Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!
Message added by __P

787F8204-5515-469C-88E5-24CA8F34E0EE.jpeg.368afe6bc5b3054936eb4e331f36ce33.jpeg


Discussione sul titolo in borsa ➡️ CLICCA QUI!

 

⬇️ 🚧 in fase di aggiornamento 🚧 ⬇️
 

Prossimi modelli Alfa Romeo

• Prossimi modelli Citroen/DS

Prossimi modelli Chrysler/Dodge/Jeep

Prossimi modelli Fiat/Lancia

Prossimi modelli Maserati

• Prossimi modelli Opel

• Prossimi modelli Peugeot

Recommended Posts

  • Replies 5.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

In un intervista ma non ricordo la fonte; potrebbe anche essere una fantasia di qualche giornalista.   Per la gioia dei Lancisti vi propongo il Lancia Hug; se volete potete inserirlo 😉  

non mi vergogno a dire che trovo il fatto quotidiano un giornale degno sostituto della carta da c..o, la mia più grande preoccupazione e’ quando sara’ totalmente digitale e pulirsi con l’ipad non sarà

Posted Images

27 minuti fa, mikisnow scrive:

Siccome avevi scritto che "per la gente deve costare poco ed offrire tanto", questo non può essere possibile se la "distribuzione tecnologica" non avviene su scala globale e quindi anche per gli altri Marchi/Fusioni. (se si utilizza qualcosa di peggiore si chiama regressione. Altroché non considerare tecnologica una piattaforma!!) Perciò davvero non capisco perché Giorgio per alcuni non vada bene perché si pensa che sia costoso. Per il fatto che ci volesse una gamma completa concordo, ma a prescindere dai motivi ora si guarda al presente e futuro. Quello che non condivido su alcuni messaggi, è perché mai scendere di contenuti per un discorso di costi? O meglio, quelli che la pensano così hanno dei dati su quanto costi utilizzare una piattaforma A rispetto a B? 

 

ma guarda che il costo di una piattaforma non e solo il contenuto in se. puo essere anche come e e disegnata, componenti piu difficili da produrre per i fornitori, e piu difficili da assemblare in fabbrica, materiali piu o meno costosi e magari combinazioni non ottimizzate eccetera

Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, mikisnow scrive:

Siccome avevi scritto che "per la gente deve costare poco ed offrire tanto", questo non può essere possibile se la "distribuzione tecnologica" non avviene su scala globale e quindi anche per gli altri Marchi/Fusioni. (se si utilizza qualcosa di peggiore si chiama regressione. Altroché non considerare tecnologica una piattaforma!!) Perciò davvero non capisco perché Giorgio per alcuni non vada bene perché si pensa che sia costoso. Per il fatto che ci volesse una gamma completa concordo, ma a prescindere dai motivi ora si guarda al presente e futuro. Quello che non condivido su alcuni messaggi, è perché mai scendere di contenuti per un discorso di costi? O meglio, quelli che la pensano così hanno dei dati su quanto costi utilizzare una piattaforma A rispetto a B? 


Esatto, nessuno sa quando costi realmente Giorgio, intendo anche come rapporto costi/benefici.

 

Per mesi abbiamo discusso che ci voleva un’Alfa segmento C e un C-Suv su Giorgio, perché la stessa Alfa aveva detto che andava bene anche per il segmento C, poi però si obiettava che l’abitabilità ne avrebbe risentito, che nessuno usa più piattaforme TP nel segmento C e che sarebbe costato troppo.

 

Bisogna poi tenere conto di due fattori, la redditività e la concorrenza. Puoi fare il miglior pianale non badando ai costi, ma poi devi fare i conti con la concorrenza e la redditività.
Se gli altri fanno un pianale mediocre, ma gli costa la metà e vendono più di te allo stesso prezzo, per le logiche di mercato hanno vinto loro.

Se gli altri hanno una gamma completa e vendono milioni di auto e tu hai solo due ottime auto, mentre le altre non le fai per paura di perderci e hai speso tutti i soldi per farne due eccezionali, per le logiche di mercato hanno vinto loro.

 

Alla luce di tutto questo è una fortuna che Alfa non abbia chiuso ed il marchio non sia stato venduto a qualche cinese.

 

  • I Like! 1
  • Sad! 1
  • Thanks! 1
Link to post
Share on other sites
5 ore fa, lukka1982 scrive:


Sinceramente... non sai di cosa stai parlando. 😉

Onestamente sta cosa mi risulta un po' difficile da capire anche a me. Però tu ci batti molto su emini e sicuramente sei informato. Io parlo da appassionato ma non solo anche da direttamente interessato alle sorti finanziarie del gruppo. Emini oggi è solo elettrica e ha numeri piccoli. Il pianale PSA fa numeri enormi è multienergia si è rivelato un ottimo pianale, ci costruiscono tante auto che significano economie di scala. E le economie di scala sono fondamentali. Certamente avevano già progetti avviati per aggiornarlo. La famosa lettera ai fornitori FCA in cui chiedevano di bloccare gli investimenti per il pianale FCA significa che c'era ancora tanto da lavorare per implementare il pianale FCA. Che vuol dire soldi per investimenti. Tu parli di scelta politica ma davvero è difficile poter pensare che non sia anche una scelta economica. Cioè che a Stellantis convenga usare il pianale PSA.

  • I Like! 1
  • Thanks! 1
Link to post
Share on other sites
18 ore fa, iDrive scrive:

Wow, sembra la curva di vendite di Opel che e definito un successo. :D

 

Con una differenza sostanziale.

Qual è stato l'ultimo lancio di un modello nuovo Maserati?

 

- '95 Fiat Cinquecento 900 cc MOTORE NUOVO(dal 1995 in garage, spero mia finchè campo)

- '10 Alfa Romeo MiTo 1.4 TB MultiAir 135 cv Distinctive Premium Pack (dal 2017)

 

Link to post
Share on other sites
16 hours ago, xtom said:

Giorgio è un capolavoro, ma le sue doti derivano dall’impostazione TP e dalla tecnologia delle sospensioni e dello sterzo, ma il pianale come facciamo a dire che sia il migliore in assoluto.

😂

 

Imparato_Giorgio.thumb.jpg.6bb9e04c507d46d1eed761cbd1ebe627.jpg

 

  • I Like! 2
  • Thanks! 2
Link to post
Share on other sites
13 ore fa, ravanellidiciamo scrive:

aggiungici un segmento in declino, e in piu permettimi, si credeva veramente che passare da alfiat a una m3 nel giro di una generazione avesse poteuto convincere da subito i danarosi consumatori premium del trio tedesco?

 

per quello io sono comuqnue cauto nel giudizio su alfa (su maserati sono putroppo molto diretto)

 

Lepido ravanelli,

 

Che tu abbia ragione su buona parte delle argomentazioni è indubbio. Tuttavia, quando parli di tifo è un po' assurdo, quando tu per primo parli di fallimenti e piazzi poco simpatici LOL nel valutare l'operato.

 

E secondo me ti sfugge un fatto importante, su Maserati, che potrebbe farti rivedere il tuo giudizio. 

Maserati per un periodo ha battuto i suoi record di vendite con l'entrata in gamma di Ghibli e Quattroporte (al netto dei loro limiti triti e ritriti su cui è superfluo ritornare), si parlava di rilancio avvenuto. Poi mettici il mezzo flop di Levante e soprattutto mettici i rubinetti chiusi per i motivi fiscali di fu FCA che altresì ben conosciamo e c'è stato il calo. Normale, ovvio e fisiologico.

Quindi sostenere che sia un totale fallimento mi pare ingeneroso.

 

 

Detto questo, sulle piattaforme future, purtroppo hai ragione. E a parte per i tuoi modi, chi inveisce contro di te non capisco perché lo faccia.

Su eMini hai totalmente ragione sul discorso costi, così come su Giorgio (che tuttavia dubito accantoneranno, semmai semplificheranno un po', ove possibile) 

 

E inoltre, visto che tanto si lodano le piattaforme e modus operandi ex italiani rispetto a quelli francesi sui segmenti medi, ma scusate, allora sta fusione che cacchio l'hanno fatta a fare? 😂

 

A me l'attacco dei cloni non preoccupa fino al seg. C o D generalista.

L'importante è che da Giulia (se avrà una sostituta) in poi si faccia sul serio. Magari rendendo più profittevole Giorgio. Ma se ciò non fosse possibile, ecco che quel famoso detto napoletano torna attualissimo:

 

"Giorgio se ne vo' ì, e 'o Vescovo o vo' mannà"

 

https://www.vesuviolive.it/cultura-napoletana/proverbi-napoletani/110023-conoscete-la-storiella-di-giorgio-se-ne-vo-ji-e-o-vescovo-ne-o-vo-manna/

 

  • I Like! 1

- '95 Fiat Cinquecento 900 cc MOTORE NUOVO(dal 1995 in garage, spero mia finchè campo)

- '10 Alfa Romeo MiTo 1.4 TB MultiAir 135 cv Distinctive Premium Pack (dal 2017)

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By The Summarizer
      Notizie e rumor sulle future Alfa Romeo fino al 2023
      Aggiornato al 01/05/2021
       
       
       
       
      949 MCA ~ Stelvio: subirà un restyling leggero a fine 2022
      Sospeso lo sviluppo della versione PHEV.
      ➡️ RUMORS TOPIC  
        952 MCA ~ Giulia: subirà un restyling leggero a fine 2022
      Sospeso lo sviluppo della versione PHEV.
      ➡️ RUMORS TOPIC
        965/Tonale ~ C-UV: sarà costruito a Pomigliano, sull’evoluzione della piattaforma S-USW, motori con tecnologia MHEV e PHEV.
      In produzione da marzo 2022, commercializzazione a giugno 2022.
      ➡️ SPY TOPIC
        B-UV: SUV di segmento B, disponibile anche in versione BEV che debutterà dopo la Tonale. 
      ➡️ RUMORS TOPIC
        Imparato ha in programma di delineare un piano decennale riguardante i futuri modelli.  
       
       
       
       
       
       
       
       
       
      News di GIUGNO 2018 (PIANO INDUSTRIALE 2018 da pag. 1285)
      PDF Plan Alfa Romeo 2018: Alfa Romeo - Piano industriale 1 Giugno 2018.pdf -  Fonte originale
       
       
       
       
       
       
      News di GENNAIO 2018 (Pag. 1101)
       
       
       
       
      News di GENNAIO 2016 (Pag. 415)
       
       
       

      News di MARZO 2015
       
       

      News di MAGGIO 2014
       
       

      Vecchia discussione: [Vecchia] I Prossimi Modelli Alfa Romeo (Notizie)
    • By j
      Stellantis è stata selezionata da Thales Alenia Space, all'interno degli accordi tra ASI e NASA per il progetto Artemis che prevede il ritorno dell'uomo sulla Luna in questo decennio, per lo sviluppo di tecnologie e lo studio di sistemi di trasporto per l'esplorazione umana della superficie lunare e un rover automatizzato per il trasferimento di materie prime.
       
      https://www.astrospace.it/2021/04/08/thales-alenia-space-scelta-da-asi-per-studiare-nuove-tecnologie-lunari/
    • By Beckervdo
      Stellantis vara una nuova piattaforma per i LCV (Light Commercial Vehicle) con architettura Fuel Cell. Tale piattaforma è realizzata in collaborazione con Faurecia e Symbio(JV paritetica tra Faurecia e Michelin)
      Nello specifico la piattaforma avrà:
      Medesime capacità di carico dei modelli con motore a combustione interna (ICE) Meno di 3/4 minuti necessari per il rifornimento del serbatoio di idrogeno. Più di 400 km di autonomia. Per fare ciò, tutta la componentistica della Fuel Cel è stata integrata al di fuori dello spazio di carico della piattaforma concepita per l'utilizzo Full Electric. In questo modo si garantirà la modularità del sistema fra le due alimentazioni. 
      Faurecia svilupperà, fornirà ed assemblerà il sistema dei serbatoi per l'idrogeno nel suo centro di esperti in Bavans (Francia), costituito da tre serbatoi in pressione, in grado di sopportare i 700 bar di pressione a cui verrà stoccato l'idrogeno. Un totale di 120 litri di H2 verranno stipati, così da avere ZERO emissioni ed una autonomia di oltre 400 km. 
       
      La Fuel Cell sviluppata da Symbio è in grado di erogare 45 kW di picco e sarà supportata dal pack batterie in uso sui modelli PHEV del gruppo Stellantis. Questo per utilizzare la batteria nelle fasi di start/stop, nelle fasi di accelerazione e in quelle di decelerazione si utilizza la frenata auto-rigenerativa per ricaricare il pack batterie. 
       


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.