Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!
Message added by lukka1982

787F8204-5515-469C-88E5-24CA8F34E0EE.jpeg.368afe6bc5b3054936eb4e331f36ce33.jpeg


Discussione sul titolo in borsa ➡️ CLICCA QUI!

 

⬇️ 🚧 in fase di aggiornamento 🚧 ⬇️
 

Prossimi modelli Alfa Romeo

• Prossimi modelli Citroen/DS

Prossimi modelli Chrysler/Dodge/Jeep

Prossimi modelli Fiat/Lancia

Prossimi modelli Maserati

• Prossimi modelli Opel

• Prossimi modelli Peugeot

Recommended Posts

resto del mio parere che oltre ad aver scelto un nome orribile, se la prendera in quel posto come sempre l-Italia

  • I Like! 2

Prenditi cura degli amici, ma ancor piu dei tuoi nemici...

------------------------------------------------

Link to post
Share on other sites
  • Replies 5.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

In un intervista ma non ricordo la fonte; potrebbe anche essere una fantasia di qualche giornalista.   Per la gioia dei Lancisti vi propongo il Lancia Hug; se volete potete inserirlo 😉  

non mi vergogno a dire che trovo il fatto quotidiano un giornale degno sostituto della carta da c..o, la mia più grande preoccupazione e’ quando sara’ totalmente digitale e pulirsi con l’ipad non sarà

Posted Images

12 ore fa, select scrive:

resto del mio parere che oltre ad aver scelto un nome orribile, se la prendera in quel posto come sempre l-Italia

 

....doveva essere così anche quando "ci hanno comprato gli americani"......................... 😂

  • I Like! 6
  • Thanks! 3

Ferrari312PB_1971.jpg.1cf71fc6f3663f43347213b447c4cc6c.jpg "A Ferrari is a scaled down version of god while a Porsche is a Beetle with mustard up its bottom." J.Clarkson

Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, AndreaB scrive:

 

....doveva essere così anche quando "ci hanno comprato gli americani"......................... 😂

Sulla carta era Fiat ad acquisire Chrysler, nella realtà e con il senno del poi, è stato il contrario, sono stati sviluppati solo i marchi americani più remunerativi. Fiat nel 2009 andava abbastanza bene e guadagnava, i prodotti venivano lanciati e aggiornati; poi dopo con FCA si è fatto solo il minimo sindacale per mantenere in vita le vendite e l'identità dei brand. Lo stesso sarà per Stellantis, sulla carta è un acquisizione di PSA, in pratica il potere politico e strategico sarà in maggioranza nelle mani delle famiglie Elkann- Peugeot. comunque nettamente meglio così per i brand italiani, la situazione era diventata insostenibile.

  • I Like! 1
  • Confused... 1
  • Haha! 5
Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Stephanus scrive:

Sulla carta era Fiat ad acquisire Chrysler, nella realtà e con il senno del poi, è stato il contrario, sono stati sviluppati solo i marchi americani più remunerativi. Fiat nel 2009 andava abbastanza bene e guadagnava, i prodotti venivano lanciati e aggiornati; poi dopo con FCA si è fatto solo il minimo sindacale per mantenere in vita le vendite e l'identità dei brand. Lo stesso sarà per Stellantis, sulla carta è un acquisizione di PSA, in pratica il potere politico e strategico sarà in maggioranza nelle mani delle famiglie Elkann- Peugeot. comunque nettamente meglio così per i brand italiani, la situazione era diventata insostenibile.

Non c’è nessun paragone... FIAT-Chrysler e un acquisto di Chrysler al 100%, Ed hanno sviluppato la parte Americana perché era di gran lunga la più redditizia.

 

FCA-PSA e un merger al 50/50 con prevalenza FCA/Exor (FCA ha il 50.5%, mentre PSA soltanto il 48.4% alla fine). E con Exor nettamente azionista di riferimento, anche quando i Peugeot avranno acquisto quote dallo Stato Francese, con Exor a 14.4% e Maillot a 8.7%, mentre BPI uscirà del board con solo 4.6% di Stellantis.

 

E come detto dal comunicato Exor, solo loro sono in grado di avere « un influenza notevole » su Stellantis, con le maggior quote e la posizione di Elkann come Presidente (esecutivo), unico azionista di riferimento ad avere un posto esecutivo.

  • I Like! 4
  • Thanks! 2
Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Stephanus scrive:

Sulla carta era Fiat ad acquisire Chrysler, nella realtà e con il senno del poi, è stato il contrario, sono stati sviluppati solo i marchi americani più remunerativi. Fiat nel 2009 andava abbastanza bene e guadagnava, i prodotti venivano lanciati e aggiornati; poi dopo con FCA si è fatto solo il minimo sindacale per mantenere in vita le vendite e l'identità dei brand. Lo stesso sarà per Stellantis, sulla carta è un acquisizione di PSA, in pratica il potere politico e strategico sarà in maggioranza nelle mani delle famiglie Elkann- Peugeot. comunque nettamente meglio così per i brand italiani, la situazione era diventata insostenibile.

 

Il piccolo dettaglio che FGA prima dell'acquisizione della parte americana non scoppiasse certo di salute sfugge sempre.....

  • I Like! 7
  • Thanks! 1

Ferrari312PB_1971.jpg.1cf71fc6f3663f43347213b447c4cc6c.jpg "A Ferrari is a scaled down version of god while a Porsche is a Beetle with mustard up its bottom." J.Clarkson

Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, AndreaB scrive:

 

Il piccolo dettaglio che FGA prima dell'acquisizione della parte americana non scoppiasse certo di salute sfugge sempre.....

Si, non nego questo, nel 2009 era chiaro che Fiat non poteva stare più da sola e le prospettive erano un incognita, ma almeno fino a quel momento c era stato un piano prodotti, la Punto con un restyling pesante dove avevano messo parecchi soldi, la Panda II che stravendeva, la 500 appena lanciata, la Bravo e la Delta a presidiare il C, un lavoro anche importante sul Brand Fiat per renderlo più figo e attraente, le felpe Fiat, la sponsorizzazione Yamaha con Valentino Rossi, l Hummer Fiat che faceva presagire una svolta sui SUv, si percepiva che con i mezzi dell epoca si stava facendo il possibile. Poi con FCA si è staccata la spina e si è puntato al vivacchiare con le rendite Jeep. Una scelta giusta finanziariamente, ma dannosa per i marchi italiani. Questo solo per dire che la situazione con Stellantis peggio di così non potrà andare. 

  • I Like! 1
Link to post
Share on other sites

Trovo (seppur leciti) tutti i proclami pro-italici surreali ed inutili nel 2021.

 

Stellantis è un gruppo internazionale composto da etnie, marchi, proprietà ed estrazioni diverse. E' un modo per sopravvivere in una giungla sempre più pesante e costosa.

Ha però dei grossi benefici: tanti marchi radicalmente italiani ed una partecipazione massiccia di una azienda con sede storica in Italia.

 

Ora si può realmente pensare in grande, dipende tutto dalle scelte che verranno fatte. Il mondo dell'automotive sta per passare una tempesta fatta dall'elettrificazione, il nodo è tutto lì.

 

Facendo il fanta-automotive (avevo scritto un messaggio ma non lo trovo)

 

- Spingere su Alfa Romeo su tutti i territori, producendole anche in Francia se serve alla vendite

- Merge DS/Lancia a favore di quest'ultima con produzione in Francia

- Merge Opel/Buick o comunque delimitarne i modelli in modo da non avere sovrapposizioni

- Trovare un partner serio minore per la Cina

- Investire in un piano di colonne di ricarica sui territori (Tesla docet)

 

e nel lungo periodo valutare ulteriori fusioni magari con i tedeschi. BMW secondo me sarebbe perfetta, da sola non va da nessuna parte nel lungo periodo.

  • I Like! 5
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By Beckervdo
      Stellantis vara una nuova piattaforma per i LCV (Light Commercial Vehicle) con architettura Fuel Cell. Tale piattaforma è realizzata in collaborazione con Faurecia e Symbio(JV paritetica tra Faurecia e Michelin)
      Nello specifico la piattaforma avrà:
      Medesime capacità di carico dei modelli con motore a combustione interna (ICE) Meno di 3/4 minuti necessari per il rifornimento del serbatoio di idrogeno. Più di 400 km di autonomia. Per fare ciò, tutta la componentistica della Fuel Cel è stata integrata al di fuori dello spazio di carico della piattaforma concepita per l'utilizzo Full Electric. In questo modo si garantirà la modularità del sistema fra le due alimentazioni. 
      Faurecia svilupperà, fornirà ed assemblerà il sistema dei serbatoi per l'idrogeno nel suo centro di esperti in Bavans (Francia), costituito da tre serbatoi in pressione, in grado di sopportare i 700 bar di pressione a cui verrà stoccato l'idrogeno. Un totale di 120 litri di H2 verranno stipati, così da avere ZERO emissioni ed una autonomia di oltre 400 km. 
       
      La Fuel Cell sviluppata da Symbio è in grado di erogare 45 kW di picco e sarà supportata dal pack batterie in uso sui modelli PHEV del gruppo Stellantis. Questo per utilizzare la batteria nelle fasi di start/stop, nelle fasi di accelerazione e in quelle di decelerazione si utilizza la frenata auto-rigenerativa per ricaricare il pack batterie. 
       

    • By Bare
      https://motor1.uol.com.br/photo/4554615/jeep-de-7-lugares-flagra/
       
      Modelo será lançado em 2021 e terá identidade própria, com nome e visual exclusivos
       
       

    • By Pandino
      FB
       
      Inizia a muovere i primi passi la quarta generazione del Ducato (e compagnia bella), attesa nel 2020.
       
      @Aymaro ne sai qualcosa?

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.