Jump to content

infallibile_GF

Members
  • Posts

    1,905
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by infallibile_GF

  1. Brutta è brutta, ma se è vero che le ha già vendute tutte, allora significa che il marchio Pagani ha un prestigio enorme, presso i ricconi ed appassionati.
  2. non so se è già stato segnalato, ma vorrei postare un video di un recensore di auto molto bravo e anche spiritoso REAL CAR. Uno dei pochi che è in grado di sfatare luoghi comuni su certe auto "mitiche" fin troppo idolatrate.
  3. Scusate io avrei un semplice quesito da porre su fotovoltaico ed auto elettrica. Amettiamo che, sotto tortura, deciessi di acquistare un'auto elettrica e come me, milioni di automobilisti in Italia. Dunque ammettiamo di puntare sull'ernegia rinnovabile di tipi fotovoltaico. Mettiamo quindi che oltre a spendere 40 mila euro per un'utilitaria elettrica, ne spendo altri 20 mila per avere i pannelli fotovoltaici. Tralasciando il fatto che, pare, per produrre un pannello fotovoltaico fatto di vetro, metallo, sicilicio si immettono in atmosfera una quantitatà di gas serra, superiore a quella che ti fa risparmiare lo stesso pannello in tutta la sua vita utile. TRalascimo questo fatto. Facciamo finta che i pannelli fotovoltaici crescano spontaneamente sulle piante, ecco. Faccio quindi 40 mila euro l'auto elettrica + 20 mila di pannelli e quindi penso di utilizzare l'energia dei pannelli per ricaricare l'auto. Peccato che ci sta un piccolo problemino in questo progetto ecosostenibile: mettiamo che sia inverno. Utilizzando l'auto per lavoro parto al mattino col buio e torno la sera che il sole è già tramontanto da un'ìora. Come cacchio la ricarico l'auto elettrica se il sole non c'è e il pannelli non producono più una cippa? Dovrei installare in casa delle batterie tampone che mi costerebbero altri 20 mila euro, che si caricano durante il giorno e così poi la notte la batteria tampone ricarica l'auto elettrica. In totale dovrei spende 80 mila euro per passare all'auto elttrica che si a sostenibile. Ammesso che produrre un'auto elettrica utilitaria, che pesa 1600kg di materie prime , invece dei 1100kg di una utilitaria a benzina, più le materie prime e l'energia necessaria a produrre i pannelli fotovoltaici, più la batteria tampone che deve essere grossa come quella dell'auto elettrica, sia un processo ecologicamente più sostenibile per l'ambiente, che produrre una panda a benzina. Poi pensate che questo problema della ricaricara auto elettrica fotovoltaica ce lo avrebbero milioni di persone che usano lauto per lavoro in Italia. Forzare il passaggio all'auto elettrica, quando non riusciamo a produrre energia ellettrica sufficiente da fonti veramente rinnovabili ed ecologiche, è un po' come ingozzare un diabetico di dolciumi verdi glassati al pistacchio green, senza avere abbastanza insulina da somministragli. Il malato di diabete è ovviamente l'mabiente. Forse in attesa di trovare abbastnaza insulina, sarebbe il caso metterlo a dieta sto malato, qudni producendo auto a combustione, ma più piccole, leggere ed efficienti, invece che farlo ingrassare a suon di batterie, che tanto poi da qualche parte l'insulina la si troverà. Il passaggio all'auto elettrica nel 2035, causerà un distrato economico, ma soprattutto un disastro ambientale.
  4. Finalmente é arrivata! Ma se non arrivava proprio era meglio, che è brutta come la morte. Poi dubito che quel frullino 1.6 iperpompato possa dare le stesse emozioni, sound e vibrazioni di un V12 tipo quello della Aston Valkyrie o di quella T50 di Gordon Ramsay, quella col ventolone della cappa della cucina del suo ristorante. Va bene le "nobili" origini del v6 preso direttamente dalla F1, ma se come sound faceva già cagare sulla monoposto, dubito che sulla AMG one sia tanto migliorato. Tanto di cappello, però, agli ingegnerie AMG che sono riusciti ad adattare il V6 di F1 ad un'auto stradale. Anche se non è la prima volta che si è fatta questa operazione. Sulla Ferrari F50 del 1995 il motore V12 era strettamente derivato da quello delle F1 di Prost e Alesì, solo che Ferrari per addomesticarlo e migliorare l'affidabilità incrementò la cilindrata portandolo da 3.5 a 4.7cc. Certo con la F50 fù più semplice, perchè anche se era una macchina catalizzata, le normative dell'epeca erano molto meno stringenti di quelle attuali. Trovo che questa AMG One, sia un mero esercizio di tecnica e concordo che chi afferma essere molto più emozionante la Valkyrye. Poi per le prestazioni sarà velocissima, ma con quei 1700kg di peso, non so se riuscirà veramente ad essere la più veloce in pista. Qualche dubbio ce l'ho.
  5. Non ci siamo proprio in queto disegno. Una delle elementari regole del design è che le linee della fiancata non devono mai essere parallele. Perchè il parallellismo conferisce ripetitività e monotonia alla linea. Al contrario le linee che siano divergenti, o convergenti, danno dinamismo e personalità. In questo bozzetto si vedono le linee del passaruota e quelle del montante posteriore perfettamente parallele e ripetitive. Si tratta di un errore grossolano, che qualsiasi designer con un minimo di esperienza non commetterebbe. Ah Horacio! Va bene che il tuo sogno da bamnino era quello di disegnare auto, ma posa la matita a lascia fare questo lavoro a chi è più conmpentente in materia! Te limitati a cacciare il grano. Sennò finisce che queste splendide auto per tecnica, spirito, concezione, prestazioni, guida, non abbiano una linea all'altezza delle altre caratteristiche. Da quando è uscita la Zonda, sono state lanciate tantissime super ed Hypercar, di marchi molto blasonati: Ferrari, Lambo, Porsche, Aston Martin..ecc..ecc. La sfida ormai non è più tanto nella tecnica in questa piccola nicchia di mercato, visto che fibre di carbonio sono diventate di uso comune e tutti sono capaci di tirare fuori mille mila cavalli da qualsiasi motore, partendo da un mastodontico W16 e persino da un frullino a 3 cilindri (Gemera). La sfida in questa categoria di auto si sposta sempre di più verso il design e qui sta nuova Pagani rischia venire fuori solo una macchina obsoleta e vecchia, altro che omaggiare la Zonda.
  6. non vedo l'ora di vederla, cioè in realtà l'abbiamo già vista tutti come è fatta 😄, cioè sono entusiata di questa auto.
  7. Non mi convincono le appendici aerodinamiche. I fanali posteriori mi ricordano troppo la DBX e lo scivolo estrattore posteriore mi sa troppo di Mclaren.
  8. Allora questo motore 1.9 biturbo diesel, mi pare che fosse stato un motore sviluppato dalla divisione nata a Torino della Opel - Gm ,per lo sviluppo dei motori diesel, quando all'epoca GM e Fiat erano alleate. Poi si separarono e il gruppo Fiat non ebbe più la licenza di montare questo motore su suoi modelli. FPT c'etrava poco con lo sviluppo di questo motore. Questo centro di ricerca e sviluppo per i motori diesel di Opel era parecchio interessante e infatti svilupparono il filtro antiparticolato, prima di quello di Fiat. Ovviamente qualche hanno fa, quel centro di sviluppo per i motori diesel Opel, con sede a Torino è stato chiuso.
  9. Come capita ultimamente con le Ferrari, le versioni aperte sono molto più belle di quelle coupé. Forse perchè, avendo le versioni chiuse un po' troppe linee sovraccariche, togliendo qualcosa, tipo il tetto, il design ne guadagna in pulizia ed armonia.
  10. Esatto non ha il tasto "sport", presente solo sull'Abarth. PEr il problema al MA io per ora non ne ho avuti, ma pare che ci possano essere problemi ad un piccolo filtrino che andrebbe pulito ogni tanto. E poi potrebbe "scaricarsi" il modulo multiair quando si lascia l'auto ferma per parecchio tempo. Io la uso abbastanza spesso e non mi è mai capitato di lasciarla ferma per molti giorni. comunque riflettevo anche su un'altra considerazione. Qui sul forum tendiamo a giudicare un motore solo dai freddi numeri della potenza, della coppia e dei consumi. Ah quel motore ha 10 cv in più di quell'altro, allora è migliore! Oppure: quell'altro fa 0.5 km/l in più, allora è migliore dell'altro... Invece ritengo che non bastano i numeri per valutore la bontà di un motore, ma forse risulta importante allo stesso modo, anche le sensazioni che ti trasmette, il modo in cui prende i giri, le vibrazioni che ha il sound, tutto un mix di caratteristiche, che non si possono valutare con i numeri letti sulla cartella stampa, ma che vanno provate di persona e che sono una soggettive per ognuno di noi.
  11. Eccomi a distanza di quasi 3 anni ad integrare la recensione della mia 124. Dunque in 2 anni e mezzo ci ho fatto circa 15mila km. Purtroppo a cuasa di lockdown vari ed impegni lavorativi e famigliari, ho usato poco la 124 per lo scopo per cui è progettata: viaggi di piacere, gite fuori porta, scampagnate in mezzo alle curve. L'ho usata spesso per recarmi al lavoro e poco per divertimento, vabbè il tempo purtroppo per divertirsi è sempre di meno. Il difetto principale della 124 sono che...dove abito mancano le strade adatte a lei. Ci vorrebbero delle strade collinari tortuose e con poco traffico: dolci curve da pennellare, traiettorie da impostare e disegnare con il volante, qualche derapata in sicurezza. E anche bei panorami da godere con la capote abbassata, profumi di fiori e di erba nell'aria, o l'odore di iodio di una strada costeria. Invece abito nella caotica, inquinata ed intasata provincia di Bergamo. Le condizioni del traffico e le tstrade piatte e dritte, dove ogni cento metri ci sta una rotonda, un semaforo, un dosso, o una pattuglia in agguato, rendono quasi impossibile godere a pieno la 124. Poi quando mi sposto sulle montagne bergamsche, alla ricerca di qualche curva, di un tornate, o di uno scorcio panoramico, ogni volta me ne pento amaramente. A parte che per fare 30 km e raggiungere le prime alture, mi ci vuole più di un'ora e si sta perenemmente in coda, qualsiasi giorno dell'anno o della settiamna ci vai. Una volta arrivato ai piedi dell'agongata salita con qualche bel tornate, ecco un nugolo di ciclisti in mezzo alle balle, che manco ci fosse il giro d'italia, che ti impediscono di tirare anche solo un paio di marce. Senza parlare poi di quei ciclisti che te li ritrovi costatemente contro mano, dopo ogni tornate che fai. Li odio! E lo dico che sono ciclista anche io! Ed il numero di cilicsti della domenica, ma anche di tutti gli altri giorni della settimana, negli ultimi anni è decuplicato, a causa di ste maledette bici elettriche, che hanno consentito anche a vecchi asmatici ed asfittici, improbabili alteti in sovrappeso, signore di mezza età, padri di famiglia che trainano, con un carretto attaccato alla e-bike, il pargolo, il cane e la suocera, di mettersi a scalare il Mortirolo, meglio di Pantani ai bei tempi. Ora capisco perchè di auto sportive se ne vendono sempre di meno, ahimè! Vabbè, sto divagando troppo, torniamo alla mia amata 124 spider. Consumi: con la guida tranquilla che ho, anche perchè andare più veloce sulle strade che percorro è impossibile, i consumi si sono attestati su di una strabiliante media di 16 km/l. Quasi sorprendenti per una sportiva con 140 cv benzina non elettrificati! Capote: Ecco non avevo ancora parlato del meccanismo di chiusura ed apertura della capote, che è rigorosamente manuale ed è talmete pratico, veloce, ed efficacie da non far rimpiagere e nemmeno desiderare, un più sofisticato, ma inutile, automatismo. Si può tranquillamente aprie, o chiudere la capote, stando comodamente seduti al posto guida, ma anche sul sedile del passeggero, con le cinture allacciate, con un semplicissimo movimento del braccio. Tempo per completare l'operazione, sia di chiusura, che di apertura, da 1 ad un massimo di un secondo e mezzo. Poi quando leggo sulle riviste, lodi sperticate a certi transatlantici della strada decapottabili, in cui uno scenografico meccanismo elettro-idrauilico, ci mette "solamente" 14 secondi per aprire la capote, mi viene solo da ridere, o da piangere. Capitolo motore. Eh qui purtroppo devo dire che non mi convince a pieno questo 1.4 multiair da 140 cv. Non perchè non sia efficiente nei consumi, che sono bassissimi per il tipo di auto, o non perchè manchi di cavalleria: molti test sul banco rulli hanno dimostrato che questi 140 cv dichiarati, nella realtà superano quasi sempre i 150. Il problema del multiair è che il modo in cui eroga questi cavalli non è proprio esaltante. Il turbo lag si fa sentire e sotto i 2500 giri il motore è praticamente morto, mentre sopra i 5500 non tira più, in pratica sembra un turbodiesel di vecchia scuola. Ha un range di utilizzo abbastanza limitato e non è molto fluido. Nel suo funzionamento si notano parecchie seghettamenti della coppia, indecisioni, ritardi ecc. Ed inoltre non è nemmeno molto rapido nel prendere giri. Ora capsico perchè i puristi della guida, preferiscono di gran lunga la gemella Mazda MX5, con i suoi motori aspirati, alla 124! E capisco anche come mai, è pratica comune per i possessori della Fiat di fare un up-grade al software della centrlina, ma non tanto per avere più cavalli, ma per dargli quel brio in più e quella fluidità in più ai bassi giri. Quindi tirando le somme consiglierei la 124 spider? Sì, a patto di avere il tempo e soprattuto le strade per godervela!
  12. Metà del vano motore è occupato dal gruppo turbocompressore. Ma non mi pare tutta sta novità quella del compressore elettrico. Sbaglio o si tratta di un sistema simile a quello che utilizza Maserati sui motori a 4 cilindri?
  13. Ecco un paio di chicche, che erano già molto rare da avvistare quando erano in produzione, figuriamoci ora. Due piccole sportive iconiche:
  14. La vedrei molto meglio come erede dell?urus con marchio Lamborghini elettrico. con Lotus no nc'entra nulla, ma è un bel SUV.
  15. Se avessi i soldi, cosa che non accadrà mai, e se volessi un SUV, cosa che non accadrà mai a meno che sia per mia moglie, Grecale sarebbe sicuramente la mia scelta.
  16. Ecco mi sono cementato anche io con photoshop per la prima volta, ma solo per fare una piccolissima modifica alla Tonale. Ci sta un piccolo dettaglio del muso che non mi convince: quei due pezzettini di plastica in tinta accanto allo scudetto Alfa. Mi chiedevo se non era meglio eliminarli come ho fatto nel photoshop seguente: Originale Modificato:
  17. Per essere un SUV è sicuramente bello. Questa nuova Grecale, la preferisco nettamente alle Levante. Sarà per le dimensioni più compatte, sarà perchè ha dei volumi più armoniosi, ma mi pare più riuscito della Levante. Anche se Levante ha un muso più cattivo, però i nuovi fari qui ci stanno anche bene. Alla fine no nassomiglia tanto alla Puma dai eheheh. Interni per me promossi a pieni voti molto belli. I motori sono al top e poi ch ebello sentire le innovazioni nel sistema di accensione del motore a combustione V6, per fortuna Maserati ci crede ancora!
  18. La più brutta Mazda non so da quanti anni a questa parte. Onestamente non me ne ricordo una peggio di questa
  19. Sta Grecale è bella, ma un po' vecchia come design. Sarebbe stata moderna se fosse uscita così almeno 5 anni fa. Per variare un po' dal tema: "...assomiglia alla Puma...", direi che Grecale potrebbe essere paragonata ad una milfona, più che a miss italia. Direi che sta Maserati la paragonerei alla Bellucci, o alla Ferilli sempre bone e belle, ma un po' stagionate eh..
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.