Jump to content

Freno motore Clio V E-Tech Full Hybrid in discesa a batteria carica


Recommended Posts

Secondo me state sovrastimando l'importanza del freno motore nelle auto moderne.

 

12 ore fa, tonyx scrive:

mi spieghi dove ho scritto che in B aumenta l' effetto di recupero energia?

 

Dove va a finire la maggior energia generata in modalità B, non nella batteria?

Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, tonyx scrive:

mi spieghi dove ho scritto che in B aumenta l' effetto di recupero energia?

 

 

15 ore fa, tonyx scrive:

mi spieghi dove ho scritto che in B aumenta l' effetto di recupero energia?

 

Non ho mai detto che lo hai scritto tu, ma la funzione B Reake sta li per bellezza o a qualche utilità? Se sostieni che non serve a recuperare maggior energia per maggior ricarica batterie,non vedo a che serva

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, tonyx scrive:

su clio non sono sicuro ma se funziona come su toyota, NON recupera più energia, l' effetto rallentante maggiore è dovuto al fatto che in B trascina il motore termico anziché disaccoppiarlo in rilascio

 

Intendi una volta che la batteria ha raggiunto la carica massima o sempre?

Link to comment
Share on other sites

38 minuti fa, tonyx scrive:

sempre

B aumenta l' effetto di rallentamento lasciando l' acceleratore perché OLTRE a recuperare energia trascina il motore termico, quindi si "spreca" energia cinetica se sei in uso urbano ma in discese piuttosto lunghe o piuttosto ripide torna utile eccome

 

Su questo posso confermare, ad ogni modo in discesa la modalità "B" (o la regolazione intensità freno motore del 2.0) di Toyota arriva comunque presto a saturare la batteria. Ha una discreta utilità nelle discese importanti, permettendo di non guadagnare eccessivamente velocità e tenendo un'andatura regolare, senza dover ricorrere a frenate intermedie ed intermittenti, ma solo a frenate più intense in prossimità dei tornanti (tipo auto normale). 

 

Su auto come Clio ed anche Jazz invece, la modalità "B" serve per avere un maggior freno motore al rilascio del pedale del gas (quindi ottimo per la città), al fine di consentire una guida praticamente "one pedal". L'effetto freno motore in questo caso è realizzato mediante motore elettrico, quindi si assiste ad una maggior recupero di energia. La stessa cosa ovviamente, la si può fare frenando con una certa delicatezza. 

 

Resta il dubbio circa il comportamento nelle lunghe discese di Clio, quando la batteria si satura, indipendentemente dall'uso di una specifica modalità. 

Link to comment
Share on other sites

On 2/9/2021 at 18:36, rossocupo scrive:

Guido tutt'ora una C3 1.4 diesel con cambio automatico ,ma che si può usare anche in manuale ovviamente senza frizione o scalare una marcia in fase di sorpasso o in una discesa, quindi anch'io dovrò abituarmi a uno stile di guida differente dettato dalla gestione totalmente gestita da centralina del cambio.Ma qui si parla oltre che di gestione del cambio,di gestione motore termico che in caso di medie lunghe discese,una volta raggiunta carica batteria ,viene spento,svanendo un pur minimo effetto freno motore , è come stare in folle e affidarsi del tutto ai freni.Mi era sfuggito che avessi fatto solo un giro di prova e stop, comunque sul forum non ho trovato altre prove o commenti sul modello quindi ho approffitato del tuo post ;-)

ciao guidata per molti km, ma non è mia. però la mancanza di poter scalare quando si vuole , personalmente la trovo molto fastidiosa. poi sicuro, la gestione intelligente del cambio verrà migliorata o si autoregola, ma personalmente preferisco qualcosa di diverso, 

Cambio a parte , io apprezzo molto la nuova clio 5

  • I Like! 1

.

Link to comment
Share on other sites

40 minuti fa, itr83 scrive:

è difficile rimanere senza freni ok ma l'usura di pastiglie e dischi aumenta parecchio senza freno motore.

 

I dischi tra l'altro arrivano facilmente a deformarsi in caso di frenate prolungate, o a causa di malfunzionamento nel riposizionamento automatico tra pinze e disco freno. 

 

A quel punto insorgono delle antipatiche vibrazioni...

  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, J-Gian scrive:

 

I dischi tra l'altro arrivano facilmente a deformarsi in caso di frenate prolungate, o a causa di malfunzionamento nel riposizionamento automatico tra pinze e disco freno. 

 

A quel punto insorgono delle antipatiche vibrazioni...

Le vibrazioni arrivano se non sai frenare però, altrimenti pulisci dischi e pastiglie.

  • Haha! 1
Link to comment
Share on other sites

Mi pare strano che lo e-Tech Renault non sia in grado di generare freno motore trascinando il termico, sfruttando le 4 marce disponibili.

Sarebbe come se il cambio, senza frizioni e sincronizzatori grazie alla azione combinata dei due motogeneratori, non fosse in grado di funzionare in rilascio con la batteria satura (che un motogeneratore abbia bisogno di frenare durante i cambi marcia in rilascio?).

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Laevus scrive:

Mi pare strano che lo e-Tech Renault non sia in grado di generare freno motore trascinando il termico, sfruttando le 4 marce disponibili.

Sarebbe come se il cambio, senza frizioni e sincronizzatori grazie alla azione combinata dei due motogeneratori, non fosse in grado di funzionare in rilascio con la batteria satura (che un motogeneratore abbia bisogno di frenare durante i cambi marcia in rilascio?).
 

https://www.newsauto.it/guide/renault-motore-ibrido-e-tech-plug-in-come-funziona-caratteristiche-2021-313346/   qui è spiegato il funzionamento dei 2 motori elettrici abbinati al motore termico e al cambio, non sono un tecnico quindi non mi addentro tecnicismi, ma la morale è che su un auto che sta sui 25.000 € non proprio economica, non sono riusciti con innovativo cambio ispirato all'esperienza di F1 ad aggiungere modalità sequenziale, e hanno cannato alla grande nella guida in discesa al limite da denuncia penale o quasi.Spero che almeno su assenza freno motore a batteria carica possano risolvere con  qualche aggiornamento software, al momento non è un auto da consigliare a chi vive o frequenta zone montuose

  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.