Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

infallibile_GF

Members
  • Posts

    1,813
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by infallibile_GF

  1. Senza contare poi che il panettone, nella parte alta, è spesso ricoperto da glasse, mandorle, cioccolato ecc, che vanno ad innalzare ancora di più il baricentro.
  2. Ma con tutti quei meravigliosi concept e prototipi che la Porsche ci aveva fatto vedere un po' di tempo fa, mi aspettavo veramente qualcosa di più esaltante di questa pagnottella farcita di porchetta.
  3. PErfettamente d'accordo. Oggi le auto normali sono un tripudio di irrazionalità, mancano completamente di quella funzionalità e concretezza tipiche delle macchine da famiglia. Oggi abbiamo portato l'irrazionalità, che una volta era riservata ad auto di nicchia particolari come le supercar, su tutte le macchine. Ormai le auto non vengono più progettate mettendo al centro l'uomo, cioè per andare incontro alle reali esigenze di mobilità e trasporto del guidatore e dei passeggeri, ma sono un trionfo di più o meno inutili gadget digitali e lucette led, la cui utilità mi sfugge. Automobili con interni lfessibili, con sedili che potevi trasformare in tavolini, o che potevi togliere a piacimento per aumentare la capacità del bagagliaio, sono ormai un lontano ricordo dello scorso millenio. Robuste protezioni di plastica su paruaurti e portiere, che ti permettevano di mimetizzare i piccoli graffi causati dai parcheggi sempre più stretti, le hanno completamente eliminate dalle auto moderne, perchè giustamente anche i carrozzieri devono guadagnare. Attacchi delle cinture regolabili in altezza, che 20 anni ce le avevano anche le utilitarie, oggi manco ci sono sulle ammiraglie di lusso. Che te ne fai di 5 stelle nei crash test, se poi durante un vero incidente la cintura ti strozza la trachea, perchè sei basso e non la puoi regolare? Oggi l'uomo non è più al centro dell'attenzione di chi progetta le auto. Oggi chi progetta le auto le fa in modo da spillare più soldi possibili all'acquirente, anche dopo che l'ha comprata, facendoti anche pagare abbonamenti per i servizi e le appa dei moderni sistemi di infoteiment. L'uomo è al centro delle auto moderne, ma per scucirgli più soldi possibili, non per risovergli le sue esigenze di mobilità. Mi ricordo ancora le interviste che apparivano in tv di Giugiaro e che facevano vedere come disegnava le auto. Si vedeva che nei suoi bozzetti, Giugiaro partiva sempre disegnando prima i passeggeri in posizione seduta e attorno a questi poi disegnava l'abiacolo e poi la carrozzeria della macchina: l'uomo al centro della progettazione. Oggi si disegnano le auto partendo dal portafoglio del cliente: prima disegnano il portafoglio e poi attorno ci mettono gli schermi lcd e poi attorno agli schermi ci disegnano la carrozzeria.
  4. Miracolo! Una macchina con i fari posteriori a sviluppo verticale, invece che i soliti baffetti orizzontali!
  5. è una panchina, per quando la parcheggi davanti ai giardinetti Mha vediamo se arriverà questa segmento B, anche perchè questo neonato marchio Cupra ha battuto un record nella storia dell'automobile: è l'unico marchio che ha prodotto fino ad ora solo ed esclusivamente SUV.
  6. EH? non credo proprio. La mia precedente auto diesel, una Micra del 2004, esigeva un tagliando ogni 30mila km, o ogni 2 anni, invece l'attuale Yaris ibrida il tagliando lo devi fare ogni 15mila, o ogni anno. Ed il costo è lo stesso del tagliando della diesel che avevo prima. In pratica ho raddoppiato i costi di manutenzione ordinaria passando alla Yaris. Poi considerando che per la mia esperienza d'uso, che faccio strade extraurbane molto trafficate, con la precedente Micra diesel facevo una media di 25 km/l, con l'attuale ibrida stu sui 24 km/l sullo stesso percorso. Direi proprio che non ci siamo come convenienza economica, anzi c'è stato un peggioramento.
  7. eh hara ragione! E ci sta anche un altro aspetto non secondario che favorisce ancora il diesel: il prezzo del gasolio. Negli ultimi hanni il gasolio è sempre costato circa 10 cent al litro in meno della benzina. Ultimamemnte, però, il vantaggio del prezzo è nettamente aumentato. Ora il gasolio costa ben 20 cent in meno rispetto alla benzina, probabilmente percè se ne vende di meno e quindi ci minor richiesta di gasolio e quindi il prezzo cala.
  8. Eccolo Doug Demuro. Un recensore 'merigano che testa auto sia moderne, che auto d'epoca. Lo seguo da un po' anche se non capisco bene l'inglese, quindi solo il 30% di quello che dice riesco a comprendere. Mi piace per un semplice motivo: è uno dei pochissimi, se non l'unico, che analizza in dettaglio tutta l'auto, anche e soprattutto in quei piccoli dettagli e particolari, che ormai molte riviste specializzate nemmeno si prendono la briga di citare. Demuro invece scannerizza l'auto da cima a fondo, specialmente gli interni e si sofferma sui particolari più originali ed unici come ad esempio la strumentazione, i comandi e tutte quelle piccole cose curiose di cui è fatta la macchina. Descrive con una certa ironia i dettagli più insoliti delle auto che testa. Poi alla fine fa la sua pagella. Ecco io non condivido i suoi voti per un semplice motivo: usa lo stesso metro di paragone nel giudicare le auto moderne e quelle d'epoca, senza contestualizzare il voto in base al periodo in cui è stata lanciata sul mercato quel determinato modello. Per esempio ha dato un bel 10 in pagella alla voce "accelerazione" alla Ferrari SF90, giustamente un voto strameritato! E poi ha dato un 6 alla stessa voce alla Lamborghini Countach, una macchina uscita 50 anni prima della SF90! Ma cribbio se hai dato 10 alla SF90 in accelerazione, alla countach devi dare 10 anche alla countach, perchè scommetto che nel 1971 era sicuramente una delle supercar più rapide sul mercato! Non mi puoi paragonare direttamente le due auto. Altro difetto del buon Demuro è che odia le Maserati moderne, sostenendo che non valgono il prezzo che costano e si paga solo il blasone del marchio e forse su questo ha anche ragione.
  9. A me la Velar ha sempre ricordato un barcone. E una barca, un mezzo anfibio dai non è un amacchina
  10. bellissima la tua versione modificata, peccato che fari così sottili dubito possano fare abbastanza luce da essere omologati
  11. Io credo che la hypercar Ferrari avrà un v6 ibrido derivato dalla F1. Sarebbe la soluzione più logica e anche relativamente economica. gli attuali v6 di f1 devono durare un sacco di km e hanno potenze molto elevate. Una versione depotenziata del V6 F1, potrebbe tranquillamente completare la 24 ore di le mans. Inolte le PU di F1 hanno rendimenti elevatissimi e questo è fondamentale nelle 24 ore, ridurre i tempi dei rifornimenti. Inoltre i V6 F1 sono incredibilmente compatti e favoriscono l'aerodinamica. Quindi Ferrari per me prenderà il V6 F1 e lo adatterà per le gare endurance. Sarebbe una follia fcorrere con un pesante ed ingombrante V8, o peggio un V12.
  12. 18 km/litro in autostrada è ottimo per una ibrida. La mia Yaris ibrida in autostrada fa più o meno gli stessi consumi, anzi...qualcosa in più, diciamo che sta fra i 17.5 km/l da CDB. Però la yaris è più piccola della auris, ma il suo sistema ibrido è più vecchiotto. Secondo me in questi buoni risultati delle ibride toyota in autostrada non c'è solo il sistema ibrido, ma ricordiamoci che il motore a benzina non è un normale ciclo "Otto", bensi è un motore a ciclo Atkinson. Questo significa che a fronte di una minor potenza e coppia specifica, che viene compensata dalla coppia del motore elettrico, ottiene un miglior rendimento e minori consumi. Credo che in questo ambito di utilizzo, cioè l'autostrada, il ciclo Atkinson aiuta molto a ridurre i consumi.
  13. Grandissima auto, anche se poco Bugatti, ma resta una stupenda belva da pista.
  14. Ma che è sta roba? E non può nemmeno essere un pesce d'aprile: siamo a ferragosto! Per fare il remake moderno di un mito del passato, ci voglio dei designers coi controcacchi, che attualmente Lamoborghini non ha. Qualche anno fa questo signore: fece il remake di questa: e ne scaturì questo capolavoro, mai prodotto nemmeno in serie limitata: De silva con la sua versione modernizzata della miura, era risucito a carpirne l'essenza e reinterpretarla secondo dei gusti contemporanei. E invece di sto obrobrio di countach hanno anche il coraggio di produrla in serie limitata. Ma poi c'era bisogno del remake della countach? Per me, prima la Murcielago e poi l'Aventador sono due auto fortemente ispirate alla countach, che ne riprendono in toto volumi, proporzioni e linee fondamentali. Sono questi due modelli le Countach dell'era moderna.
  15. 1.5 megawatt? Quante centrali a carbon fossile, o olio pesante bisognerebbe costruire in più, se ne vendessero 1000 all'anno di questa eco-green-zero emissions-bonus-BEV-WWF approoved-millenials car?
  16. solita concept tropppo strampalata per tirarci fuori un modello di serie e in definitiva poco convincente da qualsiasi punto la si guardi. E poi il nome? Come si fa a chiamare "sphere" una macchina tutta spigoli, punte e triangoli? A sto punto le piramidi di giza chiamiamole pure il cubo di Cheope, o il parallelepidedo di Kefren. Sta skyhpere è una macchina senza senso, come il suo nome.
  17. già...ormai mi pare siano passati 7 anni dal lancio della Renegade. Sarebbe il tempo giusto per una generazione completamente nuova. Però se il modello continua ad avere successo, continua a piacere e a vendere, forse fanno bene ad andare avanti. Oltretutto hanno costantemente aggiornato i motori, infoteiment e ADAS. Visti certi obrobri che sono i modelli nuovi, forse è meglio che non cambino più di tanto l'estetica di questa Renegade.
  18. Mi piace un sacco. E poi i render con i paraurti sporchi sono una figata
  19. Da queste ultime foto sembra certo che abbia una normale maniglia per le porte posteriori. Peccato che non abbiano mantenuto la maniglia nel montante come su altri modelli Alfa
  20. Nessuno ne sentirà la mancanza: brutta e con prestazioni netamente inferiori alla concorrenza.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.