Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Recommended Posts

3 ore fa, The Krieg scrive:

Che tristezza. Chissà cosa rimarrà degli stabilimenti italiani e europei....

 

..vedi ramo IBM-Personalcomputing, Osram e altri.... --> piu o meno niente dopo qualche anni.

 

  • Sad! 2
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
On 6/1/2021 at 23:00, 4200blu scrive:

Vendita IBM-PC a Lenovo - centro sviluppo e fabbricche per prodotti primari (IC/Chips) e PC's in Europa (con baricentro zona Stoccarda) qualche anni dopo la vendiita, quando i Cinesi tutto hanno imparato e spostato il know how e i brevetti verso Cina (quasi quandi hanno "aspirato la sapienza) hanno diminuito e alla fine chiuso i punti europei.

Quasi lo stesso con la parte "light/Led" di Osram: dopo lo scorporo di Osram da Siemens qualche anni avanti il nuovo managment di Osram ha deciso, di scorporare ancora il parte automotive e consumer (tutti i lampade alogeno/xeno/Led incluso fari auto e elettronica per i fari). Era quasi la meta di Osram (con sede/fabbriche a Berlino, Ratisbona e Augusta). Anche qui lo stesso schema dei Cinesi, guardare, imparare, spostamento delle produzione parte per parte verso Cina, incassare i brevetti e chiusura delle fabbriche in Germania e Serbia. Stesso con altri aziende (sempre abbastanza avanzati nel loro settore e ben funzionando, non in perdita) . Mi posso immaginarmi che con Pirelli e con il caso attuale di Iveco alla fine non sara molto diverso. Sono migliaie posti di lavoro persi, ma ancora piu grave la perdita della sapienza a loro. E il nostro problema in Europa, che lasciamo comprare i Cinesi qui cosa vogliono, ma noi in Cina possiamo comprare o anche aprire una dita solo se il governo cinese da il permesso e fa i termini.

 

 

 

siamo degli idioti senza speranza in Europa ho scoperto ora la storia del ponte di Sabbioncello in Croazia, opera da 400 milioni finanziata per l'85% dall'ue e data in appalto ad un'azienda cinese...

Quando i politici/burocrati capiranno i rischi sarà troppo tardi.

  • I Like! 1
  • Sad! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Nikola-1b.thumb.jpg.4ac0daef87b6b21c19e2520916419bc9.jpgNikola-2.thumb.jpg.1c18012ee6ce553e5c7eb3cbb03038d6.jpg

 

 

Nikola Details Its Plans For Electric And Hydrogen Trucks

Nikola has been very quiet since its deal with General Motors was significantly scaled down in November 2020, but it has now detailed its plan for all-electric and hydrogen fuel-cell trucks.

 

The company will first launch an all-electric version of the Tre truck that will have a range of up to 300 miles (482 km) in North America, with a focus on metro and regional transportation. Following the launch of this model, Nikola will release a hydrogen fuel-cell version of the Tre that provides a range of up to 500 miles (804 km) with a focus on regional transportation. Last, but not least, will be the largest Two FCEV Sleeper focused on long-haul trucking with 900 miles (1,448 km) of range.

Read Also: GM And Nikola Reach Revised Agreement, Badger Truck Plans Effectively Dead

 

Nikola will start building prototypes of the Tre FCEV in Arizona and Germany in the second quarter of this year and continue validation into 2022. Current plans call for production of the truck to begin in the second half of 2023. By comparison, prototype testing of the Two FCEV will start in the second half of 2022, with production penciled in for the second half of 2024.

Both the Nikola Tre and Nikola Two FCEVs will utilize common fuel-cell power modules and scalable hydrogen storage systems that are currently in development.

“Our plan is to enter the market in steps,” Nikola’s global head of FCEV Jason Roycht said. “We are building on the current Tre platform with the planned launch of our fuel-cell and hydrogen storage systems in 2023. These systems are designed to be scalable in order to handle the greater power and longer-range requirements for long-haul, which allows for concurrent integration into the chassis design of the Nikola Two FCEV Sleeper. Utilizing common components and systems for hydrogen propulsion will support greater economies of scale and also allow Nikola to continuously expand and adapt our FCEV truck portfolio to address the diverse requirements of commercial trucking.”

 

https://www.carscoops.com/2021/02/nikola-details-its-plans-for-electric-and-hydrogen-trucks/

 

  • I Like! 2

BYE BYE!

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
  • 4 months later...

TRE_BEV_Banner_3-3a2e592d6a6eb3b5855ea7c275424b05b2400d3d35b2d57609cef7dbdea1d868.thumb.jpg.38979587749ef11ac109db8cd36c6703.jpgBanner_Image_NIKOLA_TRE_BEV_4.thumb.png.4639ac2752546f8d04bc160bb9dc1fa3.pngTRE_BEV_Banner_4-895061372268571ee4056d6afbbbdb501a816728abea82407c25f6218eeb6555.thumb.jpg.bda61e19674169e00a923239191e912b.jpgnikola_tre_bev2-7163942d2a43ef1a1f6f0a7aaae9f0013d041766aeb7e1f0abc52ea58cda83d6.thumb.jpg.97fcd2f10e57f2027b481ac9096207b4.jpgnikola_tre_bev5-5b5ecdb560ea9ccf53f0fb9e617b473edc287b1dcb78adabb562a4a76c69bda8.thumb.jpg.2dcea1b1c8d2cd421081d3114aa166f5.jpgnikola_turnkey1_charging-6dbdb25302b02677b44a84fd757f342b09eb3056ce71fef3630195d4ce7c4d8e.thumb.jpg.e4f4c33b5edd0dbbd8e6a7caab3f836f.jpgtre_bev_driving_platform-705ff2ddef9465e604d60636e8221080ddb5ab12bb6c71667d5f05d0bb6d394a.thumb.jpg.97415b9ae5d565a86f9d72597a1f44f3.jpgnikola_home2a_mobile-6b4a29e796e291a797741c84af4636aca24629c2ed5441eccf0382e54909447e.thumb.jpg.4eb87a4e468e4f907dc735dc3b4b6621.jpgnikola_tre_bev6-7b05c6a11adc8982379646b2c88b624a5fcc4ccd27b3047a697898895260228e.thumb.jpg.400bf89b576500f6fa701c897e8c423f.jpgnikola_tre_bev7-de93137c4a9cab9ddca852ef6f7d2655f7542e500d1afae13f42d33b4f745033.thumb.jpg.9e5d73c433570a7d7de4d13d88454270.jpg

 

 

Cita
IVECO e Nikola inaugurano a Ulm, in Germania, l’impianto di produzione in joint-venture per veicoli elettrici pesanti

La partnership tra il costruttore di veicoli industriali e il gruppo con sede negli Stati Uniti, specializzato in veicoli pesanti a emissioni zero e soluzioni energetiche correlate, sta per dare il via alla produzione a Ulm, in Germania.

Un entusiasmante nuovo capitolo della storia del trasporto sostenibile di IVECO e Nikola Corporation si è aperto oggi a Ulm, in Germania, con la presentazione al pubblico del nuovo impianto di produzione, dedicato ai camion pesanti elettrici Nikola Tre e pronto per iniziare la produzione entro fine anno. Un traguardo raggiunto a velocità record, con la consegna effettuata entro i tempi previsti, come precedentemente comunicato da IVECO, il brand di veicoli industriali di CNH Industrial (NYSE: CNHI / MI: CNHI), e Nikola Corporation (NASDAQ: NKLA). I primi modelli Nikola Tre prodotti presso lo stabilimento saranno consegnati a clienti selezionati negli Stati Uniti nel 2022. Oltre al modello in produzione di veicolo elettrico a batterie (Battery Electric Vehicle, BEV), è stato presentato al pubblico lo step successivo di questa piattaforma pesante modulare, cioè il prototipo di veicolo elettrico ibrido a celle a combustibile (Fuel Cell Hybrid Electric Vehicle, FCEV) del Nikola Tre. Il modello successivo entrerà in produzione a Ulm entro la fine del 2023. 

L'evento di presentazione è stato organizzato in conformità alle attuali norme Covid-19 ed era limitato a una selezione di oltre cento stakeholder nazionali e internazionali e media. Alla cerimonia hanno partecipato Gerrit Marx, President Commercial & Specialty Vehicles di CNH Industrial e CEO designato del futuro Gruppo Iveco; Mark Russell, Chief Executive Officer e President di Nikola; Winfried Herrmann, Ministro dei trasporti del Baden-Württember; Martin Bendel, primo sindaco della città di Ulm; Massimiliano Lagi, Console Generale d'Italia a Stoccarda, in Germania. 

«Nonostante tutte le sfide causate dalla pandemia, non solo a livello industriale ma anche globale, che abbiamo dovuto affrontare fin dal primo annuncio di questa partnership, nel settembre 2019, è estremamente gratificante essere qui oggi come un solo team per assistere al compimento di tutto il nostro duro lavoro: un traguardo raggiunto nei tempi previsti e secondo i piani originali», ha affermato Gerrit Marx durante il suo discorso inaugurale. «Grazie alla comprovata competenza di IVECO e alla sua consolidata presenza, abbiamo fornito una piattaforma su cui la tecnologia di Nikola può continuare a crescere e svilupparsi. Ora il nostro obiettivo principale è assicurare il successo di questa operazione e assumere congiuntamente la leadership nell’ambito del trasporto pesante a breve e lungo raggio che sia neutrale dal punto di vista dell’impatto climatico». 

Esteso su una superficie di 50.000 metri quadri, di cui 25.000 coperti, l'impianto di produzione di Ulm è contraddistinto da un processo di assemblaggio finale per veicoli “nati elettrici”. Questo sito, e la prima fase di industrializzazione, rappresentano un investimento congiunto di IVECO e Nikola e il numero previsto di fornitori coinvolti dall'inizio alla fine del processo è di 160. Attualmente si ritiene che la linea di produzione sarà in grado di fabbricare circa 1.000 unità per turno l'anno e si prevede un progressivo aumento produttivo nei prossimi anni. Il sito dovrà operare secondo i principi del programma World Class Manufacturing con l'obiettivo di realizzare zero sprechi, zero incidenti, zero guasti e zero scorte, il tutto confermato dalle sue caratteristiche fondamentali che includono la gestione dell'officina completamente digitale, progettata per garantire il 100% di tracciabilità, e operazioni senza utilizzo di documentazione cartacea. 

«Questo nuovo stabilimento è bellissimo e siamo grati ai team IVECO e Nikola per la collaborazione e la tenacia con cui lo hanno fatto diventare realtà», ha dichiarato il CEO di Nikola, Mark Russell. «Si tratta di un ulteriore importante traguardo per Nikola nell'attuazione della nostra strategia e visione di essere un leader globale nelle soluzioni di trasporto a zero emissioni». 

Grazie al design e alla progettazione concepiti in modo specifico per una soluzione di trasporto a emissioni zero sicura, affidabile e a elevate prestazioni, Nikola Tre guida il cambiamento nel settore. Basato sulla piattaforma del camion IVECO S-WAY con assale elettrico co-progettato e prodotto da FPT Industrial, il veicolo è caratterizzato dalla tecnologia elettrica e delle celle a combustibile all'avanguardia di Nikola, insieme a componenti chiave forniti da Bosch. Insieme, i team hanno progettato una piattaforma modulare in cui è possibile integrare sia la tecnologia delle celle a combustibile sia quella della propulsione a batteria. La tecnologia a batteria, introdotta per prima, orienterà la maturità della piattaforma sottostante, gettando le premesse per aggiungere la cella a combustibile come tecnologia di estensione della gamma. 

 

Cita
IVECO e Nikola firmano un memorandum d'intesa con le Autorità portuali di Amburgo per camion elettrici pesanti a batteria a zero emissioni

In occasione dell'inaugurazione dell'impianto di produzione frutto della joint-venture europea tra Nikola e Iveco a Ulm, in Germania, le due aziende hanno annunciato un accordo di collaborazione per i test e la successiva adozione di veicoli elettrici per applicazioni pesanti (di Classe 8 negli Stati Uniti) e relativa infrastruttura di ricarica presso il Porto di Amburgo nel corso del 2022. 

IVECO, il marchio di veicoli industriali di CNH Industrial (NYSE: CNHI / MI: CNHI), e Nikola Corporation (NASDAQ: NKLA) hanno firmato oggi un memorandum d'intesa con le Autorità portuali di Amburgo AöR (HPA) durante l'inaugurazione dell’impianto di produzione in jointventure di Ulm, in Germania. L'accordo definisce l’intento comune di collaborare come partner in due fasi che comprendono fino a 25 veicoli elettrici (BEV, Battery Electric Vehicles) Nikola Tre da consegnare al Porto nel corso del 2022. 

La prima fase prevede il test nel porto dei veicoli BEV di Nikola Tre per le operazioni di trasporto e logistica, insieme a soluzioni di ricarica ad elevate prestazioni. Una seconda fase di più ampia portata della partnership di progetto vedrà la piena integrazione dei veicoli BEV nelle operazioni portuali e l'installazione dell'infrastruttura di ricarica e del servizio di assistenza in loco, inclusi i principali fornitori. I veicoli forniti per queste due fasi saranno la versione americana del Nikola Tre, dotati di autorizzazioni speciali per le operazioni all'interno del porto. 

«Amburgo persegue l'obiettivo di diventare una città sempre più attenta alle tematiche ambientali, nell'ambito della strategia di lungo termine dell'Unione Europea volta a raggiungere emissioni zero entro il 2050. Il porto è focalizzato in modo particolare nel diventare il primo promotore nell'applicazione delle innovazioni tecniche come casi pilota. Vediamo una grande corrispondenza tra le nostre esigenze e i camion, la cui produzione è in corso qui ad Ulm, al fine di raggiungere i nostri obiettivi», ha affermato Jens Meier, Chief Executive Officer delle Autorità portuali di Amburgo. 

«Amburgo è pronta a stabilire nuovi standard e a diventare una città sempre più rispettosa del clima. La collaborazione con Nikola, un produttore di veicoli pesanti per il trasporto elettrico a batteria a emissioni zero, è una pietra miliare importante. Desideriamo lavorare insieme e lanciare un progetto pilota senza precedenti con Nikola e IVECO e i partner del settore della logistica portuale nel porto di Amburgo. A mio avviso, questo protocollo d'intesa tra Nikola e HPA è un primo, ma decisivo passo per rendere il porto di Amburgo apripista su progetti innovativi e propulsioni alternative. Dal punto di vista della Città Libera e Anseatica di Amburgo, mi auguro una positiva e fruttuosa collaborazione», conferma il Senatore per l'Economia e le Innovazioni ad Amburgo, Michael Westhagemann. 

«Nikola supporta gli obiettivi di sostenibilità del Porto di Amburgo ed è orgogliosa di collaborare su questo progetto», ha dichiarato il CEO di Nikola, Mark Russell. «Nikola sta lavorando a un programma analogo anche negli Stati Uniti. Questi tipi di accordi segnano un punto di riferimento e continuano a rafforzare il cambiamento globale a cui stiamo assistendo verso un nuovo futuro a zero emissioni». 

«Il maggior porto marittimo per volume della Germania è per noi il luogo perfetto in cui dimostrare le prestazioni e la competitività del Nikola Tre. Non vediamo l'ora di vedere i primi risultati della fase uno ed imparare come assistere al meglio le Autorità portuali di Amburgo nel perseguire i propri obiettivi energetici», ha affermato Gerrit Marx, President Commercial & Specialty Vehicles, CNH Industrial. 

Progettato per offrire una soluzione di trasporto a lungo raggio a emissioni zero e ad elevate prestazioni, il Nikola Tre guida il cambiamento nel settore. Basato sulla piattaforma del camion IVECO S-WAY con assale elettrico co-progettato e prodotto da FPT Industrial, il veicolo verrà equipaggiato con la tecnologia elettrica e le celle a combustibile all'avanguardia di Nikola, insieme a componenti chiave forniti da Bosch. 

 

https://nikolamotor.com/tre-bev

Edited by j
  • I Like! 2

BYE BYE!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.