Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

2020-range-rover-evoque.jpg

2020-range-rover-evoque.jpg

2020-range-rover-evoque.jpg

2020-range-rover-evoque.jpg

2020-range-rover-evoque.jpg

2020-range-rover-evoque.jpg

2020-range-rover-evoque.jpg

2020-range-rover-evoque.jpg

2020-range-rover-evoque.jpg

2020-range-rover-evoque.jpg

 

 

Press release:

 

Cita

The vehicle’s dramatic proportions are amplified by its pronounced shoulders and wheelarches that,
alongside the optional 21-inch wheels, combine to create a strong and dynamic profile.
The introduction of new slim LED head- and tail-lights emphasize the vehicle’s new design language while
flush door handles add to the smooth, sculpted aesthetic. Optional R-Dynamic details and burnished copper
accents add to the vehicle’s unique appeal.

Inside, the finely crafted design integrates uncluttered surfaces and simple lines with carefully curated
premium materials to create a luxurious, minimalist, digital cabin. Offered as premium alternatives to leather,
technical textiles such as Kvadrat wool blend and Dinamica® suedecloth, as well as a Eucalyptus Textile and
Ultrafabrics™ use recycled plastics and natural materials. The cabin is designed to be a calm and serene
space, ensuring the comfort of its occupants, with technologies such as the optional twin touchscreen
InControl Touch Pro Duo™ infotainment system, featuring new, faster software, 16-way seat controls, and
cabin air ionization that complement the increased interior space.

“When the Range Rover Evoque made its debut back in 2010, it transformed the world of compact SUVs; the
new model is set to continue that remarkable journey,” said, Gerry McGovern, Land Rover Chief Design
Officer. “This characterful vehicle combines refinement and fun to create that all important emotional reaction
that will turn heads and make people smile.”

The footprint of the new model is almost identical to that of the previous model, yet there is more interior
space than before thanks to the Land Rover brand’s new mixed-metal Premium Transverse Architecture. A
longer wheelbase yields 0.8-in (21mm) of extra rear knee room and an increase in small item storage such as
a larger glove box and center console. The luggage space is 6 percent larger (21.54 cu-ft) than that of the
previous model as well as much wider, with space increasing to 50.5 cu-ft when the flexible 40:20:40 secondrow
seats are folded.

The new architecture has been developed to support electrification, with a 48-volt mild-hybrid powertrain
available at launch, alongside a traditional four-cylinder gasoline engine. The mild-hybrid powertrain is a first
for the Land Rover brand and works by harvesting energy normally lost during deceleration thanks to the
engine-mounted belt-integrated starter generator, storing it in the under-floor battery. At speeds below 11mph
(17km/h), the engine is designed to shut off while the driver applies the brakes. When pulling away, the stored
energy is redeployed to assist the engine under acceleration.

The new Range Rover Evoque features All-Wheel Drive and Driveline Disconnect as standard. Combined
with the available second-generation Active Driveline (standard on P300 models) and the optional Adaptive
Dynamics feature, the Range Rover Evoque is designed to deliver the optimum balance of comfort and
agility. For more adverse conditions, the standard Terrain Response system is designed to automatically
detect the surface being driven on, adjusting the vehicle’s driving character accordingly. The new Range
Rover Evoque can also now wade through water up to 23.6-in (600mm) (previously 19.7-in/500mm).

The famed Range Rover command driving position also received an upgrade with a ‘ClearSight Rear View
Mirror’ that transforms into an HD video screen when engaged. If rear visibility is compromised by passengers
or bulky items, the driver can flip a switch on the underside of the mirror and a camera feed from the top of
the car displays what is behind the vehicle in crisp high definition. The screen provides a 50-degree field of
vision and superior visibility in low light.

The new Range Rover Evoque is also the first vehicle to feature ‘ClearSight Ground View’ technology, which
is designed to allow the driver to virtually see through the hood and under the front end of the vehicle by
projecting a 180-degree view of the ground onto the vehicle’s upper touchscreen. This is useful when
negotiating difficult parking spaces, navigating high city curbs or tackling rough terrain and is the realization of
the ‘Transparent Bonnet’ technology previewed by the Land Rover brand in 2014.

The new Range Rover Evoque is also the first Land Rover model to feature Smart Settings, a system which
uses artificial intelligence algorithms to learn the driver’s preferences in order to automate comfort and media
settings throughout the drive. In addition to seat position, music and climate settings, the Smart Settings
system in the Range Rover Evoque can also preselect steering column preferences to maximize comfort.

Jaguar Land Rover remains committed to the UK car industry; the development of the all-new Range Rover
Evoque was facilitated by a £1 billion investment to support its creation and delivery. This includes £110
million into the company’s UK manufacturing plant in Halewood, Merseyside, to develop its state-of-the-art
flexible manufacturing facility. 

 

Lando Rover

 

 

Cita

La Land Rover ha svelato in anteprima mondiale a Londra la nuova Range Rover Evoque. La seconda generazione della Suv porta al debutto nuove motorizzazioni elettrificate abbinate a una piattaforma d'alluminio totalmente inedita per il marchio britannico: anche lo stile si è evoluto con dettagli ispirati alla sorella maggiore Velar. Questo senza distaccarsi eccessivamente dal look unico e personale che ha decretato il grande successo della prima serie, che ha conquistato oltre 770.000 clienti in otto anni. Dopo la première londinese, la Evoque sarà esposta anche al Salone di Los Angeles: il debutto sul mercato è previsto per i prossimi mesi, ma la Suv è già ordinabile, anche in Italia, con prezzi a partire da 44.500 euro per la versione Td4 150 CV con trazione integrale e cambio automatico.

 

Passo allungato per migliorare il confort. Le dimensioni della nuova Suv rimangono sostanzialmente identiche a quelle precedenti con 4,37 metri totali e circa 10 mm in meno di altezza (1.649 mm), ma l'aumento del passo di 21 mm, per un totale di 2.681 mm, ha permesso di migliorare l'abitabilità per i passeggeri del divano posteriore. Allo stesso tempo è stato possibile ampliare i portaoggetti ed è stata aumentata del 10% la capacità del bagagliaio, ora pari a 591 litri, che salgono a 1.383 litri abbattendo il divano. Il design mantiene gli stilemi tipici del modello ma introduce elementi inediti come i gruppi ottici Matrix Led dal taglio particolarmente sottile, le maniglie a filo carrozzeria e i nuovi cerchi di lega disponibili con diametro fino a 21”.

 

Anche la Evoque adotta il Touch Pro Duo. L'abitacolo è stato ridisegnato ispirandosi alle sorelle maggiori: la Evoque adotta anche l'infotainment Touch Pro Duo con doppio display da 10 pollici, che ha permesso di ridurre al minimo i comandi fisici all'insegna del minimalismo stilistico. Il sistema, che si abbina allo schermo da 12,3” della strumentazione digitale e all'head-up display, offre la compatibilità con gli standard Apple CarPlay e Android Auto e integra anche uno hotspot wi-fi 4G che può gestire fino a otto dispositivi. Per i passeggeri posteriori è previsto invece il Click and Go, una docking station per tablet con ricarica integrata. Come ulteriore evoluzione della tecnologia votata al confort, la nuova Evoque porta infine al debutto la tecnologia Smart Setting, che attraverso l'intelligenza artificiale apprende le abitudini del guidatore e anticipa le sue richieste. Dopo aver riconosciuto l'utente dal telecomando e dallo smartphone, la vettura può predisporre le preferenze legate alla posizione del sedile e dello sterzo, alla temperatura in abitacolo, ai media più utilizzati, alle modalità di massaggio dei sedili e alle preferenze in fatto di musica e contatti chiamati. È inoltre disponibile l'app InControl Remote per consultare dati in remoto, attivare la pre-climatizzazione e sbloccare le serrature.

 

Nuova piattaforma, nuove tecnologie. La Premium Transverse Architecture fa il suo debutto sul mercato proprio grazie alla Evoque. Si tratta di un’evoluzione della piattaforma precedente d’alluminio, denominata D8, che adotta soluzioni all'avanguardia come le sospensioni posteriori Integral Link, quelle anteriori Hydrobrush, gli ammortizzatori a controllo elettronico Adaptive Dynamics e la trazione integrale Active DriveLine capace di disconnettere l'asse posteriore in maniera impercettibile, oltre al nuovo Terrain Response 2 con modalità di gestione automatica. Le capacità in fuoristrada rimangono quelle tipiche dei modelli Land Rover, con una capacità di guado di 600 mm (contro i precedenti 500 mm) con Wade Sensing opzionale e un’altezza minima da terra di 212 mm. Sono disponibili inoltre i dispositivi Hill Descent Control, Gradient Release Control, All-Terrain Progress Control e ClearSight Ground View: quest'ultimo può mostrare una visione in trasparenza a 180 gradi del cofano motore nel display centrale superiore per aiutare il guidatore nei passaggi più delicati.

 

Mild Hybrid per i motori Ingenium. La gamma dei propulsori è stata profondamente aggiornata, abbinando alle unità Ingenium quattro cilindri due litri benzina e diesel la tecnologia Mild Hybrid 48V. Al lancio la Evoque sarà disponibile nelle versioni benzina Si4 da 200, 250 e 300 CV, con trazione integrale e cambio automatico, e in quelle diesel Td4 da 150 e 180 CV e Sd4 da 240 CV. La versione diesel da 150 CV è l'unica a offrire il cambio manuale e la trazione anteriore (che sarà però effettivamente ordinabile in un secondo tempo), mentre tutte le altre propongono l'automatico nove marce e la trazione integrale. Il sistema Mild Hybrid è proposto come opzione su tutte le versioni ed è di serie per il diesel 240 CV e il benzina 300 CV. Per il momento la Land Rover ha diffuso i consumi medi ricalcolati con il metodo Nedc equivalente, dichiarando una media di 5,6 l/100 km e 149 g/km per la Td4 150 CV automatica 4x4 come miglior risultato della gamma. La più sportiva Si4 300 CV raggiunge invece gli 8,1 l/100 km e 186 g/km, ma riesce anche a toccare i 100 km/h da fermo in 6,6 secondi.

 

 

Quattroruote.it

 

 

Spy topic ⤵️

 

 

 

 

Prevedibilissima 

Edited by lukka1982
Topic Spy
  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mini Velar...

 

E non capisco perche tutto questo spazio per la leva del cambio...e come messa li senza nessun senso...

 

Non e male pero...ma troppo simile a la Velar per me...

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Eduard scrive:

E non capisco perche tutto questo spazio per la leva del cambio...

se è per quello non capisco nemmeno il senso di avere un tunnel centrale largo mezzo metro... sarà che gli inglesi non amano il contatto fisico e preferiscono star lontani?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho sempre trovato la 1a serie molto brutta, questa isoVelar sembra un attimino meglio, ma secondo me la concorrenza teutonica stravince su tutti i fronti.

 

☏ SM-J510FN ☏

 

 

 

 

  • Disagree 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Strano che hanno rimesso la leva del cambio, la soluzione della precedente era più pulita. Si sa qualcosa sulle motorizzazioni/trasmissione?

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, Alessio90 scrive:

Strano che hanno rimesso la leva del cambio, la soluzione della precedente era più pulita. Si sa qualcosa sulle motorizzazioni/trasmissione?

3-4 cilindri.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, Alessio90 scrive:

Strano che hanno rimesso la leva del cambio, la soluzione della precedente era più pulita.

 

Probabilmente è stato fatto per far contenti gli utonti statunitensi.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By MotorPassion
      Via Land Rover
       
      Topic Spy --> https://www.autopareri.com/forums/topic/60824-land-rover-discovery-sport-facelift-spy
       
    • By Beckervdo
      L'ammiraglia di Land Rover, la Range Rover, si rinnova. Questi muletti nascondono la futura testa di serie del marchio che è conosciuta con il codice interno L460. Non la vedremo prima del 2021. 
      La nuova RR sarà basata sulla nuova architettura MLA (Longitudinal Modular Architecture) che su carta prevede di ridurre drasticamente la massa dell'intera vettura, ma aumenterà la rigidità torsionale e flessionale e quindi la sicurezza.
      Le dimensioni esterne non dovrebbero distaccarsi dall'attuale, così come la gamma motori, che però non dovrebbe più avere in dote il V8 Benzina di derivazione Ford, per far posto al nuovo 6 cilindri in linea della famiglia Ingenium.
      Così come addio al V8 Ford-Lion, per avere via libera ai nuovi 6 cilindri diesel con modulo ibrido da 48 V.
      Ovviamente non mancheranno le versioni Plug-in-Hybrid che molto probabilmente saranno offerte sia con il 4 cilindri 2.0 litri Turbo, sia con il 6 cilindri 3.0 litri Turbo.

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.