Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Recommended Posts

41 minuti fa, Alain scrive:


si per maserati/alfa penso che con i giappo ci sarà come minimo la condivisione del pianale giorgio per le loro sportive, tipo bmw e toyota con z4 / supra. 

 

Speriamo.. almeno ci fanno qualcosa con sto benedetto pianale


'17 Alfa Giulietta 1.6 120cv JTDm Super

'17 Alfa Giulia 2.2 150cv JTDm AT8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno

Qualcuno di voi è in possesso di dati sui principali azionisti Nissan e Mitsubishi (a parte Renault) in modo da capire i rapporti di forza all' interno di un eventuale mega gruppo Fca-Renault-Nissan -Mitsubishi?.

Chiaro che non si sa ancora in che percentuale potrebbero entrare le due compagnie all'interno del gruppo. Si potrebbe calcolare ipotizzando una partecipazione proporzionale alle capitalizzazioni in borsa.

Cosi ad occhio mi sembra che l'azionista principale resti ancora EXOR ma con una quota inferiore al 10 %.

Secondo voi si puo' creare una governance chiara o si corre il rischio che diventi ingestibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal momento che Renault e la futura FCA-Renault avrà il 43,4% di Nissan, verso il diluito 7,5% di Nissan a FCA-Renault, e la futura FCA-Renault sarà un attore decisamente più grande di Nissan-Mitsubishi, una probabile fusione tra FCA-Renault e Nissan non sarà certamente paritetica come quella FCA e Renault. 

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, T a u r u s scrive:

Dal momento che Renault e la futura FCA-Renault avrà il 43,4% di Nissan, verso il diluito 7,5% di Nissan a FCA-Renault, e la futura FCA-Renault sarà un attore decisamente più grande di Nissan-Mitsubishi, una probabile fusione tra FCA-Renault e Nissan non sarà certamente paritetica come quella FCA e Renault. 

 

 

 

 

 

 

 

ma infatti pensavo che volente o nolente il neo gruppo controllerà Nissan-Mitsu...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il dualismo tra Renault e Nissan e anche una forza in più per FCA, nel senso che se c’e fusione con Renault senza Nissan, Nissan avrà troppo poco peso, e se i Francesi fanno i spiritosi, mi sa che FCA si prenderà Nissan da sola, lasciando Renault. ;)

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, iDrive scrive:

Il dualismo tra Renault e Nissan e anche una forza in più per FCA, nel senso che se c’e fusione con Renault senza Nissan, Nissan avrà troppo poco peso, e se i Francesi fanno i spiritosi, mi sa che FCA si prenderà Nissan da sola, lasciando Renault. ;)

Sarebbe bello, ma mi sembra fantamercato per ora :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Matteo B. scrive:

 

 

La pagheremo in occupazione in EU, è certo, ma magari in tempi diluiti e  se usano la testa è un Gruppo forte tanto quanto VAG o Toyota ,se non di più.

 

Alfa e MAserati (sempre ne abbiano voglia) hanno PRATERIE davanti e tecnologia Nissan  per i segmenti alti.

 

 

A me preoccupa proprio l'assetto societario di una ipotetica FCA-Renault. Le fusioni al 50-50 non funzionano mai (maglionne stesso lo sosteneva) e necessariamente secondo me si dovrà procedere ad una acquisizione per fasi, in stile FIAT Chrysler, in cui si parte con una partnership per poi arrivare anni dopo all'inglobamento della controparte debole in quella più forte.

E con lo stato francese da una parte e la famiglia agnelli dall'altra non ho nessun dubbio su chi sia la controparte debole in questo matrimonio.

 

PS

chiedo scusa se sono considerazioni già fatte nelle pagine precedenti (non ho avuto tempo di leggere tutta la conversazione)

  • I Like! 1

Alfa Romeo Giulietta, 1.4 TBI Multiair 170 CV Exclusive (2013)

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, gianmy86 scrive:

 

 

John Elkann per mettere le cose in chiaro ha detto che riceve solo qui.

 

Castello-di-Rossena-foto-Superstudio.jpg

 

Perchè fare così tanta strada quando c'è qualcosa di più comodo per JE?

 

forte-fenestrelle-piemonte-633x400.jpg

  • I Like! 1
  • Haha! 1

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, Bare scrive:

What I've said few days ago. Mike Manley will be new COO.

 

Manley sold $3.5 million in FCA shares a day after Renault offer

 

https://www.autonews.com/executives/manley-sold-35-million-fca-shares-day-after-renault-offer

 

Nessun commento su questa notizia?

Quest'anno Manley ha venduto la metà delle sue azioni FCA per 10.000.000

Che ne pensate?

?


Alfa Romeo 147 2.0 Ts Selespeed 5p Distinctive ott.2006

NERA past. Kyalami, cerchi 17" Ext.7, Assetto EIBACH-3, BodyKit Ms-Design, Interni Pelle Rossa, Tettuccio, Spoiler, Xenon, Pack Inv.+Lavafari, Hi-Fi:Pioneer DEH-P88rs+iPod32Gb, ecc...

 

xNuovaFirna33.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, JackSEWing scrive:

 

A me preoccupa proprio l'assetto societario di una ipotetica FCA-Renault. Le fusioni al 50-50 non funzionano mai (maglionne stesso lo sosteneva) e necessariamente secondo me si dovrà procedere ad una acquisizione per fasi, in stile FIAT Chrysler, in cui si parte con una partnership per poi arrivare anni dopo all'inglobamento della controparte debole in quella più forte.

E con lo stato francese da una parte e la famiglia agnelli dall'altra non ho nessun dubbio su chi sia la controparte debole in questo matrimonio.

 

PS

chiedo scusa se sono considerazioni già fatte nelle pagine precedenti (non ho avuto tempo di leggere tutta la conversazione)

Qualcuno ha fatto calcoli e come sono messe le cose sarebbe non 50/50 ma quasi 52/48 in favore di FCA via i dividendi straordinari per FCA.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Similar Content

    • By Pandino
      Press release:
       
       
      RENAULT 

       
       
      Ecco la rinnovata Clio, modificata nel frontale e nella fanaleria. Decisamente meglio, imho.
       
       
    • By v13
      500 1.0 microibrida, esemplare noleggio, 6000 km all'attivo
      versione: credo una Lounge o similare con clima auto, tetto panoramico, cruise, strumentazione analogica, cerchi lega 15 (quelli a raggi, bruttarelli).
      Per il resto la 500 la conoscete tutti, una buona segmento A, con qualità percepita alta e qualità reale più che discreta, anche se c'era un clamoroso errore di montaggio del sottoplancia a sinistra del volante. Quindi mi concentro solo sulla parte inedita, il gruppo motore-cambio.
       
      PRO
       
      - consumi
      su 200 e passa km (di cui poca città, un po' di autostrada a 110km/h e un po' di tangenziale, 70% statale a tratti scorrevole, a tratti lenta) il computer di bordo segnala 4,3 l/100km. Guida attenta, ma normale, con non infrequenti puntate oltre i 3000 giri. Fatto il pieno il cdb mi è sembrato piuttosto accurato, decimo più, decimo meno.
       
      - cambio
      eccezionale! Secco ma gradevole, con corsa ragionevolmente corta. davvero eccellente per una segmento A, ma anche per una B o C.
      E meno male che è gradevole da usare, perché, come vedremo, ce n'è davvero bisogno
      Rapporti corti: qui c'era stato qualche dubbio sulla rapportatura, ma confermo che i 3600 giri a 130 km/h. In prima e seconda anche con una guida dolce si finisce sempre per cambiare sui 3000 giri.
       
      Motore:
      in sé e per sé non sembra male. Non vibra assolutamente mai e, pur senza avere la verve nel prendere giri del 3L VW o del Ford, arriva in fretta ai 5000 giri, poi si siede un po'. Su questo fa un po' meglio degli ultimi 1.2 Fire.
      Il problema è che gli manca coppia e si sente. Sotto i 2000 giri fa fatica e in realtà per tenere il ritmo del traffico bisogna tenerlo sempre fra i 2500 e i 3500. Se poi si vuole un minimo di brillantezza si devono usare le marce basse e tirarle fino e oltre i 4500 giri. Come detto, sia il cambio, sia il motore assecondano senza problemi. A occhio, però, i consumi risentono abbastanza dello stile di guida.
       
      La 6ª marcia è utile e confortevole, ma va usata sempre oltre i 2000-2500 giri ed esclusivamente in pianura. Al minimo falsopiano o salita, di default bisogna scalare in 5ª per non perdere velocità. Per guadagnare velocità, invece, va scalato in 4ª. Sono frequenti i passaggi 4ª-6ª, e in uscita da caselli o rotonde su statale anche i passaggi da 3ª a 5000 giri a 6ª.
       
      Il motore è piuttosto silenzioso. Non fa rumore da tricilindrico da fermo, ma non ha neanche quel rumore quasi da 6 cilindri (si fa per dire ) ad alti regimi, come i concorrenti PSA, Ford o VW. Ho notato una rombosità cupa ai 2000 e soprattutto ai 2500 giri frutto di qualche risonanza.
      L'unico vero problema è che ho notato incertezze ai bassi regimi, sia a caldo che a freddo, e solo con poco carico di acceleratore. Schiacciando oltre la metà nessun problema.
       
      Il Ford 1.1 85CV guidato su Fiesta mi era sembrato più potente, rotondo e gradevole. Il 1.2 82CV su C3 molto più vibrante, ma con più coppia in basso (ma con un cambio da denuncia). Il VW 70CV guidato su Polo precedente mi sembrò molto simile in tutto.
       
      Comportamento del microibrido:
      Fondamentalmente non si nota nulla.
      Nella strumentazione analogica (molto carina, ma davvero poco leggibile) l'indicazione della temperatura del refrigerante è sostituita dall'indicazione di carica della batteria. E qui si vede che la batteria si scarica e ricarica continuamente, segno che viene usata a tutte le velocità. C'è una spia quando la batteria si sta caricando.
      Interessante la ricarica da freno motore, che è così intensa che permette di rallentare spesso senza toccare i freni. All'inizio del rilascio è quasi inavvertibile ma se il rilascio prosegue, allora si fa molto deciso il recupero. Sotto i 1500 giri il freno motore comincia a perdere intensità e il computer suggerisce di scalare.
      Il cosiddetto "veleggio" sotto i 30 km/h è in realtà una specie di start & stop evoluto e devo dire che funziona davvero molto bene. Appena ci si fa l'abitudine si usa sempre.
       
      In definitiva, il comportamento è quello di un 3 cilindri aspirato moderno. Moscio è moscio, al limite del sottomotorizzato, ma se vi ritrovate in uno di questi profili:
      1) vi piace guidare
      2) hai imparato con gli aspirati del secolo scorso
      3) hai imparato bestemmiando con una Panda 750 fire, con la sua miscela magra a freddo e il suo cambio scorbutico,
       
      ...beh, allora ci farete subito la mano.
      Chi invece venisse da un turbo o da un'elettrica o ibrida rimarrà probabilmente traumatizzato.
    • By Pandino
      FB
       
      Inizia a muovere i primi passi la quarta generazione del Ducato (e compagnia bella), attesa nel 2020.
       
      @Aymaro ne sai qualcosa?


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.