Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Recommended Posts

6 minuti fa, nucarote scrive:

In verità hanno pochi mesi di differenza, tant'è che per evitare di mettere l'ESP di serie Panda fu omologata nel 2011, quando la normativa lo permetteva.

Comunque tra Up (e i vari cloni) e Panda ci passano almeno 10 cm di differenza, e tante piccole economie come i vetri posteriori a compasso e il portellone in pezzo unico con il lunotto, roba che se la Fiat lo avesse fatto in EU, sarebbe venuto giù Internet.  

 

 

avendole usate spesso entrambe mi vien da dire che la panda è un filo più pratica, anche come seduta. La posizione del cambio poi è piuttosto comoda in città per me. 
Rimangono due cadaveri, ma tra le due l'italiana è nel complesso più macchina e meno scatoletta. 

  • I Like! 2

CI SEDEMMO DALLA PARTE DEL TORTO VISTO CHE TUTTI GLI ALTRI POSTI ERANO OCCUPATI

Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, nucarote scrive:

Comunque tra Up (e i vari cloni) e Panda ci passano almeno 10 cm di differenza, e tante piccole economie come i vetri posteriori a compasso e il portellone in pezzo unico con il lunotto, roba che se la Fiat lo avesse fatto in EU, sarebbe venuto giù Internet.  

 

vero parzialmente: la Up! ha un portellone vero, nascosto sotto il vetro (a differenza del trittico franco-nipponico, che ha solo il vetro con cerniera nascoste sotto lo spoiler in plastica).

 

comunque faccio fatica a capire le critiche al Pandino, che resta un'auto gradevole, ben disegnata e ben costruita, nonostante l'età.

che è credo quella con la migliore abitabilità e sfruttabili nella sua categoria e forse è ancora la migliore su strada.

che è quella che si può portare a casa al prezzo più vantaggioso.

che ha una gamma completa come allestimenti e motorizzazioni.

che è l'unica ad offrire tre alimentazioni diverse, l'unica (oltre alle due coreane) ad essere omologabile per 5, l'unica (oltre alla Ignis) a offrire la trazione 4x4...

davvero no so dove stiano tutte queste lacune, a parte le carenze sul lato ADAS (che mancano in parte e non ritengo essenziali su queste auto).

  • I Like! 3
Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Cosimo scrive:

 

avendole usate spesso entrambe mi vien da dire che la panda è un filo più pratica, anche come seduta. La posizione del cambio poi è piuttosto comoda in città per me. 
Rimangono due cadaveri, ma tra le due l'italiana è nel complesso più macchina e meno scatoletta. 

Uno dei motivi del perchè ogni tanto "sbarello" sull'idea di acquistare una Ypsilon/Panda a gas di transizione all'EV, è di non perdere quella seduta e quella posizione del cambio che ho sulla 500. Poi vedo quanto effettivamente costano (almeno allestite in maniera IMHO decente) e lascio perdere. :-D 

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, nucarote scrive:

Uno dei motivi del perchè ogni tanto "sbarello" sull'idea di acquistare una Ypsilon/Panda a gas di transizione all'EV, è di non perdere quella seduta e quella posizione del cambio che ho sulla 500. Poi vedo quanto effettivamente costano (almeno allestite in maniera secondo me decente) e lascio perdere. :-D 

 

:mrgreen: ti capisco.  

Noi dobbiamo cambiare la Y da almeno un anno, ma di quelle dimensioni cosa prendiamo seriamente? 
A una Y nuova io sono un po' contrario per le solite ragioni di mancati aggiornamenti, ma non è che trovi delle alternative troppo valide. 

 

CI SEDEMMO DALLA PARTE DEL TORTO VISTO CHE TUTTI GLI ALTRI POSTI ERANO OCCUPATI

Link to comment
Share on other sites

57 minuti fa, stev66 scrive:

Considerando che l'unica concorrente tedesca della Panda è di pari età è l'ultimo restyling è stata impoverita , ho dei seri dubbi 😊

 

Si e vero che Panda e up sono di un eta simile, ma i cambiamenti che hanno fatto alla up sono un po' piu profondo come quelli alla Panda mi sembra

 

grafik.png.444aaf2f005c0748537d6cd5dbe41ef2.png

  • I Like! 2
  • Haha! 1
Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, Cosimo scrive:

 

:mrgreen: ti capisco.  

Noi dobbiamo cambiare la Y da almeno un anno, ma di quelle dimensioni cosa prendiamo seriamente? 
A una Y nuova io sono un po' contrario per le solite ragioni di mancati aggiornamenti, ma non è che trovi delle alternative troppo valide. 

 

Se cerchi proprio le dimensioni di Y/Panda ci sono solo rispettivamente Swift e i10 come alternative "recenti". Altrimenti una B francotedesca base a scelta. 

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, nucarote scrive:

Se cerchi proprio le dimensioni di Y/Panda ci sono solo rispettivamente Swift e i10 come alternative "recenti". Altrimenti una B francotedesca base a scelta. 

 

i10 non mi è piaciuta, la swift passa i 15 tranquilla, anche se mi piace.

Per un attimo in preda alla follia abbiamo ipotizzato un jimny (verde acido o militare ovviamente :mrgreen: ) ma poi siamo rinsaviti 

 

Morale: Y la teniamo ancora

 

CI SEDEMMO DALLA PARTE DEL TORTO VISTO CHE TUTTI GLI ALTRI POSTI ERANO OCCUPATI

Link to comment
Share on other sites

Il best buy al momento è Clio V, iper scontata.

Secondo me appena esce la nuova Sandero costerà uguale alla Clio adesso, e si sposterà la Renault più in alto. 

Se poi è così importante risparmiare 10€ sulla rata per avere un mezzo molto meno attuale, ok, diamo anche la vittoria a Fiat.

'17 Alfa Giulietta 1.6 120cv JTDm Super

'17 Alfa Giulia 2.2 150cv JTDm AT8

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By AngeloUPugliis
      Buongiorno, ho avuto modo di testare la Tipo 1.3 da 95cv e 5 marce in versione 3 volumi. 
      Il posto guida è comodo per me che sono circa 1.70 e così lo spazio per i posti posteriori per chi sedeva alle mie spalle. Sedile imbottito il giusto e che ho solo trovato poco contenitivo nelle curve più disinvolte ( la tipo ha un bel comportamento su strada e ne parlerò tra poco ). Nessun problema durante i trasferimenti più lunghi. Volante comodo, forse un po’ troppo grande con comandi per la regolazione del cdb a mio avviso un po’ confusionari; ci si abitua con l’utilizzo ma possono distrarre. Tra le informazioni del cdb lodevole il Voltmetro e la temperatura olio motore, seppur non espressa in gradi, un po’ in stile Giulia. Radio u connect dab con sistema Bluetooth con una buona potenza sonora al pari di tante auto più blasonate, mi è piaciuta la resa acustica per essere un sistema non Premium. Sedile con regolazione in altezza manuale. Trovare la posizione di guida non è stato semplicissimo perché in alcune configurazioni ero troppo vicino al volante ( regolabile in altezza e profondità ) mentre in altre troppo lontano per premere la frizione. Ho trovato un compromesso accettabile a cui mi sono poi adattato. La leva del cambio ed i relativi innesti sono promossi entrambi. In ambito Fiat ho trovato il 6 marce della 500x 1.0t 120cv tra i migliori manuali mai provati ( secondo credo solo a quelli Honda ), ma questo 5 marce gli e’ abbastanza vicino, se non fosse per quel senso di “ vuoto “ che ho avvertito nel passaggio seconda/terza e nel mettere la retro. La visibilità esterna è molto buona, nonostante la mancanza dei sensori posteriori si percepisce facilmente la fine del posteriore ed i montanti non creano problemi neanche nelle svolte più strette. Le finiture degli interni sono votate al risparmio e ci sta tutto: è la classica auto razionale e per me va pure troppo bene per il suo ruolo di auto essenziale, perché ho visto e provato auto molto più costose che alla guida sono risultate più noiose ed assetate. Vani portaoggetti nelle portiere anteriori, uno davanti al cambio profondo per uno smartphone ed un portafogli, ed uno dietro il freno a mano profondo circa 30 cm e largo abbastanza da farci entrare 4 bottigliette d’acqua, che possono trovare spazio anche nel portabicchieri, posto tra il treno a mano ed il sedile passeggero. I cani sono in plastica rigida quindi è consigliato applicare un rivestimento in velcro per poggiare spiccioli o chiavi, altrimenti è un continuo ticchettio. Climatizzazione efficace che pecca solo in rumorosità già dalla 2 velocità della ventola. Distribuzione dell’aria mediante le bocchette anteriori che sono spartane ma ben solide. Alla guida sorprende per il rapporto tra spazio e prestazioni. L’auto e’ spaziosa per 4, con un bagagliaio grande e ben sfruttabile, ed il 1.3 mjet da 95cv va in crisi solo in 4 con bagagli, clima acceso e strade in forte salita, più che altro per la mancanza di coppia sotto i 2000 giri, poco avvertibile nell’uso tranquillo ma che si avverte nelle altre circostanze. Rimprovero a Fiat di non aver introdotto un 1.6 depotenziato a 110cv come via di mezzo tra i diesel da 95 e da 130cv. Il rumore del motore è poco avvertibile, segno che si sia lavorato veramente bene a livello di insonorizzazione, ed anche ad andature autostradali, 140 km/h di tachimetro ed oltre 3000 giri, non posso non evidenziare la mancanza di fruscii. I lamierati esterni della vettura in prova sono esenti da disaccoppiamenti, e le maniglie porta non in tinta, con questo colore della carrozzeria, le preferisco a quelle in tinta. Dispiace la mancanza del bracciolo posteriore e, non tanto la mancanza dei finestrini posteriori elettrici, optional, quanto delle tasche portaoggetti dietro i sedili anteriori. 
      In città si muove bene, frizione leggera, sterzo che con il tasto city diventa fin troppo piuma, e consumi mai sotto i 15 km/L. Difetta solo un po’ l’erogazione a cui ci si abitua ma che trovo in alcuni frangenti seghettata, cioè mentre parzializzo il gas avverto quasi un piccolo assestamento dell’ acceleratore. Assorbimento delle buche buono in rapporto al segmento, i dissuasori di velocità vengono filtrati egregiamente .Fuori città l’auto si guida benissimo. Cerchi da 16 con Continental EcoContact6 misura 205/55 r16 significa avere una gomma molto turistica con poco grip. L’auto, ciononostante, ha mostrato un comportamento dinamico a mio avviso superbo, con un avantreno molto reattivo ed un posteriore sovrasterzante già in rilascio, facilmente controllabile e con un esp neanche troppo invasivo. Lo sterzo è molto comunicativo e non da nessuna sensazione di galleggiamento. A mio avviso è un auto che con 4 gomme giuste ( Michelin pilot sport 4, Continental premiumContact6, Toyo Tr1 ) può giocarsela benissimo con auto dall’appeal più sportivo. Il cambio è ben rapportato e la marcia successiva “ cade “ sempre nel range giusto per non finire sotto coppia, purché si cambi ad almeno 2500 giri, questo se si viaggia in due con pochi bagagli, altrimenti leggere problema erogazione citato ad inizio post. In autostrada avrei giradito una sesta marcia perché l’auto inizia a mostrare un po’ di fiato corto dopo i 140 come è giusto che sia; credo che il 1.6 130cv a 130 consumi un pelino meno. 
      Visibilità notturna ok, con le lampade alogene il fascio di luce è sufficientemente valido per illuminare il manto stradale. Frenata ok con un feeling forse un po’ approssimativo, si passa da frenare poco a frenare con più decisione ma ci si abitua. 
      Conclusione: per meno di 20.000 euro di listino la Tipo 3 volumi è un ottima alternativa ad octavia che parte da listìni decisamente più alti. Si guida bene, è poliedrica. 




    • By Cole_90
      Ho letto su Worldscoop che la terza generazione di Doblò sarebbe prevista per inizi 2022 con produzione a Vigo.
       
      Confermate? 👀
       
       
    • By j
      Ecco la versione del Fiat Toro per i mercati del Centro e Sud America dove il marchio RAM è più forte a livello di mercato
       
       








×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.