Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Il raggiungimento della soglia di consumo dei 5l/100km a 130kmh GPS per le ibride dipende dai modelli: decisiva l'aerodinamica. Ma ci vanno vicine tutte le Prius, con le nuove (più efficienti) che in condizioni favorevoli (fondo stradale scorrevole, estate, no vento) superano l'obiettivo. Le nuove Corolla ci arrivano molto vicine. Credo anche le Ioniq. Le Yaris 2020, coi primati efficienza dichiarati, suppongo ci arriverà.

 

Comunque, come si diceva, è difficile stabilire su strada i consumi a velocità stabilizzata, specie quando l'aerodinamica è prevalente. In realtà su strada non esiste una condizione di potenza costante, ma varia in continuazione. E la resistenza di avanzamento, anche sullo stesso percorso, condizioni di traffico e vento, può variare sensibilmente.

Per dirne solo una: tra una bella giornata di inverno (50mlm, 40%UR, 1013bar, 5°) e una di estate (50mlm 40%UR, 1013bar, 30°) la densità dell'aria varia da 1.261 a 1.152 kg/m3. Cioè d'inverno aumenta del 9.5%. La resistenza aerodinamica pure. La resistenza totale all'avanzamento, a una velocità in cui l'aerodinamica conti per i 3/4, aumenterebbe del 7%. Se i consumi fossero in scala con essa, pure. Ad esempio, da 5 a 5.35 l/100km: percorrenze da 20km/l a 18.7km/l.

 

A proposito, tutti questi arģomenti sulla variabilità dei consumi, e delle relative potenze di avanzamento, pur in condizioni apparentemente stabilizzate, sono anche i motivi per cui un ibrido ben fatto, capace di gestirli al meglio regolando in modo chirurgico l'erogazione del termico, è molto efficace anche in autostrada. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • I Like! 2
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Laevus scrive:

Il raggiungimento della soglia di consumo dei 5l/100km a 130kmh GPS per le ibride dipende dai modelli: decisiva l'aerodinamica. Ma ci vanno vicine tutte le Prius, con le nuove (più efficienti) che in condizioni favorevoli (fondo stradale scorrevole, estate, no vento) superano l'obiettivo. Le nuove Corolla ci arrivano molto vicine. Credo anche Le Ioniq. Le Yaris 2020, coi primati efficienza dichiarati, suppongo ci arriverà.

 

Comunque, come si diceva, è difficile stabilire su strada i consumi a velocità stabilizzata, specie quando l'aerodinamica è prevalente. In realtà su strada non esiste una condizione di potenza costante, ma varia in continuazione. E la resistenza di avanzamento, anche sullo stesso percorso, condizioni di traffico e vento, può variare sensibilmente.

Per dirne solo una: tra una bella giornata di inverno (50mlm, 40%UR, 1013bar, 5°) e una di estate (50mlm 40%UR, 1013bar, 30°) la densità dell'aria varia da 1.261 a 1.152 kg/m3. Cioè d'inverno aumenta del 9.5%. La resistenza aerodinamica pure. La resistenza totale all'avanzamento, a una velocità in cui l'aerodinamica conti per i 3/4, aumenterebbe del 7%. Se i consumi fossero in scala con essa, pure. Ad esempio, da 5 a 5.35 l/100km: percorrenze da 20km/l a 18.7km/l.

 

A proposito, tutti questi arģomenti sulla variabilità dei consumi, e delle relative potenze di avanzamento, in condizioni apparentemente stabilizzate, sono anche i motivi per cui un ibrido ben fatto, capace di gestirli al meglio regolando in modo chirurgico l'erogazione del termico, è molto efficace anche in autostrada.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'aria più densa aumenta il rendimento dei motori però, e le riviste non rilevano mai i dati con valori estremi di temperatura. Sono tutte considerazioni che valgono per tutte le auto e lasciano il tempo che trovano.

L'unica cosa interessante è che stiamo facendo marcia indietro tirando fuori tutti i distinguo del caso per difendere affermazioni che di base sono delle sparate da fanboy.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, Laevus scrive:

Il raggiungimento della soglia di consumo dei 5l/100km a 130kmh GPS per le ibride dipende dai modelli: decisiva l'aerodinamica. Ma ci vanno vicine tutte le Prius, con le nuove (più efficienti) che in condizioni favorevoli (fondo stradale scorrevole, estate, no vento) superano l'obiettivo. Le nuove Corolla ci arrivano molto vicine. Credo anche le Ioniq. Le Yaris 2020, coi primati efficienza dichiarati, suppongo ci arriverà.

 

Comunque, come si diceva, è difficile stabilire su strada i consumi a velocità stabilizzata, specie quando l'aerodinamica è prevalente. In realtà su strada non esiste una condizione di potenza costante, ma varia in continuazione. E la resistenza di avanzamento, anche sullo stesso percorso, condizioni di traffico e vento, può variare sensibilmente.

Per dirne solo una: tra una bella giornata di inverno (50mlm, 40%UR, 1013bar, 5°) e una di estate (50mlm 40%UR, 1013bar, 30°) la densità dell'aria varia da 1.261 a 1.152 kg/m3. Cioè d'inverno aumenta del 9.5%. La resistenza aerodinamica pure. La resistenza totale all'avanzamento, a una velocità in cui l'aerodinamica conti per i 3/4, aumenterebbe del 7%. Se i consumi fossero in scala con essa, pure. Ad esempio, da 5 a 5.35 l/100km: percorrenze da 20km/l a 18.7km/l.

 

A proposito, tutti questi arģomenti sulla variabilità dei consumi, e delle relative potenze di avanzamento, pur in condizioni apparentemente stabilizzate, sono anche i motivi per cui un ibrido ben fatto, capace di gestirli al meglio regolando in modo chirurgico l'erogazione del termico, è molto efficace anche in autostrada. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sarà forse per questo che si usano strumenti certificati e condizioni di prova ripetibili invece di affidarsi al "fidati" come diceva qualche ibridi sta qualche post fa?😁

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulle auto ibride c'è una sorta di effetto placebo, appena parti ti trasformi in un nonno col cappello e riesci a fare percorrenze autostradali record, che faresti con qualsiasi altra auto se ti dicessero che è ibrida.

 

Per me son tutte discussioni sterili, se volete risparmiare ed inquinare poco andate a gas.

  • I Like! 1
  • Haha! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'aria più densa aumenta il rendimento dei motori

Questo non varrebbe molto per i tuoi diesel. Nel caso sui benzina, ma avrebbe effetto sulla potenza erogabile. Per arrivare al rendimento c'è ancora una lunga strada. Ad esempio il freddo aumenta la dispersione di calore attraverso la testata, con effetti non certo positivi.

 

Ma basta parlare di questi cervellotici argomenti, quando si può molto più gradevolmente conversare.

... per difendere affermazioni che di base sono delle sparate da fanboy.

Ciò mi fa ricordare la versione ciociara di un simpatico proverbio diffuso in varie regioni. 6.png

"A lava' la capa al ciuccio ci perdi l'acqua, il tempo e il sapone."

 

Full stop.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh ragazzi...

Possiamo discutere dell’argomento senza credere di essere allo stadio?

L’argomento è interessante, fate in modo che la discussione non debba essere chiusa... grazie!

 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, Laevus scrive:

Questo non varrebbe molto per i tuoi diesel. Nel caso sui benzina, ma avrebbe effetto sulla potenza erogabile. Per arrivare al rendimento c'è ancora una lunga strada. Ad esempio il freddo aumenta la dispersione di calore attraverso la testata, con effetti non certo positivi.

 

Ma basta parlare di questi cervellotici argomenti, quando si può molto più gradevolmente conversare.

 

Ciò mi fa ricordare la versione ciociara di un simpatico proverbio diffuso in varie regioni. 6.png

"A lava' la capa al cuiccio ci perdi l'acqua, il tempo e il sapone."

 

Full stop.

 

 

Non sono un esperto, ma durante l'inverno non c'è da considerare anche il maggior rendimento del motore? Secondo i principi della termodinamica? 

In pratica la differenza di temperatura aumenterebbe la resa del motore. 

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, mikisnow scrive:

Non sono un esperto, ma durante l'inverno non c'è da considerare anche il maggior rendimento del motore? Secondo i principi della termodinamica? 

In pratica la differenza di temperatura aumenterebbe la resa del motore. 

in inverno i consumi aumentano, punto e basta, non ci sarebbe nemmeno da discutere.

è vero che l'aria più fredda contiene più ossigeno a parità di volume ma essendo più densa aumenta la resistenza aerodinamica, la minore temperatura aumenta anche se di poco la dispersione di calore del motore e soprattutto aumenta di molto il tempo necessario affinché il motore entri in temperatura di esercizio.

casomai l' effetto placebo deriva dal fatto che quando è caldo si usi il climatizzatore che assorbe energia mentre al contrario il riscaldamento usa energia termica in eccesso prodotta dal motore.

anche per questo motivo le auto elettriche soffrono di più il freddo sul autonomia, per via della batteria che mantiene meno la carica e il riscaldamento il cui calore deve essere prodotto o con una pompa di calore o con resistenze elettriche nei sedili e volante.

  • I Like! 1
  • Confused... 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riposto visto che nessuno ha risposto: 

A 130 km/h in autostrada pianeggiante (non fate i sofisti perché siamo in moto rettilineo uniforme) quello da cui si parte per entrambi è il serbatoio. In più le ibride Toyota hanno un consumo ulteriore rispetto a un analoga ice: il cambio, per funzionare, ha bisogno che siano magnetizzate entrambe le macchine elettriche (andate a vedere come funziona su qualche simulatore, provate a dare coppia solo all' ICE e vedrete che il finale non si muove). Questo consumo o ricircolo interno aumenta molto con l'aumentare della velocità: ecco perché in queste condizioni consumano di più di un diesel

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, tonyx scrive:

in inverno i consumi aumentano, punto e basta, non ci sarebbe nemmeno da discutere.

I miei diminuiscono, coerentemente con la termodinamica. Se qualcuno qua si è studiato termodinamicamente il ciclo diesel magari può confermare coi numeri o meno.

3 ore fa, mikisnow scrive:

Non sono un esperto, ma durante l'inverno non c'è da considerare anche il maggior rendimento del motore? Secondo i principi della termodinamica? 

In pratica la differenza di temperatura aumenterebbe la resa del motore. 

Esatto, questo intendevo.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Beckervdo
      Messaggio Aggiornato
       






















       
       
       
      Via VolvoCars
       
      Spy: http://www.autopareri.com/forums/topic/63851-polestar-volvo-coupé-spy
       
    • By MotorPassion
      via Toyota











































       
       
      Via GreenCarCongress
      ———————————————————————————————————
      SPY TOPIC ⤵️
       
      https://www.autopareri.com/forums/topic/65325-toyota-yaris-iv-spy
       
      ———————————————————————————————————
       
    • By Aymaro
      https://www.quotidianomotori.com/automobili/automobili-ibride/nuovo-toyota-c-hr/?refresh_ce-cp
       
       
       
      Topic Spy ⬇️
      ___________________________________________________________________________
      https://www.autopareri.com/forums/topic/68095-toyota-c-hr-my-2020-spy
      ___________________________________________________________________________
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.