Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

49 minuti fa, shadow_line scrive:

Per quanto riguarda i mezzi si deve rendere obbligatoria la sostituzione, anche tramite incentivi, verso autocarri e motrici dotati di sistemi di frenata d'emergenza e marcia entro la carreggiata il più in fretta possibile, a partire prima di tutto dalle cisterne che trasportano gas liquefatti

 

l'esplosione di una cisterna con gas liquefatto a bordo è proprio l'evento che non dovrebbe mai accadere, ed è accaduto, l'unica è la frenata d'emergenza in base alla distanza di sicurezza

 

poi ho sentito da qualche parte ma non so se effettivo che l'autista era partito alle 4,30 del mattino e tornava in veneto, gli autisti di cisterne con gas liquefatti dovrebbero avere turni di guida ridotti, se il percorso è lungo si dovrebbero rendere obbligatori due autisti, ognuno copre solo metà del tragitto

 

il trasporto di gas liquefatti andrebbe regolamentato con regole di tipo aeronautico più che automobilistico

Concordo, ma bisogna anche che gli autisti ci pensino un po' prima di stare a distanza ravvicinata a quello che sta davanti. ad 80 km/h (che non fa nessuno in autostrada) si percorrono 22 metri in un secondo.. e questi signori  stanno a, forse, 10 metri

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, falconero79 scrive:

Concordo, ma bisogna anche che gli autisti ci pensino un po' prima di stare a distanza ravvicinata a quello che sta davanti. ad 80 km/h (che non fa nessuno in autostrada) si percorrono 22 metri in un secondo.. e questi signori  stanno a, forse, 10 metri

Sicuramente la distanza di sicurezza è al primo posto, e la cura è la frenata d'emergenza ad una distanza di sicurezza prefissata, che anzi per chi trasporta gas liquefatto dovrebbe essere maggiore che per gli altri autocarri

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non ricordo male, da qualche anno i mezzi di nuova omologazione devono esser dotati di ESP e frenata automatica.

 

Anni fa la scaletta da rispettare doveva essere questa:

 

Sicuramente non è andato in porto tutto, ma con l'ESP sulle auto sicuramente. Credo anche sui mezzi pesanti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io già da un po' penso che sarebbe opportuno sviluppare ed obbligare all'installazione di un retrofit AEB sui mezzi pesanti.

Credo che ormai con la tecnologia ci siamo, anche se non infallibile sarebbe già qualcosa.

 

In Europa si stanno moltiplicando i casi di tamponamenti contro code ferme, e i camion sono troppo costosi e longevi per aspettare il ricambio generazionale.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, Wilhem275 scrive:

Io già da un po' penso che sarebbe opportuno sviluppare ed obbligare all'installazione di un retrofit AEB sui mezzi pesanti.

Credo che ormai con la tecnologia ci siamo, anche se non infallibile sarebbe già qualcosa.

Temo sia molto difficile da fare, non solo come integrazione, ma come taratura. Quest'ultima richiede tantissimi test per ogni mezzo, già solamente per farla funzionare a dovere.

 

Quando poi c'è da farci la manutenzione o sostituire ricambi, è un ulteriore problema ritarare su specifica, con appositi pannelli e misure molto precise.

 

Ecco quindi che se non hai delle specifiche precise per ogni modello, la cosa si complica moltissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 8/8/2018 at 14:54, Wilhem275 scrive:

TQuesto è l'attuale layout del tratto bombardato:

 

e67bd6f2-9a7c-11e8-b2ef-18771e6d3a81_IMG

 

 

Il progetto del passantone nord ha sempre destato forti perplessità tra molti tecnici (me compreso). Francamente a me sembra confezionato per dare molto lavoro ai costruttori, nel pieno stile di chi lo promosse, e dal punto di vista trasportistico apriva più problemi di quanti ne risolvesse.

Le mie affermazioni sono anch'esse da Tecnico. Da Analisi Costi Benefici, erano nettamente preponderanti i Benefici diretti/indiretti che l'opera proposta avrebbe fornito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ponte è stato riparato, stamattina è ripresa la circolazione anche in tangenziale.

 

Cosa confermata dalla netta diminuzione del traffico nella zona in cui lavoro.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By iw4blg
      Buonasera, chiedo lumi per interesse professionale, su come vada interpretato l'articolo 173 del CdS, noto per il divieto di utilizzo di telefoni cellulari alla guida.
      Il testo indica infatti: "è vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero.. omissis... (che non richiedono per il loro funzionamento l'uso delle mani)."
      Ora ai sensi della normativa vigente e quindi interpretazione sia dell'articolo citato sia di altri eventuali:
      - comandare in marcia, da parte del guidatore una normale autoradio (cambiare stazione, abbassare volume, etc.) costituisce violazione?
      - l'utilizzo da parte del conducente durante la marcia di dispositivi diagnostici per l'elettronica vettura (che non vedo come assimilare agli apparecchi radiotelefonici) costituisce violazione?
      - nel caso particolare il dispositivo di diagnosi dell'elettronica di vettura sia basato su un apparecchio radiotelefonico (ad esempio uno smartphone con opportune software di intefaccia vettura) è violazione?
      Grazie dei preziosi consigli. Pierluigi
    • By autista75
      Buongiorno a tutti i forumisti, volevo la Vostra opinione su un sinistro che mi è capitato 2 settimane fa.
      In fila per il traffico, sono stato tamponato posteriormente da un Suv. Inizialmente la controparte voleva fare il CAI ma poi mi ha lasciato generalità e numero di telefono per andare dal suo carrozziere ed evitare le assicurazioni. Nella mia ingenuità, non ho nemmeno annotato la targa... Nel pomeriggio ho contattato la controparte dicendole come il carrozziere che mi aveva segnalato non avesse parlato di cifre ma mi avesse fatto intendere che il danno non fosse di poco conto. Recatomi dal mio carrozziere, mi veniva preventivato un danno sui 1200€. Apriti cielo... Contattata la controparte, mi irrideva dicendomi che volevo rifarmi la macchina come nuova. Io le rispondevo che l'entità del danno non era un mio problema e che se fosse stato un problema di soldi bastava a quel punto firmare il CAI.
      Da quel momento, le mie chiamate deviate sulla segreteria telefonica e addirittura bloccato su FB, senza che nemmeno fossimo amici. Dopo qualche giorno, il tempo di ricercare i dati del suo veicolo e compagnia assicurativa, e inoltro il CAI alla mia assicurazione con l'osservazione che la controparte si era rifiutata di sottoscriverlo. Dopo qualche giorno, dopo aver fatto anche la perizia, ricevo una raccomandata (con data di un giorno precedente all'inoltro da parte mia del CAI) dalla mia assicurazione nella quale era indicato come la controparte mi accussasse totalmente del danno. Contattata la mia compagnia, mi veniva detto che il sinistro sarebbe stato trattato al 50% di responsabilità stante le versioni contrastanti. Io ho anche un testimone e ho attivato la tutela legale ma a questo punto credo la frittata sia già fatta... La cosa triste è che ho pure scoperto essere dirigente di pubblico ufficio...
      Grazie per la vostra attenzione.
    • By Wilhem275
      Continua da questa discussione: http://www.autopareri.com/forum/volkswagen/56672-volkswagen-golf-vii-topic-ufficiale-27.html#post28153604 (#1053)
      Ce l'ho sulla Passat. Analizza la rapidità dei movimenti del guidatore (tramite volante e pedali), oltre al tempo passato alla guida; l'avviso parte quando si hanno reazioni che definirei "mollicce" Regolarmente l'avviso parte quando mi trovo dietro al nonnetto che ci mette due chilometri per tornare da 30 a 50 dopo una rotonda... ci può stare, che uno molto stanco faccia azioni fiacche sui comandi.Però non è niente di sofisticato, io non ci farei grande affidamento.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.