Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Guerra e Pace


shadow_line
 Share

Recommended Posts

molti avranno notato che nel parlare del futuro delle auto elettriche, e del futuro della mobilità in generale, si incontrano continuamente anche senza volerli particolarmente cercare, fatti e notizie e in seguito a questi direi anche necessarie opinioni su questioni complesse che potremmo definire "geopolitiche" e a volte anche "geostrategiche"

 

quando si parla di temi come "energia" e la sua creazione e distribuzione sia essa petrolio, gas (energia potenziale) o elettricità magari di origine rinnovabile

 

o quando si parla di un tema cosí complicato, ancora poco compreso in tutte le sue possibili sfaccettature come appunto il futuro della mobilità, si va incontro per forza di cose ripeto anche senza volerlo particolarmente, a tutta una serie di elementi, notizie, di considerazioni su chi e perché si sta muovendo, come si dice qualche volta in termini giornalistici "sullo scacchiere internazionale" perché questi temi di portata non solo globale ma anche storica, si sviluppino

 

insomma chi e perché agisce in modo che queste complesse situazioni avvengano o invece non avvengano....

 

e qui possiamo mettere la faccina adeguata, poi vediamo... 🤔 😄

 

una considerazione sul titolo: Guerra e Pace si riferisce ovviamente al romanzo storico di Lev Tolstoj ambientato durante le campagne di guerra napoleoniche del primo ottocento

 

é evidente come puó essere una metafora sempre valida di situazioni che seppure cambino nel tempo, cambia il modo di fare la guerra e cambia il modo di vivere la pace, tendono poi quasi immancabilmente a ripresentarsi, a ripetersi come un destino o forse un istinto? che sembra caratterizzare da sempre la specie umana... 🤔 😆

 

altra cosa, come ogni romanzo grande ma anche "grosso" proprio in termini di quantità di pagine e quindi non sempre tutto letto o tutto compreso, ci sono dei passaggi che forse perché colpiscono nel segno, forse perché ci dicono qualcosa diventano poi facilmente citazioni che si ritrovano nel tempo... 📖

Link to comment
Share on other sites

Mia impressione (magari totalmente errata, ma è quella che ho sviluppato osservando quel poco di notizie che riesco a digerire) è che la Cina si sta muovendo con calma e gesso ma irresistibilmente per acquistare ciò che lei vuole/le serve (vedi in Africa) oppure foraggiando per vie molto traverse movimenti "politici" che le servano per ottenere quel che cercano (Afghanistan), senza aver il "fardello" degli occidentali "diritti umani" e nel contempo creando forze armate atte a difenderla o per proiettarne la potenza (isole artificiali, crescente marina militare con portaerei, eccetera). Senza contare la "quarta forza armata": quella del cyberspazio. Tutto con i soldi che le diamo profusamente dagli anni '90 in poi, senza contare che della Cina produttiva non possiamo più farne a meno.

Statisticamente, il 98% dei ragazzi nel mondo ha provato a fumare qualsiasi cosa. Se sei fra il 2%, copia e incolla questa frase nella tua firma

Link to comment
Share on other sites

On 18/9/2021 at 15:06, Sandro scrive:

senza contare che della Cina produttiva non possiamo più farne a meno.

 

esatto, questi sono esempi delle situazioni che ci troviamo di fronte, che spesso non sappiamo se ci favoriranno o ci danneggeranno e di cui si potrebbe parlare

 

direi anche con un'avvertenza generale, non credo che sia qui che andremo a trovare le ragioni ultime, perché le "ragioni ultime" molto probabilmente neanche esistono... 😄 e poi come si sa, la verità dipende anche da chi la vuole scrivere e da chi la vuole leggere...

 

ma direi che si puó inquadrare tutta la questione con il titolo-sottotitolo di:

 

notizie dal mondo brevi appunti di geopolitica

 

cosí mettiamo le mani avanti... 😆 🌀                                                                                                                                            

Guerra-e-Pace.jpg

 

ancora una cosa per completare questa specie di introduzione al tema generale... dicevo delle citazioni dai grandi e "grossi" libri del passato

 

per Guerra e Pace c'é in particolare un brano del libro molto citato ed effettivamente ha un suo perché, uno dei personaggi principali viene ferito nella battaglia di Austerlitz, cade riverso a terra e qui ripresosi vede qualcosa che ha sempre visto... ma mai notato veramente, il cielo, le nuvole sopra di lui

 

ovviamente in un romanzo dell'ottocento i significati e le spiegazioni che venivano scritte e valevano allora non é detto che abbiano lo stesso significato per noi oggi, ma al di là dei modi e delle maniere di vedere, di intendere le cose nelle varie epoche, spesso resta qualcosa di ancora, o sempre, attuale

 

personalmente  il mio collegamento con questa citazione-situazione é che per due volte 😆 mi sono trovato, una volta in bici da corsa e l'altra in moto, a cadere, svenire per il colpo della caduta e poi risvegliarmi da riverso a terra e guardare cosí il cielo e le nuvole, e anche la gente attorno che stava cercando di capire come era finita la faccenda... ( don't try this at home...) 😂 😂

 

ad ogni modo ecco il brano in questione: 👇

 

IMG_20210918_152732.png

Edited by shadow_line
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, shadow_line scrive:

 

 

bellissimo volare cosí, si dovrebbero organizzare dei viaggi solo per poter vedere tutto dall'alto come nel video, senza dover andare da nessuna parte di preciso... 🤗

A me, dopo un po', "metteva" malinconia...

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

neanche il tempo di inaugurare il nuovo 3ad e già subito ci sarebbero pagine & pagine da scrivere! 🙄 😄

 

ora... a me piace scrivere, in generale intendo, ma si deve anche trovare la voglia... e anche il tempo...

 

vediamo domani se é possibile iniziare a parlare di qualcosa.... 🌍 🌎 🌏 

Link to comment
Share on other sites

Anche il casino sommergibilistico australiano e "Ausuk" tende ad andare in questa direzione: si stringono i rapporti tra le nazioni "wasp" allentandosi quelle con gli altri. M'incuriosisce l'assenza del Canada: perché mezzo francese o perché troppo lontano dai confini cinesi?

  • I Like! 1

Statisticamente, il 98% dei ragazzi nel mondo ha provato a fumare qualsiasi cosa. Se sei fra il 2%, copia e incolla questa frase nella tua firma

Link to comment
Share on other sites

Il casino sommergibilistico è un casino al cubo , in quanto

1) l'Australia pagherà penali miliardarie alla Francia per la rinuncia contrattuale

2) la cantieristica locale è lontana anni luce da poter affrontare tali lavorazioni, anche con tutto il supporto possibile.

 

Quindi o gli Yankee gli danno dei Virginia chiavi in mano, o se ne parla tra 10 anni 

 

 

 

 

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.