Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19 - E' un momento particolarmente difficile
  • ma grazie alla collaborazione di tutti
  • ne usciremo sicuramente vincitori! Nel quotidiano occorre rispettare alcune regole ed accortezze
  • ma nel mondo virtuale non c'è pericolo
  • ed Autopareri vi è virtualmente vicino ed attivo
  • per tenervi compagnia!

Recommended Posts

Ma i dubbi sono legittimi, è che non abbiamo la minima idea se quelle istanze poi diventeranno qualcosa di concreto o no ;)

 

Voglio dire, in trattativa si spara sempre alto, e dall'azionista statale non mi sarei aspettato nessuna richiesta diversa da quelle avanzate, per questo non capisco lo stracciamento di vesti generalizzato.

 

Poi, che l'esito possa essere anche negativo, ok, però mi sembra inutile farmi il sangue amaro per qualcosa che non posso prevedere né modificare...

  • I Like! 2
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Wilhem275 scrive:

Ma i dubbi sono legittimi, è che non abbiamo la minima idea se quelle istanze poi diventeranno qualcosa di concreto o no ;)

 

Voglio dire, in trattativa si spara sempre alto, e dall'azionista statale non mi sarei aspettato nessuna richiesta diversa da quelle avanzate, per questo non capisco lo stracciamento di vesti generalizzato.

 

Poi, che l'esito possa essere anche negativo, ok, però mi sembra inutile farmi il sangue amaro per qualcosa che non posso prevedere né modificare...

A parte ciò io non si capisce nemmeno perchè JE DEBBA ACCETTARE una situazione dove lo stato francese COMANDA con il 7.5% o con una qualunque altra quota di minoranza.

  • I Like! 2
  • Haha! 1
  • Thanks! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
30 minuti fa, AndreaB scrive:

Scusate, mi sono perso dei pezzi.... ma i francesi hanno già chiesto la testa dei primogeniti maschi autopareristi?

 

39823_Alma-Tadema_0020_(9).jpg

 

No, ma dovremo fare un preventivo per la nuova Clio o 208 ( a scelta ) :)

 

  • Haha! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Italy open to taking stake in FCA-Renault tie-up

Quote

 

Italy would be open to taking a stake in the proposed merger between Renault and Fiat Chrysler Automobiles, as long as the deal triggers economic benefits for the country, a government undersecretary said.

 

"Our government is open to investment, provided that this brings a positive impact in terms of economic growth and jobs for our citizens," the rightist League's Michele Geraci, who works at the economic development ministry, told Bloomberg when asked about Italy investing in the possible new entity.

 

The merger would see the French state's stake halved to 7.5 percent, which "in principle is not against our view," Geraci said.

 

France will back the proposed merger, as long as it offers the state a range of guarantees on jobs, a board seat and local headquarters, Finance Minister Bruno Le Maire said on RMC radio earlier Wednesday, as the French automaker's board prepares for a second day of deliberations on the deal.

 

Renault's board is meeting today to review Fiat's proposal after failing to come to a decision Tuesday. Its directors are examining in detail a preliminary merger agreement hammered out over the past days, according to a person familiar with the matter who asked not to be identified discussing private matters.

 

'Tough point'

 

Obtaining a seat on the new entity's board for the French state, the automaker's most powerful shareholder, is a "tough point" in the talks, Le Maire said.

 

Geraci welcomed the possible merger, saying he's in touch with the players involved "but the decision is with the shareholders of the company.''

 

FCA's Chrysler's proposal last week for a 50-50 combination under a Dutch holding company is designed to help the companies add scale, share costs and boost resources for tackling an expensive shift to electrification and autonomous driving.

 

Longtime Renault alliance partner Nissan has put up some resistance, while the French company's most powerful shareholder -- the government -- has outlined a list of demands on jobs and a board seat

 

The deal would create the world's third-largest automaker with the chance of becoming a global leader if Nissan later joins FCA and Renault.

 

The combined entity "would really increase the production scale of the company by a large factor; we are looking at roughly 15 million production units a year," and would help Italy catch up with Japan and other countries in electric cars, Geraci said.

 

Geraci said he'll meet Japanese government members at the Group of 20 summit in Tokyo Thursday. "Japan is a very important partner for our country,'' Geraci said. "It is important that the Fiat-Renault deal would look to Japan as a key partner.''

 

Also being considered: a possible payout to Renault investors, potentially by reducing a planned 2.5 billion-euro ($2.8 billion) special dividend slated for FCA owners, people familiar with the matter said. It's possible that a decision to move forward will be reached Wednesday, according to the people.

 

The French government has insisted than any Renault combination with FCA remain within the framework of the existing Franco-Japanese alliance.

 

 

https://europe.autonews.com/automakers/italy-open-taking-stake-fca-renault-tie

 

  • I Like! 3
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, Wilhem275 scrive:

Ma i dubbi sono legittimi, è che non abbiamo la minima idea se quelle istanze poi diventeranno qualcosa di concreto o no ;)

 

Voglio dire, in trattativa si spara sempre alto, e dall'azionista statale non mi sarei aspettato nessuna richiesta diversa da quelle avanzate, per questo non capisco lo stracciamento di vesti generalizzato.

 

Poi, che l'esito possa essere anche negativo, ok, però mi sembra inutile farmi il sangue amaro per qualcosa che non posso prevedere né modificare...

 

Mi spiacerebbe che poi ci si trovasse a fatti compiuti e morta li. Ripeto per me l'idea della fusione ci sta tutta, quello che discuto è la presenza e le richieste dello stato francese. Per me ad esempio la tutela a priori dei posti di lavoro francesi a scapito eventualmente degli altri non è un opzioen da considerare.

Stiamo parlando di una fusione al 50 e 50, quindi anche i dipendenti francesi devono rischiare al 50 e 50. Capisco se Fca stesse acquisendo Renault e a quel punto renault chiede una tutela nei primi anni dei suoi attuali dipendenti. Ma se parliamo di fusione al 50 e 50 benefici e rischi devono riguardare tutti. Altrimenti anche Italia o Usa dovrebbero avere le stesse tutele. Il fatto che Il governo francese sia all'interno dell'azionariato per me non è sufficiente per avanzare determinate pretese, stessa cosa per la sede operativa in casa Renault. 

Ripeto sono questioni di interesse nazionale, essendo per l'Italia fca la prima realtà industriale, quindi aimè se esiste ingerenza di un altro paese, deve esserci ingerenza anche dello stato italiano per la salvaguardia del bene nazionale.

 

p.s. Lo so che Salvini non avrebbe voce in capitolo, ma nonostante sia ministro dell'interno mi pare che metta becco a sporposito già su tutto, quindi una cosa piu una meno non fa grande differenza.

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perdonatemi, spiegatemi un paio di cose se potete:

  1. Le regole europee consentirebbero al governo italiano di acquistare quote della nuova società? E in che modo dovrebbero muoversi, acquistando quote FCA prima della fusione o della nuova società dopo?
  2. Di che cifra staremmo parlando per acquistare un 15% di FCA, paritario alla quota dello stato francese in Renault? No perchè qui tutti a dire che sarebbe auspicabile, ma non è che da noi ci siano tutti questi miliardi di euro da investire eh, anzi, tra aumento IVA da scongiurare, ipotetiche Flat Tax e così via, già ci servono 30/40 miliardi che non sappiamo dove prendere, possiamo spendere anche qualche miliardo per entrare in FCA?
  • Haha! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, GL91 scrive:

Perdonatemi, spiegatemi un paio di cose se potete:

  1. Le regole europee consentirebbero al governo italiano di acquistare quote della nuova società? E in che modo dovrebbero muoversi, acquistando quote FCA prima della fusione o della nuova società dopo?
  2. Di che cifra staremmo parlando per acquistare un 15% di FCA, paritario alla quota dello stato francese in Renault? No perchè qui tutti a dire che sarebbe auspicabile, ma non è che da noi ci siano tutti questi miliardi di euro da investire eh, anzi, tra aumento IVA da scongiurare, ipotetiche Flat Tax e così via, già ci servono 30/40 miliardi che non sappiamo dove prendere, possiamo spendere anche qualche miliardo per entrare in FCA?

La domanda é cosa si potrebbe perdere in futuro per l'Italia. Potrebbe costare ben piu caro ll'Italia in futuro non fare questa mossa.

  • I Like! 1
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, GL91 scrive:

Perdonatemi, spiegatemi un paio di cose se potete:

  1. Le regole europee consentirebbero al governo italiano di acquistare quote della nuova società? E in che modo dovrebbero muoversi, acquistando quote FCA prima della fusione o della nuova società dopo?
  2. Di che cifra staremmo parlando per acquistare un 15% di FCA, paritario alla quota dello stato francese in Renault? No perchè qui tutti a dire che sarebbe auspicabile, ma non è che da noi ci siano tutti questi miliardi di euro da investire eh, anzi, tra aumento IVA da scongiurare, ipotetiche Flat Tax e così via, già ci servono 30/40 miliardi che non sappiamo dove prendere, possiamo spendere anche qualche miliardo per entrare in FCA?

Cassa Depositi e Prestiti investe i depositi dei libretti postali, l'idea che hanno è di investirne un po' in azioni.

  • I Like! 1
  • Thanks! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, GL91 scrive:

Perdonatemi, spiegatemi un paio di cose se potete:

  1. Le regole europee consentirebbero al governo italiano di acquistare quote della nuova società? E in che modo dovrebbero muoversi, acquistando quote FCA prima della fusione o della nuova società dopo?
  2. Di che cifra staremmo parlando per acquistare un 15% di FCA, paritario alla quota dello stato francese in Renault? No perchè qui tutti a dire che sarebbe auspicabile, ma non è che da noi ci siano tutti questi miliardi di euro da investire eh, anzi, tra aumento IVA da scongiurare, ipotetiche Flat Tax e così via, già ci servono 30/40 miliardi che non sappiamo dove prendere, possiamo spendere anche qualche miliardo per entrare in FCA?

 

Si stimava come valore di FCA 18 miliardi, quindi un 15% sono circa 3 miliardi.

Come vincoli all'acquisto, non ce ne dovrebbero essere. L'acquisto in questo caso non è mirato a favorire sul mercato l'azienda, ma a preservare i posti di lavoro.

Con questa dicitura la francia si è nazionalizzata STX, quindi presumo funzionerà anche per noi.

  • I Like! 1
  • Thanks! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, GL91 scrive:

Perdonatemi, spiegatemi un paio di cose se potete:

  1. Le regole europee consentirebbero al governo italiano di acquistare quote della nuova società? E in che modo dovrebbero muoversi, acquistando quote FCA prima della fusione o della nuova società dopo?
  2. Di che cifra staremmo parlando per acquistare un 15% di FCA, paritario alla quota dello stato francese in Renault? No perchè qui tutti a dire che sarebbe auspicabile, ma non è che da noi ci siano tutti questi miliardi di euro da investire eh, anzi, tra aumento IVA da scongiurare, ipotetiche Flat Tax e così via, già ci servono 30/40 miliardi che non sappiamo dove prendere, possiamo spendere anche qualche miliardo per entrare in FCA?

Se non proprio lo Stato, in persona tramire CdP, esso stesso potrebbe ordinare di tirare fuori i soldi e acquistare parte del flottante a società come ENI ENEL o FS , che sono a maggioranza statale

  • I Like! 1
  • Confused... 1
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.