Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

40 minuti fa, indeciso88 scrive:

Basta molto meno, con un ripetitore di segnale da agganciare alla chiave tenuta in casa i ladri rubano le tesla dal giardino in due minuti scarsi. C'era un tutorial su Repubblica

 

Non è che funziona sempre però, sulle auto attuali i segnali devono rispettare delle latenze ben precise, che con i ripetitori cambiano anche significativamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 26/11/2019 at 19:15, Maxwell61 scrive:

Arrivate in ritardo, era un trappolone ed è scattato :-D

 

Certo come la sfida al Nürburgring con Porsche. 🙄 A volte sembri veramente un fanboy di ****. Va benissimo eh, ma non pensare di venire a raccontarcela.

Edited by lukka1982
  • I Like! 6
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, jeby scrive:

 

Certo come la sfida al Nürburgring con Porsche. 🙄 

A proposito, caro, guardati la ridicola prova di accelerazione con una vecchia Porsche seminascosta, col Ccoso che si ferma ad aspettarla, ancora più assurda.

 

Ma Porsche zitta, che già è stata suo malgrado il più grande agente pubblicitario dello stesso PLAID. 😀

Ma sono sicuro che il Muskio sta aspettando qualche Troll per fare la stessa cosa. 😆

 

Ps: prenotazioni a 250,000

Edited by Maxwell61

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, J-Gian scrive:

 

Non è che funziona sempre però, sulle auto attuali i segnali devono rispettare delle latenze ben precise, che con i ripetitori cambiano anche significativamente.

Infatti fece clamore 

https://youtu.be/lWuHPyEpZG0

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Maxwell61 scrive:

A proposito, caro, guardati la ridicola prova di accelerazione con una vecchia Porsche seminascosta, col Ccoso che si ferma ad aspettarla, ancora più assurda.

 

Ma Porsche zitta, che già è stata suo malgrado il più grande agente pubblicitario dello stesso PLAID. 😀

Ma sono sicuro che il Muskio sta aspettando qualche Troll per fare la stessa cosa. 😆

 

Ps: prenotazioni a 250,000

Ma di cosa parli? di una roba che non esiste ma si può preordinare, ancora? Doveva spaccare il culo alla Taycan invece si è fermata in avaria in mezzo alla pista e dopo una settimana di lavoro e una versione aggiornata con alettone, carreggiata allargata e suuuuperpotenza niente, nemmeno un giro certificato. Porsche muta? Non sono tutti bimbi esaltati di 8 anni.

 

Cybertruck vs f-150 è veramente pessima, è una prova di insicurezza di chi deve dimostrare che una roba che non esiste vale qualcosa e sceglie di farlo col più piccolo dei contendenti già sul mercato, nella vita reale sarebbe una prova di bullismo, bella roba, per fortuna invece sono solo cazzate

Edited by jeby
  • I Like! 8

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, jeby scrive:

Ma di cosa parli di una roba che non esiste ma si può preordinare, ancora? Doveva spaccare il culo alla Taycan invece si è fermata in avaria in mezzo alla pista e dopo una settimana di lavoro e una versione aggiornata con alettone, carreggiata allargata e suuuuperpotenza niente, nemmeno un giro certifica. Porsche muta? Non sono tutti bimbi esaltati di 8 anni.

 

Cybertruck vs f-150 è veramente pessima, è una prova di insicurezza di chi deve dimostrare che una roba che non esiste vale qualcosa e sceglie di farlo col più piccolo dei contendenti già sul mercato, nella vita reale sarebbe una prova di bullismo, bella roba, per fortuna invece sono solo cazzate

Io farei la sfida Steampunk vs Cyberpunk. così si prova una volta per tutte la superiorità tra trazione elettrica e a vapore, nel caso si passa tutti al Boiler a carbone.

  • I Like! 1
  • Haha! 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi, voglio dire, va bene tutto eh! Esaltarsi per le automobili e' uno dei motivi per cui siam qua dentro, pero' non raccontiamocela! Qui dentro, dico, certe dfregnacce non attaccano, vanno bene raccontate a chi ci casca!

 

Io di un bravo venditore di "snake oil" non ho alcuna stima. Uno che chiama "esoscheletro" una carrozzeira a scocca portante, standard industriale almeno dal secondo dopoguerra, e gia' utilizzato in altri truck, pickup e fuoristrada (che pero' dagli appassionati si beccano la merda, perche' li vorrebbero body on frame)  per giunta fatto di un acciaio magico dal grado inventato e che non e' nemmeno capace di formare la lamiera da 3 mm?? E' ridicolo, provo simaptica pena per quelli che ci credono.

 

Esiste un dato di peso di questo coso lungo 7 m? Ammesso che sia industrializzabile cosi' com'e'.

Edited by jeby
  • I Like! 2
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Continuo a non spiegarmi l'utilizzo di acciaio e vetri antiproiettile.

 

L'articolo di Jalopnik solleva gli stessi dubbi, Musk ha detto che sarà disponibile anche in altre colorazioni quindi la verniciatura sarà comunque prevista... l'unica spiegazione che do è che gli serva acciaio per i razzi e così facendo aumenta gli ordinativi spuntando prezzi più bassi... ma se non ci fosse tutto quel metallo potrebbe tranquillamente superare i 1000 km di autonomia ...

 

Altra cosa le sospensioni, vi immaginate cosa deve montare per sostenere il proprio peso e quello del carico? Una follia...

 

Il parabrezza così inclinato poi non crea problemi di visibilità? Ed i fari così stretti, possibile che tutti gli altri produttori non riescano a creare fari così stretti e lui si?

 

E le guarnizioni delle porte e giunture varie totalmente assenti?

 

O si tratta di un progetto estremamente ben congegnato o di una trollata epica.

  • I Like! 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, A.Masera scrive:

Altra cosa le sospensioni, vi immaginate cosa deve montare per sostenere il proprio peso e quello del carico? Una follia...

 

Ale, ti rispondo perchè hai dimostrato interesse nelle innovazioni Tesla aprendo alcuni thread a proposito. Ma per favore distinguiti dai troll andandoti a documentare, se hai interesse per la cosa.

 

Il CyberCoso ha un sistema di sospensioni pneumatiche ad aria che già durante la presentazione ha dimostrato la sua flessibilità con il settaggio con assale posteriore abbassato e anteriore alzato per facilitare il carico di oggetti pesanti come il Quad che è salito sulla rampa estraibile.

Il sistema ad aria della sospensione ha inoltre un bocchettone a disposizione per utilizzare l'aria compressa per strumenti di lavoro, invece di doversi portare un compressore da lavoro sul cassone e trovare la corrente.

 

E la corrente, come nella presentazione video che ti invito a guardare, c'è in Vehicle to Grid disponibile sul fianco destro del cassone per ricaricare un oggetto come il Quad (nella demo appunto il quad viene collegato in ricarica dopo essere salito su) oppure, se è la stessa o un'altra non si sa, è disponibile una presa 110/220 Volt per alimentare utenze elettriche esterne che, date le dimensioni stimate delle batterie da 100/125/200 kWh, possono alimentarti una casa per un mese: un argomento molto attuale in Usa per i power shortage dovuti ad eventi vari, e già sfruttato dai possessori di EV con trucchi e inverter.

 

Il resto vattelo a cercare. Mica sta destando interesse per quanto è bello da guardare.

 

dims?resize=2000%252C2000%252Cshrink%26i

  

Edited by Maxwell61
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Beckervdo
      La completa elettrificazione della gamma BMW sta subendo una forte accelerazione. In queste prime foto spia ecco apparire la futura BMW i7, la declinazione elettrica dell’ammiraglia BMW Serie 7. La gamma BMW i sarà, a differenza di quelli precedenti, ricavata completamente da piattaforme esistenti equipaggiate con la tecnologia BMW eDrive di quinta generazione. La futura BMW i7 si scontrerà, quindi, con la futura Mercedes-Benz EQS.
      La vettura immortalata è appunto una normalissima BMW Serie 7 con un minimo di camouflage presente in zone strategiche. Questo perché ci saranno pochi dettagli distintivi. Nonostante ciò, mostrerà vari elementi che gli permetteranno di chiarire che si tratta di un veicolo elettrico a zero emissioni. È un primo avvistamento. Lo sviluppo è in una fase iniziale.
      I design futuristici e molto differenziati che possiamo trovare nell’attuale gamma BMW i saranno abbandonati. Entrambi i gruppi ottici verranno aggiornati e, come possiamo vedere, la presa di ricarica si troverà nel quarto anteriore sinistro.
      Quindi il cliente “green” avrà la possibilità di scegliere tra una gamma MHEV (a breve), una PHEV (la BMW 745e) ed una futura BEV con questa i7, che molto probabilmente sarà proposta in due declinazioni di potenza ed autonomia.
      Il suo lancio è previsto per il prossimo decennio, quindi molto probabile che sarà disponibile nel 2021.
       
       





    • By Sarrus
      in vendita dal prossimo anno questa cittadina lunga due metri e 49 cm e larga (anzi stretta) 1 metro e 29, con autonomia di 100 km e velocità limitata a 60 km/h. questo studio è il più vicino alla commercializzazione tra quelli che Toyota presenterà a Tokyo, visibili nella gallery al link
       
      https://www.quattroruote.it/news/nuovi-modelli/2019/10/17/toyota_una_due_posti_elettrica_per_la_citta_al_salone_di_tokyo_2019.html
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.