Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!
Message added by __P

83A10719-42FD-4B1A-B055-174BCE71F7DA.thumb.jpeg.37d975421eba5bb7d7a252ef353236e2.jpeg
 

Aggiornato il primo messaggio con press release, video ed immagini ufficiali ➡️ CLICCA QUI!

Recommended Posts

47 minuti fa, fastfreddy scrive:

.. Il problema di fondo è il marketing, una scienza che sta facendo danni inenarrabili ..

 

Scusami...ma quante auto del segmento D in su con marchio italiano si produce al giorno? E quante si produce con stemma Tesla, Lexus, Volvo e BMW?

Forse il problema fondamentale per riconoscere i desideri della clientela di questi segmentin sono gli esperti del marketing italiano, non i designer olandesi, giapponesi e ceci.

 

40 minuti fa, fastfreddy scrive:

o grandi carrozieri

 

 

...quale in dettaglio? Ghia, Frua, Bertone che erano grandi, si, ma purtroppo non ci sono piu. O Pininfarina, Giugiaro che sono finite in mani al estero? Secondo me ghiaccio molto sottile argomentare cosi.

 

 

Edited by 4200blu
  • I Like! 3
Link to post
Share on other sites
  • Replies 427
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ho provato a sistemare un po' il doppiorene secondo i gusti degli utenti del forum:      ?

parlando con diversi colleghi, bocciata da quasi tutti, ed il grosso problema non sono i dentoni, ma è nel complesso... soprattutto a livello di volumi, non è BMW e non sono belli con un abitacolo sot

Anche io la boccio, il megarene è totalmente sproporzionato e questo lo sapevamo già, ma con mia sorpresa sono più deluso dalla fiancata, come già detto dagli altri hanno preso e buttato tutti gli sti

Posted Images

1 ora fa, 4200blu scrive:

 

Scusami...ma quante auto del segmento D in su con marchio italiano si produce al giorno? E quante si produce con stemma Tesla, Lexus, Volvo e BMW?

Forse il problema fondamentale per riconoscere i desideri della clientela di questi segmentin sono gli esperti del marketing italiano, non i designer olandesi, giapponesi e ceci.

 

 

...quale in dettaglio? Ghia, Frua, Bertone che erano grandi, si, ma purtroppo non ci sono piu. O Pininfarina, Giugiaro che sono finite in mani al estero? Secondo me ghiaccio molto sottile argomentare cosi.

 

 

 

 

Hai ragione, parlare di design e paesi, globalizzazione, scuole è argomento complesso, che ci porterebbe lontano (anche se io ritengo che le macchine più belle siano state disegnate, e continuino ad esserlo, da italiani).

 

Restiamo sul punto: il marketing detta la linea. Questo è il problema, e forse anche il motivo per cui BMW non sente il bisogno di mettersi in mano a un grande carrozziere. A Van H. hanno detto che il calandrone funziona, che un segno forte serviva, e quindi la strada da seguire era quella ... Si trova qualche aggancio con quanto fatto in passato (anche se non c'entra una beata fava), così anche i puristi del marchio sono contenti, e via andare. 

 

L'ho messa giù semplice semplice per spiegarmi ma secondo me è quello che purtroppo succede. 

 

D'altronde è quello che vivo io stesso, nel mio piccolo, tutti i giorni. Faccio l'architetto e quando lavoro per qualche immobiliare c'è poco da stare a inventare. Quello che si vende si progetta, punto e stop ... Che sia bello o brutto. C'è un piattume totale perché la gente non è più abituata a ragionare con la sua testa ... Compra quello che è abituata a vedere e che diventa lo standard 

 

E le grandi aziende, come BMW, ovviamente non si sottraggono a questo gioco al massacro che svilisce la qualità del lavoro dei designer, ridotti a interpreti del cattivo gusto imperante. Non è un caso se tutte le automobili ormai si assomigliano.

  • I Like! 2
  • Thanks! 1

BMW E63 630i SMG & Kawasaki Z1000SX

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, fastfreddy scrive:

 

 

Secondo me una volta i designers avevano più voce in capitolo ... la mia impressione è che ci sia stato un avvicendamento tra stilisti e markettari nei posti che contano 

 

unisci a questo il fatto che fare il designer è diventato un lavoro diffuso, e ottieni la merda che si vede oggi, non solo in BMW (d'altronde non tutti possono essere bravi) ... Kaban, ma chi sarebbe? ... Ha disegnato macchine ignobili ... Van hooydonk?  ... Da quando gli olandesi ci capiscono qualcosa di automobili? ... Quale sarebbe il curriculum di questo tizio per finire a dirigere il design BMW? ... È un signor nessuno 

 

 

 

2 ore fa, fastfreddy scrive:

 

Ma manco per niente ... Ma che studi ha fatto? ... Con quali carrozzieri ha lavorato? ... È mai venuto in Italia, patria del design, non solo automobilistico?  Questo è uno che diceva che trovava ispirazione nei negozi della moda ... Già Bangle non era esattamente un Dio, ma almeno aveva fatto la gavetta e aveva una sua visione, questo invece è un signor nessuno ...e infatti si vede 

 

 

L'hai letta l'intervista citata qualche messaggio fa? ... Una cosa ridicola 

 

2 ore fa, fastfreddy scrive:

 

 

Ci sarà senz'altro qualche olandese in gamba, non van hooydonk ... Basta vedere la serie 4 

 

Poi se proprio vogliamo dirla tutta, non è nemmeno colpa di chi disegna le auto ... Il problema di fondo è il marketing, una scienza che sta facendo danni inenarrabili ... Si propone di interpretare le esigenze dei clienti, come se i clienti sapessero come va disegnata un'automobile ... Poi finisce che le automobili diventano tutte uguali e tutte insignificanti ... Ovvio, se togli di mezzo la creatività non può che succede questo 


hai vinto il premio per il messaggio più stupido e campanilista del 2020.

 

ti dico la mia? Gli olandesi al momento sono il punto di riferimento per il design europeo. PUNTO. Poco importa che si parli di sedie o di auto. 
 

Gli italiani non hanno il design nel sangue così come i neri non hanno la violenza. Accumunare paese e capacità è roba da Lombroso.

 

e non sto dicendo che il tizio in questione sia talentuoso.

 

 

ps- se le auto non rispettano le idee dei designer non è colpa loro ma di una combo mortale fatta da omologazione/gusti/normative/meccanica.

  • I Like! 2
Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, A.Masera scrive:

Gli italiani non hanno il design nel sangue .

 

Il made in Italy quindi è un'invenzione? ... Non credi che nei decenni passati nel nostro paese siano state sviluppate competenze particolari nel campo del design? ...e che forse vengono dalla ricchezza culturale del nostro paese?  La terra dei motori è un'idea astratta o il posto dove sono coagulate competenze e passioni difficilmente riscontrabili altrove?

 

Il mondo è globalizzato ma non significa che il talento si sia distribuito uniformemente in giro per il mondo 

1 ora fa, Aymaro scrive:

 

Van Hooydonk è nato ed ha studiato in Olanda ok, ma ha sempre lavorato in bmw che è in gemania, e li un po di auto ne sanno eh

 

 

 

Le automobili tedesche più belle le hanno disegnate italiani. Sarà un caso?

  • Haha! 1

BMW E63 630i SMG & Kawasaki Z1000SX

Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, fastfreddy scrive:

 

Il made in Italy quindi è un'invenzione? ... Non credi che nei decenni passati nel nostro paese siano state sviluppate competenze particolari nel campo del design? ...e che forse vengono dalla ricchezza culturale del nostro paese?  La terra dei motori è un'idea astratta o il posto dove sono coagulate competenze e passioni difficilmente riscontrabili altrove?

 

Il mondo è globalizzato ma non significa che il talento si sia distribuito uniformemente in giro per il mondo 

 

 

Le automobili tedesche più belle le hanno disegnate italiani. Sarà un caso?


Poteva andare bene finché ci si ispirava a ciò che ci circonda. Oggi anche un astronauta sulla ISS con accesso al web può prendere spunto da un milione di idee. 

  • I Like! 2
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, fastfreddy scrive:

Le automobili tedesche più belle le hanno disegnate italiani. Sarà un caso?

Sacco, Spada, Giugiaro, lo so, però ripeto però è roba di 30 anni fa!

Sai di che nazionalità è il capo del centro stile Fiat? e quello che è a capo di italdesign? esatto...

e Pininfarina? No, non è tedesco ma inglese. Gli esterni della italianissima Tonale sono stati disegnati da un greco, gli interni da un coreano, ormai il design è globale, davvero credi che la sola nazionalità di un designer faccia la differenza? 

 

chiudo ot

 

Edited by Aymaro
  • I Like! 5
  • Thanks! 1
Link to post
Share on other sites

Da ragazzo extracomunitario, con molti traslochi alle spalle e genitori di due nazionalità diverse (e diverse dalla mia), trovo davvero triste e riduttivo pensare che la nazionalità - nel senso di essere nato in un luogo, e non come senso di appartenenza identitaria della persona - definisca caratteristiche cognitive come questa. Il design si può imparare ovunque, non c'entra il luogo di nascita. Vi pregherei dunque di chiuderla con pregiudizi di questo tipo.

E con questo non voglio giustificare quel disagio su ruote che è questo budino traforato BMW:
Incoerente, scialba, con una fiancata morta ed un posteriore strabico e sciatto. Alla fine dei giochi l'anteriore, nonostante i difetti visibilissimi, è la parte migliore: figuratevi.
(Ovviamente imo)

  • I Like! 3
  • Adoro! 1
  • Thanks! 3

Fai parte della comunità LGBT+ o vorresti supportarci?

Iscriviti alla nostra pagina su Instagram: @motorpride_it

🏳‍🌈

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By Cole_90
      Prime foto ufficiali per la nuova elettrica derivata dalla Serie 4 Gran Coupé di prossimo debutto.
      Al momento i dati, benché ufficiali, sono davvero ridotti all'osso: si parla di percorrenze fino a 590 km (WLTP) e di una variante da 530 cv.
       
      Esteticamente riprende qualche dettagli del concept, soprattutto davanti e presenta le nuove maniglie a filo con la carrozzeria.
       










       
       
      Press Release:
       
      BMW Europe
       
      Topic Spy: ➡️ BMW i4 2021 - Prj. G26 BEV (Spy)
       
       
      Terribile, davvero di cattivo gusto secondo me, paraurti posteriore incluso.
       
    • By Savage
      BMW M3
       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       
       

       

       

       

       

       

       
       
      BMW M4
       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       
       

       

       

       

       

       
       
       
       

      PRESS RELEASE COMPLETA ➡️ CLICCA QUI!
       
       
      BMW M3 e M4 Competition xDrive
       
       



















       
       
      Press Release xDrive:
       
       
      via BMW 
       
      —————————————————————————————
      BMW M3 SPY TOPIC ➡️ CLICCA QUI!
      BMW M4 SPY TOPIC ➡️ CLICCA QUI!
      —————————————————————————————
       
       
    • By dindi
      Perchè l'ho comprata
      Premetto che sono un talebano dell’endotermico e per il momento ( diciamo per almeno altri 5 anni in attesa di grafene & stato solido ) non provo alcun interesse per BEV, PHEV e compagnia. Da più di 20 anni guido diesel ( in pratica dalla primissima 156 JTD del ‘99 ) e non ho mai trovato un solo motivo per cambiare. Dopo due A6 avant ( 8 anni in totale ) volevo provare qualcosa di diverso ed inoltre la A6 attuale ( C8 ) non mi ispirava come linea ( troppo pasticciata rispetto alla precedente C7 ) e come stile. Altri due aspetti mi hanno fatto crollare l’interesse per A6 : gli scarichi finti, il full touch interno ed il presunto turbolag associato ad una gestione del ZF 8HP non efficace come sulle C8
       
      Non riuscivo proprio a decidermi e poi ho portato, quasi per caso, mio fratello ( a cui delle auto non frega nulla, tantomeno ne capisce ) a vedere la 5er touring. Passeggiando in conce si gira e mi dice : “guarda quella, che linea spettacolare”.... 
      Gulp! Ho girato la testa ed ho pensato : questa sarà la mia prossima auto. Et voilà, ecco a voi la 840d xDrive Gran Coupé.
       
      Nero metallizzato, pacchetto M ed una marea di optional ( era nuova, in pronta consegna, ed ovviamente non ho potuto scegliere nulla ) di cui molti manco sapevo l’esistenza. Copio / incollo la lista per semplicità … non so cosa possa ancora mancare ma di sicuro non me ne renderò neppure conto.
      Black Sapphire metallizzato, Pelle Merino estesa BMW Individual Black, Tecnologia 48V, Bullone antifurto, Indicatore pressione pneumatici, Integral Active Steering, Antifurto con telecomando, Comfort Access System, Soft Close per portiere, BMW Display Key, Sedili anteriori riscaldabili, High Beam assistant, Active Guard, Radio digitale DAB, TeleServices, Chiamata di emergenza, ConnectedDrive Services, BMW Connected Package Professional, Sistema Wireless Charging di ricarica per il cellulare, BMW Live Cockpit Professional, WLAN Hotspot, Sospensioni Adattive M Professional, Eliminazione scritta modello, Pacchetto sportivo M, 20" BMW Individual Lt/Aly wheels V-spoke 730 I / MT, runflat tyres, Pneumatici Runflat, Impianto frenante MSport con pinze BlackHigh Gloss, Modanature in fibra di carbonio, Volante sportivo M in pelle a tre razze, Sedili anteriori sportivi M, Kit Aerodinamico M Sport, Shadow line esterna lucida, Rivestimento padiglione interno antracite, Tetto scorrevole/inclinabile in vetro ad azionamento elettrico, Vetri posteriori e lunotto oscurati, Pacchetto fumatori, Ventilazione attiva sedili anteriori, Climatizzatore automatico a 4 zone, Driving Assistant Professional, BMW Laser light, Parking Assistant Plus, Sistema di altoparlanti HIFI Surround Harman/Kardon, Smartphone integration, BMW Drive Recorder, BMW Individual Shadow Line estesa, BMW Senza Pensieri 5anni / 100.000km
      Ad oggi, 15/04/2021 sono a 800 km circa
       
      Esterni
      Vettura lunghissima ( supera i 5 metri ), design globale gradevole perché poco pasticciato. Soprattutto il muso, nonostante il design M non ha orpelli e cromature barocche come sempre più- purtroppo – se ne vedono in giro.
      Linea abbastanza filante anche se il giro porta, soprattutto su quelle posteriori, poteva essere raccordato in maniera più armonica. Devo dire che mi manca il classico Hofmeister, ma almeno qui è stato risolto molto meglio che sulla 3er sedan.
      3° volume compatto, tipico della coupé sportive. Bella tridimensionalità sia dell’anteriore che del posteriore. Finiture in nero lucido azzeccate ( non amo troppo i dettagli cromati ), in particolare la calandra anteriore che “nasconde” l’impatto del nasone Dimensione dei cerchi da 20’’ adeguati alla linea generale, passaruota ben riempiti.
      Pannolone posteriore di colore grigio scuro discutibile : forse era meglio in nero opaco.
      Luci tra i lamierati non sempre costanti. Taluni accoppiamenti perfettibili.
       
       
       

       

       
       

       
      Interni
      Davvero notevoli. Le finiture in alluminio, gli inserti in carbonio, gli accoppiamenti tra pannelli, nulla da ridire. Sedili eccezionali come compromesso tra comodità e design sportivo. Peccato la mancanza di tasche / retine nella parte posteriore dei sedili anteriori.
      Led d’ambiente blu a profusione ( non ho ancora capito se sia possibile cambiarne il colore ).
      Tetto diviso in due parti con anteriore apribile. Entrambe le parti con tendina elettrica di oscuramento.
      Scarsi gli spazi disponibili nel cassettino e nelle tasche delle portiere. Meglio il volume nel bracciolo centrale. Sempre utile il frazionamento dello schienale posteriore 40/20/40, con doppio azionamento da abitacolo e da vano bagagli. Ingombrante ma molto scenografico il mobiletto centrale posteriore. Larga disponibilità di connessioni per la ricarica di device ( 3 usb C, 1 usb 3.0, 2 prese accendisigari ).
       

       

       
      Posto guida
      Piuttosto basso, richiede un attimo di abitudine per capire la lunghezza del muso.
      Visibilità anteriore buona, posteriore scarsa ( lunotto basso ed inclinato )
      Regolazioni dei sedili millimetriche e possibilità di memorizzare le varie posizioni.
      Volante M bellino ( con parte centrale in pelle ) ma sostanzialmente uguale agli altri volanti M.
      Avrei gradito di più un volante con settori traforati e parte bassa appiattita ( vedi Audi S/RS ).
      Tutto sommato inutili i due led sulle razze del volante che si accendono in caso di avvicinamento ad ostacolo pericolo ( verde, giallo, rosso ). Avrei anche messo meno tasti sul volante ( 7 tasti non programmabili ed una rotella su ognuna delle due razze ).
      Bello lo specchietto retrovisore senza cornice e perfette le dimensioni delle plafoniere.
       

       
      Plancia e comandi
      Bellissimo ed armonico il design complessivo, buona integrazione e ripartizione tra comandi touch e interruttori fisici. Praticamente tutti i touch possono anche essere gestiti in con rotellone ed interruttori fisici. Comandi vocali estesi anche se, personalmente, non li utilizzo granché. Comandi gestuali forse inutili. Infinite modalità di comunicazione, tra cui Android, Apple, Spotify, Connected Music, Connessioni Bluetooth multiple, App speciali BMW … insomma un’astronave. Ed a me tutto ciò non garba affatto. Anche perché nella vita di tutti i giorni li utilizzi al 30% forse.
      Più che downsizing dei motori ed elettrificazione io vorrei – in generale – una enorme semplificazione dell’ infotainment. E ridurrei anche la complessità – per quanto siano disinseribili in maniera personalizzata – degli ADAS. Utile la telecamera posteriore, ma quelle laterali e quella frontale sono forse eccessive. Altro punto negativo, banale ma per me molto fastidioso : ho una micro flash key con i miei circa 2500 brani di mp3 organizzati per cartelle ( i classici folders di MS windows ) che rappresentano i vari album. Il lettore multimediale NON permette la lettura per cartelle ma solo per brano, artista e titolo. E’ quindi impossibile trovare l’album specifico che si vorrebbe ascoltare. 
        
      Abitabilità
      Ottima per 4 persone, anche di alta statura ( fino a 190 cm ) sia davanti che dietro, tanto spazio in larghezza e lunghezza ( e meno male, con il passo che ha questa gran coupé … ). Il 5° posto praticamente non esiste ( a meno di metterci un ragazzino e comunque per pochi Km ). Accessibilità non eccezionale, l’ingresso / uscita ( soprattutto al posteriore ) richiede un minimo di contorsioni e piegamenti.
       
      Bagagliaio
      Bagagliaio relativamente piccolo e poco sfruttabile, sebbene piuttosto profondo ( e meno male, once again …. ). Finitura nella media, ben illuminato : luci di cortesia a dx, sx e sopra.
      ”Bocca” d’ingresso veramente limitata. Soglia di carico altissima. Niente ruota di scorta ( pneumatici RF ) al suo posto il modulo mild hybrid con la batteria gigante ( circa il doppio di una nomale batteria ).
      Insomma, va bene per 2 trolley medi, 2 borsoni …. ed un paio di cassette di vino da 6 ( durante i week end in giro ci piò sempre scappare l’acquisto )
       
      Accessori
      Non saprei davvero cosa possa mancare … forse l’impianto audio top di gamma, i dischi carboceramici ( ma qui davvero non servono …. non siamo sulla M ).
      Spulciando la lista degli optional ( non presenti sulla mia auto ) ho visto che esiste pure il tetto in carbonio. Per circa 5000€ ti tolgono 4/5 kg ( dalla parte alta della vettura, ed è qualificante ) ma su un veicolo che pesa 2000 kg di base mi sembra veramente ridicolo.
       
      Comfort
      Ottimo su strade asfaltate bene, scadente sulle “nostre” strade.
      Bisogna davvero guidare guardando le condizioni della strada e – quando / dove possibile – evitando buche e rattoppi malfatti.
      Sui rallentatori non puoi andarci troppo allegramente ( max 25 Km/h ) altrimenti senti delle botte preoccupanti. Sedili che contengono molto bene ma leggermente duri.
      Il comportamento vettura cambia davvero tanto agendo sui programmi delle sospensioni adattive : in confort la vettura è morbida e risponde alle piccole sollecitazioni della strada in maniera accettabile.
      In sport diventa molto più rigida. In sport plus una tavola.
      Pochissimo rumore ad ogni velocità, sia di motore che di fruscii aerodinamici.
      In sport plus, grazie l’auto elettronico / fonico, bel sound del motore percepibile sia dentro che fuori. Oh, non è paragonabile ad un V8 / V10 benzina, ma almeno non sembra il classico diesel di tutti i giorni …
       
      Motore
      Buona progressione, spinta piuttosto corposa e prolungata dai 1500 almeno fino a 3000 rpm. Per l’uso di tutti i giorni va più bene, certamente meglio di un benzina : non avrei praticamente mai l’occasione di fare gli allunghi che solo un buon benzina ti può dare.
      Non ha l’esuberanza e non prende i giri come il precedente V6 biTDi della concorrenza ma c’è anche un Euro di differenza e penso voglia dire molto. Forse anche passare da un V6 ad un L6 ( masse ed inerzia differenti ) ha un suo impatto sulle sensazioni. Globalmente comunque mi aspettato di più.
      Piuttosto deludente il layout motore con barre duomi in tubi d’allumino piegati ( molto poco estetici ) e con cavi / cavetti isolati con pellicola d’alluminio in modo molto approssimativo. La concorrenza fa molto meglio.
       

       
       Accelerazione e ripresa
      Premettendo che non ho ancora voluto tirare i giri in sport plus, trovo accelerazione e ripresa discrete non entusiasmanti e non a livello della migliore concorrenza, anche se i dati di scheda tecnica mostrando ottimi tempi.
       
      Cambio
      Solito ZF-8HP simile a quello della concorrenza. Leggermente più veloce in salita e senza l’indecisione in scalata a bassa velocità 3/2 e 2/1 che sentivo sullo ZF-8HP della concorrenza.
      Anche in questo caso credo vi sia una generazione di differenza. Ma il vero salto quantico si dovrebbe vedere vedrà con la prossima generazione ( la 4° che esordirà nel 2022 avanzato sulla nuova serie 7 ) che integrerà anche un motore elettrico in grado di erogare fino a 130Kw / 450Nm aggiuntivi.
      Paddles al volante di dimensioni adeguate di raro utilizzo.
       
      Sterzo
      Ottimo in generale in quanto presenta tarature davvero differenti : morbido e tranquillo in confort plus, diretto, reattivo e più duro in sport e sport plus.
      Non conosco quello della Giulia ma, per ora, questo è il mio riferimento personale.
       
      Freni
      Potenti e progressivi. Ben dimensionati ( ma non di più ) per la massa da frenare e la potenza da dissipare. Sulla M ( con quasi il doppio della potenza ed un centinaio di kg in più ) credo che i carboceramici siano i più indicati.
       

       
      Tenuta di strada/Stabilità
      Ottima su strade bene asfaltate. Avantreno e retrotreno non si scompongono neppure forzando manovre eccessive. Forse anche grazie a pneumatici misti dalle generose dimensioni ( 245 anteriore / 275 posteriore ).
      Anche sul bagnato ha un limite molto elevato, con DSC che interviene gradualmente.
      Sempre piacevole una leggera sensazione di sovrasterzo ben controllabile nelle curve strette.
      Qui sì che si sente una netta differenza con la precedente A6.
      Non ultimo il sistema di sterzo integrale che nel misto stretto fa sorgere un sorriso sulla bocca del guidatore di turno.
      Altro discoro su strade accidentate / rattoppate / sconnesse.
      Allora il tutto è da prendere molto con attenzione per evitare saltellamenti e vibrazioni che danno sensazioni non certamente piacevoli, complici anche i RF che sono tutto tranne che confortevoli.
       
      Consumo
      Per il momento leggermente meglio delle attese. Benché sia ancora in rodaggio, con passo felpato ( un uovo sotto l’acceleratore ) in città arrivo a 12 km/litro ed in autostrada ( ai canonici 135 km/h costanti di tachimetro ) a 15 km/litro. Forse merito del mild hybrid e di uno start-stop particolarmente efficace.
      Ovviamente dopo il rodaggio e premendo il giusto le cose cambieranno. … vedremo di quanto.
       
      In conclusione
      Vettura particolare, un segmento poco diffuso e poco conosciuto che cerca un compromesso tra sensazioni dinamiche abbastanza spinte, comodità e spazi a bordo.
      E’ una vettura di due tonnellate : non si può certo definire sportiva ma la gran coppia in basso può dare paga a tante vetture di presunzione più sportiva.
      Sono contento di essermi tolto questo sfizio, probabilmente il futuro riserverà scelte differenti ( in luogo di una sola auto, magari due ma più specifiche e quasi sicuramente abbandonando il diesel ).
      Proverò ad aggiornare le mie valutazioni magari tra una decina di migliaia di km quando le casistiche di guida incontrare saranno ben più ampie.
       
      Mi è piaciuto di più: 
      Tenuta di strada, dinamica e stabilità su strade asfaltate bene.
      Ricchezza dell’abitacolo, volumetria e cura dei dettagli.
      Comportamento perfetto del cambio automatico e della drive line in generale.
      Confort, insonorizzazione durante la guida e dotazioni davvero completissime ( fin troppo ).
       
      Mi è piaciuto di meno:
      Sensibilità alle strade accidentate / rattoppate / sconnesse.
      Motore progressivo ma non esuberante e godurioso nel prendere i giri.
      Complicazione esagerata infotainment ed ADAS.
      Layout / finitura vano motore e mancanza ruotino di scorta ( anche se con gli RF )
      Volumetria e forma del bagagliaio ( ma era ovvio fin da prima della scelta )
       
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.