate.. in particolare mi ha sempre insegnato che quando devo frenare per es quando qualcuno attraversa la strada, devo schiacciare frizione e poi frenare.. per fortuna la cosa è stata corretta da mio padre prima che uccidessi qualcuno. Ora c'è la questione svolte: siccome la macchina va da sola e ho sempre l'impressione di perderne il controllo, nelle svolte più strette rallento - frizione - metto prima- su frizione- svolto- riaccellero perchè così mi ha consigliato mio padre.. l'istruttore invece mi fa fare cose strane con la frizione e credo che per lui io debba tenerla schiacciata per tutta la svolta.. perchè? non l'ho capito nemmeno io, forse per non farmi scalare.. Mi confermate che anche stavolta mi è stato consigliato meglio da mio padre? so che la prima è un po' bassa, ma per lo meno per ora preferirei così..

QUello che ha detto tuo padre naturalemnte è corretto, il tizio dell'autoscuola probabilmente però ha una macchina con motore diesel che, alle basse velocità, ha la tendenza a "spingere" un po' se vai a velocità troppo basse. Per quello l'istruttore ti dice di schiacciare un po' la frizione: così la macchina mentre giri a bassa velocità rallenta e non ti "scappa" via. 


Questo però avrebbe dovuto spiegartelo in dieci secondi il tuo istruttore. Se vuoi sentirti più sicura, piuttosto spiegagli le tue perplessità e magari chiedi di provare una guida con lui in un piazzale, così impari a sentire le sensazioni della macchina senza doverti preoccupare per quello che ti sta intorno. 

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
17 minuti fa, Cosimo dice:

QUello che ha detto tuo padre naturalemnte è corretto, il tizio dell'autoscuola probabilmente però ha una macchina con motore diesel che, alle basse velocità, ha la tendenza a "spingere" un po' se vai a velocità troppo basse. Per quello l'istruttore ti dice di schiacciare un po' la frizione: così la macchina mentre giri a bassa velocità rallenta e non ti "scappa" via. 


Questo però avrebbe dovuto spiegartelo in dieci secondi il tuo istruttore. Se vuoi sentirti più sicura, piuttosto spiegagli le tue perplessità e magari chiedi di provare una guida con lui in un piazzale, così impari a sentire le sensazioni della macchina senza doverti preoccupare per quello che ti sta intorno. 

ho capito.. quindi in generale quando sono a basse velocità per ingorghi, svolte ecc conviene abbassare la frizione giusto? 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
12 minuti fa, beatricinic dice:

ho capito.. quindi in generale quando sono a basse velocità per ingorghi, svolte ecc conviene abbassare la frizione giusto? 

A basse velocità, con le macchine diesel direi di si: decelleri, freni, e nel caso pedale su frizione. Lo fai nel momento in cui senti che la macchina, nonostante tu stia frenano e sia quasi ferma, continua a cercare di andare avanti. E' una caratteristica di questo tipo di motori.
Logicamente sulle strade aperte non pensarci nemmeno, soprattutto in curva perchè perderesti aderenza. 

In ogni caso non preoccuparti, con il tempo non ci farai nemmeno più caso e ti verrà in modo automatico. 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
43 minuti fa, Cosimo dice:

A basse velocità, con le macchine diesel direi di si: decelleri, freni, e nel caso pedale su frizione. Lo fai nel momento in cui senti che la macchina, nonostante tu stia frenano e sia quasi ferma, continua a cercare di andare avanti. E' una caratteristica di questo tipo di motori.
Logicamente sulle strade aperte non pensarci nemmeno, soprattutto in curva perchè perderesti aderenza. 

In ogni caso non preoccuparti, con il tempo non ci farai nemmeno più caso e ti verrà in modo automatico. 

girando sul forum ho visto che per fortuna non sono l'unica a cui è stata insegnata la cosa della frizione svoltando.. ma ho visto che in molti consigliano di, piuttosto, scalare anche in prima prima della svolta, e poi svoltare con la frizione su in modo tale da avere più controllo nonostante la macchina possa andare su di giri.. non ha effettivamente più senso? 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

no, in prima non si scala se possibile. La prima la metti per partire e poi te la dimentichi

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Il limite è che la prima è fatta solo per partire e non per rallentare, è proprio una questione della meccanica dentro al cambio.

 

Le altre marce hai visto che puoi usarle per rallentare, la prima non funziona così (salvo rare eccezioni).

 

 

Quando rallenti fino al punto che la seconda non ce la fa più e devi staccare la frizione, hai due modi per riprendere velocità:

 

- se non hai perso tanta velocità puoi restare in seconda e "sfrizionare", vale a dire che dai un po' di gas e intanto tieni la frizione a metà strada finché il motore non ce la fa da solo

- se hai perso molta velocità (praticamente ferma) puoi mettere la prima e ripartire dando gas come al solito

 

 

Il confine tra queste due situazioni dipende da macchina a macchina, ognuna è diversa. Ci sono macchine che riescono a ripartire in seconda anche se sono praticamente ferme, altre che vogliono la prima già sotto i 25 km/h :)

 

Devi fare un po' di prove con quella a cui sei abituata. Tu prova a fare la ripartenza tenendo la seconda e sfrizionando, e se proprio non ce la fa passa in prima.

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
1 ora fa, beatricinic dice:

in particolare mi ha sempre insegnato che quando devo frenare per es quando qualcuno attraversa la strada, devo schiacciare frizione e poi frenare.. per fortuna la cosa è stata corretta da mio padre prima che uccidessi qualcuno.

Ai corsi di guida sicura gli istruttori insegnano a schiacciare freno e frizione contemporaneamente in caso di frenata d'emergenza: questo perché a basse velocità il motore non frena affatto, anzi spinge e contribuisce a un seppur lieve aumento degli spazi di frenata. Inoltre si impedisce un eventuale spegnimento dell'auto che impedirebbe un'eventuale accelerata per evitare un ostacolo.

Riguardo alle svolte a bassa velocità, se la velocità è troppo bassa per farla in seconda è troppo bassa anche per riaccelerare in seconda e quindi dovresti mettere la prima. Difficilmente a me capita di schiacciare la frizione senza cambiare marcia.

  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Come accade in qualsiasi ambito, la risposta giusta, fra "sì" e "no", è sempre... DIPENDE. Non è in assoluto sbagliato premere freno e frizione contemporaneamente, né affrontare una curva stretta con la frizione abbassata. Sono manovre che un guidatore con una buona padronanza del mezzo può compiere ogni volta che lo ritenga necessario.

 

Il discorso, semmai, è che per passare l'esame pratico di scuola guida non bisogna saper guidare bene, ma saper guidare come vogliono loro, cioè adottare uno stile di guida standard secondo regole predeterminate.

Io ad esempio, anche se sono passati vent'anni, ricordo bene che, per il mio istruttore, affrontare una curva con la frizione schiacciata era il male assoluto. Voleva che si frenasse, si scalasse in seconda e si affrontasse la curva lasciando scorrere la macchina, per poi dare di nuovo gas.

Cosa sacrosanta, se la curva non è veramente stretta. Ciò non toglie che il guidatore abituale possa ugualmente fare la curva con la frizione premuta, magari per percorrerla più piano, senza che il motore trascini la trasmissione sussultando.

 

Tu adesso sarai già abbastanza confusa per conto tuo, per cui l'unico consiglio saggio che mi sento di darti è: fai quello che ti chiede l'istruttore, se hai dei dubbi fattelo spiegare bene, e limitati a imparare a far bene quello che vuole lui.

 

... poi fai tante guide coi tuoi genitori, che sono l'ideale per prendere veramente confidenza col mezzo e acquisire la disinvoltura necessaria. Scegli le strade che percorri abitulamente e che conosci meglio. Una volta che impari a guidare seriamente, ti sembreranno più facili pure le manovre strane che ti chiede l'istruttore.

Il quale, specie se scoglionato, tende a praticare il terrorismo psicologico, o per nervosismo suo, o scientemente per non farti mai sentire pronto per l'esame e farti prenotare più lezioni di guida.

 

Per superare l'esame di pratica ci vuole solo pratica ;)

Modificato da Yakamoz
  • Mi Piace 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.