Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Recommended Posts

23 ore fa, carloc scrive:

 

Quando la volpe non arriva all'uva, dice che è acerba.

 

Questi sono decadi che buttano miliardi per sviluppare le auto a idrogeno, e adesso gli rode vedere che hanno imboccato la strada sbagliata.

18 ore fa, Pin_86 scrive:

Difficile dargli torto. Che le auto elettriche siano una minchiata è sotto gli occhi di tutti, tranne di noi europei che continuiamo a martorizzare le industrie con i vari Euro-n.

 

e perché mai sarebbero una minchiata? questo vuol dire che anche i ricercatori dell'agenzia europea dell'ambiente sono dei minchioni, visto che affermano che con l'attuale mix energetico europeo (che ricordiamolo, fa schifo) le elettriche inquinano il 20% in meno... pensa cosa si potrebbe raggiungere se avessimo solo fonti pulite.

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 3.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Attenzione a non cadere però nell'altro estremo. L'auto elettrica è una soluzione che sta prendendo sempre più piede, ma almeno a tempi medi, non sarà la sola soluzione. Per un parco circolante 100% elettrico, sono necessari almeno un raddoppio della capacità delle batterie ed almeno 50/60 anni, intervallo di tempo in cui può letteralmente succedere qualsiasi cosa. 

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, kire_06 scrive:

 

Quando la volpe non arriva all'uva, dice che è acerba.

 

Questi sono decadi che buttano miliardi per sviluppare le auto a idrogeno, e adesso gli rode vedere che hanno imboccato la strada sbagliata.

 

e perché mai sarebbero una minchiata? questo vuol dire che anche i ricercatori dell'agenzia europea dell'ambiente sono dei minchioni, visto che affermano che con l'attuale mix energetico europeo (che ricordiamolo, fa schifo) le elettriche inquinano il 20% in meno... pensa cosa si potrebbe raggiungere se avessimo solo fonti pulite.

Stai parlando del numero 1 della più grande industria automobilistica del mondo che ha partecipazioni anche in subaru.  mazda e suzuki, che fa decine di miliardi di utili ogni anno. Sta dicendo quello che capirebbe un bambino. Le auto elettriche oggi sono carissime e non servono a nulla per viaggiare. Una model 3 long range in inverno o estate in autostrada ha 300 km di autonomia se tieni conto che la ricarichi al massimo al  70% (10-80%) significa che ogni 200 km cio 1 ora e mezza di viaggio devi fermarti 1 ora a ricaricare. Una follia, un semplice viaggio da una citta del nord italia alla Puglia per andare in vacanza diventerebbe un parto. Se non hai box non puoi comprarla, non ci sono abbastanza colonnine etc etc. Sono auto che vanno bene in citta, e infatti nonostante incentivi mostruosi le stanno comprando in pochissimi.

 

  • I Like! 6
Link to comment
Share on other sites

È vero le auto elettriche sono carissime, ma la tecnologia elettrica non lo è affatto e sta diventando sempre più economica. 
 

Cita

Secondo un rapporto della società di ricerca energetica BloombergNEF (New Energy Finance), nel 2023 il prezzo delle batterie, la componente che grava maggiormente sul listino finale di queste, scenderà infatti vicino alla soglia di 100 dollari a kWh. Per poi calare ulteriormente, quando la domanda cumulativa supererà i 2 TWh nel 2024, consentendo di equiparare nel mercato le vetture con la spina ai modelli di pari potenza spinti da motorizzazioni termiche. Una cosa davvero impensabile nel 2010, quando le batterie superavano i 1.100 dollari per kilowattora, e ancora oggi non possibile essendo il costo ancora troppo elevato pur se sceso rispetto a 10 anni fa di circa l’89%.

https://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2020/12/19/news/auto_elettriche_in_due_anni_la_tecnologia_abbattera_il_costo_delle_batterie-279010021/?ref=RHVS-VS-I270678186-P12-S1-T1


In realtà in Cina ci sono già arrivati

 

Cita

Per la prima volta, sono stati riportati prezzi del pacco batterie
inferiori a $ 100 / kWh. Questi erano per le batterie degli autobus
elettrici in Cina. Sebbene questi fossero il prezzo più basso
riportato, il prezzo medio ponderato in base al volume per gli
autobus elettrici in Cina era leggermente superiore, $ 105 / kWh...

https://www.dmove.it/news/fine-2020-le-batterie-delle-ev-abbattono-il-muro-dei-100-a-kwh


Già oggi un motore elettrico ed un inverter costano sicuramente meno di un motore termico di pari potenza e coppia con cambio automatico e consuma minor energia.


Se aggiungiamo che gli incentivi stanno coprendo gli attuali maggior costi delle elettriche, a conti fatti già oggi l’auto elettrica economicamente conviene, ma lo sarà sempre di più, sia per i produttori, sia per i consumatori.

 

Ormai abbiamo già superato il punto pareggio ed i prezzi possono solo scendere.

 

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

Ma io fatico a capire questi ragionamenti...ok che ognuno guarda al proprio interesse, ma gli "incentivi" non è che siano soldi che cadono dal cielo, con una mano te li danno e con l'altra se li riprendono.

Poi mi piacerebbe ampliare il discorso, ma si entrerebbe in un campo minato ed  meglio soprassedere

  • I Like! 4
Link to comment
Share on other sites

Il beneficio degli incentivi non va ai clienti, ma alle case costruttrici, che possono tenere alti i prezzi rispetto ai costi di produzione per rientrare negli investimenti fatti per affrontare il cambio tecnologico.
Una volta ammortizzato l’investimento i prezzi scenderanno e non ci sarà più bisogno degli incentivi. I dati mostrati sopra dimostrano come non ci vorranno molti anni.

 

Per lo meno gli incentivi sulle auto elettriche vanno alle aziende in funzione del numero di veicoli elettrici che riescono a vendere, quindi è sicuramente un sistema più corretto rispetto a tanti altri tipi di incentivi (tipo superammortamento) che vengono elargiti alle imprese senza che ci sia una relazione diretta con l’effettiva ricaduta economica e sociale.

 

 

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, stev66 scrive:

Attenzione a non cadere però nell'altro estremo. L'auto elettrica è una soluzione che sta prendendo sempre più piede, ma almeno a tempi medi, non sarà la sola soluzione. Per un parco circolante 100% elettrico, sono necessari almeno un raddoppio della capacità delle batterie ed almeno 50/60 anni, intervallo di tempo in cui può letteralmente succedere qualsiasi cosa. 

E soprattutto un deciso incremento (raddoppio?) della capacità di generare corrente... 

Magari con la fusione (atomica, non stellantis 🥶)

  • I Like! 2

Fiat Punto I 55 sx '97

Fiat Punto II restyling 1.2 60cv '04

Toyota Prius V2 '06

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, stev66 scrive:

Attenzione a non cadere però nell'altro estremo. L'auto elettrica è una soluzione che sta prendendo sempre più piede, ma almeno a tempi medi, non sarà la sola soluzione. Per un parco circolante 100% elettrico, sono necessari almeno un raddoppio della capacità delle batterie ed almeno 50/60 anni, intervallo di tempo in cui può letteralmente succedere qualsiasi cosa. 

 

Altra problema non meno grave secondo me: 90% della estrazione globale di Neodym e fatta in Cina e quasi 100% del minerale globale che contiene il Neodym e lavorato in Cina (anche USA traspota la minerale a Cina) perche solo loro sanno il processo industriale a costi umani. E senza Neodym niente motori con magneti permanenti. Motori a base eccitazione separata sono molto piu pesante, piu grandi e nmeno forte. Se Cina decide di fermare l'esportazione di Neodym non funzione piu con motori/generatori elettrici. Anche i generatori nelle torre eoliche sono tutti basata alla tecnica di magneti permanti - con questa tecnologia tutto il Ovest e in mano dei cinesi, se loro vogliono, tutto e fermato.

  • I Like! 2
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

  • J-Gian changed the title to Il futuro dell'auto (elettrica)
  • __P changed the title to Auto elettrica: tecnologia ed innovazioni per un suo futuro sostenibile
  • J-Gian locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

  • Similar Content

    • By Cole_90
      Aveva già debuttato in Cina con il suo rose gold, ma adesso Porsche ha deciso di renderla disponibile anche in altri mercati: trattasi della variante di accesso Taycan, a trazione posteriore e con due pacchetti batteria a scelta.
      Lo standard Performance Battery garantisce una potenza di 408 cv, l'opzionale Performance Battery Plus ne garantisce 476.
      Disponibilità a partire dal mese di marzo.
       
       






       
       
      Press Release:
       
      Porsche
       
    • By Beckervdo
      World premiere ⤵️
       
       
       
      Vedi alcune foto live qui.
       
      Dettagli tecnici qui.
       
      ————————————————————————————————
      TOPIC SPY ⤵️ https://www.autopareri.com/forums/topic/63832-porsche-taycan-spy
      ————————————————————————————————
    • By Cole_90
      A distanza di 6 mesi dalla presentazione del pre-serie, Toyota rilascia le prime informazioni circa il suo primissimo crossover full-electric basato sulla piattaforma nuova e dedicata E-TNGA.
      La versione a trazione anteriore è dotata di un motore elettrico da 150 kW e 204 cv e 265 Nm; la variante a trazione integrale (curata da Subaru) ha invece due motori capaci di 217 cv totali  e 336 Nm di coppia. Ambedue le varianti mantengono un uguale pacco batterie da 71.4 kWh.
      Non dilungandosi troppo nei dati, affermano che la batteria garantisce una percorrenza di 450 km WLTP a piena carica, peraltro effettuabile all'80% con una carica rapida da 150 kW in circa 30 minuti.
      La trazione integrale ha due modalità XMODE, attivo sino a 20 km/h ed efficace su strade innevate o fangose, e Grip Control fino a 10 km/h per strade con condizioni più impervie.
      Confermato anche il volante a cloche steer-by-wire, chiamato One Motion Grip Control.
      Avremo maggiori dati il 2 Dicembre quando verrà presentata la variante destinata al mercato europeo con specifiche ad hoc.
       




















       












       
       
      Press Release Versione Europea:
       
      Toyota Europe
       
       
      Press Release Lancio Mondiale:
       
      Toyota Europe
       
       
      bZ4x Concept
       














       

       

       

       

       
       
       
      Press Release Concept:
       
      Toyota Italia
       
       
      Non mi trasmette davvero, davvero nulla.
      Certamente lo trovo meglio di CH-R, che mai ho potuto soffrire.
       
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.