Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Nico-74

Consiglio urgente su acquisto Suzuki Baleno GPL

Recommended Posts

vabbè stev66 sei un grande! :)

La tabella è troppo precisa e utile!

Quindi la Baleno è comunque una buona scelta menomale... devo solo stare attento a camminare ogni tanto a benzina.

Chiedo solo per ulteriore conoscenza: la Fiat Tipo GPL (del 2018 con 19.000 km a 11.000 ) può essere interessante? Nasce col GPL di fabbrica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, nucarote scrive:

Se ha 120Cv si altrimenti è una after-market. 

Ho appena chiesto è una aftermarket, quindi meglio la Baleno nuova.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Nico-74 scrive:

Ho appena chiesto è una aftermarket, quindi meglio la Baleno nuova.

 

Sicuramente, specie se cerchi dimensioni compatte.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Diciamo che cerco un'auto che abbia bassi costi d'esercizio e un buon rapporto qualità prezzo...

Avevo considerato anche la Dacia Sandero, ma pur montando un impianto GPL della casa madre non so quanto sia meglio della Baleno...

Forse una buona alternativa può essere la Hyundai i 20 gpl?

Edited by Nico-74

Share this post


Link to post
Share on other sites

Baleno è molto più accessoriata, il motore 1.2 Suzuki è un doppia iniezione .

per contro linea sconcertante e plastiche dimesse .

 

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, stev66 scrive:

Baleno è molto più accessoriata, il motore 1.2 Suzuki è un doppia iniezione .

per contro linea sconcertante e plastiche dimesse .

 

A me le linee della Baleno piacciono... ma credo di essere abbastanza in minoranza su questo aspetto :)

E la Hyundai i 20 gpl può essere meglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo abbia lo stesso problema di Suzuki, cioè il GPL non è nativo , ma messo da Hyundai Italia.

Essendo il GPL un carburante in pratica solo italiano , ed in parte solo europeo, solo le case europee hanno adattato i loro motori a questo carburante .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Entro a gamba tesa.

Premettendo che ho una discreta esperienza d'uso a gpl (2 impianti aftermarket fatti installare su auto usate di 5 e 6 anni: una comprata usata con impianto della casa) km totali a gpl 200.000 in quasi 7 anni.

 

-gli additivi non servono a nulla.

-se l'impianto è ben fatto si può fare a meno di camminare a benzina (basta il tragitto alle accensioni e quello, obtorto collo, di quando fai male i conti e resti a secco di gas)

- se il motore è tendenzialmente meno adatto, è fondamentale che l'impianto sia ben fatto.

- un impianto installato e settato male darà problemi anche sul motore più resistente a trasformazioni (generalmente quelli Fiat)

 

Detto questo, come noti è di fondamentale importanza che l'impianto sia installato da chi ne capisce davvero.

E nel tuo caso mi sembra di capire che non conosceresti l'installatore, nè sapresti sceglierne uno di fama affidabile a patto che potessi. Inoltre il budget limitato, ovviamente, non aiuta.

Allora, in questi casi, la cosa più importante è puntare sull'affidabilità massima in rapporto ai costi (che della Garanzia, a tempo, se hai un problema grave te la fai fritta:  e in caso di gpl montato male su motore "difficile" se il problema sarà grave, potrà essere anche non risolvibile definitivamente, nel senso che potrà periodicamente ripresentarsi) E quindi, che si fa?

 

Io farei cosi:

https://www.autoscout24.it/annunci/renault-clio-dci-8v-75cv-start-stop-5-porte-energy-zen-diesel-grigio-559aae60-3783-4111-a591-f4df6d27b7fa?cldtidx=16

 

 

Auto da 22 km/l reali, anche meno se guidata con attenzione, affidabile, svalutata il giusto. Pure carina, ma si resta nella soggettività.

Se proprio la vuoi km 0 metti in preventino un millino in più.

 

 

Conti della serva. (Basandomi spannomatricamente il calcolo confrontandolo con la mia Mito che fa i 14,5 a benzina e gli 11,5 a gpl)

Parlando di stesso motore, con il GPL hai un risparmio ipotetico alla pompa di circa il 50% a parità chilometrica (se cammini il più possibile a gpl)

 

Ora ragioniamo su 20mila km annui con Baleno a benzina/gpl e Clio diesel

 

Baleno 1.2 fa ipotetici 18 km/l; a gpl saranno 15 km/l.
1.111 litri x 1.60 € fa € 1777,77 di spesa di benzina all'anno.
1.333 litri x 0.65 € fa € 866,66 di spesa di gpl all'anno (ai quali aggiungere mediamente due pieni di benzina)

 

Clio 1.5 75 cv fa ipotetici 22 km/l.
909 litri x 1.45 € fa € 1318,18 di spesa di gasolio all'anno.

 

Per 300 € annui di aggravio rispetto al gpl, la terrei in seria considerazione.

 

 

Edited by gianmy86
  • Confused... 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

stai confrontando una diesel usata con una GPL nuova. A quel punto se uno fa pochi km e non vuole rogne di manutenzione o di blocchi, si prende una Baleno a benzina e basta, che senza GPL costerà anche meno. Quel poco di più che spende di benzina lo recupererà con un motore che molto probabilmente non darà noie.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Pawel72
      Ho raccolto diverse informazioni per quanto riguarda questo argomento.
       
      Auto Premium chi guadagna di più ?
      2018
      È la Ferrari il costruttore con la migliore redditività: 68.987 euro per ogni unità venduta, il 24,6% se si considera che per portare a casa un’auto del cavallino bisogna mettere in conto circa 279.978 euro.
      Se ci pensa Ferrari a tenere alto il tricolore italiano, di tutta risposta i tedeschi di Porsche e Bmw non rimangono a guardare. La casa di Stoccarda seconda classificata con una marginalità media unitaria del 18,4%, un risultato che frutta al marchio del gruppo Volkswagen 16.780 euro su ogni vettura venduta ad un prezzo medio di 91.309 euro.
      Seguono i connazionali di Monaco, nonostante lo scarto abbondante: vendere un’auto per Bmw vale a dire registrare un guadagno di 3.057 euro, il 9,2% dei 41.518 euro mediamente spesi da un cliente. Quarto e quinto posto per Audi e Mercedes-Benz, con profitti unitari pressoché identici (poco superiori ai 3.340 euro), così come è molto vicina la marginalità rispettivamente dell’8,8% e 8,7%. Volvo segna 7,9%: 2.425 euro su ogni unità immatricolata.
      Risultati meno entusiasmanti per Maserati. Il tridente segna una redditività del 6,7%, un profitto di 4.889 euro rispetto ai 73.444 euro medi per una vettura della casa modenese. Un valore mediocre rispetto ai concorrenti (Porsche fra tutti) destinato nei piani a migliorare: entro il 2022 l’obiettivo è di 100mila immatricolazioni a livello globale e una marginalità che dovrebbe salire al 15%.
      Deludono le premium di Jaguar Land Rover: complessivamente i marchi inglesi registrano un profitto medio unitario dell’1,7%, vale a dire solo 779 euro dei 45.652 incassati nei concessionari. Meglio di niente.
      Bocciate Tesla e Bentley: i due marchi più vendono più perdono soldi. La “B” alata registra profitti negativi per ogni auto immatricolata pari a 17.425 euro, il 10,6% rispetto al prezzo di vendita. Un risultato inaspettato per un brand della famiglia Volkswagen, che probabilmente non ha ancora raggiunto dei livelli di vendita tali da sopportare gli elevati costi produttivi. Al contrario, non stupiscono i risultati del costruttore californiano: record negativo per Tesla che brucia 10.931 per ogni unità venduta: si tratta del 16,4% dei 66.510 euro medi necessari per portarsi a casa un’elettrica di Musk.
       
       
      https://www.lautomobile.aci.it/articoli/2018/08/21/auto-premium-chi-guadagna-di-piu.html
       
       
      2018
      Suzuki sorpassa il BMW è il marchio più redditizio del mondo .
      La differenza è davvero risicata, ma i conti non mentono: 11,8% è il margine di profitto per Suzuki, contro 11,4% per BMW, che fino ad ora era in testa nella classifica mondiale dei marchi automobilistici più redditizi. Lo comunica con un tweet l’Handelsblatt Global.
      2019
      Peugeot e Skoda sono diventati più redditizi rispetto al BMW e Mercedes..!?
      https://www.fitnessfinanziario.it/2019/09/05/bmw-e-mercedes-sono-meno-redditizi-rispetto-a-psa/
       
      Industria automotive: profitti in calo.
      Purtroppo ( o per fortuna ? ) l ' elettrico non sfonda,  e soprattutto non porta proffitti.! 
      Dicono che i profitti di molte Case Auto hanno già evidenziato segni di deterioramento e da qui al 2023 potrebbero ridursi ulteriormente in maniera significativa..
       
    • By KimKardashian
      City car stile SUV concorrente di Mahindra KUV100, Renault Kwid e Datsun Redi-Go. Lunga poco più di 3,50 metri è solo per l’India ed ha un 1.0 tre cilindri. Prezzo base 5.500 euro. A voi i commenti







      Modello base



    • By JR1987
      Buonasera a tutti,
      ho visto online che esistono impianti diesel-metano e anche diesel-gpl
      il gpl sotto un certo aspetto mi sarebbe anche più interessante visto che "perderei" solo la ruota di scorta con un bombolotto toroidale
       
      qualcuno di voi sa se è possibile installare un impianto diesel-gpl su motori come quello del seat alhambra 2003 ?
      ma sopratutto le emissioni inquinanti farebbero rientrare l'auto (ormai euro 3 e quindi tra poco non posso più circolare su parecchi centri città) con dei parametri migliori per quel che riguarda l'inquinamento e quindi le "autorizzazioni" a circolare ?
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.