Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Scelte strategiche gruppo Stellantis NV


Message added by __P

787F8204-5515-469C-88E5-24CA8F34E0EE.jpeg.368afe6bc5b3054936eb4e331f36ce33.jpeg


Discussione sul titolo in borsa ➡️ CLICCA QUI!

 

⬇️ 🚧 in fase di aggiornamento 🚧 ⬇️
 

Prossimi modelli Alfa Romeo

• Prossimi modelli Citroen/DS

Prossimi modelli Chrysler/Dodge/Jeep

Prossimi modelli Fiat/Lancia

Prossimi modelli Maserati

• Prossimi modelli Opel/Vauxhall

• Prossimi modelli Peugeot

Recommended Posts

10 minuti fa, ItalianBrands scrive:

Non conosco precisamente l'organigramma del gruppo. 

 

Parla appunto di fusione perché hanno preso le parole di Tavares ma parla principalmente di Chrysler; io mi sono riferito semplicemente al significato dell'articolo; non c'è alcun brand manager in Chrysler? Allora si parla di connubio franco-anglo-americano, inteso come guida dei brand, non del gruppo. 

 

Poi ripeto, se c'è una diffidenza nei confronti dell'Italia, è un problema ma credo che Elkann penserà a questo. 

 

 

Connubio e chiaro e si doveva parlare di connubio Italo-Franco-Americano.

Link to comment
Share on other sites

Ma scusate eh, se si sta parlando principalmente di un brand e non esclusivamente del gruppo, perché dovete mettere in mezzo sempre il gruppo come tema principale? 

 

Tavares fa comunque benissimo a parlare di gruppo, deve dare l'idea di coesione. 

 

L'articolo ha riportato le parole di Tavares dicendo che i pilastri di Stellantis sono Fiat, Peugeot e Chrysler, da cui ci si ricollega all'attuale situazione del marchio. 

È questo l'argomento principale. 

 

Inoltre, si può anche capire che l'articolo è filo-americano perché parla di aumento di quote di mercato di Jeep, Dodge, Chrysler; non menziona né Fiat né Alfa Romeo. 

È questo che non va bene. Se Tavares parla di aumento di quote di mercato del gruppo, perché menzioni anche gli altri brand americani che non c'azzeccano con l'articolo? Questo non ha senso.

 

Ma questo non deve fuorviare dal significato dell'articolo. 

 

Link to comment
Share on other sites

quando parla in francia esalta peugeot ,quando parla in italia alfa e maserati quando e' in usa crisler

e' normale , a quel livello sono dei politici

  • I Like! 5

Alfa Romeo GTV

Alfa Romeo 159 Sw

Mini Cooper

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, pennellotref scrive:

Gli articoli degli ultimi due giorni originano tutti da un report della Free Press di Detroit; i vari siti che ne parlano si limitano essenzialmente a tradurre. Nel caso della Free Press (o di Detroit News) parliamo delle versioni sovraniste del Fatto Quotidiano applicate all'automotive (non so se mi spiego....:mrgreen:). Ergo tutto ciò che è italiano è essenzialmente merda....

 

Perché la Detroit free press avrebbe questo atteggiamento nei confronti dell'Italia?

Link to comment
Share on other sites

Ma scusate eh, se si sta parlando principalmente di un brand e non esclusivamente del gruppo, perché dovete mettere in mezzo sempre il gruppo come tema principale? 
 
Tavares fa comunque benissimo a parlare di gruppo, deve dare l'idea di coesione. 
 
L'articolo ha riportato le parole di Tavares dicendo che i pilastri di Stellantis sono Fiat, Peugeot e Chrysler, da cui ci si ricollega all'attuale situazione del marchio. 
È questo l'argomento principale. 
 
Inoltre, si può anche capire che l'articolo è filo-americano perché parla di aumento di quote di mercato di Jeep, Dodge, Chrysler; non menziona né Fiat né Alfa Romeo. 
È questo che non va bene. Se Tavares parla di aumento di quote di mercato del gruppo, perché menzioni anche gli altri brand americani che non c'azzeccano con l'articolo? Questo non ha senso.
 
Ma questo non deve fuorviare dal significato dell'articolo. 
 
L'articolo però non riporta come dici tu.

Dice che a seguito di un connubio tra francesi e anglo-americani, le sorti dello storico marchio Chrysler non erano chiare.

In pratica si temeva che con la fusione e la creazione di Stellantis il marchio sparisse.

Il problema è che chiunque legge comprende che la fusione, e di conseguenza il nuovo gruppo, è un accordo tra francesi e anglo-americani.

Al massimo diamo un beneficio del dubbio su un correttore automatico e che il giornalista intendesse italo-americani

☏ Pixel 3 ☏

  • I Like! 1

Ci solleveremo dalle tenebre dell'ignoranza, ci accorgeremo di essere creature di grande intelligenza e abilità. Saremo liberi!Impareremo a volare! Richard Bach, 1973," Il gabbiano Jonathan Livingston"

Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, LUCAFUSAR scrive:

 

Perché la Detroit free press avrebbe questo atteggiamento nei confronti dell'Italia?

Per loro noi siamo i parassiti che campano sulle spalle dei profitti da loro prodotti. E non c'è nulla che si può fare per far loro cambiare idea. E' la stampa bellezza....! :mrgreen: A questo aggiungi che loro so' americani e noi italiani stracciaroli. Peraltro si può dire la stessa cosa di noi, leggendo i giornali italiani che non eccellono di certo in obiettività praticamente su qualsiasi argomento.

P.S.: fatti un giro su Allpar e capirai cosa voglio dire....:afraid:

. “There are varying degrees of hugs. I can hug you nicely, I can hug you tightly, I can hug you like a bear, I can really hug you. Everything starts with physical contact. Then it can degrade, but it starts with physical contact." SM su Autonews :rotfl:

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, viva l'italia scrive:

L'articolo però non riporta come dici tu.

Dice che a seguito di un connubio tra francesi e anglo-americani, le sorti dello storico marchio Chrysler non erano chiare.

In pratica si temeva che con la fusione e la creazione di Stellantis il marchio sparisse.

Il problema è che chiunque legge comprende che la fusione, e di conseguenza il nuovo gruppo, è un accordo tra francesi e anglo-americani.

Al massimo diamo un beneficio del dubbio su un correttore automatico e che il giornalista intendesse italo-americani

☏ Pixel 3 ☏
 

Anche questo è vero; però può essere anche inteso come brand manager; cioè molti qui hanno timore che i francesi ci regalino Alfa su pianali non puri perché non italiani(ma sappiamo che anche gli italiani lo hanno fatto a loro volta, chi più, chi meno ma sempre di ingegneria italiana) e lo stesso si può dire degli americani con Chrysler. 

Alla fine anche i responsabili stessi dei brand possono dire che è più conveniente usare EMP piuttosto che Giorgio, mentre l'A.D vira per Giorgio. Noi però ci rifacciamo alla politica adottata da quest ultimo in fin dei conti, a decisioni fatte non ci preoccupiamo di quello che pensa Imparato, ad esempio. 

 

Comunque nessun beneficio del dubbio, come viene tradotto anglo-americani viene anche tradotto italo-americani, se si parla di Stellantis. 

Edited by ItalianBrands
Link to comment
Share on other sites

  • nucarote locked and unlocked this topic

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By Bare
      https://motor1.uol.com.br/photo/4554615/jeep-de-7-lugares-flagra/
       
      Modelo será lançado em 2021 e terá identidade própria, com nome e visual exclusivos
       
       

    • By The Summarizer
      Notizie e rumor sulle future Alfa Romeo fino al 2026
      Aggiornato al 10/06/2021
       
       
       
       
      Imparato ha in programma di delineare un piano decennale riguardante i futuri modelli.  
      2021
      952 MY22 ~ Giulia - 949 MY22~ Stelvio:  otterranno un aggiornamento di gamma a fine 2021  
      2022
      952 MCA ~ Giulia - 949 MCA ~ Stelvio: subiranno un restyling leggero a fine 2022
      Sospeso lo sviluppo delle versioni PHEV.
      ➡️ RUMORS TOPIC -  ➡️ RUMORS TOPIC    
      2022
      965/Tonale ~ C-UV: sarà costruito a Pomigliano, sull’evoluzione della piattaforma S-USW, motori con tecnologia MHEV e PHEV.
      In produzione da marzo 2022, commercializzazione a giugno 2022.
      ➡️ SPY TOPIC
        2024
      B-UV: SUV di segmento B, disponibile anche in versione BEV che debutterà nel 2023 
      ➡️ RUMORS TOPIC  
      Segmento C hatchback   
      Modello inedito - "D-Cross"
        Modello coerente con la storia del marchio  
       
       
       
       
       
       
       
       
       
      News di GIUGNO 2018 (PIANO INDUSTRIALE 2018 da pag. 1285)
      PDF Plan Alfa Romeo 2018: Alfa Romeo - Piano industriale 1 Giugno 2018.pdf -  Fonte originale
       
       
       
       
       
       
      News di GENNAIO 2018 (Pag. 1101)
       
       
       
       
      News di GENNAIO 2016 (Pag. 415)
       
       
       

      News di MARZO 2015
       
       

      News di MAGGIO 2014
       
       

      Vecchia discussione: [Vecchia] I Prossimi Modelli Alfa Romeo (Notizie)
    • By AleMcGir
      https://www.facebook.com/gabetzspyunit
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.