Jump to content

Recommended Posts

Nuovo studio:

 

Gli esperti dell'International Council on Clean Transportation (ICCT) hanno preso ad oggetto di studio l’intero ciclo vitale delle auto elettriche, comprendendo quindi sia le emissioni per la produzione del veicolo che quelle delle batterie, dimostrando come già oggi l’impronta di CO2 dei veicoli a zero emissioni sia sensibilmente inferiore a quella delle vetture tradizionali ed ibride, non solo in Europa ma anche in Cina, India e Stati Uniti; entro il 2030 il distacco green fra la mobilità tradizionale e quella a zero
emissioni diventerà ancora più evidente.

Fonte: https://www.dmove.it/news/acquistare-un-auto-elettrica-nuova-od-usata-e-la-scelta-piu-green-in-assoluto-e-lo-sara-ancora-per-molto-tempo

 

 

Link to comment
Share on other sites

LA “SVOLTA GREEN” CI COSTERÀ MOLTO CARA – IL GREEN DEAL EUROPEO STABILISCE CHE ENTRO IL 2035 LE AUTO A MOTORE ENDOTERMICO VERRANNO MESSE FUORI MERCATO, MA SENZA LE TASSE SULLA BENZINA LO STATO FARÀ UN BUCO DI CIRCA 37 MILIARDI - L'INCASSO DELLE ACCISE SUI CARBURANTI FINANZIA L'INTERO SISTEMA SANITARIO NAZIONALE E PER COMPENSARE, LE IMPOSTE FINIRANNO ALTROVE

 

La Corte dei conti europea ha già detto che per cogliere gli obbiettivi posti da Ursula von der Leyen bisognerebbe installare 3.000 colonnine al giorno considerando (è uno studio dell'Acea) che a oggi il 70% degli impianti di ricarica è concentrato in soli tre Paesi. La spesa? Una colonnina domestica che ricarica l'auto in una giornata costa 9.000 euro più Iva, una pubblica non meno di 40.000. Chi paga? Ah saperlo!

 

 

https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ldquo-svolta-green-rdquo-ci-costera-molto-cara-ndash-green-277395.htm

  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, kire_06 scrive:

Nuovo studio:

 

Gli esperti dell'International Council on Clean Transportation (ICCT) hanno preso ad oggetto di studio l’intero ciclo vitale delle auto elettriche, comprendendo quindi sia le emissioni per la produzione del veicolo che quelle delle batterie, dimostrando come già oggi l’impronta di CO2 dei veicoli a zero emissioni sia sensibilmente inferiore a quella delle vetture tradizionali ed ibride, non solo in Europa ma anche in Cina, India e Stati Uniti; entro il 2030 il distacco green fra la mobilità tradizionale e quella a zero
emissioni diventerà ancora più evidente.

Fonte: https://www.dmove.it/news/acquistare-un-auto-elettrica-nuova-od-usata-e-la-scelta-piu-green-in-assoluto-e-lo-sara-ancora-per-molto-tempo

Conti fatti prendendo lo "sweet spot" di un'auto che consuma una batteria intera, e per di più con l'assunzione poco credibile che la batteria duri 17 anni. Una ICE può percorrere due se non tre volte la stessa distanza senza sostituire il motore. Inoltre ovviamente i dati peggiorano sensibilmente se l'auto dura di meno, o di più ma sostituendo la batteria.

  • I Like! 3
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, Bosco scrive:

Una colonnina domestica che ricarica l'auto in una giornata costa 9.000 euro più Iva, una pubblica non meno di 40.000. Chi paga? Ah saperlo!

 

Una colonnina domestica che ricarica l'auto in una giornata costa 10 euro, il costo di una presa schuko da 10A a 2,4 kWh.
 

Una colonnina domestica da 7,4 kWh che ricarica l'auto in un mezza giornata costa circa 500 euro.

 

Le colonnine pubbliche sono ripagate con i costi di ricarica.

 

È informazione o altro ...

Link to comment
Share on other sites

29 minuti fa, jameson scrive:

Conti fatti prendendo lo "sweet spot" di un'auto che consuma una batteria intera, e per di più con l'assunzione poco credibile che la batteria duri 17 anni. Una ICE può percorrere due se non tre volte la stessa distanza senza sostituire il motore. Inoltre ovviamente i dati peggiorano sensibilmente se l'auto dura di meno, o di più ma sostituendo la batteria.


Perché dovrebbe essere poco credibile che una batteria duri 17 anni? Le prime elettriche ormai sono in giro da 10 anni, non mi risulta che la maggior abbia dovuto sostituire il pacco batteria. Purtroppo la mala gestione delle batterie nelle elettriche Renault-Nissan (raffreddamento ad aria….) ha fatto credere alle persone che le batterie durano poco.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Bosco scrive:

LA “SVOLTA GREEN” CI COSTERÀ MOLTO CARA – IL GREEN DEAL EUROPEO STABILISCE CHE ENTRO IL 2035 LE AUTO A MOTORE ENDOTERMICO VERRANNO MESSE FUORI MERCATO, MA SENZA LE TASSE SULLA BENZINA LO STATO FARÀ UN BUCO DI CIRCA 37 MILIARDI - L'INCASSO DELLE ACCISE SUI CARBURANTI FINANZIA L'INTERO SISTEMA SANITARIO NAZIONALE E PER COMPENSARE, LE IMPOSTE FINIRANNO ALTROVE

 

La Corte dei conti europea ha già detto che per cogliere gli obbiettivi posti da Ursula von der Leyen bisognerebbe installare 3.000 colonnine al giorno considerando (è uno studio dell'Acea) che a oggi il 70% degli impianti di ricarica è concentrato in soli tre Paesi. La spesa? Una colonnina domestica che ricarica l'auto in una giornata costa 9.000 euro più Iva, una pubblica non meno di 40.000. Chi paga? Ah saperlo!

 

 

https://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/ldquo-svolta-green-rdquo-ci-costera-molto-cara-ndash-green-277395.htm

Al confronto di dagospia, novella 2000 è il sole 24 ore dai

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, tonyx scrive:

e nemmeno gli upgrade alla rete di distribuzione e generazione elettrica sono gratis sia chiaro!

 

 


Ma questi investimenti li devi fare comunque, auto elettrica o meno. Oggigiorno abbiamo sempre più roba elettrica/elettronica in casa, non si può rimanere con la rete costruita nel dopoguerra. Anche perché l’obiettivo è di sostituire tutti i riscaldamenti esistenti con pompe di calore, e queste non funzionano con la magia. Quindi ben vengano upgrade alla rete di distribuzione e massicci investimenti per la produzione di corrente elettrica pulita.

Link to comment
Share on other sites

51 minuti fa, tonyx scrive:

beh beh... la vedo dura per i condomini o comunque abitazioni multifamiliari urbane

 


E perché mai? Ci sono pompe di calore che arrivano anche a 2000 kW di potenza, hai voglia a riscaldare un condominio. Qui in Svizzera da una decina d’anni a questa parte il 90% (forse anche oltre) dei nuovi edifici/risanamenti sono dotati di pompa di calore, anche complessi residenziali da +200 appartamenti od ospedali, a nessuno verrebbe in mente di installare nel 2021 una caldaia a gasolio, se non in casi particolari. Quindi vedi che adeguare la rete elettrica non è solo utile per fare i radical chic con la Tesla ;)

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, xtom scrive:

 

Una colonnina domestica che ricarica l'auto in una giornata costa 10 euro, il costo di una presa schuko da 10A a 2,4 kWh.
 

Una colonnina domestica da 7,4 kWh che ricarica l'auto in un mezza giornata costa circa 500 euro.

 

Le colonnine pubbliche sono ripagate con i costi di ricarica.

 

È informazione o altro ...

La ricarica da schuko è per l'emergenza, la stessa presa non è adeguata ad erogare per ore e ore correnti alte (anche 10A) per problemi di riscaldamento, inoltre non consideri l'impianto elettrico "dietro" la presa che deve avere sezioni adeguate con un cavo da 4mm e montante da 6mm.

Se segui su yt i possessori di auto elettriche tutti hanno la linea dedicata alla ricarica che parte direttamente dal contatore o prima della distribuzione del quadro di casa, quindi c'è un adeguamento dell'impianto elettrico da parte di un elettricista. 

 

Per la colonnina da 7,4kw a maggior ragione l'adeguamento elettrico è molto più sostanziale e se non sono cambiate le cose, superati i 6kw di contatore si va di trifase con costi fissi molto superiori e adeguamento di tutto l'impianto elettrico per bilanciare i carichi. 

 

Ragazzi non sono contro l'elettrico però il passaggio non è così semplice, innanzitutto bisogna capire che non si attacca una spina arrivati in garage ed è finita... 

  • I Like! 5

L'ammiraglia: Lancia Delta 1.4 tjet 120cv Oro ecochic 2010: 335.000 km + 13.500 km al traino di Eiffeland 495TF Treno lungo: 11,70 mt!!!

Il muletto: Punto 1.2 8v ELX GPL 2001 339.000 km

Moto Guzzi Norge 1.200 2007: 21.000 km

 
Link to comment
Share on other sites

  • J-Gian changed the title to Il futuro dell'auto (elettrica)
  • __P changed the title to Auto elettrica: tecnologia ed innovazioni per un suo futuro sostenibile
  • J-Gian locked this topic
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.