Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • 0
Massimiliano_VR

Vendita auto con vizi dichiarati - responsabilità venditore

Question

Buongiorno (innanzitutto presentandomi, eventualmente anche poi in una sezione apposita.. Massimiliano, 29 anni di Verona), navigando un po nel forum ed anche in rete purtroppo non ho trovato delucidazioni in merito a questo mio dubbio.

 

Ho venduto un autovettura poco fa (si parla di giorni); tale mezzo con alle spalle 130'000 km  e che mi ha fatto dannare (e non poco) dai 90'000 km, brevemente si parla di problemi apertura bagagliaio (stimato 300 euro sostituzione), problemi alle volte di accensione spia ammortizzatori (bo, mai posto il problema di spesa), accensione a freddo a tre cilindri (non sempre, ma grave, stimato 1000/1500 euro).. oltre che acciacchi vari (urtata in parcheggio da chissà chi, fanali e carrozzeria di lato opacizzati, interni che iniziavano a sgualcirsi).. insomma un bidone a mio parere.

 

Messo un annuncio in cui mi pronunciavo su bagagliaio, ammortizzatore spia difettosa, tre cilindri.. vendo l' auto (sottocosto di un 20%) - si parla di 6000 euro; sul contrattino firmato ce riportato tutto questo, oltre alla formula vista e piaciuta ed inoltre si fa riferimento all annuncio come menzione.

 

L' auto è stata visionata da meccanico di fiducia del compratore (carroponte, ma senza OBD nonostante abbia dichiaratamente e verbalmente chiesto se volevano fare una diagnosi, ma vabbe), visionata poi anche da carrozziere.. successiva prova su strada.. naturalmente ho fatto menzione anche di questo sul contrattino.

 

Come mi aspettavo ricevo la chiamata a distanza di un paio di giorni dall' acquirente.. tutto come previsto ''una marea di soldi, devi fartene carico tu ora per il motore, io pago solo la carrozzeria ed il resto la sistemi tu.. ti porto per vie legali''.

 

Questo in sintesi cercando di essere coinciso.. premetto poi che mi sono preventivamente informato da una parente avvocato, non sembrano esserci estremi per la malafede (chiariamoci, certo ho parlato del problema e dei problemi ma, cercando di non ingigantirli, si parla del tre cilindri, non del costo o del possibile elemento di causa - d altra parte non sono un meccanico, non posso pronunciarmi al di fuori della mia professione).

 

In rete si trovano una marea di discussioni relativi ad i vizi occulti e questi poi che portano a rescissioni contrattuali o riadeguamenti di prezzo, ma non ho trovato casistiche simili alla mia.. in quanto ho cercato (per quanto possibile, alla fine mo dovevo pur vendere) di essere abbastanza trasparente. enunciando che a livello di motore ci fosse comunque un qualcosa di strano, bo.. non saprei davvero come prendere a livello normativo la cosa.

 

Credo che comunque un vizio dichiarato (anche se compromette in parte l utilizzo dell autovettura) non possa rivalersi contro di me, nonostante sia stato dichiarato in maniera sommaria (tornando a prima, non posso comunque garantire quale sia il problema ad oggi.. stimo anch io quale potrebbe essere il componente da sostituire).

 

Per terminare, in effetti non ci ho dormito molto per alcuni giorni.. non che mi piaccia ''truffare'' ed è per questo che sono partito da un margine di trattativa piu bassa e scalando ulteriormente il prezzo.. ad un certo punto  però l auto dovevo cambiarla (da 3 a 5 porte) e sinceramente di spenderci tutti quei soldi, con un treno gomme invernali da comprare, le estive poi a fine stagione (215/40/18) + dischi e pastiglie, con una frizione che non so nemmeno se arrivava a 150'000km, tagliando, revisione, in piu una macchina con la carrozzeria che se ne stava andando.. ho ragionato sulla convenienza da portarmi a casa!!!

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Recommended Posts

  • 0
40 minuti fa, Massimiliano_VR scrive:

Il fatto è che, un po per pararmi le chiappe (visto i problemi) ed un po perchè non mi andava nemmeno di fregare la gente.. ho scritto un po tutto nel contratto e nell annuncio e sono stato io in primis a dire ''non controlliamo la macchina in strada, vengo io dal meccanico''.

 

Appunto sta tutto li il succo, se io ho una macchina difettata, potrò pur venderla in termini legali.. ed il mio comportamento, seppur non correttissimo al 100%, non è stato nemmeno da delinquente che acchiappa i soldi e scappa.. anzi, ho cercato di essere esaustivo.. ma quanto basta per non ritrovarmi con un auto da portare al demolitore.

 

Mah, io dico che se ne trovassero sempre di venditori come te. Io ad esempio, fossi stato alla ricerca di un'auto come la tua, sarei stato graziato dal tuo avviso. 

 

Se invece uno accetta d'impastarsi con certi problemi, affar suo. "Uomo avvisato..." ;) 

 

Diverso sarebbe stato se tu avessi taciuto di un problema noto e temporaneamente nascondibile, es. servoassistenza sterzo che sporadicamente si disattiva, tutte cose magari anche registrate in memoria guasti e che tu misteriosamente non hai "mai visto". 

 

Invece no, hai detto tutto, visto dal tuo punto di vista di utilizzatore, e l'hai pure fatto mettere nero su bianco. Ma su quel pezzo di carta non hai di sicuro scritto: "compra l'auto difettata, che poi aggiusto io". Il tizio sta un po' facendo il furbo...

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Secondo me ti fai troppe paranoie. Da un punto di vista legale sei nel giusto al 100%.

Se poi il tizio è una testa vuota che intende trascinarti in una causa poliennale (che al 99% perderebbe) per 1000/2000€, non ci puoi fare molto se non difenderti.

P.S. La tua auto ha la dichiarazione di conformità (tipo impianti domestici) ed è l'omologazione e di conseguenza il libretto. L'unica cosa è che sono danneggiati in parte. Un po come se tu hai un abitazione che ha tutte le dico, ma la caldaia si è guastata. Nulla ti impedisce di venderlo segnalandolo prima all'acquirente.

Edited by Nico87

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
1 ora fa, Massimiliano_VR scrive:

 

 

 

 

Argomento meccanico, specifico che non è venuto il meccanico da me, ma io direttamente in officina da lui assieme al compratore!!

 

L' auto è stata messa su carro ponte per verifiche meccaniche ed elettroniche.. ispezionata sul motore sopra e sotto, le gomme e l impianto frenante (si è accorto di un problema di convergenza che manco io sapevo).. notando una lieve trafilatura d' olio a suo parere normale con chilometri, tipo motore e anni del mezzo.

 

Successivamente accesa e fatta girare al minimo, a vari range di giri.. e per concludere spenta.. al che io (che come dicevo prima, mica dovevo per forza tirarmi la zappa sui piedi) chiedo ''ma una verifica con OBD?'' e al che lui ha detto che non serviva in quanto l' auto sembrava in ordine.

 

Al che uno pensa.. io mica ho fatto fretta a nessuno ne ho chiesto di non verificare determinate cose, anzi ho spronato a farlo.. l' acquirente mo lo sa di sta cosa del motore e si è messo d' accordo col meccanico, spetterà a lui riferire al proprio tecnico eventuali.. mica a me per forza (visto che l ho già riferito a chi effettivamente è la persona con la quale mi devo accordare).

 

Fine, chiuso il controllo.. che come detto è stato fatto in officina e non in strada, con la possibilità di fare qualunque cosa senza miei impedimenti.

 

Che l auto è stata messa su carro ponte per verifiche elettroniche e meccaniche presso l officina XXX è stato messo pure nero su bianco sulla carta firmata di accordo di compravendita.

 

 

Direi allora che il compratore può 

 

expresiones-italianas-attaccarsi-al-tram

  • I Like! 1
  • Haha! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Al di là che io la tua auto con un risparmio così risicato rispetto a una "in ordine" non l'avrei presa, da quello che racconti l'unico ad essere nel torto è l'acquirente. Il meccanico ha controllato l'auto, ha trovato un ulteriore problemino e, immagino, l'ha riferito al compratore: a questo punto quest'ultimo era pienamente in grado di farsi due conti e decidere se era il caso di procedere all'acquisto o declinarlo o eventualmente tirare ancora un po' il prezzo.

In estrema sintesi: affari suoi

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

In risposta ''universale'' a tutti gli ultimi messaggi, be.. io di certo indipendentemente da un risparmio di 1000/2000/3000 euro.. un auto con dichiarato un problema di natura meccanica proprio non la comprerei.

 

Già è insito in più o meno tutti noi  portare a casa il massimo risultato personale (chi piu furbamente, chi un po meno nella trasparenza), se quindi viene enunciato un difetto su un bene in compravendita.. quantomeno sono a conoscenza io compratore che un difetto c'è e che magari (come nel mio caso) è pure più grande di quanto si lascia trasparire dalla parte venditrice - quindi no assoluto a beni in cui so già per certo che qualcosa non va.

 

Discorso di vendere un bene ''difettato'', credo che appunto la legge non possa impedirlo.. vedi annunci ''vendo auto motore fuso'', il tutto perfettamente legale!

 

Trattasi nel mio caso di un autovettura il cui utilizzo ad oggi non è compromesso in quanto bene inservibile, ma solo in parte carente (tu con l auto ci puoi andare tranquillamente anche per 200km in autostrada, andare e tornare.. ed il giorno dopo utilizzarla nuovamente - il difetto sta che: primo avendo tu alle volte una spia accesa ti preoccupi, secondo senti ad avvio a freddo il motore andare a tre cilindri per pochi secondi).

 

In virtù di un difetto di difficile intepretazione per un privato (parlavo con vari meccanici e pure per loro le ipotesi sono multiair/iniettori/valvole una delle tre a seconda di chi parli), credo sia impossibile che un avvocato di parte o un giudice, piuttosto che un perito di parte o un CTU possano appellarmi la ''malafede'' per non aver esplicitamente dichiarato difetto a multiaur piuttosto che difetto a iniettori.

 

Io l' auto sapevo che alle volte andava così, non sono andato a fondo del problema in quanto potevo utilizzarla in maniera consona (punto A punto B senza rimanere a piedi), ho venduto consapevole io e rendendo consapevole l acquirente di un problema meccanico (accensione a tre cilindri).

 

Accensione a tre cilindri.. soffermandoci sul problema, si tratta ovviamente di qualcosa di grave a livello di meccanica che può compromettere nel lungo termine l affidabilità e non poco, tra l altro a causa sicuramente di un problema non indifferente!! 

 

Il furbo l avrò fatto pure un po anch io, perchè non mi sono messo a spiegare che l' auto la vendo proprio per quel motivo.. ma ho avvisato, nero su bianco che qualcosa non andasse!!!

 

Credo comunque nella tutela di legge rispetto quanto compravenduto a mio favore, avendo già avuto un piccolo parere legale ancora meglio.. 

 

 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.