Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Pawel72

Le Peugeot ''Top Secret''..

Recommended Posts

Probabilmente qualcuna vedremo in un futuro sulle nostre strade !?? 🙂

 

Vidéo : Jean-Philippe Imparato nous ouvre les portes de l’ADN de Peugeot !

Ecco il video !

 

Edited by Pawel72

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che i designer Peugeot di questi ultimi anni siano tra i più felici e appagati al mondo, avendo la possibilità non solo di realizzare tante (tante) concept car interessanti e molti (molti) modelli di serie (insomma: non si annoiano mai), ma anche di vedere spesso, nei modelli di serie, realizzate tante fantasie prima proposte sui prototipi da salone.

E soprattutto, hanno creato un family feeling riconoscibile ma con uno stile che si evolve di modello in modello, senza restare impantanato in un copia-incolla con pantografo.

 

Beati loro!

  • I Like! 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, savio.79 scrive:

Credo che i designer Peugeot di questi ultimi anni siano tra i più felici e appagati al mondo, avendo la possibilità non solo di realizzare tante (tante) concept car interessanti e molti (molti) modelli di serie (insomma: non si annoiano mai), ma anche di vedere spesso, nei modelli di serie, realizzate tante fantasie prima proposte sui prototipi da salone.

E soprattutto, hanno creato un family feeling riconoscibile ma con uno stile che si evolve di modello in modello, senza restare impantanato in un copia-incolla con pantografo.

 

Beati loro!

 

Beh  forse dovremmo ringrazie un certo Gilles Vidal  direttore design Peugeot..!

Mi ricordo le sue parole in un intervista ..: « Je ne ferai pas de poupées russes, comme les Allemands », s’amuse Gilles Vidal...! 😀

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, trovo piu "poupée Russe" il design Peugeot rispetto a quello Audi attuale...

 

Stesso discorso per Citroen e DS...

 

Ma un family feeling ci vuole, non e un male. Anche se troppo non va bene, comme attualmente in BMW o Mercedes...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Pawel72 scrive:

 

Beh  forse dovremmo ringrazie un certo Gilles Vidal  direttore design Peugeot..!

Mi ricordo le sue parole in un intervista ..: « Je ne ferai pas de poupées russes, comme les Allemands », s’amuse Gilles Vidal...! 😀

 

No, non mi sono spiegato bene.

Intendo che non solo il design è accattivante, e per questo certamente ringraziamo il direttore, ma soprattutto che i creativi  hanno la possibilità di realizzare tanta roba, e per questo bisogna ringraziare chi ci mette i soldi.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con FCA e Giorgio hanno per una volta la possibilita di fare sportive e alto di gamma come si deve. ;)

 

Si parla gia di un 6008 su base Giorgio.

E penso che l'e-Legend potrebbe vedere la lucce su base Giorgio.

 

Il problema e che hanno fatto piu concept che modelli di serie... almeno ci sono marchi che i concept li buttano su strada... :D;)

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 13/12/2019 at 23:10, savio.79 scrive:

No, non mi sono spiegato bene.

Intendo che non solo il design è accattivante, e per questo certamente ringraziamo il direttore, ma soprattutto che i creativi  hanno la possibilità di realizzare tanta roba, e per questo bisogna ringraziare chi ci mette i soldi.

Io se potessi darei un premio a Vidal e tutta l ' équipe Peugeot per il lavoro svolto direi con passione e dedizione ..

Design elegante , sportivo e dinamico che contraddistingue ogni singolo modello .

La 208 sembra una piccola ammiraglia poi ha le proporzioni perfette ! 

Trovatemi un ' altra piccola del suo segmento che sia paragonabile ( appeal , proporzioni , interni ) ..!?

 

Cita

«Al giorno d’oggi, per raggiungere le proporzioni ottiche ideali, si cerca di posizionare le ruote il più possibile ai quattro angoli dell’automobile, almeno per quelle di piccole dimensioni», ha dichiarato Vidal, «e si cerca di ingrandire il più possibile le ruote». L’assetto esteso del passaruota fa sembrare le ruote più grandi e accorcia lo sbalzo. «Rende la vettura interessante ed emozionante», ha aggiunto Vidal

 

http://autodesignmagazine.com/2019/07/peugeot-208-personalita-forte/

 

Peugeot 208 vince il premio Car Design Award 2019 !

I tedeschi soprattutto le case premium non avrebbero mai potuto creare un ' automobile simile .., anche perché nella vita ci sono cose ben più importanti del denaro., you know what I mean ..!? 😁

 

Cita

La nuova Peugeot 2018 è stata premiata perchè - si legge nella motivazione -  "ha dimostrato come il design possa svolgere un ruolo cruciale per portare a un livello più elevato una piccola automobile tradizionale. Mentre l'esterno reinterpreta le proporzioni della leggendaria 205 GTI, la parte posteriore si riconnette immediatamente con la contemporaneità del SUV 3008. Altrettanto sorprendente è l'interno, con componenti condivisi con modelli più grandi, nonché con il primo quadro strumenti 3D in un'auto di produzione”.

 

Edited by Pawel72
  • Confused... 1
  • Haha! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, Pawel72 scrive:

 

La 208 sembra una piccola ammiraglia poi ha le proporzioni perfette ! 

Trovatemi un ' altra piccola del suo segmento che sia paragonabile ( appeal , proporzioni , interni ) ..!?

 

 

 

 

beh proprio le proporzioni perfette non direi, soprattutto per le maniglie troppo in basso e vicine tra loro le trovo davvero fastidiose alla vista, non so cosa ci vedi di ammiraglia poi :D

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ho vista per strada l'altro giorno, in allestimento semi-barbon (passaruota in tinta, fari alogeni con diurne led(:afraid:), cerchi medio piccoli), e mi ha fatto un effetto tristezza incredibile. 

Per non parlare dell' abitabilità interna, che pare essere non micrognosa, peggio.

Resta un grosso interrogativo quest'auto, ma quel che è certo è che non è un'ammiraglia (secondo me almeno esteticamente la sorella Opel è una spanna sopra, ma aspetto di vederla in allestimenti base). 

Edited by The Krieg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Pawel72
      https://www.motorionline.com/2019/12/27/peugeot-508-peugeot-sport-engineered-pse-uscita-prezzo-2020-motori/  
      Rendering ⤵️


    • By Pawel72
      La Peugeot 505 , farà la sua comparsa nel 1979, nata come berlina di segmento medio alto ed erede della leggendaria 504. Il suo destino la porterà ben oltre, facendole ricoprire anche il ruolo di ammiraglia. Di fatto, con l’uscita dai listini della 604 avvenuta nel 1986, la 505, in attesa che venga presentata la nuova 605, si troverà per circa tre anni anche a rivestire il ruolo di vettura di rappresentanza della Casa e sarà l’ultima vettura del marchio francese ad adottare la trazione posteriore.
      In realtà, quando la 505 si trovava ancora in fase di progettazione erano corse delle voci sulla possibilità che anch’essa potesse adottare la trazione anteriore, ma la 505, per ragioni di economia di scala, era destinata ad ereditare lo stesso pianale della 504 e con esso anche la trazione posteriore.
      Parlando della trazione posteriore della 505 è bene precisare un punto molto importante: non tutte le vetture erano equipaggiate con lo stesso tipo di ponte posteriore. Naturalmente limitandosi alla sola analisi dei modelli berlina 505, escludendo le versioni Break e Familiari, ci troviamo di fronte a vetture con motori e prestazioni assai diversi tra loro.
      La 505 familiale poi consentiva di disporre di 8 posti all'interno dell'abitacolo, disposti su tre file di sedili anziché le canoniche due file previste sulla Break. Non solo, ma le due file di sedili posteriori potevano essere abbattute per ottenere un vasto piano di carico.
      La gamma delle Peugeot 505 a benzina andava dal 4 cilindri 1.796 cm3 alimentato con carburatore e con 80 CV di potenza fino al 2.155 cm3 Turbo Iniezione da 175 CV. All’interno, numerose versioni intermedie tra cui anche il prestigioso V6 PRV di 2.849 cm3 da 170 CV.
      I motori Diesel partivano invece dai 70 CV del 2.304 cm3 aspirato per raggiungere con il Turbo Diesel con identica cilindrata gli 80 CV e fino a toccare i 110 CV del 2.498 cm3 equipaggiato con il Turbo con Intercooler. Nell’insieme, certamente una vasta gamma di motori con ragguardevoli prestazioni.
      Tutto ciò avvenne mentre, l’elettronica muoveva i suoi primi passi, le versioni con maggiori prestazioni, disponevano comunque di un adeguato sistema di trasferimento della potenza al suolo, anche in condizioni climatiche avverse. La soluzione fu trovata adottando un ponte posteriore con differenziale a slittamento limitato come analogamente avvenuto per la più grande 604.
      La 505 V6 è stata l'unica 505 equipaggiata di serie con l'ABS: questo fatto, però, ha costretto i tecnici Peugeot a rinunciare al differenziale a slittamento limitato poiché secondo la Casa francese in tale modello si rivelava incompatibile con la gestione elettronica della frenata.
      Altra novità del 1986: la 505 GTD Turbo vide la sua potenza passare da 95 a 110 CV grazie all'adozione dell'intercooler e ricevette i freni a disco anche sul retrotreno.
      Oggi la Peugeot 505 sta cominciando ad attirare diversi appassionati per la sua eleganza, il confort , tenuta di strada e le avanzate caratteristiche tecniche, ma non solo.
      https://www.carjager.com/article/peugeot-505-ladieu-definitif-a-la-propulsion


       
       


      Peugeot 505 Coupé e Cabriolet prototypes !

    • By Pawel72
      Negli anni 80 non esistevano per fortuna le parole vuote ed inutili come '' premium'', esistevano certamente alcune automobili di un certo prestigio…!😉
      Oggi, un esemplare stradale di 205 Turbo 16 ha un valore che supera di slancio i 200.000 euro. Se ne incontrate uno su strada, farete fatica a non girarvi…
      Nel 1984 il prezzo di listino di una Peugeot 205 T16 era 55.380.000 lire ..,  vale a dire un milione in più rispetto a Porsche 911 Carrera Targa .
      Un valore determinato dal ridotto numero di esemplari prodotti , dalla cura artigianale di produzione , dall'importanza nella  storia industriale e di immagine Peugeot.
      Jean Boillot, che ha il compito di valorizzare al massimo il progetto, decide di iscrivere la 205 Turbo 16 (T16) al Mondiale Rally ma, per fare ciò, occorre chiedere in fabbrica…Vengono così prodotti solo 200 esemplari, necessari a ottenere l’omologazione del famoso Gruppo B, dove la versione corsaiola, un vero mostro per l’epoca, vinse il mondiale nel 1985 e 1986.


       
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.