Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • Autopareri era presente al Salone di Ginevra 2019 nelle giornate stampa del 5-6 marzo
  • Guarda le numerose immagini e video sulla nostra pagina Facebook!

Messaggi Raccomandati

Oggi parlando con un caro amico riguardo ad auto diesel ( la mia) e ibrida ( la sua), siamo passati a parlare di modalità di guida e dove un po’ se ne è uscito con un “ per te che guidi maluccio direi che il diesel è la motorizzazione piu adatta”. Chiaramente da un macina km come me quel guidi maluccio è suonato peggio di un “lo hai piccino come il cirillo di un neonato”.

I suoi parametri per giudicare la mia guida sono nel fatto che quando è venuto in macchina con me dice che ho una guida scattosa, il piede pesante, poco morbido, molta nausea.

Ora specifico che avendo auto aziendale con carburante pagato effettivamente non sono tanto attento ai consumi, però quando quido scattoso per me è piu una volontà perche mi diverto di piu.

 

La mia domanda è questa, visto che entrambi pensiamo di guidare meglio dell altro, quali sono secondo voi le possibili prove di guida che potrebbero essere inserite in una possibile sfida? Specifico : niente di pericoloso per noi o altri, una cosa molto tranquilla...

 

Cosi pensando mi era venuto in mente

-prova parcheggio con meno manovre

- percorso combinato per vedere chi consuma meno ( è un suo grande vanto e ritiene che io non sia capace a guidare risparmioso.

- prova circuito con auto normale

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Una birra, rutto libero e qualche risata no?

 

Detto questo, se volete vedere a chi lo ha più lungo...sfidatevi nel percorso combinato a vedere chi consuma meno.

  • Mi Piace 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
1 ora fa, Davialfa dice:

Oggi parlando con un caro amico riguardo ad auto diesel ( la mia) e ibrida ( la sua), siamo passati a parlare di modalità di guida e dove un po’ se ne è uscito con un “ per te che guidi maluccio direi che il diesel è la motorizzazione piu adatta”. Chiaramente da un macina km come me quel guidi maluccio è suonato peggio di un “lo hai piccino come il cirillo di un neonato”.

 I suoi parametri per giudicare la mia guida sono nel fatto che quando è venuto in macchina con me dice che ho una guida scattosa, il piede pesante, poco morbido, molta nausea.

 Ora specifico che avendo auto aziendale con carburante pagato effettivamente non sono tanto attento ai consumi, però quando quido scattoso per me è piu una volontà perche mi diverto di piu.

 

 La mia domanda è questa, visto che entrambi pensiamo di guidare meglio dell altro, quali sono secondo voi le possibili prove di guida che potrebbero essere inserite in una possibile sfida? Specifico : niente di pericoloso per noi o altri, una cosa molto tranquilla...

  

 Cosi pensando mi era venuto in mente

 -prova parcheggio con meno manovre

 - percorso combinato per vedere chi consuma meno ( è un suo grande vanto e ritiene che io non sia capace a guidare risparmioso.

- prova circuito con auto normale

Mi pare che il problema rilevato dal tuo amico sia che sei un po' troppo "on/off" sui comandi per i suoi gusti.

 

Potreste rilevare le accelerazioni e loggarle (con smartphone, Torque e un buon supporto per il telefono) su un percorso uguale, stessa auto, e vedere chi è più "smooth".

 

In aggiunta, se avete qualche soldo da spendere, potreste aggiungere un lettore OBD2 bluetooth e usare Torque per loggare la percentuale di acceleratore e vedere chi è più tranquillo nel premere l'acceleratore.

 

Similmente a quello che si fa in pista (esempio: http://www.jeby.it/2018/04/trackday-video-con-telemetria/ però è fatto con roba più costosa)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Mettete un bicchiere d'acqua nel portabicchieri e vedete chi arriva alla fine di un percorso misto senza rovesciare acqua.

  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Andate insieme a fare un corso di guida sicura e valutate il feedback dell’istruttore. 

 

In generale il

guidare in maniera scattosa, con il piede pesante, in maniera poco progressiva, equivale a non saper guidare bene. 

  • Mi Piace 4

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Come minimo dovete entrambi saper fare questo:

 

  • Ahah! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
1 ora fa, TonyH dice:

Mettete un bicchiere d'acqua nel portabicchieri e vedete chi arriva alla fine di un percorso misto senza rovesciare acqua.

troppo facile con l'acqua, va fatto con l'acido.

  • Ahah! 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

 

On 15/5/2018 at 14:34, Davialfa scrive:

La mia domanda è questa, visto che entrambi pensiamo di guidare meglio dell altro, quali sono secondo voi le possibili prove di guida che potrebbero essere inserite in una possibile sfida? Specifico : niente di pericoloso per noi o altri, una cosa molto tranquilla...

 

I miei parametri per valutare la "bravura" di chi guida, di solito sono:

 

 

1) fluidità nei movimenti = pochi scossoni agli occupanti: cambi marcia, cambi direzione, frenate ed accelerazioni poco percepibili...  Senza che per questo uno sia lento o soporifero alla guida;

 

2) guida predittiva = capacità di anticipare le azioni altrui e di non interferire:

a) rallentare anzitempo (togliendo il gas o scalando);

b) predisporsi per tempo sulle corsie giuste, o cambiarle senza disturbare gli altri;

c) calcolare i tempi per non fermarsi ai dare la precedenza (ma mai mancandola!!!);

d) partire per tempo ai semafori osservando oltre l'auto che ci precede;

e) non intralciare in generale;

 

3) rispetto del codice della strada - Non serve che ve lo spieghi, ma do priorità a:

a) rispetto delle distanze di sicurezza (aiutano quanto detto prima) e precedenze;

b) tenere una velocità consona alle condizioni;

c) evitare assolutamente comportamenti scorretti e pericolosi, come uso del telefono, all'orecchio - o peggio ancora - per la messaggistica, o altre distrazioni analoghe;

d) saper parcheggiare negli spazi senza far danni, no importa in quanto tempo

 

 

L'ordine non è da considerarsi in termini d'importanza assoluta, in quanto il CdS ad esempio lo do per scontato, ma è semplicemente la mia priorità nel valutare determinati comportamenti/azioni in auto. 

 

Le "capacità di guida" intese come prestazioni velocistiche, sono l'ultimo parametro che valuto, in quanto esprimibili solo in luoghi sicuri come la pista: ho conosciuto tanti spavaldi (ed idioti) su strada, rivelatesi poi assolutamente incapaci di controllare l'auto al corso di guida sicura :disp2:

 

La bravura nelle manovre di parcheggio, per me è da intendersi come detto nel punto 3-d: aver rispetto degli spazi e cose altrui.

Non m'interessa quanto tempo ed in quante manovre uno infila l'auto nel buco, mi basta che lo sappia fare correttamente. Tanto ormai, con tutti gli aiuti che abbiamo e le auto che si parcheggiano da sole, la priorità va all'educazione ;) 

 

 

Che test potete fare?

 

1) Mettete degli oggetti dall'equilibrio dubbio, all'interno di alcune scatole (ovviamente tutto leggero ed in-contundente) che posizionerete nei sedili posteriori: chi ne rovescia/sposta meno vince la prima prova!

 

2) Pensate ad un percorso e misurate 2 parametri: consumo medio e tempo di percorrenza. Il rapporto minuti/(km/l) più basso, rende vincente la seconda prova.

 

Le prove vanno fatte in contemporanea, perché la prova 2 va fatta "guidando bene" :)

  • Mi Piace 6
  • Grazie! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
1 ora fa, jeby dice:

troppo facile con l'acqua, va fatto con l'acido.

Non mi hai colto la citazione!

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
1 ora fa, J-Gian dice:

 

 

I miei parametri per valutare la "bravura" di chi guida, di solito sono:

 

 

1) fluidità nei movimenti = pochi scossoni agli occupanti: cambi marcia, cambi direzione, frenate ed accelerazioni poco percepibili...  Senza che per questo uno sia lento o soporifero alla guida;

 

2) guida predittiva = capacità di anticipare le azioni altrui o di non interferire:

a) rallentare anzitempo (togliendo il gas o scalando);

b) predisporsi per tempo sulle corsie giuste o cambiarle senza interferire con gli altri;

c) calcolare i tempi per non fermarsi ai dare la precedenza (ma mai mancandola!!!);

d) partire per tempo ai semafori osservando oltre l'auto che ci precede;

e) non intralciare in generale;

 

3) rispetto del codice della strada - Non serve che ve lo spieghi, ma do priorità a:

a) rispetto delle distanze di sicurezza (aiutano quanto detto sopra);

b) tenere una velocità consona alle condizioni;

c) evitare assolutamente comportamenti particolarmente scorretti e pericolosi, come uso del telefono in mano o altre distrazioni analoghe;

d) saper parcheggiare negli spazi senza far danni, no importa in quanto tempo

 

 

L'ordine non è da considerarsi in termini d'importanza assoluta, in quanto il CdS ad esempio lo do per scontato, ma è semplicemente la mia priorità nel valutare determinati comportamenti/azioni in auto. 

 

Le "capacità di guida" intese come prestazioni velocistiche, sono l'ultimo parametro che valuto, in quanto esprimibili solo in luoghi sicuri come la pista: ho conosciuto tanti spavaldi (ed idioti) su strada, rivelatesi poi assolutamente incapaci di controllare l'auto al corso di guida sicura :disp2:

 

La bravura nelle manovre di parcheggio, per me è da intendersi come detto nel punto 3-d: aver rispetto degli spazi e cose altrui.

Non m'interessa quanto tempo ed in quante manovre uno infila l'auto nel buco, mi basta che lo sappia fare correttamente. Tanto ormai, con tutti gli aiuti che abbiamo e le auto che si parcheggiano da sole, la priorità va all'educazione ;) 

 

 

Che test potete fare?

 

1) Mettete degli oggetti dall'equilibrio dubbio, all'interno di alcune scatole (ovviamente tutto leggero ed in-contundente) che posizionerete nei sedili posteriori: chi ne rovescia/sposta meno vince la prima prova!

 

2) Pensate ad un percorso e misurate 2 parametri: consumo medio e tempo di percorrenza. Il rapporto minuti/(km/l) più basso, rende vincente la seconda prova.

 

Le prove vanno fatte in contemporanea, perché la prova 2 va fatta "guidando bene" :)

 

Non ho capito l’ultima precisazione, che intendi con farla in contemporanea perche va fatta guidando bene?

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.