Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

46 minuti fa, Yakamoz scrive:

 

Sicuramente questo cambiamento a Raikkonen farà benissimo: sfida nuova, molta meno pressione addosso, e finalmente i galloni di primo pilota. Aspettiamoci delle buone cose da lui, ma la macchina è comunque quello che è. Gli investimenti sono quelli di un team da metà classifica, e lo stesso Simone Resta è arrivato a progetto già impostato.

Ma al di là delle vittorie e dei podi, c'è lo spazio per fare lo stesso delle gran belle gare.

 

 

Se non ricordo male, ci furono contatti piuttosto stretti con la Sauber nel 2005, per cercare di risolvere i grossi problemi della F2005 e delle gomme Bridgestone, rispetto alla Sauber con coperture Michelin.

Ricordo che Massa (che era alla Sauber) provò la Ferrari, mi pare ai test di Monza, e diplomaticamente elogiò le caratteristiche della Ferrari, che in realtà non andava tanto più veloce della Sauber.

Ma che Schumi avesse provato la Sauber, almeno ufficialmente... mi è nuova ;)

veramente pure anni prima

 

f1-mugello-september-testing-1997-michae

SCHUMI - SAUBER, SUBITO AMORE

FIORANO Michael Schumacher è sceso dalla Sauber ieri sera alle 8 dopo un' intensa giornata di prove a Fiorano con la vettura svizzera dotata del 10 cilindri Ferrari dello scorso anno. Quando è sceso, era talmente raggiante e soddisfatto da pronunciare subito una battuta a prima vista pesante: "Noi diamo il motore alla Sauber - ha detto Michael - e la Sauber darà a noi il telaio". Era una battuta scherzosa e appena si è accorto che il suo addetto stampa Heiner Buchinger stava già parlando al telefono con i giornalisti si è affrettato a dire: "Guarda che dicevo così, tanto per ridere".
Evidentemente, però, la giornata molto calda, deve aver fornito indicazioni positive e utili. Non solo per Schumacher che ha avuto occasione di provare una vettura diversa, ma anche per la Sauber che avendo un contratto con la Ferrari desiderava poter fare dei confronti sulla pista dove le rosse vengono abitualmente collaudate.
Insomma, Schumacher ha provato una Sauber ma la Sauber ha provato Schumacher. Il miglior tempo ufficiale al termine di 84 giri è stato di 1.00.100 di poco superiore al record della pista che è di 59 secondi netti. "E' stata - ha detto Schumacher - un' esperienza forse più unica che rara visto che non capita mai ad un pilota di poter provare durante il campionato una vettura diversa da quella con cui corre. Ma è stata anche una giornata buona sia per noi che per loro con un reciporoco scambio di esperienze e conoscenze". Ai box di Fiorano oltre all' ingegner Lunetta che è il responsabile della Ferrari di Schumacher in pista c' erano anche gli ingegneri della Sauber che per tutta la giornata hanno parlato a lungo con i loro colleghi di Maranello. Fin qui le cose ufficiali della giornata.
Schumacher probabilmente non ha voluto forzare nel tentativo di ottenere un nuovo record della pista per non creare imbarazzi a nessuno e si è accontentato di andare un po' più piano di Johnny Herbert, il pilota ufficiale della Sauber, che il giorno prima a Fiorano aveva fermato il cronometro su 1.00.090. Ma è chiaro che girare per tanti chilometri con la vettura svizzera ha permesso a Schumacher di fermare nella propria mente impressioni ben precise sul comportamento di questa vettura e l' esperienza, finora unica nella F.1, permetterà di ricavare indicazioni utili sugli assetti e gli equilibri di quella vettura. Un' esperienza in altre parole che non servirà a copiare ma ad aprire la mente verso soluzioni che la F 310 B non ha mai avuto fin da prima che nascesse.

13 settembre 1997 sez.
  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Yakamoz scrive:

 

Sicuramente questo cambiamento a Raikkonen farà benissimo: sfida nuova, molta meno pressione addosso, e finalmente i galloni di primo pilota. Aspettiamoci delle buone cose da lui, ma la macchina è comunque quello che è. Gli investimenti sono quelli di un team da metà classifica, e lo stesso Simone Resta è arrivato a progetto già impostato.

Ma al di là delle vittorie e dei podi, c'è lo spazio per fare lo stesso delle gran belle gare.

 

 

Se non ricordo male, ci furono contatti piuttosto stretti con la Sauber nel 2005, per cercare di risolvere i grossi problemi della F2005 e delle gomme Bridgestone, rispetto alla Sauber con coperture Michelin.

Ricordo che Massa (che era alla Sauber) provò la Ferrari, mi pare ai test di Monza, e diplomaticamente elogiò le caratteristiche della Ferrari, che in realtà non andava tanto più veloce della Sauber.

Ma che Schumi avesse provato la Sauber, almeno ufficialmente... mi è nuova ;)

https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1997/09/13/schumi-sauber-subito-amore.html

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 4/2/2019 at 11:03, Aymaro scrive:

 non credo sia così facile, oltre che un discorso tecnico, subentrerebbe anche un discorso di soldi, lo scorso anno Racing Point ha dovuto mantenere la denominazione Force India per non perdere i premi delle tv, oltre al fatto che serve l'acordo di tutte le squadre, se hai una licenza nuova i team potrebbero appellarsi e chiedere che per i primi 2 anni tu non prenda i premi derivanti dalla tv come è stato per Haas ad esempio

Penso che Racing Point sia stato un caso un po' particolare, essendo accaduto a stagione in corso, e venendo di fatto iscritta come un nuovo team perchè, se ricordo bene, non riuscì a rilevare la licenza Force India ma dovette farne una ex-novo.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 4/2/2019 at 11:00, Scott scrive:

Potrebbero cambiare per questioni di marketing/immagine, nel caso FCA volesse far risultare formalmente italiana la squadra. Non credo che all'attuale proprietà Sauber interessi molto la nazionalità della licenza (così come non interessava mantenere il nome).

Ma è solo un discorso teorico, non sto dicendo che debbano farlo o che abbiano sbagliato a non farlo.

 

 

La situazione sembra essere la seguente: " Pochi giorni fa è stato annunciato che, dopo oltre un quarto di secolo di presenza sulla griglia di partenza, il nome Sauber sarebbe definitivamente scomparso dalla massima formula. Ciò è successo in seguito alla conferma che la compagine con sede a Hinwil assumerà dal 2019 la denominazione di Alfa Romeo Racing "

https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/fca-prepara-lacquisto-della-sauber-419300.html

 

ergo piaccia o meno se vincesse suonerebbe l'inno italiano...

Edited by nubironaSW

Share this post


Link to post
Share on other sites
48 minuti fa, nubironaSW scrive:

 

ergo piaccia o meno se vincesse suonerebbe l'inno italiano...

 no, suoneranno l'inno italiano nel 2020 se FCA finalizzerà l'acqiusto, se succede quest'anno suoanno quello svizzero

  • I Like! 2
  • Confused... 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Aymaro scrive:

 no, suoneranno l'inno italiano nel 2020 se FCA finalizzerà l'acqiusto, se succede quest'anno suoanno quello svizzero

 

Alfa Romeo Racing - Svizzera non suona molto bene... :-D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque la squadra si chiama ancora SAUBER MOTORSPORT AG. Solo team e telaio sono ALFA ROMEO RACING.

 

Entry-list-F1-2019.jpg

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, falconero79 scrive:

mi chiedo a che cavolo serve questa operazione.

 

pubblicità per il marchio, in attesa dell'acquisto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By marcolino1969
      Vettura nuova, con 1250 km percorsi al momento della prova.
      km percorsi durante il test 350 km.
      Modello 1.0 tce 100cv manuale, alimentato a benzina, allestimento Intens.
       
      ESTERNO - 9.0
      Dire quanto sia bella o riuscita, esteticamente una vettura nuova è soggettivo, nel caso di new Captur devo dire che  è difficile trovare qualcosa nella sua linea di poco riuscito.
      allungata e più massiccia sfoggia nuovi fanali davanti e dietro ed una linea nel complesso muscolosa e riuscita secondo me. La coda con i nuovi fanali è la parte che trovo migliore.
      Hanno ripreso la linea della serie precedente migliorandola in ogni settore, brava Renault.
       
      POSTO GUIDA - 8.0
      Comodo ben realizzato, ci si trova subito bene, forse i pedali con inclinazione leggermente strana, sedili molto comodi visuale perfetta nonostante il lunotto piccolo. tutto a portata di mano, solo il comando dei vetri elettrici mi  pare troppo arretrato e a volte scomodo ,almeno per una persona della mia stazza.
      ottimo l'appoggio per il ginocchio e comodo il sedile e poggiatesta dalla forma sinuosa.
       
      FINITURA – 8.0
      Era il punto dolente della serie precedente, sono intervenuti pesantemente, completamente nuova la plancia i sedili, i fianchetti porta, i materiali morbidi al tatto, e nel complesso inalzato non di poco, il livello generale della qualità percepita e reale.
      Qualche plastica meno bella nella parte bassa delle portiere, ma nel complesso, trattandosi di un suv segmento b, direi ottimo lavoro. consolle del cambio con qualche leggero rumorino
       
      ABITABILITA’ – 8.5
      Comoda per 4 senza problemi, a parte la linea del tetto che costringe a volte a piegare un po troppo la testa per entrare sia davanti che dietro, le aumentate dimensioni del corpo vettura e del passo si sentono e vedono tutte. capacità di carico notevole , ampliabile grazie alla furbata del comodo sedile posteriore scorrevole, che può garantire ulteriore spazio in più per i bagagli.
       
      DOTAZIONE DI SERIE – 8.0
      Dotazioni di sicurezza ADAS, di buon livello su ogni versione partendo dalla base,. tutte già dotate di full led davanti e dietro, lista degli accessori infinita, sia come opzioni tecniche, sia come configurazioni cromatiche, dentro e fuori, a partire dal tetto e dalle parti di plastica dell'abitacolo che si posso scegliere di diversi colori. facile farsi prendere la mano e cosi il prezzo , di partenza concorrenziale può lievitare molto e velocemente. al passo con i tempi sicuramente non gli manca nulla tra dotazioni di serie o in opzione.
       
       
      INFOTAINMENT – 8.0
      La versione in prova, montava la versione da 7 pollici ben fatta e veloce nell'utilizzo, dotata di grafica chiara e dal funzionamento semplice ed immediato, si può optare per un tablet in plancia ancora più grosso o per la strumentazione digitale del cruscotto.
      Impianto di navigazione in opzione presente sulla vettura  pare funzionare bene, Impianto audio dalal resa sonora buona   già con l'impianto di serie sulla Intens.
      è possibile connettere tutti gli smartphone grazie alla compatibilità completa con android e Ios. 
      Cruscotto digitale configurabile a piacere.
       
      MOTORE – 7.5
      Nuovo motore, 1000cc, 100cv 160 nm di coppia, permette alla captur di muoversi senza impaccio, insonorizzato molto bene, visto il segmento di appartenenza, permette di riprendere anche da basso numero di giri senza scalare marcia. da riprovare a pieno carico in salita, ma non mi è dispiaciuto per nulla, e permette percorrenze degne di nota, tranquillamente , si superano i 16 km litro di media, stando mediamente attenti. vibra come tutti i motori con questa architettura ma meno di altri provati.
       
      COMPORTAMENTO DINAMICO – 7.5
      Vettura votata al confort, alla morbidezza, risulta sicura nelle curve e nei cambi di direzione. Controlli di sicurezza sempre attivi e subito presenti quando si alza il ritmo. nel complesso adeguata alla tipologia d'auto ed al suo utilizzo classico. altezza da terra e gomme da 17 pollici filtrano bene le asperità senza renderla troppo cedevole in curva.
      Solo lo sterzo trovato troppo leggero per i miei gusti, lo avrei preferito più duro , come precisione e demoltiplicazione non mi è parso male.
       
      Impianto Frenante 7.0
       
      se mi fossi basato solo sulle sensazioni alla guida avrei potuto dare anche qualcosa in più, ma non posso sopportare la presenza dei tamburi al posteriore. avrei gradito almeno la possibilità di richiederli in opzione. Andando oltre a questa cosa, la vettura frena bene e senza scomporsi.
       
      CONFORT – 8,5
      Davvero comoda e ben insonorizzata, uno dei punti di forza della piccola suv renault
       
      Principali pregi
      Linea piacevole, confort di buon livello ed interni ben riusciti.
      Difetti.
      almeno nell'esemplare in prova, freni a disco solo sull'avantreno, e qualche plastica da sistemare nella parte centrale del tunnel vicino al cambio.
       
      IN CONCLUSIONE:
      Il mercato spinge forte sui suv medio piccoli, e Renault rilancia con la nuova Captur, il pubblico vuole questo tipo di vetture, sia segmento b che segmento c. tutti maggiori produttori sono presenti.
      Indubbiamente sono vetture comode e furbe da utilizzare in città o per portarci in giro la famiglia. Io preferisco ancora le vetture classiche, ma non posso fare a meno di apprezzare, come in questo caso, quando una vettura sembra realizzata molto bene. 
      qua di seguito qualche video del test in corso.
      saluti.
       
      Marcolino
       

    • By Beckervdo
      Immagini "per strada" di un futuro concept che la losanga porterà a Ginevra
       


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.