Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • 0
Peçot

Sbandata

Question

Buongiorno, oggi per la prima volta con la Ford, complici gomme estive un po'usurate, asfalto bagnato e velocità sostenuta, ho subito una sbandata ad una rotonda. Mi spiego, la classica situazione in cui sterzi e l'auto va dritta e dopo qualche istante si rimette in assetto. 

Mi è capitato a volte che la Peugeot e tutte le volte ho reagito allo stesso modo: tenuto fermo il volante nella stessa posizione, lasciato tutti i pedali e poi una volta che l'auto si "rimette in assetto" riprendo ad accelerare lentamente. La mia domanda è: è corretto questo comportamento quando l'auto sbanda in curva? 

 

Si, colpa mia che ho preso la rotonda con troppa convinzione, ma sono rimasto perplesso dato che non mi era mai successo con la Ford avendo anche il controllo trazione attivo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Recommended Posts

  • 0

con sottosterzo su una trazione anteiore si fa come hai fatto tu. Di solito frenare non serve perché o vai troppo forte perché abbia effetto, o troppo piano e quindi non ne hai bisogno. Il problema è che può andare in sovrasterzo nel caso l'anteriore riprenda aderenza e si alleggerisca il posteriore. Si recupera con l'ESP se ce l'hai, se non ce l'hai con un po' di controsterzo, ma dolce per non innescare un pendolo e sperando di avere spazio a sufficienza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Non solo Alfa le TA sovrasterzanti.

Oltre alla citata Focus, ricordo di averci avuto a che fare almeno su:

Rover216gsi

MiniCooper1.3

ToyotaCelica143cv

HyundaiAccent1.3

RoverStreetwiseTD

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

tutte le TA possono diventare sovrasterzanti.

Ciò è provocato da una repentina variazione della distribuzione dei pesi. Se in curva alzi di botto l'acceleratore, il peso si trasferisce davanti allegerendo dietro. Se dietro l'aderenza è già al limite, parte.

 

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

La risposta è....dipende :lol: 

 

Ovvero da che cosa si è originato il sottosterzo.

 

Se è in uscita, per troppa potenza richiesta, la cosa da fare è appunto alleggerire l'acceleratore (ma non di botto, per non fare repentini trasferimenti di carico).

 

Se è in ingresso, quindi di deriva (le gomme NON riescono a seguire più la traiettoia impostata)....e qua la cosa da fare è un pelo controintuitiva.

 

image.jpeg.66c71c60fbfae3096d51afe73c3bd61f.jpeg

 

Ovvero raddrizzare il volante fino a che non si riprende il grip.

Raddrizzando il volante, si diminuisce l'angolo di deriva richiesto allo pneumatico entro valori accettabili, e riprende aderenza.

  • I Like! 9

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
32 minuti fa, TonyH scrive:

Se è in ingresso, quindi di deriva (le gomme NON riescono a seguire più la traiettoia impostata)....e qua la cosa da fare è un pelo controintuitiva.

 

image.jpeg.66c71c60fbfae3096d51afe73c3bd61f.jpeg

Ovvero raddrizzare il volante fino a che non si riprende il grip.

Raddrizzando il volante, si diminuisce l'angolo di deriva richiesto allo pneumatico entro valori accettabili, e riprende aderenza.

 

E questo è brutto, ma brutto brutto.

Mi successe, sul bagnato, e me la vidi nera. 

 

Meno male che conoscevo la manovra, ed ebbi la freddezza di eseguirla. Uscii dalla curvone a 15 cm tra specchietto e palo della luce. A 75 km/h. 

 

https://www.google.com/maps/@40.7411525,14.6353271,3a,55.1y,330.81h,84.61t/data=!3m6!1e1!3m4!1sf5i2RbzHPBQRoecrG5SIRQ!2e0!7i13312!8i6656?hl=it

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
46 minuti fa, TonyH scrive:

La risposta è....dipende :lol: 

 

Ovvero da che cosa si è originato il sottosterzo.

 

Se è in uscita, per troppa potenza richiesta, la cosa da fare è appunto alleggerire l'acceleratore (ma non di botto, per non fare repentini trasferimenti di carico).

 

Se è in ingresso, quindi di deriva (le gomme NON riescono a seguire più la traiettoia impostata)....e qua la cosa da fare è un pelo controintuitiva.

 

image.jpeg.66c71c60fbfae3096d51afe73c3bd61f.jpeg

 

Ovvero raddrizzare il volante fino a che non si riprende il grip.

Raddrizzando il volante, si diminuisce l'angolo di deriva richiesto allo pneumatico entro valori accettabili, e riprende aderenza.

 

Oppure, nelle TA, togliere completamente l'acceleratore per trasferire il peso all'anteriore, tenendosi pronto all'eventuale sovrasterzo.

La guida veloce sulla neve battuta è un buon allenamento a quelle manovre.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
1 ora fa, bik scrive:

 

Oppure, nelle TA, togliere completamente l'acceleratore per trasferire il peso all'anteriore, tenendosi pronto all'eventuale sovrasterzo.

La guida veloce sulla neve battuta è un buon allenamento a quelle manovre.

 

Occhio, sistema pericoloso.

Dal sottosterzo da deriva la ripresa del grip è improvvisa. Ti dà una grossa frustata, rischi molto seriamente di finire spalmato in interno curva dopo esserti girato ;) 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
19 minuti fa, ferro33 scrive:

Gianmy fare la nazionale a 75 km/h? Forse di notte. In quel punto il traffico é  fermo 20 ore al giorno😀

 

Era sabato, ore 12 circa. Piovigginava. Avevo fretta.

Avevo la C220 da 3 o 4 giorni. Ero abituato alla guida della Mazda e della 147. Scoprii la deriva dei 1700 kg senza presa in discesa. M'è andata bene.

 

PS: ironia della sorte, stavo tardando all'appuntamento con il perito dell'assicurazione che doveva visionare la Mazda.

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
21 ore fa, bik scrive:

 

Oppure, nelle TA, togliere completamente l'acceleratore per trasferire il peso all'anteriore, tenendosi pronto all'eventuale sovrasterzo.

La guida veloce sulla neve battuta è un buon allenamento a quelle manovre.

 

Almeno su strada non e' esattamente una buona idea.. la manovra corretta e' quella che ha descritto TonyH, sapendo che la manovra e' sbagliata ma e' piu' facile salvarsi sperando nel esp che non sapendo cosa fare, quello che ha fatto l'autore del post.

In caso di perdita di aderenza  (specialmente per strada) la prima cosa da fare e' cercare di riprendere aderenza e uscire dalla situazione di mancanca di controllo e quello che la innesca, quindi come dice TonyH se la macchina sottosterza va raddrizzato rapidamente il volante e semmai frenare leggermente fino a che la macchina non rallenta.

Anche in sottosterzo da eccessiva velocita su curva ampia e veloce piuttosto che levare gas e meglio alleggerire e semmai (riuscendo a farlo) dare un pelo di freno in modo di riportare in traiettoria la macchina.

Quello che descrivi tu al massimo ti e' utile per affrontare una curva stretta ma stai sostanzialmente cercando di contrastare un problema (sottosterzo) inducendo un altro problema (sovrasterzo)... Il rischio e' che il risultato sia che la macchina sovrasterza ma per mancanza di grip si trova a scivolare a granchio su tutte e quattro le ruote perche' eri comunque troppo veloce per la quantita' di grip disponibile (o perche' lo passi se sei troppo brusco o deciso nelle manove).

  • I Like! 3
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.