Jump to content

Dettagli automobilistici curiosi


Merak
 Share

Recommended Posts

La rara Ferrari 365 GTC4 mi offre lo spunto per parlare di un nuovo argomento.

 

Foto a colori e angolazione diversa consentono di apprezzare anche meglio un dettaglio puramente estetico tipicamente anni Settanta:

la fascia attorno alla targa e ai fari posteriori verniciata di nero *

Ferrari-365-GTC4-1972_rear.thumb.jpg.2cc3077421081b8089ec37bfc2a9d9fd.jpg
 

E' un dettaglio che mi piace per la sua semplicità un po' artigianale e per un'idea ancora un po' rustica di sportività, in cui basta qualche dettaglio nero per "fare sportivo"...

 

Non so, ma forse questo dettaglio vorrebbe richiamare l'effetto delle griglie di aerazione delle sportive a motore posteriore?

 

 

Nel caso di questa Ferrari, è interessante notare che questo elemento è stato mantenuto anche nella erede/evoluzione, la quasi omonima 365 GT4 (e poi le ulteriori evoluzioni 400 e 412).

ferrari-365-gt4-rear.jpg.53f759a54bc212e658baa58c89251773.jpg

 

Anche alla concorrenza inglese non dispiaceva:

Jaguar XJ-S del 1975

Jaguar_XJ-S_1975_rear.jpg.336f167f4c3446af0e8d359c4b5c50d4.jpg

 

 

Comunque i modelli che mi sono venuti in mente sono vari, sebbene la grande maggioranza provenga dai due marchi di proprietà americana (ai tempi...) operativi in Europa: Ford e Opel.

In genere si trattava di una finitura esclusiva di alcuni allestimenti più sportivi/superiori.

 

Da Ford Capri I (prima versione 1969)

ford_capri_I.jpg.13d9b1dce37f6f0b5423a01f603b11d4.jpg

 

incluso il facelift del 1972:

ford_capri_II.jpg.af08b7d6eea6dc608a64cab47d3c203f.jpg

 

 

...alla sua concorrente Opel Manta (allestimento GT/E)

opel-manta.jpg.8b70f39765e5ad9eef363b14f29dbbda.jpg

 

anche nella seconda serie, sempre per l'allestimento GT/E:

opel-manta_II_GT-E.jpg.50355933195dcfc292d5f5ef1d96057e.jpg

 

Ma anche la più piccola Opel Kadett C coupé (1973)

Opel_Kadett_C_Coupe_rear.jpg.612e076681fcdb6fbc849fa41a45221d.jpg

 

E la sua rivale, la Ford Escort (2a serie del 1975) per l'allestimento RS 2000

ford_escort_rs2000.jpg.a8ca562b2888cb192bfd77bc91356b2d.jpg

 

Era evidentemente una moda e ecco anche le sportiveggianti Audi 80 GT (e GTE, che aveva anche il cofano nero!) del 1974

 

audi_80-gt_1974_rear.jpg.36e5397d09fafa1dced074b696f22ff5.jpg

 

 

Non solo Europa.

Anche in Giappone la cosa ebbe un certo seguito, e per qualche curioso motivo i giapponesi sembravano preferire una tonalità più "grigio canna di fucile" (e forse adottando talvolta pannelli aggiuntivi anziché verniciando su carrozzeria):

 

Nissan, già nel 1968 con la Laurel Coupé (serie C30)

553153695_nissan_laurel_coup_c30_1968_rear.jpg.702f30de3cdf3b351733ef284e68b287.jpg

 

Poi nel 1970 con la coupé Fairlady Z (e tutta la serie delle "Z" S30)

nissan_fairlady-z_432_1970_rear.jpg.1cda1c8dd0288a0df0197a04a2ecf16c.jpg

[OFF TOPIC]  Se qualcuno ha notato una somiglianza dei fari posteriori con un componente "italiano" stra-riutilizzato negli anni '70... be', sì, possiamo dire che non erano sempre i giapponesi a copiare in quel periodo!

[fine OT]

 

Ecco anche la versione 2+2 introdotta nel 1974.

Datsun-260z-1974.jpg.d8ddde0600b63dd5d0f3e56dbdf28712.jpg

Foto che mi fa sospettare, dal giallo che spunta dai fori dietro la targa, che anziché una verniciatura diretta sulla carrozzeria, in questo caso Nissan utilizzasse un pannello indipendente, non so se di metallo o meno...

 

Sempre Nissan, o meglio Datsun 180B SSS coupé (sostanzialmente appartenente alla serie 610 del 1971 della Bluebird).

Datsun_180B_(P610)_SSS_coupe_1974.jpg.91a9dd55c0a8a7eb678e13d87876fff8.jpg

 

Ma ovviamente anche la concorrente Toyota:

Toyota Corona Mark II coupé del 1972

1290656108_toyota_corona_mark-II_coup_1972_rear.jpg.6f4928177107075c153364c94cf90274.jpg

 

Anche sulla coeva versione Station Wagon:

Toyota_Corona_Mark_II_Wagon_rear.jpg.ca298bb840f35130548deb365daf0391.jpg

Di nuovo, sembra che fossero più pannelli applicati che verniciature vere e proprie.

 

Ancora:

Toyota (Toyopet) Corona 2000GT (1973)

toyota-toyopet_corona-2000gt-1974_rear.jpg.072a5ca24da1c1039e14cbfbfbc69b86.jpg

Anche nel facelift 1977:

1611640345_toyota_corona_coup_rear.jpg.c110fbe76048f9967dc5871e0d9ff77e.jpg

 

E chissà quante altre...


Dicevo che il suo periodo di maggior diffusione furono gli anni '70, ma qualche propaggine di questo fenomeno si registrò ancora negli anni '80, sebbene ad opera di un solo marchio che evidentemente ci si era affezionato: Opel.

 

Ecco quindi, ancora nel 1981, su Opel Ascona C, per l'allestimento sportiveggiante SR

opel_ascona_sr.jpg.2aa0c7cf3eb28686a6c26ebe3580ffc9.jpg

E poi per qualche motivo anche sulla versione lussuosa CD (in realtà in una tonalità diversa, non nera, bensì sul marrone scuro):

opel_ascona_cd_cc.jpg.ed8c03cb62df67cd7b73277f721ced3a.jpg

 

Poi ancora Opel Kadett GSi (1984)

opel_kadett_gsi.jpg.dc4fec745ff640ff5f539ac3d5e5704a.jpg

dove mi pare fosse utilizzato un adesivo nero,

come infine, forse l'ultimo caso ancora nel 1988, la Opel Corsa GSi

opel-corsa-gsi-1988-1990.jpg.6f7472044c2ac82dbaa43af6b6ab7bb9.jpg

 

 

Ma andando indetro nel tempo e volendo dare il giusto riconoscimento ai maestri di questa idea,

ecco a voi gli esemplari più illustri: ZAGATO!

 

Alfa Romeo Giulia TZ (1964)

Alfa-Romeo_Giulia-TZ_1964.thumb.jpg.2ea10ee8261341454020f498ecb1926a.jpg

 

...e due sue reinterpretazioni moderne:

Alfa Romeo TZ3 Corsa (2010)

Alfa-Romeo_TZ3-Corsa_2010.jpg.86d2326a24a624a29d3e77cf57eb1953.jpg

 

e la successiva Alfa Romeo TZ3 Stradale (2011)

Alfa-Romeo_TZ3-Stradale_2011.jpg.d198bd94aa4ff4562aa4f59c5c613b9d.jpg

 

 

 

 

*P.S.

Giusto per chiarezza, non mi riferisco a semplici portatarga neri o bande in plastica nera per unire i fari, poi divenuti più comuni negli anni '80 e anche in seguito.

 

 

 

 

 

Edited by angeloben
  • I Like! 2
  • Adoro! 1
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

Questo topic è a livelli altissimi! 🤩

 

Vi riporto un attimo in basso 😜:

 

Lancia Delta III: 

D di Delta ripresa nei cerchi: 

 

IMG_20200604_074754.thumb.jpg.f7055900eeca16bea4e48af03c2d0857.jpg

 

nel faro:

IMG_20200604_074823.thumb.jpg.f60ed3337fd37d9e4138fb1bbd24ad47.jpg

 

forzando un pò nel dettaglio sopra le bocchette 

IMG_20200604_181300.jpg.002e098acf4d62f389ec703c17b7d41d.jpg

 

e per finire la forma dell'interruttore delle 4 freccie a forma di logo Lancia:

IMG_20200604_074722.thumb.jpg.db4bf4e573175b7c76204fa500ebeb6a.jpg

 

Ok, ora bannatemi! :idol:

 

  • I Like! 2

L'ammiraglia: Lancia Delta 1.4 tjet 120cv Oro ecochic 2010: 335.000 km + 13.500 km al traino di Eiffeland 495TF Treno lungo: 11,70 mt!!!

Il muletto: Punto 1.2 8v ELX GPL 2001 339.000 km

Moto Guzzi Norge 1.200 2007: 21.000 km

 
Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, Renault scrive:

 

Io non lo vedo...anche perché se non erro, le bocchette son prese pari pari da Bravo, o Dravo a sto punto. :mrgreen:

 

Hai ragione, ho modificato la foto mettendo il contorno: 

 

InkedIMG_20200604_181300_LI.jpg.4bae5530316eb3664ea8b738d52b1571.jpg

 

Perdonatemi! :idol:  Amo la mia Delta e vedo dettagli dappertutto :timido:

  • Haha! 1

L'ammiraglia: Lancia Delta 1.4 tjet 120cv Oro ecochic 2010: 335.000 km + 13.500 km al traino di Eiffeland 495TF Treno lungo: 11,70 mt!!!

Il muletto: Punto 1.2 8v ELX GPL 2001 339.000 km

Moto Guzzi Norge 1.200 2007: 21.000 km

 
Link to comment
Share on other sites

Difficile trovare certezze quando si risale tanto indietro nel tempo su dettagli così specifici...

 

On 24/2/2021 at 19:00, 3volumi3 scrive:

 

Tra l'altro questo modello sposta molto più nel passato il periodo che avevamo individuato proprio in questo thread per i primi esempi di fanali posteriori sdoppiati sul portellone

 

 

 

On 24/2/2021 at 19:18, Gabri Magnussen scrive:

Per i fari spezzati, ho trovato questi due modelli degli anni 65 e 67 (anno più anno meno) della Chevrolet Bel Air.

 

4711ae72ee77bf13c676581d1c980950.jpg

 

193d93e3ca463dd231e4e8b6ffebdf1f.jpg

 

 

...ma ancora prima di questi bei modelli citati sopra, i fari estesi sul bagagliaio si videro sempre su Chevrolet Station Wagon, con il Model Year 1959,

che per le station wagons prevedeva 4 modelli, dal più semplice al più costoso:  Brookwood, Parkwood, Kingswood e Nomad (qui sotto).

Si tratta della serie delle "pinne ad ala", con i nuovi gruppi ottici definiti a "occhi di gatto" e che solo sulla station wagon erano in effetti divisi sul portellone, perché sulle berline della stessa serie, il coperchio del bagagliaio non scendeva fino ai fari.
1164330218_Chevrolet_NomadStationWagon_1959.jpg.cb01a0788b9df6fb6f0f22ab2806e96a.jpg
 

 

 

Edited by angeloben
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.