Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Il problema dei bloccaggi è che alla lunga rischia di spiattellarle con relativo gradino e vibrazione. Poi a qualcuno va bene ad altri meno

☏ X5pro ☏

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cita

Avremmo potuto dare, dieci, venti secondi o addirittura uno stop and go. I cinque secondi sono la sanzione più leggera per quanto riguarda questo genere di infrazioni”.

 

Queste sono le parole del tizio che dovrà esprimersi sull’ammissibilità della richiesta di revisione della sanzione a Vettel. Stiamo messi bene...

 

Spero che zio Mekies abbia l’asso nella manica, e soprattutto che abbia ben consigliato la squadra sull’opportunità di questo ricorso.

Sennò che ce lo siamo preso a fare?

Spero che non si stia già ragionando con la mentalità del “perso per perso”.

 

Comunque, al di là di quello che verrà deciso, due fratture insanabili sono già state arrecate alla credibilità di questo sport:

 

1) nessuno dei giudici, a quanto mi risulta, si è sentito in dovere di spiegare la differenza di trattamento fra Hamilton a Monaco e Vettel domenica scorsa. Dovranno ancora inventarsi una spiegazione.

 

2) È assurdo che Vettel debba dimostrare l’inevitabilità e l’involontarietà della sua manovra, quando dovrebbe essere NORMALE e GIUSTO che un pilota difenda la sua posizione con le unghie e con i denti, specie in un duello come quello.

Non l’ha né danneggiato né spinto fuori dalla pista, lo ha solo chiuso violentemente.

 

Se devo vedere una sfilza di macchine che marciano in fila seguendo il codice della strada, Mi cerco uno sport un po’ più serio.

 

https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/penalita-vettel-commissario-gp-canada-decidera-sul-diritto-di-revisione-ferrari-441150.html

 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
8 minuti fa, Yakamoz scrive:

Queste sono le parole del tizio che dovrà esprimersi sull’ammissibilità della richiesta di revisione della sanzione a Vettel. Stiamo messi bene...

 

Curioso inoltre che sia un componente del collegio che ha comminato la sanzione a decidere l'ammissibilità dell'eventuale ricorso 🤣

 

Sempre più una barzelletta... 🤡

Edited by ISO-8707
  • I Like! 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 15/6/2019 at 13:21, ISO-8707 scrive:

 

Curioso inoltre che sia un componente del collegio che ha comminato la sanzione a decidere l'ammissibilità dell'eventuale ricorso 🤣

 

Sempre più una barzelletta... 🤡

 

Questo perché il cd. "diritto di revisione" non è un normale ricorso al grado superiore della stessa autorità che ha emesso la sanzione (cioè quello che la Ferrari stava per fare, salvo poi rinunciare, probabilmente sulla scorta del fatto che, per quella via, i 5 secondi di penalità sarebbero stati comunque inappellabili... prima cosa assurda), ma una richiesta/genuflessione/supplica, allo stesso giudice che ha emesso la sanzione, di rivedere la propria decisione, sulla base di nuove prove non conoscibili prima.

 

E questa è la seconda cosa assurda, perché in qualsiasi ordinamento non autoritario, qualsiasi riforma/revisione/annullamento della "sentenza" non può mai essere richiesto allo stesso giudice persona fisica che la ha emessa, per ovvi motivi. Ma tant'è. 

 

Ripeto: mi auguro che Mekies abbia valutato molto bene la convenienza di questa mossa estrema. Spero che il loro scopo non sia buscarsi una penalità ancora più grossa e fare le vittime per tutto l'anno.

Probabilmente telemetria e riprese video potrebbero scagionare Vettel in modo lampante. O magari verrà esercitata qualche forma di moral suasion a noi ignota... mah, speriamo bene. Fiducia: poca.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Richiesta di revisione presentata:

http://autosprint.corrieredellosport.it/news/formula1/2019/06/17-2205641/penalit_vettel_ferrari_chiede_la_revisione/

 

Anche io sono piuttosto scettico sul fatto che i commissari del GP canadese cambino la loro decisione, anzi, temo che con tutte le polemiche che ci sono state in questi giorni vogliano mantenere il punto e dimostrare la loro convinzione di essere nel giusto.

Edited by GL91

Share this post


Link to post
Share on other sites

ed io ritorno a dire quanto detto in un vecchio post BOICOTTARE/DISERTARE se sono così ottusi da non rendersi conto che non hanno uniformità di giudizio e che la penalità è ridicola vuol proprio dire che la stanno buttando in vacca

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, falconero79 scrive:

beh, io il GP di francia me lo faccio al lago, in famiglia senza guardare questa farsa

dopo la motogp di domenica ho deciso:

 

Niente più f1 e niente più motogp

Protesta italica.

Protesta contro un altro mondiale vnto dagli stranieri :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, LucioFire scrive:

dopo la motogp di domenica ho deciso:

 

Niente più f1 e niente più motogp

Protesta italica.

Protesta contro un altro mondiale vnto dagli stranieri :D

vinto? Per la F1 assegnato a tavolino direi.

La motogp non la seguo molto quindi non posso dire niente

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io, invece, me lo guardo....da quando ero bambino seguo tutti i GP, anche dall’estero, non mollo di sicuro per 5” di penalità.

Ne ho viste, come tutti qua dentro, di cotte e di crude.

Intanto son curioso di vedere cosa diranno domani pomeriggio dopo la riunione commissari-Ferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Beckervdo
      Dovrebbe avere la nomenclatura di A250 e, la nuova variante ibrida della Mercedes-Benz Classe A.
      L'unità termica è il 4 cilindri 1332 che già equipaggia la A200 ed eroga 163 CV e 250 Nm di coppia, che viene accoppiato al cambio automatico che farà anche da "power-split" tra le due unità. 
      Il motore elettrico eroga 102 CV e ben 300 Nm di coppia, che consentirà di eguagliare le prestazioni della A 250 a benzina (224 CV ed accelerazione da 0 a 100 km/h in 6.2 secondi, NdR).
      Il pack batterie dovrebbe esser l'unità da 15 kWh, che le dovrebbe garantire un'autonomia - secondo ciclo WLTP - di ben 60 km in modalità elettrica. 
      Ovviamente per fare spazio alla batteria, qualcosa si perderà in termini di bagaglio e di serbatoio del carburante (passerà da 45 a 35 litri).
      Mentre sarà prevista - in futuro - la A200e, mossa dal medesimo motore elettrico, ma l'unità termica è il 1325 da 136 CV

       
    • By RiRino
      Sicuro? Mi pare di ricordare che sui motori condivisi (1.5 dci e 1.3 benzina) su questa serie i doppia frizione siano condivisi(Getrag), sulle altre motorizzazioni il doppia frizione è autoctono. Sulla vecchia serie era MB su tutte le motorizzazioni.
    • By Aymaro
      formulapassion
       e dopo che molti hanno invocato in nome dello spettacolo (non certo dello sport) l'intervento della federazione per limitare lo  strapotere Mercedes, la Fia cosa fa?
      impone a Ferrari e Red bull di modificare gli scarichi
      https://it.motorsport.com/f1/news/direttiva-tecnica-fia-quando-il-motore-e-in-rilascio-non-puo-soffiare-aria-dai-mini-scarichi/4482468/
       
      ps, sarò "gomblottista" io, ma avere come delegato che occupa del regolamento in federazione, un ex dipendente licenziato malamente dalla Ferrari... beh, non aiuta...

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.