Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19 - E' un momento particolarmente difficile
  • ma grazie alla collaborazione di tutti
  • ne usciremo sicuramente vincitori! Nel quotidiano occorre rispettare alcune regole ed accortezze
  • ma nel mondo virtuale non c'è pericolo
  • ed Autopareri vi è virtualmente vicino ed attivo
  • per tenervi compagnia!
Damynavy

Coronavirus, come ha cambiato le abitudini dell'Autoparerista

J-Gian

 

 

Discussione da compagnia = no polemiche qui dentro!  ;-)

 

 

Message added by J-Gian

Recommended Posts

2 ore fa, gianmy86 scrive:

Almeno al sud sto sperando che le temperature si alzino il più tardi possibile.

 

Se si superano i 25° la gente in casa non la tieni, ci sarebbe poco da fare. 

Sarebbe necessario bastonare tutti come in India.

E ti voglio vedere a Pasqua...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, nucarote scrive:

Ho paura che la previsione di una escalation stile Bergamo dalle nostre parti sia dovuto anche questo. :roll: :roll: 

E molti non lo vogliono capire. Per fortuna qui da me sono tutti abbastanza ligi al dovere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.tgcom24.mediaset.it/economia/coronavirus-conte-italia-rifiuta-bozza-conclusioni-del-consiglio-ue_16617844-202002a.shtml

 

Nel corso della video conferenza con gli altri leader europei per il Consiglio Ue sul coronavirus, il premier Giuseppe Conte ha rifiutato "la bozza preparata, compresa l'eliminazione di qualsiasi riferimento al Mes". Il premier, fanno sapere da Palazzo Chigi, ha quindi chiarito che nessuno pensa a una mutualizzazione del debito pubblico. "Ciascun Paese risponde per il proprio debito pubblico e continuerà a risponderne", ha detto Conte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto, dopo 4 giorni di ripetuti cali nel numero dei nuovi contagiati, un inaspettato picco.

 

image.thumb.png.e067e50bc3187d117032cf97a8befc11.png

 

Ben 4492 positivi in più, cioè il terzo giorno peggiore dall'inizio dell'epidemia.

 

https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2020/03/26/dopo-4-giorni-risale-curva-dei-contagi_956ea268-c48d-4eda-b475-e5c64b244cef.html

https://www.varesenews.it/2020/03/fontana-aumentato-numero-dei-contagiati-rispetto-al-previsto/914420/

 

Speriamo che da domani tornino nuovamente a calare.

 

PS: aumenta anche il numero delle teste di c***o che possono votare :roll: 

https://www.varesenews.it/2020/03/compie-18-anni-organizza-un-party-la-polizia-gli-rovina-la-festa-8-denunce/914443/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ormai siccome ha dilagato, dipende da ciò che gira attorno ai tamponi, quanto è a chi. (secondo me). 

Al momento guardo più che altro al numero di chi entra in Terapia Intensiva. 😉

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Sandro scrive:

una denuncia è una cosa da niente, ripropongo le QVINDICI FRVSTATE

 

14 minuti fa, Sandro scrive:

oggi è il 15 esimo giorno, a rigor di logica, essendo il periodo d' incubazione da 6 a 14 ma con una media di 10 giorni, avremmo già dovuto avere un certo calo ma comunque i nuovi casi sono in numero consistente, la percentuale si è un po calata ma perché il numero di partenza è maggiore.

 

da qualche parte avevo letto che il picco di casi attivi contemporaneamente era previsto per metà aprile, non prima.

 

comunque in lombardia il numero dei casi è di gran lunga sottostimato dato che quasi il 40% dei test si è rivelato positivo, in altre regioni molto meno colpite solo il 10% o anche meno dei test effettuati è risultato positivo.

praticamente testano solo chi si ammala gravemente, riducendo così il numero dei test rispetto ai casi totali reali e aumentando notevolmente così la mortalità.

 

le statistiche regionali dicono che maggiore è l' incidenza, maggiore è la percentuale di test positivi (quindi maggiore è la quantità di contagi non testati) e di conseguenza maggiore è la mortalità essendo gran parte dei casi lievi/moderati non testati

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sul New York Times un modello parametrico della diffusione epidemica variando, tra gli altri, la durata e la severità del distanziamento sociale. Applicabile agli US o tutto il mondo.

 

Per cogliere il senso, come sostenuto nell'articolo, della difficoltà nel trovare un "Trade-Off" tra epidemia e economia in condizioni di incertezza.

 

aDMOWPv.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, AleMcGir scrive:

 

immagine.png.df71789db10522a98d865a72746ef785.png

 

Pensate se finisce la cartuccia del nero!

E per le persone anziane che non hanno ne' PC ne' stampante, come si fa?

Edited by Dodicicilindri

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Dodicicilindri scrive:

 

E per le persone anziane che non hanno ne' PC ne' stampante, come si fa?

 

Si può fare una dichiarazione verbale, che sarà poi verificata.

 

 

 

 

 

 

 

Il "mio" Comune, si era "salvato", ma da 3 giorni...

 

https://primamilanoovest.it/cronaca/coronavirus-contagi-20-nerviano/

 

Da noi, da quello che vedo, le regole, sono rispettate.

 

Sono in viaggio, verso Linate, spero di trovare uno di questi...

 

Ho lasciato un biglietto a mia moglie e ai gatti: "sono uscito a fare la spesa".😂

 

 

Edited by Damynavy
  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By J-Gian
      A seguito delle restrizioni alla circolazione delle persone, introdotte a partire dal 09/03/2020 per il contenimento del virus Codvi-19, anche il numero di veicoli in circolazione è sensibilmente sceso.
       
      Secondo la "logica dell'amministratore locale tipo", la riduzione del traffico veicolare, assieme alla chiusura di molte attività, avrebbe dovuto ripercuotersi positivamente sulla qualità dell'aria delle città.

       
       
      Il miglioramento della qualità dell'aria effettivamente sembrava esserci stato, almeno nel milanese, precedentemente al 15/03/20:  
       
      Lo scenario però presto è cambiato nelle giornate del 17 e 18 marzo 2020: 
       
       
      Cos'è successo?
      Iniziale "merito" delle particolari condizioni meteorologiche? Successivo contributo dei riscaldamenti domestici, a veicoli fermi?
      Sono le ipotesi che faremmo un po' tutti, ma ARPA Lombardia giustamente frena, suggerendo la necessità di approfondimenti:
       
       
       
      Si sbilancia un po' di più ARPA Veneto, evidenziando come il meteo sia il principale attore nel ristagno o nella dispersione degli inquinanti. E che il gran numero delle persone chiuse in casa durante il periodo di restrizioni 08/03-13/03/20, potrebbe aver inciso attraverso l'utilizzo dei riscaldamenti domestici. A far eco alle ipotesi, si è riscontrato che proprio in quei giorni, la qualità dell'aria in Veneto è stata decisamente pessima.
      Un estratto:
       
    • By AleMcGir
      https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/gp-australia-2020-orari-circuito-e-televisione-melbourne-albert-park-sky-tv8-485317.html
       
      -----
       
       

      https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/ferrari-niente-mission-winnow-a-melbourne-f1-2020-leclerc-vettel-phillip-morris-485505.html
       
       
       
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.