Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

47 minuti fa, Bosco scrive:

 

Da quel che so fortunatamente il modello oggetto della discussione é un foto montaggio o al massimo maquette, comunque nulla a che vedere con il futuro pesante Iveco.

Fino ad ora non girano muletti, per cui una presentazione a breve é solo fantascienza.

bene, accolgo la tua notizia come un sollievo, a mio giudizio (per quanto come tu sostieni i camion non sono auto) vedremo molte innovazioni anche a livello estetico, in primis per quanto riguarda l'aerodinamica. in quella foto scorgo addirittura lo stesso parabrezza dell'attuale per cui sono portato a pensare anch'io ad una maquette (e forse neanche troppo recente

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://imgur.com/a/LSVZskFNMZHUDp.jpg

 

Tempo fa a tempo perso realizzai questo bozzetto.

Volevo coniugare il nuovo corso Iveco inaugurato con il Daily e citare il mitico Turbostar.

Ho quindi giocato sull'orizzontalità del frontale (a differenza di tutte le proposte dei concorrenti che si sviluppano in verticale). Il design del Turbostar era molto semplice e forse proprio per questo motivo longevo!

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parabrezza e finestrini son gli stessi, comunque si sembra una maquette, forse metteranno pure qui gli specchietti con telecamere come sul Mercedes (ove omologabili) 

93186607-417F-402F-A63E-AC347E4F05F4.jpeg

5F78BDA5-D0D2-4C52-A544-941EA1029200.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 11/9/2018 at 15:10, Tony ramirez scrive:

per farla breve mi aspetto più una "stradalizzazione " di questo

Iveco-Z-Concept(1).jpg

speriamo assomigli a questo e non a quella ciofeca che si vede nel primo post di questa discussione

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Design a parte, mi preoccuperei più della qualità 😀

Credo che dopo tutti questi anni sia arrivata l'ora di dire basta all'acqua in cabina quando piove, alle portiere che cigolano come un 127, al concerto di vibrazioni all'interno cabina, alla vernice rossa che diventa rosa dopo due anni .....

 

Sul filone stilistico non saprei, l'ultimo Eurocargo è accomunato al Daily con la mascherina, ma lo Stralis XP non l'hanno stravolto piu di tanto (dal 92 che cambiano quasi solo la mascherina, non gli costava nulla farlo anche questa volta).

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 7/9/2018 at 10:08, Medo81 scrive:

Dovrebbe essere presentato allo IAA di Hannover tra poco.

 

Mi sa proprio che non sarà così, dovremo aspettare anche qualche annetto, purtroppo, prima che esca sto nuovo pesante Iveco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma lasciamo stare acqua in cabina... che capita a pochi esemplari e su tutte le marche... su colorazioni che si sbiadiscono.... capita anche quella a tutte le marche, che sia scania  volvo o Mercedes, chiamate cta per conferma, ritornando allo stralis, il problema non è la cabina ma il suo posizionamento, è troppo in basso e perde cubatura per via del tunnel motore e di un cruscotto erede dell’eurostar che è troppo invadente. 

tanto le misure sono quelle da rispettare, non si può fare più larga o più profonda, si può solo cercare il miglior compromesso, magnum ha insegnato che cercare metodi alternativi è inutile, in pochi l’hanno apprezzato.

quello che mi interessa e vedere cosa implementeranno sul traxon, tipo doppia frizione su tutti i passaggi, kers o altro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acqua in cabina e vernici scolorite solo su alcuni esemplari? Ma per piacere, sono probleni che capitano al 90% degli esemplari, non diciamo corbellerie.

Va aumentata in primis la qualitá e la progettazione degli interni, perché il grosso delle queote IVECO la perso per via degli Eurostar che cadevano a pezzi, e con i vari Stralis hanno risolto parzialmente solo con Hi-Way e compagnia.

 

Per il pavimento piatto sappiamo benissimo che non puoi farlo se vuoi montare la cabina su piu varianti di quintalaggio, non puoi certo lasciare portiere e passaruota dell'eurocargo sul pavimento piatto di uno stralis.

Andrebbe creata una seconda cabina dedicata al solo stradale pesante, sulla falsa riga della Renault, ma viste le braccine corte della casa madre dubito lo faranno.

Il pavimento é l'ultimo dei problemi, dall'Eurostar allo Stralis hanno alzato.la cabina limando il tunnel ulteriormente, attualmente é abbastanza gestibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Caronte89
      Buongiorno a tutti,
      data l'evoluzione della mia situazione lavorativa mi trovo nella condizione di dover a breve (1-2 settimane) comprare un furgone per lavoro.
      Dato che sono libero professionista l'ideale per me sarebbe conciliare il mezzo da lavoro con quello privato.
      Non ho bisogno di 4/5 posti, 3 sarebbero l'ideale ma anche 2 possono andare.
      Non porto grossi carichi, può capitare al più un pallet di ricambi, faccio assistenza tecnica in una buona porzione di centro nord e prospetto circa 40.000 km/anno.
      Personalmente pensavo ad un mezzo della categoria del Kangoo o del Trafic, con pro e contro per entrambi.
      Il pro della categoria superiore è senza dubbio lo spazio a disposizione, con un ambiente di carico quasi "abitabile" per poter cercare un attrezzo o anche banalmente cambiarsi.
      I contro sono i costi medi più elevati sia di acquisto che di mantenimento e, soprattutto, mi preoccupa la possibile differenza in termini di consumo.
      La categoria inferiore invece mi sembra mediamente meno ergonomica per un utilizzo autostradale, eccetto forse il Caddy che mi sembra quasi impostato come una Golf da carico (ma costa come un Trafic...).
      L'ideale per me sarebbe un nuovo/km0/usato fresco.
      Qualcuno ha esperienza nel campo? Fino ad adesso ho utilizzato un Transit, quindi calando di categoria mi ritrovo a brancolare nel buio.
       
    • By Beckervdo
      Stilemi che si riallacciano all'attuale offerta di Renault, luci diurne LED, sistema info-telematico R-Link Evolution e tanti aiuti alla guida.
      È il primo modello di Renault ad avere il nuovo sistema "Rear View Wizard" che trasmette le immagini del posteriore attraverso uno schermo che sostituisce lo specchio retrovisore, il sistema di stabilità al vento laterale, che funziona a velocità superiori a 70 km / h correggendo le deviazioni fino al 50% o il nuovo assistente di parcheggio anteriore e il sistema di frenata di emergenza automatica, un'opzione nell'intera gamma .
       
      Il nuovo Master mantiene i propulsori finora noti 2.3 - litri dCi, ma migliora le prestazioni e aumenta l'efficienza in conformità alle nuove norme sulle emissioni  Euro 6d-TEMP e Euro6, utilizzando un doppio turbocompressore ed un catalizzatore SCR. 
      Con potenze fino a 180 CV ed una coppia di 400 Nm e la possibilità di associare in base alla versione, un cambio manuale o automatico a 6 marce , i miglioramenti nel consumo di carburante sono consistenti, fino a un litro ogni 100 chilometri.


       
      Renault Master Z.E.
      Lo stile esterno è il medesimo, ma sottopelle è completamente elettrico.
      Un motore elettrico che fornisce una potenza massima di 57 kW / 76 CV ed una batteria agli ioni di litio di nuova generazione con una capacità massima di 33 kWh , ricaricabile in sei ore con una "wall box" da 32A o tramite il caricatore di bordo da 7,4 kW.
      Nel complesso, le sue prestazioni sono più che generose permettendo di raggiungere una velocità massima di 100 km / h ed una portata massima in ciclo WLTP di 120 chilometri; autonomia che cala ad un massimo di 80 chilometri in caso di carichi pesanti , temperature estremamente basse o fermate troppo frequenti nella zona strettamente urbana.

    • By Beckervdo
      Stilemi esterni uniformati all'attuale gamma Renault, con luci diurne LED a "C" e sistema R-Link Evolution di Renault all'interno.  Per quanto riguarda gli aiuti alla guida, la nuova Renault Trafic Van è ben servita. Tra le altre tecnologie abbiamo la telecamera posteriore, il parcheggio anteriore e posteriore, lo specchietto retrovisore con "Panoramic View" per evitare punti ciechi e il sistema antirollio in caso di traino. 
      Renault non ha potuto lasciare passare il momento per rivedere e aggiornare l'offerta meccanica. La nuova Renault Trafic Furgón arriverà ai concessionari accompagnati da una selezione di motori diesel 2.0 dCi . Tutti i motori sono conformi allo standard Euro 6d-TEMP e la gamma di potenze varia da 120 CV a 170 CV. La coppia massima sarà di 380 Nm.
      Altra novità è l'utilizzo di un cambio a doppia frizione EDC a sei rapporti che sarà disponibile per i due motori più potenti della gamma.

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.