Jump to content

WEC - Ferrari 499P 2023


Unperdedor
 Share

Message added by __P,

9FE4B886-40E7-44E1-914E-6908B4E9E31C.thumb.jpeg.255bf02e6b8c76bf5f71a5fca82e805d.jpeg
 

Ferrari dopo 50 anni torna nelle gare endurance top class con la hybrid hypercar car 499P. Quattro ruote motrici per gestire i 680 cv prodotti dal powertrain ibrido, che combina il nuovo V6 Biturbo, portante, all’ERS. Vestita dal centro stile coadiuvato dai tecnici e dagli studi aerodinamici, la gestione in pista della macchina sarà gestita assieme alla AF Corse.

 

Recommended Posts

Mossa dovuta per non mandare a casa (leggi: alla concorrenza) 3/4 della gente che oggi si occupa di F1 dato che dal 2022 con il cambio di regolamento probabilmente si sarebbero girati i pollici.

32 minuti fa, p.fina scrive:

Correranno con l'erede della LaFerrari, giusto? 

Non è necessario, le LMH "possono" essere derivate da un auto di serie, ma non è obbligatorio.

 

Sta cosa delle due top LMH e LMHd è una boiata, ci sono differenze di costo pazzesche, in più continuano a cambiare le carte dell'LMH per cambiare per avvicinare a LMHd (vedi pesi minimi e potenze termiche massime) e all'interno della LMH ci saranno a loro volta le "bespoke" e le "road going".

 

Gran macello da smussare a colpi di BoP.

 

Per Ferrari ha senso sviluppare LMH soprattutto per la parte ibrida, ma in generale credo che LMHd sia una formula più intelligente anche perché ti consente di riciclare il progetto in più campionati.

  • I Like! 1

Mazda MX-5 20th anniversary "barbone edition" - Tutto quello che scrivo è IMHO

k21x8z.png

Link to comment
Share on other sites

Al 90% sarà un prototipo, fatto nelle strutture della GeS.

Ed è vero che Ferrari aveva fatto lobby a suo tempo con Mclaren e Aston per avere le auto derivate dalle serie nel regolamento (storia lunga), nel 2019 però dissero che non avrebbero fatto nulla al grosso tavolo a Le Mans, e questo assieme ad es a Porsche e Mclaren e altri 12/13 costruttori. Solo Aston disse di sì, il piano B dell'ACO era portate le DPi a Le Mans dal 2020.

Ora però quel che sappiamo adesso è che Aston non aveva soldi e forse nemmeno la capacità di sviluppare la Valkyrie in un'auto da corsa, e che se anche lo avessero fatto sarebbe stata come auto da corsa non solo non al livello della Glickenhaus, ma sotto alla ByKolles. Sul serio.

L'ACO attorno a settembre ottobre 2020 vide che buttava male, e malgrado l'ingresso Peugeot come terzo grosso costruttore (Glickenhaus lo contano un po' di malavoglia) decisero di parlare con L'IMSA per fare la convergenza tra DPi 2.0 e Hypercar.

A pensarci adesso una stagione 2020 senza Covid sarebbe stata un tale macello che al confronto le due stagioni precedenti sarebbero sembrate "normali".

Il risultato finale è il regolamento LMDh che ha accontentato 5/6 costruttori credo, ma Ferrari ha deciso alla fine di fare tutto in casa e bene così.

Edited by Beta Montecarlo
  • I Like! 4
Link to comment
Share on other sites

Potrebbe essere basata (alla lontanissima) sulla SF90 Stradale, vista la motorizzazione ibrida?

Chissà se invece fosse possibile basare la power unit su quella usata in F1 (con le opportune differenze dovute al diverso impiego), potrebbe essere un modo per "raddoppiare" le possibilità di sviluppo e chilometri, nonostante i limiti regolamentari, prima del congelamento 2022 della F1?

 

4 ore fa, jeby scrive:

in generale credo che LMHd sia una formula più intelligente anche perché ti consente di riciclare il progetto in più campionati

Se non erro anche l'IMSA aveva aperto alle Hypercar, anche con queste si può correre in più campionati (ma vado a memoria, potrei sbagliare).

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Beta Montecarlo scrive:

Al 90% sarà un prototipo, fatto nelle strutture della GeS.

Ed è vero che Ferrari aveva fatto lobby a suo tempo con Mclaren e Aston per avere le auto derivate dalle serie nel regolamento (storia lunga), nel 2019 però dissero che non avrebbero fatto nulla al grosso tavolo a Le Mans, e questo assieme ad es a Porsche e Mclaren e altri 12/13 costruttori. Solo Aston disse di sì, il piano B dell'ACO era portate le DPi a Le Mans dal 2020.

Ora però quel che sappiamo adesso è che Aston non aveva soldi e forse nemmeno la capacità di sviluppare la Valkyrie in un'auto da corsa, e che se anche lo avessero fatto sarebbe stata come auto da corsa non solo non al livello della Glickenhaus, ma sotto alla ByKolles. Sul serio.

L'ACO attorno a settembre ottobre 2020 vide che buttava male, e malgrado l'ingresso Peugeot come terzo grosso costruttore (Glickenhaus lo contano un po' di malavoglia) decisero di parlare con L'IMSA per fare la convergenza tra DPi 2.0 e Hypercar.

A pensarci adesso una stagione 2020 senza Covid sarebbe stata un tale macello che al confronto le due stagioni precedenti sarebbero sembrate "normali".

Il risultato finale è il regolamento LMDh che ha accontentato 5/6 costruttori credo, ma Ferrari ha deciso alla fine di fare tutto in casa e bene così.

 

Aston veramente ridicola purtroppo. Ma Glickenhaus è confermata? Ho letto che stanno andando a Vallelunga a testare.

 

9 minuti fa, GL91 scrive:

Potrebbe essere basata (alla lontanissima) sulla SF90 Stradale, vista la motorizzazione ibrida?

Chissà se invece fosse possibile basare la power unit su quella usata in F1 (con le opportune differenze dovute al diverso impiego), potrebbe essere un modo per "raddoppiare" le possibilità di sviluppo e chilometri, nonostante i limiti regolamentari, prima del congelamento 2022 della F1?

 

Se non erro anche l'IMSA aveva aperto alle Hypercar, anche con queste si può correre in più campionati (ma vado a memoria, potrei sbagliare).

 

No SF90 non sarebbe bastata e ti avrebbe legato mani e piedi perché nel caso di vettura derivata da stradale devi utilizzare anche il motore termico derivato e la parte ibrida nello stesso posizionamento e simili specifiche.

 

Sul motore F1: il regolamento sui motori è abbastanza "libero", dice che devono essere 4 tempi, no diesel, massimo 500 kW.

 

IMSA: sì LMHd, no LMH. Così ho capito io.

 

Aggiungo una cosa: secondo me sto doppio regolamento aggiunge confusione per lo spettatore. Anche solo aver chiamato le due classi in modo così simile.

  • I Like! 2
  • Thanks! 1

Mazda MX-5 20th anniversary "barbone edition" - Tutto quello che scrivo è IMHO

k21x8z.png

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, jeby scrive:

Ma Glickenhaus è confermata? Ho letto che stanno andando a Vallelunga a testare.

Sì Glickenhaus confermata ed è appunto a Vallelunga per il primo test. Se ne parla nell'altro topic "Mondo Endurance" ;) 

 

Ci sta che si chiamino in modo diverso, sono due categorie diverse ma con prestazioni simili (o rese equivalenti). Non credo si possa fare confusione una classe si chiama Hypercar l'altra "Daytona Hybrid".

 

Per ora Imsa mi pare non si sia ancora del tutto espressa sulle Hypercar nel loro campionato. 

 

E credo, ma parere del tutto mio, che anche se verranno accettate le Hypercar in Imsa come avviene a Le Mans, difficilmente vedremo una LmDh vincere a Le Mans così come difficilmente una Hypercar vincerà la 24h di Daytona, ma spero vivamente di essere smentito. :)

 

 

Edited by Albe89
  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

 

2 ore fa, jeby scrive:

No SF90 non sarebbe bastata e ti avrebbe legato mani e piedi perché nel caso di vettura derivata da stradale devi utilizzare anche il motore termico derivato e la parte ibrida nello stesso posizionamento e simili specifiche.

SF90 ha una struttura in alluminio e decisamente non bastava. Come ho detto, financò la Valkyrie sarebbe stata un bagno di sangue da far correre... e avrebbe perso male forse anche contro ByKolles.

Si possono usare motori derivati dalla serie e ci sono dei vantaggi nel farlo, ma vanno valutati.

2 ore fa, jeby scrive:

Sul motore F1: il regolamento sui motori è abbastanza "libero", dice che devono essere 4 tempi, no diesel, massimo 500 kW.

Il motore di F1 è forse quello meno adeguato: costosissimo, la MGUh è praticamente inutile e di fatto andrebbe rifatto tutto per funzionare forse.

2 ore fa, jeby scrive:

 

IMSA: sì LMHd, no LMH. Così ho capito io.

 

Aggiungo una cosa: secondo me sto doppio regolamento aggiunge confusione per lo spettatore. Anche solo aver chiamato le due classi in modo così simile.

Ferrari però ha un peso così rilevante che cambia molto le equazioni. L'IMSA per ora non ammette le LMH nel 2023, ma probabilmente lo farà nel 2024 e Ferrari ha un grosso peso in questo.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...

Ferrari AF Corse insieme per il programma LMH

immagine.thumb.png.a94a4f3cfb63745ee765586b4fa1f168.png

 

Maranello 07 giugno 2021

Dopo l’annuncio dell’avvio del programma Le Mans Hypercar (LMH) che porterà la Casa del Cavallino Rampante ad affrontare dal 2023 il campionato mondiale FIA WEC nella nuova top class, Ferrari ufficializza la collaborazione con AF Corse per la gestione della squadra che affiancherà gli uomini di Competizioni GT impegnati sul progetto.

Il team sarà iscritto al campionato con la denominazione “Ferrari – AF Corse”, proseguendo un percorso vincente iniziato nel FIA GT 2006 con la F430 GT2 che portò il titolo team, piloti e Costruttori già nella stagione di esordio. Dal sodalizio tra Ferrari e AF Corse sono nati gran parte dei successi GT degli anni recenti e tutti quelli ottenuti nel World Endurance Championship (WEC) a partire dalla sua fondazione, il 2012. Sei titoli team e piloti per AF Corse, cinque Costruttori per Ferrari nelle classi LMGTE Pro e LMGTE Am, impreziositi dai tre trionfi alla 24 Ore di Le Mans.

Antonello Coletta, Head of Ferrari Attività Sportive GT: “L’annuncio odierno pone un tassello importante nel cammino di avvicinamento al debutto della nostra LMH nel Campionato Mondiale Endurance. Siamo contenti di poter avere al nostro fianco un partner affidabile come AF Corse anche per questo progetto. La relazione che lega Ferrari ad AF Corse è molto forte da tempo come è possibile vedere nel FIA WEC, in cui le nostre 488 GTE ufficiali sono gestite assieme al team piacentino. Ci auguriamo di continuare un percorso assieme ricco di soddisfazioni, come lo sono stati gli anni di collaborazione sportiva fin qui vissuti”.

Amato Ferrari, Team Owner AF Corse: “Siamo orgogliosi di questo annuncio, è il coronamento di un sogno e il riconoscimento per il grande impegno profuso in questi anni. Quella con Ferrari è una collaborazione vincente iniziata nel 2006 e sono molto contento di poterla proseguire nel progetto LMH. Siamo partiti immediatamente con grande entusiasmo per organizzarci e potenziare ulteriormente il nostro livello per farci trovare pronti per questa nuova sfida”.

 

https://www.ferrari.com/it-IT/competizioni-gt/articles/ferrari-e-af-corse-insieme-per-il-programma-lmh

 

  • I Like! 3
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

WEC | John Elkann darà il via alla 24h Le Mans 2021

Il presidente della Ferrari - che nel 2023 sarà al via della maratona francese con una Hypercar - sarà 'official starter' nell'edizione del 21-22 agosto

...

Pierre Fillon, Presidente dell’Automobile Club de l’Ouest: “Vorrei ringraziare John Elkann per il suo impegno nella 24 Ore di Le Mans di quest’anno. Dato l’entusiasmo generale a cui si è assistito quando la Ferrari ha annunciato il suo ritorno, è particolarmente appropriato che sia lui a dare il via alla gara. Avere costruttori prestigiosi come la Ferrari che si uniscono alla classe Hypercar delinea un futuro scintillante per le gare di endurance. Sono estremamente onorato che John Elkann dia il via alla 24 Ore di Le Mans quest’anno”.

John Elkann, Presidente della Ferrari: “Sventolare la bandiera che dà il via alla 24 Ore di Le Mans, una delle corse automobilistiche più iconiche del mondo, è un privilegio davvero eccezionale e ricco di emozioni per me. Le Mans è molto più di una sfida di resistenza meccanica. È uno spazio unico nel tempo che riporta alla memoria alcune delle più grandi rivalità automobilistiche del passato e crea nuove storie e leggende ogni anno. La storia della Ferrari, che ci lega anche a queste 24 ore, è una storia di passione, emozione e successo a Le Mans iniziata nel 1949. Ma soprattutto, è una storia di innovazione, audacia tecnologica e drammatica sfida sportiva ai massimi livelli. Tutto questo spiega anche la nostra recente decisione di riportare la Ferrari nella classe Hypercar e a Le Mans nel 2023. L’attesissima gara di quest’anno riaccoglie i fan, la cui presenza è fondamentale per la sua magia. Vorrei ringraziare l’Automobile Club de l’Ouest per il suo incredibile lavoro e naturalmente per questo eccezionale privilegio“.

Jean Todt, presidente della FIA: “Sarà emozionante vedere John Elkann dare il via all’89° edizione della 24 Ore di Le Mans, visto ciò che la Ferrari rappresenta nella storia dell’automobilismo“.

 

https://www.formulapassion.it/motorsport/sport-gt/wec-john-elkann-dara-il-via-alla-24h-le-mans-ferrari-endurance-hypercar-2023-574562.html

 

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
On 25/2/2021 at 11:54, GL91 scrive:

Potrebbe essere basata (alla lontanissima) sulla SF90 Stradale, vista la motorizzazione ibrida?

Chissà se invece fosse possibile basare la power unit su quella usata in F1 (con le opportune differenze dovute al diverso impiego), potrebbe essere un modo per "raddoppiare" le possibilità di sviluppo e chilometri, nonostante i limiti regolamentari, prima del congelamento 2022 della F1?

 

Se non erro anche l'IMSA aveva aperto alle Hypercar, anche con queste si può correre in più campionati (ma vado a memoria, potrei sbagliare).

Io credo che la hypercar Ferrari avrà un v6 ibrido derivato dalla F1. Sarebbe la soluzione più logica e anche relativamente economica. gli attuali v6 di f1 devono durare un sacco di km e hanno potenze molto elevate. Una versione depotenziata del V6 F1, potrebbe tranquillamente completare la 24 ore di le mans. Inolte le PU di F1 hanno rendimenti elevatissimi e questo è fondamentale nelle 24 ore, ridurre i tempi dei rifornimenti. Inoltre i V6 F1 sono incredibilmente compatti e favoriscono l'aerodinamica. Quindi Ferrari per me prenderà il V6 F1 e lo adatterà per le gare endurance. Sarebbe una follia fcorrere con un pesante ed ingombrante V8, o peggio un V12.

Link to comment
Share on other sites

  • __P changed the title to WEC - Ferrari 499P 2023

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.

Or register (free) and login, to remove this warning.