Jump to content

Freno motore Clio V E-Tech Full Hybrid in discesa a batteria carica


Recommended Posts

2 ore fa, tonyx scrive:

se la batteria è carica, devi avere qualcosa che consuma e assorbe l' energia elettrica prodotta, basterebbe anche una resistenza elettrica ad hoc, se non c' è niente che assorbe energia non può rallentare recuperandone

 

Di solito in questi casi fai girare il termico in cut-off: ci riesce Toyota, ce la fanno Hyundi/Kia, ci riesce Honda senza un collegamento fisico, mi fa stranissimo non ci riesca Renault che di fondo ha un cambio quasi tradizionale 🤷‍♂️

Link to comment
Share on other sites

Nessun convertitore di coppia. Nessuna frizione. Nemmeno sincronizzatori. Il trucco è che il cambio a 4 rapporti (più il folle) ha a monte il motogeneratore connesso al termico. A valle il motore elettrico principale (che non è direttamente connesso alle ruote, ma ha un ulteriore cambio a 2 rapporti).

Gli ingranaggi delle 4 marce sono "messi in mezzo" dai due motogeneratori che ne guidano, con la precisione degli asservimenti elettrici, le velocità relative.

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, Laevus scrive:

Nessun convertitore di coppia. Nessuna frizione. Nemmeno sincronizzatori. Il trucco è che il cambio a 4 rapporti (più il folle) ha a monte il motogeneratore connesso al termico. A valle il motore elettrico principale (che non è direttamente connesso alle ruote, ma ha un ulteriore cambio a 2 rapporti).

Gli ingranaggi delle 4 marce sono "messi in mezzo" dai due motogeneratori che ne guidano, con la precisione degli asservimenti elettrici, le velocità relative.

Quindi il problema è capire,basta una modifica al software gestione centralina , o a batteria carica, in una discesa o comunque su fondi scivolosi o peggio innevati, bisogna rassegnarsi e affidarsi solo ai freni per rallentare auto?

Edited by rossocupo
Link to comment
Share on other sites

diciamo che da anni, tutti i motori hanno un freno motore molto ridotto , e le motivazioni partono , in primis dalla riduzione dei consumi e emissioni.

tra effetto veleggiamento, e minimo un poco alto in fase di rilascio anche con cambi manuali, ormai è cosi da tempo, per non parlare di oli talmente fluidi da sembrare acqua.

Fatta questa precisazione io preferisco poter scalare una marcia, o metterla quando decido io.

 

.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, marcolino1969 scrive:

diciamo che da anni, tutti i motori hanno un freno motore molto ridotto , e le motivazioni partono , in primis dalla riduzione dei consumi e emissioni.

tra effetto veleggiamento, e minimo un poco alto in fase di rilascio anche con cambi manuali, ormai è cosi da tempo, per non parlare di oli talmente fluidi da sembrare acqua.

Fatta questa precisazione io preferisco poter scalare una marcia, o metterla quando decido io.

 

Io con una C3 del 2005 lo faccio tutt'ora, anche guidando in automatico, posso scalare marcia o per un sorpasso o in discesa, questo non toglie che al 99% la guidi in automatico, ma quel minimo che uso cambio sequenziale mi dà quella sicurezza in più Quindi quando ( perchè ci sono anche problemi  chip  che allungano i tempi consegna  sui 5 mesi ) ne verrò in possesso, dovrò adattarmil a guida più fluida per contenere consumi e sfruttare potenzialità ibride, e nella guida un pò più sportiva scordarmi della leva del cambio ;-)

Link to comment
Share on other sites

Ho letto tutta la discussione e sono rimasto perplesso: ho avuto la suddetta vettura a noleggio ed ho fatto 130km di entroterra siciliano, che a salite e discese non scherza, e il "problema" non si è mai verificato, ma nemmeno da lontano; per cui arguisco che, tenendo presente che non si è a bordo di una wrc, quindi guidata con un minimo di cervello, la questione potrebbe presentarsi praticamente mai.

Poi certo, qualcuno potrebbe preferire la gestione manuale o qualunque altro artifizio, ma di fatto fare un allarmismo del genere mi pare esagerato, oggettivamente.

  • I Like! 1

Se per la fretta, uno caga sull'ortica, presto o tardi il culo si infomica.

Link to comment
Share on other sites

Sulla Prius in discesa in B con batteria saturata, oltre i 50kph il coasting fa girare il termico parecchio, sui 4000rpm e oltre, dissipando anche più di 10kW.

Il 1.8 della Prius è particolarmente scorrevole (rendimento max prossimo al 40%, olio 0W-20, basse perdite di pompaggio) quindi scadente come dissipatore di potenza quando trascinato. Altri termici assorbirebbero le stesse potenze girando molto meno. E facendo meno rumore (lamentela di vari utenti nelle discese lunghe e ripide. Peraltro, grazie allo eCvt, l'azione di rallentamento può essere dosata con grande precisione).

Dunque, con auto intorno ai 15q, 10-15kW dovrebbero essere una potenza adeguata per generare un decente freno motore.

Perché la Clio non lo fa? Ragionando sullo e-Tech, mi sono venute in mente due ulteriori considerazioni:

1- La Clio non ha frizioni. L'unico modo per isolare il termico dalle ruote, come serve marciando in elettrico, è mettere una marcia "folle". Così lo andare in EV (per sfruttare la batteria saturata) è in oggettivo contrasto con le necessità per il trascinamento del termico e richiederebbe continue operazioni complesse sul cambio per regolarne la convivenza.

2- La Clio ha possibilità, anche se limitate, di funzionamento seriale, grazie al motogeneratore collegato al termico (15hp?). Viene sfruttata nell'avviamento da fermo, un po' come una 1ma marcia elettrica. Non si potrebbe usare la stessa combinazione, con flusso di potenza invertito, per generare un accettabile freno motore? (Vedi esempio della Jazz citato da @J-Gian)


  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, lelao scrive:

Ho letto tutta la discussione e sono rimasto perplesso: ho avuto la suddetta vettura a noleggio ed ho fatto 130km di entroterra siciliano, che a salite e discese non scherza, e il "problema" non si è mai verificato, ma nemmeno da lontano; per cui arguisco che, tenendo presente che non si è a bordo di una wrc, quindi guidata con un minimo di cervello, la questione potrebbe presentarsi praticamente mai.

Poi certo, qualcuno potrebbe preferire la gestione manuale o qualunque altro artifizio, ma di fatto fare un allarmismo del genere mi pare esagerato, oggettivamente.

Da quel che ho capito, il problema si presenta quando la batteria si carica del tutto, questo avviene in circa 3 km di discesa, se la strada è saliscendi e la discesa non carica del tutto batteria, il comportamento sia in D e B è a livello di altre auto

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...
On 9/9/2021 at 10:55, Laevus scrive:

2- La Clio ha possibilità, anche se limitate, di funzionamento seriale, grazie al motogeneratore collegato al termico (15hp?). Viene sfruttata nell'avviamento da fermo, un po' come una 1ma marcia elettrica. Non si potrebbe usare la stessa combinazione, con flusso di potenza invertito, per generare un accettabile freno motore? (Vedi esempio della Jazz citato da @J-Gian)

 

La cosa che fa strano, è che basterebbe lasciare ingranata la 2a marcia del termico, ovvero la combinazione "121", o la 3a, con la "311", basandoci sulle tabelle di verità di cui parlava @jumpjack in questa sua incredibile dissertazione: https://jumpjack.wordpress.com/2021/01/17/renault-captur-plugin-etech-le-marce-segrete-e-proibite/

 

Il tutto senza coinvolgere gli elettrici :pen:

 

image-24.png

 

image-22.png

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.