Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Esperienza elettrica: la mia Tesla Model 3 Long Range 2021


Message added by J-Gian,

Per trattazioni generiche sull'auto elettrica: Il futuro dell'auto elettrica

 

Recommended Posts

24 minuti fa, Matteo B. scrive:

No, mi dispiace, sono conti fatti ADESSO, con la mobilità elettrica  al 50% del parco circolante (ipoteticamente)  cambiano eccome. 

Devi mantenere la stessa % di rinnovabili attuale per tenere quei numeri, molti studi dicono che non è possibile, vanno usate le fossili e/o il nucleare.

 

la transizione è da fare (è utile) e si farà, sta fissa di correre creerà problemi invece.

 

 

i motori non si "spaccano" praticamente più, piuttosto l'elettronica magari.


non vedo quale sia il problema con il nucleare…

 

che non si spacchino più è tutto da vedere, dillo al mio amico che ha distrutto il suo BMW S.5 a causa di un difetto (conosciuto!!!) della cinghia che spaccandosi tira una frustrata da paura che spacca tutto ciò che incontra…

 

… O ai possessori di cambio di DSG Che si vedono presentare i conti anche da 13.000 €…

  • I Like! 3
Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Bosco scrive:

 

Non puoi prendere in considerazione solo il nuovo che verrà, ma anche il "vecchio" che se ne va.

Se prima si produceva e installava pompe rifornitrici per carburante, man mano si produrranno e installeranno colonnine elettriche, sostituendo e non creando nuovo lavoro. Saldo negativo considerando l'indotto che ruota attorno alle stazioni di servizio.

Stesso dicasi per la produzione di energia, dove si andrà a rinforzare e ampliare la produzione già esistente ........... non si sta partendo mica da un foglio bianco. Saldo negativo anche quì visto che tutto ciò che ruota attorno ai carburanti fossili subirà una vistosa contrazione (benzina o gasolio non esce già pronta da un pozzo artesiano ...)

 

Ti sei risposto da solo, già oggi ci sono più pompe di carburante del necessario in Italia, se per assurdo si dovessero sostituire tutte le pompe di benzina con altrettante colonnine ci sarebbe più lavoro di quanto non ce ne sia stato negli ultimi 50 anni nell'istallazione di pompe di carburante (al 90% sostituzione delle esistenti).

 

In realtà le colonnine sono molte di più e molto più capillari delle pompe dei carburanti che verranno molto lentamente dismesse, perché i veicoli a combustione rimarranno in vita ancora per molti anni, mentre una più rapida diffusione delle auto elettriche richiederà l'installazione di diverse colonnine.

 

Anche la raffinazione e la distribuzione di carburanti andrà avanti per anni, diminuirà progressivamente, ma il saldo con le attività per aumentare la distribuzione e la produzione di energia elettrica sarà positivo.

 

Tra l'altro non so se avete mai visto i tempi di apertura di un distributore nuovo da zero, sono eterni, tipicamente tra i primi scavi e l'apertura passano anche due anni, penso soprattutto per problemi burocratici.

 

Le colonnine spuntano dall'oggi al domani, ma richiedono comunque manodopera per l'assemblaggio e l'installazione.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

@A.Masera

 

permettimi eh, dati IEA (senza offesa, un pò meglio dei tuoi messi li a patchwork da fonti diverse)  aggiornati al 19/4/21

 

WORLD (la Co2 è o no un problema mondiale?)

 

https://www.iea.org/data-and-statistics/charts/well-to-wheels-greenhouse-gas-emissions-for-cars-by-powertrains

 

Oggi una vettura PHEV è molto vicina alla tua Model 3 in termini di "well to wheel" e una HEV va piuttosto vicino.

 

Tra l'altro in certi posti del Mondo una HEV è pari a una BEV come impatto su Co2,  la "error bar" del BEV è la più ampia di tutte (assieme al FCEV)

 

transizione all'elettrico SI, ma supercazzole NO.

 

ci vuole una grandissima rivoluzione o comunque miglioramento sulle rinnovabili (e il nucleare pare non lo mettano dentro) prima di parlare di "tutti con l'elettrico perchè salviamo il Mondo".

 

Speriamo di farla in 20 anni....

Edited by Matteo B.
  • I Like! 8
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

Dipende sempre dall'uso che se ne fa, io non so quando con un elettrico si potranno fare 700 km con metà serbatoio a 120 orari come con un attuale diesel. Fino ad allora chi usa la macchina per lavoro e fa molti km con i minuti contati non so come potrà dirottare sull'elettrico.

14 minuti fa, A.Masera scrive:


non vedo quale sia il problema con il nucleare…

 

che non si spacchino più è tutto da vedere, dillo al mio amico che ha distrutto il suo BMW S.5 a causa di un difetto (conosciuto!!!) della cinghia che spaccandosi tira una frustrata da paura che spacca tutto ciò che incontra…

 

… O ai possessori di cambio di DSG Che si vedono presentare i conti anche da 13.000 €…

Cinghie e catene che si rompono sono ancora un problema per certi marchi, tipo Mercedes ma per il resto sono casi abbastanza rari, anche a me su VW è capitato ma è stato un caso quasi unico tant'è che avevano solo un motore nuovo di scorta a Verona altrimenti dovevano farlo arrivare dalla Germania. Sui cambi DSG 13.000 euro mi sembra un numero sparato a caso quando un motore 2.0 TDI completo (pompa acqua esclusa) ne costa 9.800 da fattura.

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

22 minuti fa, A.Masera scrive:


non vedo quale sia il problema con il nucleare…

 

che non si spacchino più è tutto da vedere, dillo al mio amico che ha distrutto il suo BMW S.5 a causa di un difetto (conosciuto!!!) della cinghia che spaccandosi tira una frustrata da paura che spacca tutto ciò che incontra…

 

… O ai possessori di cambio di DSG Che si vedono presentare i conti anche da 13.000 €…

L'Europa lo vede eccome, nel suo piano di transizione verde...non vuole che il nucleare venga conteggiato tra le rinnovabili. prenditela con loro.

 

E non cominciamo coi DSG o i diesel BMW, le auto  ICE oggi possono fare 20 anni e 300.000 km il larga parte (poi ovviamente ci sono le eccezioni ecc, ), le auto a batteria sono una incognita. 

 

Non mi parlare di 8 anni di garanzia perchè se dopo 10 una macchina elettrica ha la batteria andata è da smaltire con costi pazzeschi (ecologici eh)

 

Son questioni che ad oggi non hanno ancora una risposta, positiva o negativa.

 

Tra l'altro se sono problemi oggi non è detto che tra 10 o 20 anni non siano risolti, anzi è probabile. 

Evitiamo i proclami però. 

  • I Like! 4
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, A.Masera scrive:

 

il pacco batterie almeno con Tesla è garantito per almeno 8 anni con una perdita di efficienza non superiore al 7%, diversamente entro l'ottavo anno te le cambiano.

 

Il prezzo delle batterie negli ultimi 10 anni è crollato radicalmente e Stellantis stessa prevede un ulteriore abbattimento del 40% entro i prossimi 5 anni.

Siamo di fatto molto vicini ad avere un'auto elettrica ad un prezzo inferiore rispetto ad una controparte termica.

 

Battery prices have fallen 88 percent over the last decade | Ars Technica

Forex - The battery decade: How energy storage could revolutionize  industries in the next 10 years | Market Overview

 

Per quanto concerne lo smaltimento, esistono innumerevoli studi che dimostrano che in tutto il ciclo vitale l'impatto ambientale è comunque inferiore a una vettura termica e di fatto siamo agli albori di un nuovo sistema di mobilità e di conseguenza di nuove strategie e tecnologie di recupero.

 

The electric car explained in 5 questions | equiterre.org - For socially  and environmentally responsible choices

Electric cars emit less CO2 over their lifetime than diesels even when  powered with dirtiest electricity – study | Transport & Environment

 

Prepare for impact: E-mobility in the aftersales market - MSXI

T&E’s EV life cycle analysis LCA.pdf (transportenvironment.org)

Factcheck: How electric vehicles help to tackle climate change (carbonbrief.org)

Quanto è verde davvero l’elettromobilità? - e-hub: Tutto su mobilità, autonomia e sostenibilità

Veicoli elettrici: una scelta intelligente per l’ambiente — Agenzia europea dell'ambiente (europa.eu)

Mi permetto solo di fare notare che tutti gli attori coinvolti in qualche modo con il mondo automotive sono consapevoli che lo smaltimento delle batterie usate è, e  sarà, un grossissimo problema ambientale.

Per quanto riguarda la durata garantita, esperienza insegna che può essere molto variabile. Questo può non essere un problema per il cliente forse, se la casa madre garantisce la sostituzione, rimane però il fatto di dovere movimentare e smaltire batterie usate.

Se parliamo di impatto ambientale dell'intero ciclo produttivo, molti altri studi tendono a dimostrare che moderni automezzi a benzina e diesel sono meno inquinanti degli equivalenti elettrici. Il dibattito quindi è aperto.

La transizione all'elettrico stà avvenendo solo ed esclusivamente grazie agli enormi incentivi pubblici a carico dei contribuenti. Questa transizione inoltre ha delle enormi implicazioni geopolitiche. sarebbe interessante sapere se i legislatori ne erano realmente consapevoli e cosa avessero pensato di fare prima di forzare la mano in questo modo.

Tutto ciò a metà 2020. Quello che sarà nel 2030 è francamente difficile immaginarlo, i gusti dei consumatori potrebbero di nuovo cambiare.

in ogni caso, complimenti per la macchina e speriamo ti dia molte soddisfazioni! :-)

 

 

  • I Like! 3
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, A.Masera scrive:


non vedo quale sia il problema con il nucleare…

 

che non si spacchino più è tutto da vedere, dillo al mio amico che ha distrutto il suo BMW S.5 a causa di un difetto (conosciuto!!!) della cinghia che spaccandosi tira una frustrata da paura che spacca tutto ciò che incontra…

 

… O ai possessori di cambio di DSG Che si vedono presentare i conti anche da 13.000 €

1 ora fa, Matteo B. scrive:

L'Europa lo vede eccome, nel suo piano di transizione verde...non vuole che il nucleare venga conteggiato tra le rinnovabili. prenditela con loro.

 

E non cominciamo coi DSG o i diesel BMW, le auto  ICE oggi possono fare 20 anni e 300.000 km il larga parte (poi ovviamente ci sono le eccezioni ecc, ), le auto a batteria sono una incognita. 

 

Non mi parlare di 8 anni di garanzia perchè se dopo 10 una macchina elettrica ha la batteria andata è da smaltire con costi pazzeschi (ecologici eh)

 

Son questioni che ad oggi non hanno ancora una risposta, positiva o negativa.

 

Tra l'altro se sono problemi oggi non è detto che tra 10 o 20 anni non siano risolti, anzi è probabile. 

Evitiamo i proclami però. 

le macchine fanno anche di più di km

basta cambiare i pezzi…

come nella mini di mio padre che si spacca una volta un pezzo poi un altro

o nella Mini Cooper s che avevo io

col servosterzo elettrico che smette di funzionare in un curvone sulla panoramica..

Alfa Romeo GTV

Alfa Romeo 159 Sw

Mini Cooper

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, A.Masera scrive:

Il prezzo delle batterie negli ultimi 10 anni è crollato radicalmente e Stellantis stessa prevede un ulteriore abbattimento del 40% entro i prossimi 5 anni.

Siamo di fatto molto vicini ad avere un'auto elettrica ad un prezzo inferiore rispetto ad una controparte termica.

 

E' verosimile questa cosa, quindi ai costruttori ad un certo punto converrà e potranno allineare il prezzo d'acquisto delle auto. 

 

Tuttavia temo che il costo delle batterie come ricambio non si abbatterà più di tanto, per scelte commerciali: molto probabilmente avrà un posizionamento tale da mettere in crisi tra il riparo/vendo. E "pazienza" (anche se a me roderebbe) per una macchina di una certa età, ma qualora ci fosse la necessità di sostituire una batteria anzitempo per un incidente minore, sarebbe una gran bella scocciatura. 

 

L'unica è sperare che nascano molti centri di revisione, al pare di ciò che avviene per i cambi automatici oggi (dove il prezzo, in alcuni casi, può abbattersi anche di 1/3).

 

 

6 ore fa, GP74 scrive:

Sui cambi DSG 13.000 euro mi sembra un numero sparato a caso

 

Per i cambi del 3.0 TDI, la cifra è verosimile ed il cambio non è nemmeno completo.

 

Solitamente però poi nessuno li acquista nuovi, optando per i revisionati, spendendo cifre prossime ai 6.000 euro.

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, TurboGimmo scrive:

 

Ma perché, se spacchi un motore a combustione che fai? al 90% la macchina la butti.

 

una delle mie macchine ha 22 anni e va come un orologio....una elettrica ci arriva a 22 anni con prestazioni e autonomia pressochè invariate?

  • I Like! 2

PETIZIONE 125 in Superstrada e Autostrada

La Desmosedici è una moto difficile, quando dai gas vibra e si muove, ma è una sua prerogativa perchè se non ti fai spaventare vedi che tutto funziona. [Casey Stoner]

Link to comment
Share on other sites

  • J-Gian changed the title to Esperienza elettrica: la mia Tesla Model 3 Long Range 2021

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By Sandro
      Che la rivoluzione dell'auto elettrica abbia inizio?
      Tesla raggiunge una capitalizzazione di 20 miliardi di dollari: qual è il segreto della Apple dell'auto? - Il Sole 24 ORE
      In verità non capisco come possa avere così tanto credito in borsa; ma forse è solo una nuova bolla speculativa.
      É anche vero che già nel 2009 la Daimler era entrata in Tesla con una quota significativa Daimler acquista il 10% di Tesla - Il Sole 24 ORE e poi c'è anche lo zampino di Google Google e Tesla trattano per la vettura «senza autista» - Il Sole 24 ORE.
      Qualche bene informato può illuminarci col suo sapere?
    • By A.Masera
      Presa da gruppi Tesla su FB, si dice che dovrebbe essere la Model 2 (o più probabilmente Model A).
       
      prezzo di partenza stimato in 20.000$.
       
      S = Model S
      3 = Model 3
      X = Model X
      Y = Model Y

      C = CyberTruck 
      A = Model A
      R = Roadster 
      S = Semi
       
      presentazione prevista entro l’anno.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.