Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

 

project_003_05.jpg?itok=fkkzMBdb

project_003_06.jpg?itok=Bsx1-AL3

project_003_09.jpg?itok=_eg6TIL9

project_003_12.jpg?itok=sZTJpD-F

project_003_04.jpg?itok=PEtZO95N

project_003_11.jpg?itok=MeuDCUlOproject_003_10.jpg?itok=V2xnclk7

project_003_08.jpg?itok=w19r14QZ

project_003_07.jpg?itok=rnSnZDLr

project_003_03.jpg?itok=r0VmKTig

project_003_02.jpg?itok=dmuu4QMv

 

PRESS RELEASE

 

Cita

AM-RB 003: LA TERZA DELLA FAMIGLIA A MOTORE CENTRALE

• Project 003 diventa AM-RB 003, con la conferma della partecipazione di Red Bull Advanced Technologies

• RBAT è già integrata nello sviluppo dell’AM-RB 003 • AM-RB 003 segue Valkyrie e Valkyrie AMR Pro in qualità di terza Aston Martin a motore centrale

• L’auto concept debutta al Salone dell'automobile di Ginevra 2019

• RBAT si concentra sull’ottimizzazione del telaio e dell’aerodinamica

• AM-RB 003 presenta il nuovo motore ibrido V6 turbo Aston Martin

• Matt Becker e Chris Goodwin dell’Aston Martin sono alla guida dell’impostazione dinamica dell’AM-RB 003

• Sviluppo generale condotto dal capo ingegnere, Fraser Dunn, Advanced Operations

• Il team di progetto utilizza la tecnologia di modellazione e simulazione F1TM migliore al mondo di RBAT

• Programma eseguito nel nuovo Aston Martin Advanced Performance Centre a Milton Keynes

 

5 marzo 2019, Ginevra, Svizzera: Proseguendo la sua marcia verso la produzione di ipercar a motore centrale, Aston Martin è orgogliosa di presentare il concept design per l’AM-RB 003 al Salone dell’automobile di Ginevra 2019. Il brand britannico può, inoltre, confermare che l’AM-RB 003 - precedentemente conosciuta come Project 003 - trarrà beneficio dalla stretta partecipazione di Red Bull Advanced Technologies nella sua progettazione e ingegneria, continuando una delle più brillanti ed entusiasmanti collaborazioni di ingegneria nel mondo automobilistico. Come suggerisce il suo nome in codice, l’AM-RB 003 segue l’Aston Martin Valkyrie e la Valkyrie AMR Pro come terza ipercar nella storia a motore centrale di Aston Martin. Evolutiva e rivoluzionaria, l’AM-RB 003 incorporerà concetti e tecnologie presi direttamente dalla F1TM e applicati all’epocale Aston Martin Valkyrie, fornendo prestazioni atte a soddisfare e superare le richieste di prestazioni degli attuali rivali dell'ipercar di fascia alta. Pur apportando maggiori concessioni alla praticità e all’utilizzo stradale, l’AM-RB rimarrà fedele a quell’ethos ingegneristico senza compromessi, estendendo il flusso della tecnologia F1 TM, all’avanguardia e autentica, in un’auto costruita in numeri più grandi, ma ancora strettamente limitati a 500 coupé in tutto il mondo, con un design innovativo e secondo a nessuno. Secondo Miles Nurnberger, direttore di progettazione dell’Aston Martin, pur essendo l’AM-RB 003 fortemente influenzata dall’Aston Martin Valkyrie, sfoggia un carattere tutto suo: "Con l’AM-RB 003 eravamo piuttosto intenzionati a non mascherare il suo lignaggio ed altrettanto enfatici nel considerare che sarebbe stata una distillazione dell’Aston Martin Valkyrie e non una diluizione. In alcune aree il design non è così estremo, ma in altre dà la sua forte spinta, portando, inoltre, alcune idee e concetti verso un ulteriore passo avanti. Questa è una funzione naturale dell’evoluzione del design, ma testimonia anche la grande influenza esercitata da Red Bull Advanced Technologies sull’Aston Martin Valkyrie nel nostro approccio a tutto ciò che ne è derivato”.

 

Con lo stesso stile essenziale e la filosofia aerodinamica condivisi con l’Aston Martin Valkyrie, l’AMRB 003 presenta una chiglia anteriore pronunciata e un ampio diffusore posteriore, con il sottopavimento che genera la maggior parte del carico aerodinamico. Tuttavia, l’AM-RB 003 beneficerà anche della tecnologia morphing degli aeromobili di prossima generazione, per creare un profilo aerodinamico variabile sull’intera ala posteriore. La tecnologia denominata FlexFoilTM, sviluppata dalla FlexSys Inc. , è stata convalidata dalla NASA attraverso prove di estese prestazioni e prove di volo acustico e Aston Martin è la prima a implementare questa tecnologia aerospaziale all’avanguardia nel settore automobilistico. Il sistema consente di modificare la portanza della vettura senza modificare l’angolo fisico dell’intero elemento, ottenendo un design senza interruzioni con prestazioni elevate, maggiore efficienza e riduzione del rumore del vento. La turbolenza e l’associato aumento di resistenza riscontrati negli attuali design “all’avanguardia” dell’ala attiva sono praticamente eliminati. Il progetto di produzione consentirà di avere deflessioni dei bordi di testa e di coda ancora più grandi di quelle mostrate nel concetto odierno, oltre a incorporare percentuali di azionamento notevolmente superiori per consentire una risposta in tempo reale ai cambiamenti nello stato dinamico del veicolo. Attraverso le superfici superiori, altre esigenze aerodinamiche creano una forma simile all’Aston Martin Valkyrie, ma nuove forme di fari nella parte anteriore e posteriore ne assicurano un’identità propria.

 

La grafica dei gruppi ottici è unica, ma, data la loro leggerezza, gli interni sono presi direttamente dall’Aston Martin Valkyrie, con il peso combinato di tutte e quattro le unità che totalizzano meno del peso di un faro frontale DB11. Una delle maggiori differenze tra l’Aston Martin Valkyrie e l’AM-RB 003 è la dimensione del posto di guida, poiché faceva parte del piano progettuale di quest’ultima e che renderà maggiori concessioni all’uso e al comfort. A tal fine, l’AM-RB 003 ha portiere in stile LMP1 che si aprono in avanti, portando con sé un pannello di tetto per facilitare l’ingresso e l’uscita. Per creare più spazio tra guidatore e passeggero, la console centrale è stata ampliata, mentre lo spazio per i bagagli è fornito nella zona retrostante ai sedili. Ci saranno anche aree di stivaggio per oggetti come portafoglio o telefono cellulare. Lo stesso posto di guida presenta un nuovo design audace e una filosofia materiale finalizzata a ridurre l’ingombro visivo e la creazione di un ambiente di guida unico, stimolante, dinamico e mirato.

 

Chiamato "Apex Ergonomics", si basa sul perfetto allineamento della linea centrale della schiena, del volante e dei pedali del guidatore e l’attento posizionamento di altri elementi in tutta la cabina atti a fare da supporto a questa esperienza focalizzata sul guidatore. Il display montato sul piantone dello sterzo offre la migliore visuale possibile attraverso il volante, senza alcun blocco del cerchio, mentre i sistemi Infotainment utilizzano la tecnologia “porta il tuo dispositivo”, fornita tramite uno smartphone, per la massima efficienza, funzionalità, semplicità e flessibilità. Un’altra espressione visiva dell’“Apex Ergonomics” è riscontrabile nella fascia avvolgente che fornisce una divisione distinta e funzionale tra la sezione inferiore del posto di guida e la sezione superiore definita dall’estrema curvatura del parabrezza. Caratterizzata da alette verticali incassate, questa fascia offre una fuoriuscita riservata di audio, ventilazione e illuminazione ambientale e crea una caratteristica tecnica audace ma completamente integrata rispetto al posizionamento tradizionale di prese d’aria e altoparlanti individuali. Serve a mettere a fuoco ed enfatizzare l’attenzione del guidatore verso questa zona orizzontale a grande schermo, che a sua volta è l’area in cui sono concentrati tutti i principali comandi, display e punti di contatto materiali. Laddove tradizionalmente questi materiali sarebbero in legno, pelle o vetro, l’AM-RB 003 segna una transizione verso tecniche avanzate di progettazione e produzione che sono pioniere in ciò che descriviamo come Space-Craft; vale a dire tecnologia spaziale e artigianato tradizionale.

 

Ora l’autenticità sta nelle proprietà leggere e nell’applicazione di tecniche avanzate di progettazione e produzione, compreso l’uso di metodi di stampa 3D all’avanguardia; un cambiamento guidato dalla necessità di risparmiare peso in ogni area dell’auto. Ad esempio, la console centrale stampata in 3D è una parte che rimuove il 50% della massa, pur avendo interruttori funzionali integrati. Inoltre, grazie alla modellazione CAD è possibile creare forme parametriche che appaiono molto belle, complesse e alcune “impossibili” da realizzare. Ciò fonde la purezza di un’attenzione ossessiva, il risparmio di peso e le eccezionali qualità visive e tattili.

 

I dettagli tecnici completi dell’AM-RB 003 verranno svelati man mano che il programma di sviluppo avanza, ma sarà la prima vettura a ricevere il nuovo motore ibrido V6 turbocompresso Aston Martin, che segnerà il ritorno dell’Aston Martin sui motori progettati internamente. A complemento di questa entusiasmante nuova unità di potenza sarà il rivoluzionario sistema a olio sigillato Nexcel, che facilita i cambi di olio in meno di 90 secondi e la raffinatezza e il riutilizzo dell’olio motore della vettura. Questo sistema innovativo è stato utilizzato per la prima volta solo su pista con l’Aston Martin Vulcan e sottoposto a numerose 24 Ore del Nürburgring per dimostrare le sue prestazioni e la sua durata. Il suo utilizzo sull’Aston Martin AM-RB 003 sarà il primo al mondo per un’auto da strada. In qualità di diretta discendente dell’Aston Martin Valkyrie non c’è mai stato alcun dubbio sul fatto che l’AM-RB 003 sia stata costruita con una leggera struttura in fibra di carbonio e rivestita da una carrozzeria in fibra di carbonio scolpita per il massimo effetto aerodinamico. Perfezionata dalla RBAT e caratterizzata da un’aerodinamica attiva e superfici aero morphing, l’AM-RB 003 offrirà livelli eccezionali di carico aerodinamico su un’auto da utilizzare su strada. Il trasferimento tecnologico continua con sospensioni attive e sistemi elettronici che condividono una filosofia comune con Aston Martin Valkyrie offrendo un telaio dotato di precisione, controllo e connessione con il conducente di livello superiore.

 

Lavorando a stretto contatto con RBAT, la responsabilità di creare un’impostazione dinamica ottimale per l’AM-RB 003 ricade sul capo ingegnere di Aston Martin, Matt Becker e l’esperto di test ad alte prestazioni Aston Martin, Chris Goodwin. Attualmente immersi nello sviluppo dell’Aston Martin Valkyrie - utilizzando inizialmente il miglior simulatore al mondo della RBAT, prima che i primi prototipi funzionanti siano completati - la sensazione e la competenza senza pari di Becker e Goodwin assicureranno continuità tra l’Aston Martin Valkyrie e l’AM-RB 003, fornendo il team operativo Advanced, guidato dal capo ingegnere Fraser Dunn, di informazioni preziose per creare un’auto dal carattere esclusivo e un’impronta digitale dinamica. Andy Palmer, presidente e amministratore delegato di Aston Martin Lagonda, ha dichiarato: “Quando l’Aston Martin ha iniziato la partnership con Red Bull Advanced Technologies per intraprendere il viaggio straordinario che si è tramutato in Aston Martin Valkyrie e Aston Martin Valkyrie AMR Pro, la mia speranza è sempre stata quella di stringere una collaborazione a lungo termine.

 

Mentre questi progetti entrano in una fase incredibilmente entusiasmante con la messa in funzione dei primi prototipi di sviluppo in esecuzione, mi dà enorme soddisfazione confermare che questa partnership eccezionale continua con l’AM-RB 003 - un'ipercar che attinge non solo all’etica e al DNA dell’Aston Martin Valkyrie, ma a sua volta influenzerà la prima supercar a motore centrale della Aston Martin”.

Via Aston Martin

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra questa e La F173 sarà una bella battaglia. Dalle indiscrezioni che ho sentito la 003 avrà uno stile a dire poco mozzafiato...ma la F173 sembra essere un mostro dalle prestazioni al napalm. 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hanno finalmente capito cosa doveva fare AM. Dopo decenni da machine per « vecchi...

 

La dirigenza Italiana aiuta. ;)

  • I Like! 2
  • Disagree 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, iDrive said:

Hanno finalmente capito cosa doveva fare AM. Dopo decenni da machine per « vecchi...

 

La dirigenza Italiana aiuta. ;)

 

Non so su cosa siano basate queste asserzioni, comunque è vero che con i progetti della nuova era,  hanno deciso di puntare a clientele diversificate. 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 20/2/2019 at 11:12, iDrive scrive:

Hanno finalmente capito cosa doveva fare AM. Dopo decenni da machine per « vecchi...

 

La dirigenza Italiana aiuta. ;)

 

Io non le definirei per vecchi. La DB7 si, lo era per pensionati...... ma dalla vecchia Vanquish in poi c'è stato comunque un bel rinnovamento. Più che da vecchi, io le definirei "British", da Gentleman driver.

 

Ultimamente si sono scrollati di dosso il tartan e la cravatta e finalmente hanno messo la polo, jeans e sneakers per usare una metafora. Ok non è un auto da trentenni, ma da come erano messi prima hanno abbassato notevolmente il target d'età cui si rivolgono, che è in linea con Porsche e Ferrari. Il che non è affatto un male.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi per avere una Aston Martin basterà la carta di identità e non più il libretto degli assegni? Troppo togo (per essere giovanile) :lol: 

  • Haha! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, lukka1982 scrive:

La AM-RB 003 ha un nome ora... 

 

 

EEE3C61E-4323-47FC-8D85-A28540E425B6.jpeg

 

Certo che il nome però.......:disp2:

  • I Like! 2
  • Absurd! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Sarrus
      sembra che Toyota si stia impegnando nello sviluppo di batterie allo stato solido: dopo il veicolo per le Olimpiadi, sul battitacco di questa concept compare una scritta che enuncia questa novità tecnica
       
      https://www.quattroruote.it/news/concept/2019/10/23/lexus_lf_30_foto_motori_autonomia_guida_autonoma.html
    • By Sarrus
      Akio Toyoda ha presentato al Mobility Theme Park di Tokyo questa sportivetta elettrica con due posti a sedere in tandem
       
      https://www.quattroruote.it/news/concept/2019/10/23/toyota_e_racer_concept_sportiva_propulsione_elettrica_salone_di_tokyo.html
       
      PS è voluto il gioco di parole con eraser ---> gomma per cancellare? 🤔
    • By Beckervdo
      SUV elettrico con range extender realizzato con una turbina a gas per Mitsubishi al Salone di Tokyo 2019.
      Lasciando da parte l'esterno, se ci avventuriamo all'interno del MI-Tech Concept saremo circondati da un ambiente futuristico. Esistono numerosi dettagli tecnologici. Evidenzia l'assenza di un ampio touchscreen. C'è un piccolo gruppo di strumenti digitali e nella console centrale ci sono una serie di controlli. Il più rilevante in questo aspetto è un impressionante display Head-Up a colori (HUD) che occupa quasi tutto il parabrezza. Come potrebbe essere altrimenti, ha numerosi sistemi di assistenza alla guida poiché il MI-Tech Concept ha il pacchetto MI-PILOT.

       
      Nelle viscere del Mi-Tech Concept di Mitsubishi c'è un nuovo propulsore elettrico ed un ibrido plug-in oltre ad un sistema elettrico a 4 ruote motrici con quattro motori . Il sistema ibrido plug-in è ottimizzato in un'unità più leggera e compatta di quella attualmente utilizzata dal PHEV Outlander Mitsubishi . E ora, invece di un motore a benzina, ha un motore a turbina a gas che offre al guidatore la possibilità di guidare in modalità elettrica o ibrida.
      Questo propulsore è caratterizzato da un funzionamento regolare e una risposta immediata. Il sistema a quattro motori si chiama Quad Motor ed è diviso equamente tra l'asse anteriore e quello posteriore.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.