Jump to content

F1 2022-2025 - Spy, Notizie, Ecc.


Sarrus
 Share

Recommended Posts

Secondo me non sarebbe una gran perdita nemmeno dal punto di vista tecnico. Binotto è un motorista, non sa nulla di aerodinamica. Il punto forte della macchina di quest'anno è l'aerodinamica. I motori Ferrari degli ultimi anni sono stati disastrosi, per ragioni diverse, e i risultati del motore di quest'anno li abbiamo visti tutti. Francamente non vedo in lui nessuna delle qualità che servono alla Ferrari per arrivare al titolo. Vorrà dire che ricominceremo daccapo con qualcun altro, tanto con Binotto non saremmo arrivati da nessuna parte. Sperando però che chi arriva faccia anche cambiamenti alla struttura interna, perché i fallimenti non sono colpa di una sola persona.

  • I Like! 4

Schermata 2021-05-22 alle 10.10.43.png

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, falconero79 scrive:

scordiamoci il titolo nel 2023 e nel 2024...

 

PS. io nel 2014 avevo commentato l'arrivo di Marchionne paragonandolo ai casini di fine anni 80 e inizio 90.. a quanto pare non mi sbagliavo

 

Oh dai commenti sembra che stiano azzerando la squadra corse. Va via Binotto, ma l'intera struttura resta in piedi, la macchina 2023 è praticamente pronta. Non è che si riparte da zero. E magari torna anche Resta, che è sicuramente un ottimo innesto.

Schermata 2021-05-22 alle 10.10.43.png

Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, Unperdedor scrive:

 

Oh dai commenti sembra che stiano azzerando la squadra corse. Va via Binotto, ma l'intera struttura resta in piedi, la macchina 2023 è praticamente pronta. Non è che si riparte da zero. E magari torna anche Resta, che è sicuramente un ottimo innesto.

Resta, se torna.... sulla 2023 farà ben poco... per cui forse 2024

  • I Like! 1

Alfa Romeo GT 3.2 V6 - 2007

Alfa Romeo 75 1.6 - 1986

 

Link to comment
Share on other sites

52 minuti fa, Unperdedor scrive:

 

Oh dai commenti sembra che stiano azzerando la squadra corse. Va via Binotto, ma l'intera struttura resta in piedi, la macchina 2023 è praticamente pronta. Non è che si riparte da zero. E magari torna anche Resta, che è sicuramente un ottimo innesto.

Non si riparte da zero, ma chi verrà, (soprattutto se sarà un Mattiacci 2.0) avrà bisogno del suo tempo per mettere mano e inserire nuovi innesti nel resto del team (muretto ci Charles e strategia su tutti), ed anche la direzione tecnica, se torna Resta (che mal si prendeva con Binotto) come si porrà nei confronti di Cardile ecc che invece erano i pupilli dello svizzero-reggiano? La macchina è fatta, ma lo sviluppo è da fare, ed abbiamo visto quanto è importante... il 2023 è bello che  andato.

 

Con ciò non voglio dire che doveva rimanere Binotto, ma che la sua uscita di scena doveva essere preparata per tempo, invece come al solito la dirigenza ha dormito... vediamo...

Edited by Aymaro
  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, Aymaro scrive:

Non si riparte da zero, ma chi verrà, (soprattutto se sarà un Mattiacci 2.0) avrà bisogno del suo tempo per mettere mano e inserire nuovi innesti nel resto del team (muretto ci Charles e strategia su tutti), ed anche la direzione tecnica, se torna Resta (che mal si prendeva con Binotto) come si porrà nei confronti di Cardile ecc che invece erano i pupilli dello svizzero-reggiano? La macchina è fatta, ma lo sviluppo è da fare, ed abbiamo visto quanto è importante... il 2023 è bello che  andato.

 

Con ciò non voglio dire che doveva rimanere Binotto, ma che la sua uscita di scena doveva essere preparata per tempo, invece come al solito la dirigenza ha dormito... vediamo...


Non so, il 2023 potrebbe a questo punto rivelarsi un disastro con una squadra nel caos, oppure potrebbe girare tutto molto meglio senza una figura che da quanto si dice stava sul cazzo un po’ a tutti. Io stranamente riesco essere un po’ ottimista, e propendo per la seconda ipotesi. 

  • I Like! 1

Schermata 2021-05-22 alle 10.10.43.png

Link to comment
Share on other sites

Spero che negozino un gardening di 12 mesi almeno, perchè qualsiasi periodo inferiore per una figura tecnica come Binotto, che aveva la visione complessiva della vettura 2023, sarebbe un tallone d'Achille che renerebbe vulnerabilissimo il progetto.

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

5 minuti fa, Unperdedor scrive:


Non so, il 2023 potrebbe a questo punto rivelarsi un disastro con una squadra nel caos, oppure potrebbe girare tutto molto meglio senza una figura che da quanto si dice stava sul cazzo un po’ a tutti. Io stranamente riesco essere un po’ ottimista, e propendo per la seconda ipotesi. 

io invece no, sarà perché per me il vero problema rimane la dirigenza e lì cambiamenti non ce ne sono e non ce ne saranno, sarà perché non vedo figure in grado di svolgere bene il compito di TP della Ferrari, soprattutto a livello politico, per me è un' ulteriore anno perso. Se con Binotto le possibilità erano 30%-60% tra vincere e perdere, ora sono del 10%-90%...

credo che la chiusa dell'articolo di Italiaracing (articolo non di certo tenero con Binotto) renda bene:

Cita

La Ferrari comunque, Binotto o non Binotto, dimostra una volta di più la propria mancanza di stabilità. Che non è mai un bene in F1. Abbiamo già scritto diverse volte come i top team Red Bull e Mercedes non cambino i team principal come avviene nel calcio con gli allenatori, ovvero con una frequenza eccessiva. Christian Horner dirige la Red Bull dal primo giorno, nel 2005, Toto Wolff è a capo della Mercedes dal 2013.

Binotto era entrato in carica il 7 gennaio 2019 prendendo il posto di Maurizio Arrivabene, a sua volta subentrato a Marco Mattiacci il 24 novembre 2014. Mattiacci, che nessuno conosceva, era stato nominato team principal il 14 aprile dello stesso anno, il 2014, per sostituire Stefano Domenicali, dimessosi dopo che era entrato in carica il 1° gennaio 2008. La stabilità la Ferrari l'ha conosciuta con Jean Todt, approdato a Maranello il 1° luglio 1993 e rimasto a capo della GES fino al 12 dicembre 2007.

Prima di Todt, cambi continui. Sante Ghedini dal 1992 al 1° luglio 1993, Claudio Lombardi nel 1991 e 1992, Cesare Fiorio dal 1989 al 1991, Pier Giorgio Cappelli nel 1988, prima un poco di stabilità con Marco Piccinini, direttore sportivo della Ferrari dal 1978 al 1988, l'anno della scomparsa di Enzo Ferrari. E prima di Piccinini, nel ruolo di direttore sportivo, Roberto Nosetto nel 1977, Daniele Audetto nel 1976, Luca Montezemolo tra il 1973 e 1975, brevemente nel 1973 Alessandro Colombo eccetera eccetera...

 

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Aymaro scrive:

io invece no, sarà perché per me il vero problema rimane la dirigenza e lì cambiamenti non ce ne sono e non ce ne saranno, sarà perché non vedo figure in grado di svolgere bene il compito di TP della Ferrari, soprattutto a livello politico, per me è un' ulteriore anno perso. Se con Binotto le possibilità erano 30%-60% tra vincere e perdere, ora sono del 10%-90%...

credo che la chiusa dell'articolo di Italiaracing (articolo non di certo tenero con Binotto) renda bene:

 


È vero che la Ferrari cambia TP come le mutande, ma è un dato storico, è sempre stato così. In questo momento però secondo me non aveva senso insistere con una persona evidentemente inadeguata al ruolo. Immagina di disegnare un grafico con il rendimento della Ferrari nei quattro anni di Binotto, un grafico non dipendente soltanto dai risultati in pista, ma dalla crescita generale della squadra. Tu vedresti una curva verso l’alto? Io sinceramente no. Durante la sua gestione la squadra semplicemente non è mai cresciuta, e anzi nell’unico anno in cui hanno avuto a disposizione una macchina potenzialmente vincente hanno fatto dei disastri inenarrabili, nella strategia, nella gestione dei piloti, a livello politico, come affidabilità. E lui dopo quattro anni stava ancora a raccontarci che dovevano analizzare i dati e che era una squadra giovane che aveva bisogno di crescere. Se avessero perso il mondiale lottando fino all’ultimo sarebbe stato un altro discorso, ma un’annata così a questo punto secondo me è semplicemente inaccettabile. 

Schermata 2021-05-22 alle 10.10.43.png

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.

Or register (free) and login, to remove this warning.