Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Search the Community

Showing results for tags 'test stampa'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Autopareri Answers
    • Autopareri On The Road - Emergency while driving
    • Consigli per l'Acquisto dell'Automobile
    • Riparazione e Manutenzione dell'Automobile
    • Assicurazioni RCA - Contratti e Finanziamenti - Garanzie
    • Codice della Strada e Sicurezza Stradale
    • Tecniche e Consigli di Guida
  • Scoop e News about cars
    • New Car Models
    • Rumors and Spies Cars
    • Funzionamento della sezione Novità ed Anteprime
  • Mondo Automobile
    • Prove e Recensioni di Automobili
    • Tecnica nell'Automobile
    • Mercato, Finanza e Società nel settore Automotive
    • Car Design e Automodifiche
    • Vintage Car​
  • Case Automobilistiche
    • Auto Italiane
    • Auto Tedesche
    • Auto Francesi
    • Auto Britanniche
    • Auto del resto d'Europa
    • Auto Orientali
    • Auto Americane
  • Mondo Motori
    • Due Ruote
    • Veicoli Commerciali-Industriali e Ricreazionali
    • Altri Mezzi di Trasporto
    • Sport Motoristici
    • Motori ed Attività Ludiche
  • Mobility
    • Mobility and Traffic in the City
    • Traffic on Highways
  • Off Topic on Autopareri
    • Off Topic
    • TecnoPareri
  • Venditori Convenzionati
    • Vuoi farti pubblicità su Autopareri?
  • Il sito Autopareri

Product Groups

There are no results to display.

Blogs

  • Autopareri News

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Car's model


City


Professione


Interessi


Biografia


Quotes


Website URL


Facebook


Twitter


YouTube


Skype


AIM


ICQ

Found 9 results

  1. Spesso discutendo di prove e consumi ci chiediamo come facciano i centri prova delle più importanti testate automobilistiche ad effettuare le misurazioni sulle auto testate. Il riferimento che più spesso utilizziamo, sono i dati rilevati da Quattroruote. Proviamo a fare un po' di chiarezza sulle procedure che il loro centro prove utilizza...
  2. Ringrazio il collega mod HSF Alessandro71 per permettermi di pubblicare quest'interessante rilevazione comparativa. Per chi non lo conosce, Alessandro ha sviluppato un software di analisi per i files registrati dalla app Android Torque per OBD2, gratuitamente scaricabile dal suo sito : Torque Log Analyzer Il software elabora automaticamente calcoli e un elevato numero di grafici come quello che trovate di seguito. Il sistema è stato specificamente sviluppato per analizzare i dati delle auto ibride ma funziona per qualsiasi auto. vedere eventualmente il suo blog per informazioni. Nota: per chi non lo sapesse, dati realistici di consumo e velocità nelle auto ci sono, a beneficio delle officine e del costruttore, e si estraggono dalla presa OBD2 che trovate in ogni auto di solito in basso a destra al lato del volante. Un trasmettitore BT nella presa OBD e con 20 euro e una app per android da 3,50 Eur scoprite tutto di qualsiasi auto. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- PREMESSA Le misurazioni in esame sono state fatte per uno studio dell'andamento delle temperature con un sistema di occlusione della griglia di raffreddamento radiatore, un dispositivo di grande impatto sui consumi invernali degli attuali ibridi Toyota, che non dispongono di Active Grill Shutter e che per effetto dell'elevata % di percorrenza a motore spento hanno forti problemi a raggiungere e mantenere le temperature di esercizio ottimali per i consumi. Con il test si è voluto controllare che la copertura non desse problemi di temperature eccessive durante la marcia autostradale a motore termico sempre acceso. Dal momento che lo stesso percorso autostradale viene fatto occasionalmente da Alessandro con una Panda Mjt 1,3 75Hp 4x4, si è anche pensato di misurare e comparare l'andamento delle temperature di un diesel di uguale potenza del termico di Yaris HSD. Il test non ha evidenziato problemi temperature, ma in compenso ha ispirato me per un confronto sui consumi autostradali di Yaris Hybrid rispetto ad un diesel di uguale potenza, sapendo che l'autostrada, specie per Yaris con aerodinamica mediocre per effetto delle piccole dimensioni, è critica per il paragone ibrido-diesel. Riguardo le auto del confronto, si tratta di auto di due segmenti diversi, A e B, di un 40/45 cm di differente lunghezza, di larghezza e peso diverso, con la Yaris penalizzata. Ma diciamo pure che ad occhio il sistema 4x4 sia un handicap equivalente per i consumi. Non so bene valutare, ma passiamoci sopra. IL TEST - Misura della velocità da OBD cioè reale e non da tachimetro (più precisa di GPS) - Consumi misurati da OBD e non da Computer di bordo (peraltro molto preciso su Yaris) - Percorso di 100 km, con 85% di autostrada, restante 15% extraurbano e città (vedere grafici velocità) - Stesso guidatore e stesso piede (si vede bene dai grafici) e spazio temporale tra le prove ridotto. - Media tratto autostradale 110 km/h effettivi. Data la ripartizione 85%-15%, siamo, come tipologia, nel campo d'uso da rappresentante di commercio, ovvero nella realtà un utilizzo prettamente autostradale, comunemente ritenuto come convenienza di appannaggio esclusivo del diesel e il peggiore per l'ibrido. Quindi molto interessante per valutare fino a che punto l'ibrido è penalizzato nella condizione peggiore. ANALISI dei RISULTATI - I primi 35 km vedono Yaris consumare meno di Panda anche in autostrada - A 35 km avviene l'incrocio e Panda inizia lentamente ad aumentare il suo vantaggio, che arriva ad un massimo di 0,375 km/lt in più di percorrenza al km 90. - Gli ultimi 10 km fuori autostrada vedono Yaris che con una curva molto ripida inizia a recuperare su Panda e 10 km dopo, dove finisce la prova, chiude allo stesso identico valore di oltre 21 km/lt reali. - A 110 km/h effettivi, la media delle letture dei giri motore è Panda = 2800 rpm ; Yaris = 2000 rpm COMMENTO Molto interessante poter mostrare, dal paragone dei giri motore, da dove viene il risultato per Yaris: l'efficienza non solo dell'Atkinson ma anche del PSD che per quanto antipatico, riesce a far girare sempre al minimo possibile un motore a benzina che già dai numeri vi accorgete che non ha (come powertrain anche) nulla di convenzionale. Come si può immaginare dalla rapidissima salita della percorrenza in km/lt dal grafico in soli 10 km, basterebbe una % di autostrada molto piccola in meno affinchè Yaris salga in testa a Panda. E dato il valore 85% circa, da rappresentante, non è difficile intuire che un utente normale ha tutta la possibilità di ottenere con l'ibrido una media di consumo piu bassa che con un diesel anche se facesse molta autostrada, e anche tenendo contoche c'è da compensare una differenza di costo carburante. Sull'argomento costi poi ovviamente c'è da considerare i vantaggi della semplificazione usure pastiglie, no FAP e tagliandi senza cinghie, ma non allarghiamo la discussione alla convenienza generale ibrido/diesel che non è l'oggetto. Notare che la guida autostradale a velocità piu o meno fissa non permette alcun barbatrucco da hypermiler, altro elemento di grande interesse di questa comparativa. YARIS HSD : PANDA 1,3 MJT
  3. Allora...l'ho guidata fino a 2 ore fa, ora sono a Caselle attendendo il volo per Roma. Quindi impressioni che più calde di così si muore. Il capo progetto, insieme ad altri due mi hanno chiesto un giudizio a caldo sull'auto, ci ho pensato un po' e ho detto "È una conquista dell'umanità!" e poi gli ho spiegato perché lo penso. Vediamo se ci riesco anche qui La cosa che caratterizza di più l'auto è la monoscocca. Leggera, ma soprattutto rigida come non mai, ha consentito una taratura delle sospensioni tutto sommato morbida. Puoi passare sui dossi rallentatori anche in seconda senza troppi riguardi, non senti colpi secchi come su certe compatte coi 19 e l'assetto asse da stiro e non senti strepiti come sulla Exige. Ci passa sopra senza scomporsi e assorbe con grande naturalezza. Allo stesso tempo il rollio è molto contenuto, così come il beccheggio. L'auto si corica in curva quel tanto che basta per farti capire che cosa sta succedendo sotto di te. E te lo sa spiegare benissimo. Te lo spiega attraverso le vibrazioni sul sedile, sotto le chiappe, te lo spiega attraverso il volante, che è vivo e sensibile tra le mani e te lo spiega con il pedale del freno, dalla corsa corta e abbastanza dura. L'impatto è forte, salgo affianco al collaudatore che inizia subito con un giro a bomba nel misto Alfa. Arriviamo quasi a 240 e tira una staccatona assurda, ricordo una decelerazione simile solo sulla 360 modena challenge con le slick...fa un giro pulito e poi uno sporco, mettendola di traverso a ogni ingresso curva. Intuisco una progressività esemplare e un comportamento sincero. Anche in una curva dove pensavo ci stessimo per girare, con un controsterzo quasi a battuta dall'altra parte, la 4C si è rimessa dritta in un attimo. Tocca a me, parto in dynamic e cerco di prendere confidenza con l'auto. Avverto subito la leggerezza e la comunicatività, sono bombardato di informazioni e mi sento subito in sintonia con la macchina. Ci sono i cartelli con i metri per le staccate e alcuni birilli messi all'esterno per ricordare le traiettorie. Ci do subito dentro e scopro un cambio marcia rapidissimo, uno sterzo diretto ma non a livelli imbarazzanti e una frenata che definire potente è un eufemismo. Mi devo riparametrare in fretta perché alle prime tre staccate arrivo corto di almeno 40/50 metri. Seguo i consigli del collaudatore per le traiettorie, le velocità aumentano e lo sterzo diventa più preciso. Quando vai piano o brillante ha un punto centrale lievemente morto, tanto per non tenerti sempre in apprensione, visto che tende un po' a seguire la conformazione della strada. Ma più vai forte più lui diventa affilato e il punto morto scompare. Dai 190 in su, soprattutto in curva, va tenuto ben saldo tra le mani e la 4C fila via su due binari. Secondo e ultimo giro, chiedo il permesso e metto in race. Obiettivo: traversi! In inserimento lascio perdere, troppa poca confidenza e troppo rischio (sto pur sempre lavorando...), ma in uscita, di seconda e di terza, pesto tutto e anticipo il riallineamento...la 4C è contenta di partire di culo, assai contenta, il controsterzo è facile e istintivo. L'autobloccante è solo simulato (q2 elettronico); il collaudatore mi ha detto che con poco peso e tanta trazione non si sente la necessità del bloccaggio. In effetti sono abbastanza d'accordo con lui.. Capitolo rumore: mai sentita altra auto di serie che sbuffa e strepita così tanto. La "mia", come le altre, aveva lo scarico sportivo. Nelle 2 ore di guida nei dintorni di Balocco (100 km) ho sentito una gamma di suoni, sibili, fischi, sbuffi semplicemente fantastica. A 2.800 giri entra in risonanza con la monoscocca e vibra tutto in maniera che più cupa non si può. Lasciate stare quei finocchi inglesi..il sound della 4C è quasi masturbatorio!!! Turbo-lag? Per quanto mi riguarda non pervenuto. Anche a 2.000 giri il motore c'è, a 2.300 il turbo si risveglia, a 2.500 inizia a riempirsi i polmoni e a 3.000 sei proiettato verso l'iper-spazio! Se uno vuole trovare una pecca è che dai 5.500 in su ci potrebbe stare bene più cattiveria. Ma le prime tre marce vanno via talmente veloci che non te ne accorgi e se sei in quarta a 5.500, vuol dire che si già a 180. Cambio lento? Altra cagata pazzesca. Si, forse in scalata non "fucila" come un Ferrari, ma veramente stiamo cercando un pelo nell'uovo che non c'è!. Il carry-over? A me personalmente piace, come mi piacevano le leve del 127 sul 308. Poi lo fanno tutti..e poi è una ficata, ti fa capire che la macchina appartiene a un gruppo e che c'è un po' di altre macchine anche in lei. Chiamatemi scemo ma a me piace. Gli interni scarni? E meno male! Mi sono rotto i maroni di sti i-pad a quattro ruote. Evviva la guida totale! Pensate che mi sono ricordato di accendere la radio 2 km prima di riconsegnarla! Devo scappare che chiamano il volo! Ah! Il record è stato fatto con cerchi 17-18 e gomme pirelli trofeo (Ø omologate per strada) che però non sono quelle del kit performance. Appena arrivo a casa agevolo foto E ora...via con le domande! (un'euro l'una, grazie )
  4. Sto effettuando, sulla mia Yaris da lavoro, delle prove di durata. L'auto è un esemplare del 2001 con all'attivo, al momento della prova, 361.000km. Il mezzo monta pneumatici nella misura 185/60 r14 a dispetto degli originali 175/65 r14. Essendo un auto destinata alla rottamazione in quanto necessitante di lavori di ripristino che superano il valore del mezzo, ho deciso di tenerla ancora un pò finchè non sarà lei a cominciare ad accusare i primi colpi. Tengo a precisare che sul mezzo sono stati effettuati il cambio della frizione e del cambio meccanico, rottosi a circa 200.000km. Il resto è praticamente originale. Il tagliando non viene effettuato da 40.000km mentre vengono regolarmente eseguiti rabbocchi di olio lubrificante e fluido refrigerante ( 1kg ogni 5000 km circa di olio lubrificante, rabbocchi sporadici di liquido refrigerante ). Scopo del test è quello di valutare l'affidabilità del mezzo e la conservazione, nel tempo, di prestazioni e consumi, partendo da un grafico realizzato da quattroruote, che rappresenta dei dati di un modello come il mio , la cui unica differenza deriva dalla dimensione degli pneumatici ( 175/65 r14 quella in prova da QR - 185/60 r 14 quella del sottoscritto ). L'auto oggetto della prova di durata è originale. L'ultimo tagliando, effettuato a km 320.000 , ha interessato il cambio dell'olio ( Bardahl XTC C60 10W40 ), filtro olio, filtro aria, candele NGK. La Yaris da prendere come riferimento, nella tabella che allego, quella cioè di 4r, è l'ultima sulla DX. Gli altri 2 modelli sono inclusi nella tabella a puro scopo comparativo, da parte della testata automobilistica, e non hanno valore alcuno nella prova di durata, se non quello puramente comparativo. Premessa: i video da me registrati non comportano violazione alcuna del C.D.S. , essendo registrati su suolo privato e comunque in condizioni di sicurezza. Si conferma che la strada è pianeggiante ed i rilevamenti sono stati presi dal sottoscritto considerando lo scarto del contakm della Yaris, quindi nella migliore delle ipotesi, per non andare incontro a faziosità, riporterò dati leggermente pessimistici. La prova dei consumi non è stata svolta in modo accurato come invece è avvenuto per i test di accelerazione/ripresa/ . Ma riporto risultati misurati dall'ultimo pieno, chiedendovi di affidarvi alla mia buona fede per quanto concerne la veridicità di questi ultimi. Il test dei 360.000km sarà integrato, qualora e quando il mezzo continuerà a marciare ancora, da un test a 400.000km con le stesse modalità di rilevamento, eccetto la frenata , essendo quest'ultima legata all'efficienza di pneumatici, dischi e pastiglie freni, a differenza del propulsore che invece subisce usura progressiva con il passare dei km. Il peso del mezzo in prova è di circa 950 kg a vuoto, con 100 kg di conducente e mezzo serbatoio. L'accelerazione 0 / 100 km/h riportata da quattroruote è di 13,7 secondi. Questo è il risultato da me ottenuto: 0 - 100 km/h = 14s Abbiamo quindi un discostamento di circa 0,3s peggiore. Differenza quasi trascurabile. Possiamo ammettere che le prestazioni del mezzo siano rimaste pressochè invariate con i km. Ripresa 70-120 km/h in 5a marcia a min/carico Quattroruote dichiara 27 secondi Io ho registrato un ottimo 25 secondi: Velocità massima: Quattroruote segnala 157,5 km/h raggiunti in 4a marcia: Ho toccato i 167 km/h in 4a marcia anche io ( segnalo che i 167km/h li raggiungo anche in 5a ) . Considerato lo scarto del contakm, possiamo affermare che ho misurato 159 km/h effettivi di velocità massima: Ecco il video della Vmax raggiunta in IV marcia: I consumi da me rilevati sono, effettivamente, migliori di circa il 10% di quelli dichiarati da 4R, in tutte le condizioni. Chiudo con un plauso a Toyota per aver lanciato sul mercato un mezzo comodo, economico e indistruttibile come la Yaris. Saluti.
  5. Prova sprint su 4R di settembre [TABLE=width: 500] [TR] [TD][/TD] [TD]1.4 T-jet BZ.[/TD] [TD]1.4 T-jet GPL[/TD] [TD]Twinair Bz[/TD] [TD]Twinar Metano[/TD] [/TR] [TR] [TD]velocità massima[/TD] [TD]185[/TD] [TD]187[/TD] [TD]159[/TD] [TD]151[/TD] [/TR] [TR] [TD]0-100km/h [/TD] [TD]11.3[/TD] [TD]11.1[/TD] [TD]16.1[/TD] [TD]18.3[/TD] [/TR] [TR] [TD]70-120 [/TD] [TD]18.3[/TD] [TD]17[/TD] [TD]24.9[/TD] [TD]28.8[/TD] [/TR] [TR] [TD]consumi città (metano km/kg)[/TD] [TD]10.2[/TD] [TD]7.9[/TD] [TD]11.7[/TD] [TD]19.8[/TD] [/TR] [TR] [TD]extraurbano[/TD] [TD]15[/TD] [TD]11.5[/TD] [TD]14.3[/TD] [TD]22.6[/TD] [/TR] [TR] [TD]autostrada[/TD] [TD]12.1[/TD] [TD]9.3[/TD] [TD]11.1[/TD] [TD]17.6[/TD] [/TR] [TR] [TD]media generale[/TD] [TD]12[/TD] [TD]9.2[/TD] [TD]12.2[/TD] [TD]19.8[/TD] [/TR] [/TABLE] La GPL viaggia ma bevicchia (tant'è che per pochi km, forse la più equilibrata è addirittura senza) Quella a metano è "riflessiva" nelle prestazioni, ma fai 100km con un filo meno di 5€.
  6. Invece di spippolarci sulla Polo 1.0 e le sue ruote ....propongo di parlare anche di un'altra prova presente sulla rivista in questo mese. Ebbene la lambo ha fatto il record sullo 0\100 e pure il record in pista,battendo la gallardo supertrofeo (scusate se è poco). Inoltre è stata protagonista di una 6 ore no stop a vairano...appena posso posto i dati...se li avete voi postateli pure! Video dell'evento. http://www.quattroruote.it/news/prove_su_strada/2014/07/22/lamborghini_hurac_n_la_nostra_prova_speciale_video_.html
  7. Buongiorno a tutti. Sono un nuovo iscritto. Sono in procinto di sostituire la mia vecchia Ford focus tdci 115 cv,mi chiedevo se qualcuno poteva chiarirmi le idee riguardo al nissan qashqai 1.6 dci 130cv. Ho letto che ha dei consumi molto ridotti grazie ad una nuova tenologia e a 30 nuovi brevetti. Si parla di 18 km/l sul misto, che per le mie esigenze, potrebbe essere un'auto interessante. Sono gradite informazioni e prove dirette dai possessori di quest'auto. Grazie e buona giornata..
  8. Buongiorno a tutti, finalmente ho l'occasione per riportare qualche impressione su questa auto di casa opel. Premetto, come già detto, che non sono un esperto d'auto, solo un giovane appassionato, quindi i miei pareri sono volti per lo più a riportare pregi e difetti di questa macchina dal punto di vista di un utente medio! Opel astra 1.4 turbo 140 cv PRIME IMPRESSIONI: La prima impressione che si ha guardando la macchina dall'esterno è di grande solidità. Ovviamente sulla linea potremmo discutere notte e giorno, ma cmq risulta sicuramente piacevole. La carrozzeria è zincata e le rifinuture esterne sono curate. La versione cosmo (secondo me la più conveniente come rapporto qualità prezzo, ma sul prezzo tornerò a parlare dopo) ha delle piacevoli cromature che incorniciano i finestrini laterali. Il frontale è piuttosto aggressivo , mentre il retro alcuni lo giudicano un pò "seduto"; a me personalmente piace e lo ritengo adatto e coerente con la linea che vuole essere "moderatamente sportiva" dell'auto. Nota, secondo me importante, è che le frecce non sono sugli specchietti laterali (=riparazione salata alla prima rottura) ma sulla fiancata. Come molti hanno già fatto notare l'auto è più lunga delle concorrenti dello stesso segmento, e, effettivamente, qualche centimetro in lunghezza potevano risparmiarselo, visto che l'abitabilità interna è assolutamente identica a quella di una golf e non giustifica i 20 cm in più. Poi dipende dal compratore, se viene messo a disagio da questi 20 cm in più o no; personalmente alla guida nemmeno me ne accorgo (anche aiutato da sensori poteriori e anteriori). INTERNI La versione cosmo, a mio parere, è veramente completa. Gli interni sono decisamente curati; tra cromature,sedili rivestiti parzialmente in pelle (veramente belli a mio parere; i sedili sono bordati di pelle come pure i poggiatesta), plancia accattivante e giochi di luce assolutamente affascinanti. La versione cosmo include di serie il freno a mano elettrico, che personalmente ho trovato molto utile in montagna partendo in salita sulla neve, assolutamente efficace. Come commento generale, sicuramente lo stile interno è diverso e sicuramente più appariscente di quello della golf, che effettivamente colpisce sempre per semplicità; tuttavia i materiali usati sono di qualità e il colpo d'occhio da sicuro un'ottima impressione, tutte le persone che ci sono salite sono rimaste molto colpite dalla qualità dell'auto, sia fuori che dentro. Note: cruise control di serie su tutte le versioni; a mio parere assolutamente indispensabile in questo periodo di tutor e autovelox selvaggi e soglia di ingresso cromata; a dimostrazione di come in casa opel davvero abbiano cercato di pensare a tutto per rendere questa macchina affascinate (e a mio parere ci sono riusciti molto bene) ABITABILITà Equivalente a quella della golf per capirci, in 4 si sta comodi comodi, il 5 sta stretto; il clima bizona di serie su cosmo raffredda e scalda alla grande l'abitacolo in pochi istanti. Luci e vani si sprecano. Sistema audio di serie molto efficace. bagagliaio non enorme, ma c'era da aspettarselo vista la categoria. MOTORE, CONSUMI E IMPRESSIONI DI GUIDA e ora arriviamo al tanto vituparato motore. i 20 cavalli in più rispetto al 120 cv volks in effetti non portano a guadagni in accelerazione o ripresa; ma i consumi proposti da quattroruote sono credibili e cmq non folli; vorrei riportare dei dati personali, ma mi diverto un pò troppo a guidare "allegro" quindi dovrete aspettare;) Certo, se se vuole un motore rabbioso questo non è il caso, vista anche la 6 lunga che ammazza la ripresa ma che in autostrada è una manna dal cielo. L'accelerazione è buona e il turbo aiuta ed è disponibile a tutti i regimi senza fastidiosi vuoti; Punto di forza di quest'auto è il COMFORT : credetemi indescrivibile, e qui batte tutte le più blasonte colleghe, non c'è buca che tenga o fondo che la mettano in crisi. l'abitacolo rimane sempre silenzioso e il viaggio tranquillo. La ho messa poche volte alla prova veramente, l'ultima in montagna con fondo innevato e con tornanti aggressivi si è comportata ALLA GRANDE; lo sterzo lo giudico eccezionale (ma non sono abbastanza esperto per poter fare confronti con le concorrenti), il motore si è dimostrato adatto alla situazione non mettendomi mai in difficoltà, anzi ben più spinto di quanto serva al 90 per cento degli utenti. Non un affanno nei sorpassi anche in salita, grazie anche al cambio che, per quanto non sportivo, non ha impuntamenti e al turbo che davvero "entra" al momento giusto, senza alterare lo stile di guida. Assetto sincero e MAI POCO EQUILIBRATO; trovo le sospensioni posteriori molto affidabili anche in trazione "bella spinta" e nei tornanti più difficili aprendo tutto non si schiodava da terra. E ora vorrei spendere giusto due parole sulla recensione che 4R ha fatto su quet'auto che si è dimostrata una vera farsa. L'auto provata da quattroruote era un protipo non ancora pronto per il commercio!!!!!!! Il comportamento della rivista è stato secondo me assolutamente poco professionale, infatti in successive recensioni su motori diesel sullo stesso modello i difetti menzionati nella prima recensione (tra cui bagagliaio di dimensioni ridicole e esp tarato in alto) scomparivano. In particolare in un numero che ho perso c'era il confronto tra la golf e la astra diesel e nessuno dei due problemi prima menzionati era presente, per non parlare della nuova sport tourer che ovviamente non li presenta ugualmente ( mi riferisco in particolare all'esp tarato in alto). Quindi vorrei assicurare eventuali interessati riguardo a questo ESP; guardate le nuove prove della sport tourer e capirete come la prima prova di quattroruote sia una mezza farsa; Il bagagliaio presenta una soluzione interessante, il flex floor (50 euro) che permette di alzare o abbassare il piano del bagagliaio, che, a occhio è assoluamente identico a quello di una golf (se abbassato); se viene alzato è possibile ottenere un piano uniforme con i sedili posteriori abbassati! Niente di strano quindi, se non che 4R non si è nemmeno preoccupato di spiegare la situazione Vorrei quindi concludere dicendo che consiglierei questa macchina ad occhi chiusi, la trovo stupenda in molti suoi aspetti, tra cui anche il motore, da tanti vituperato. Certo è che la Golf e la giulietta non sono da meno, anzi, probabilmente si difendono meglio su alcuni aspetti (ma non quello del confort a bordo che, ribadisco, è stato molto curato su questa auto) però a costo di un prezzo decisamente più alto a parità di dotazioni. La mia opel astra 1.4 turbo 140 cv ha di serie, rispetto alle normali dotazioni di sicurezza e generali: -cruise control -sedili e interni parzialmente in pelle (fidatevi se vi dico bellissimi! certo non è integrale in pelle, ma il colpo d'occhio è notevole) -freno a mano elettrico con assistenza di partenza in salita (molto utile!) -clima bizona con filtro antipolline -cromature esterne e interne -fendinebbia posteriori e anteriori Io ho aggiunto solo -sensori posteriori e anteriori (500 euro) -flex floor, il doppio fondo del bagagiaio che ho descritto prima (50 euro) -ruota di scorta di dimensioni normali Il tutto a 18500 con rottamazione!!!! per una golf di pari dotazione mi chiedevano 2500/3000 euro in più! Non metto in dubbio la qualità delle concorrenti, di cui anzi sono appassionato, certo è che consiglio la astra come alternativa più che valida, magari per qualcuno che vuole provare qualcosa di diverso;) gli assicuro che non resterà deluso;) Buona giornata a tutti! opelastra PS.ovviamente sono disponibile a rispondere a qualunque dubbio o curiosità riguardo a quest'auto!;)a presto
  9. Scrivo un pò di righe per descrivere le mie impressioni sull'Alfa Romeo Mi.To - Posizione di guida: davvero sportiva, molto bassa, i sedili sono ben profilati e trattengono molto bene il guidatore. Il cambio è perfettamente raggiungibile ma il top lo si ha impugnando il volante. Conformazione perfetta, sensazione di controllo totale anche da ferma. Davvero appagante. - Motore: Li conosciamo già ma su Mi.To tirano fuori il meglio di se, accoppiati ad un corpo vettura molto leggero. Il 1.4 è per i neopatentati, non lo guidico neanche. E' una versione entry level, non va male, per carità, assolutamente, ma avere la dinamica della Mi.To con un simile motore è un calcio nelle palle. Scusatemi solo il termine. 1.4T 155cv: Turbolag praticamente inesistente, risponde subito fin dai primissimi giri e ha una bellissima coppia fino attorno ai 5000 giri. Poi la verve sembra calare leggermente ma si distende comunque fino ai 6500 giri indicati. La mappatura è la stessa della Grande Punto Abarth, ma qui il motore sembra rispondere con ancora maggiore cattiveria e distendersi meglio in allungo. Probabilmente l'effetto combinato della riduzione di peso più Cx si fa sentire, specie alle alte velocità, dove sembra raggiungere i 200 km/h molto rapidamente, per poi rallentare la sua progressione e arrestarsi a quota 230 km/h indicati, con il motore a 5500 giri minuto. La ripresa è notevole in qualunque rapporto inserito e aumenta in maniera significativa spostando il selettore in modalità Dynamic. Con la modalità Dynamic inserita viene attivato anche l'overboost e il motore eroga 230 Nm di coppia. 1.6 JTDm 120cv: Una piacevolissima sorpresa. Molto fluido, privo di vibrazioni e, soprattutto, un abisso avanti al 1.3 Mjet. Anche qui, la spinta comincia a farsi bella viva già a partire dai 1500 giri minuto e continua costante, senza picchi o variazioni, fino a circa 4000 giri indicati. Poi sembra calare un pochino ma, volendo insistere con l'allungo, si arriva attorno ai 4500 giri in maniera più che soddisfacente. La spinta, nell'arco tra i 2000 e i 3000 giri è veramente notevole, ad impressione sembra spingere addirittura più di una 147 JTDm 150cv. In ripresa poi, va davvero benissimo e fino in quinta si può riprendere con molto brio anche a bassissimo numero di giri. In sesta perde qualcosina, ma ha una sesta davvero lunga, da 2300 giri a 130 km/h indicati. In modalità Dynamic le prestazioni restano invariate in quanto l'overboost è presente solo sulla versione turbo benzina. Entrambi i motori regalano belle soddisfazioni per le rispettive destinazioni d'uso. - Guida su strada: E' il pezzo forte della macchina. Descrivere il comportamento stradale qui in due righe è veramente riduttivo nonchè difficile. Posso solo dire che un simile divertimento di guida e bilanciamento è difficile riscontrarlo in questa categoria. Vettura reattivissima ai comandi dello sterzo, rollio molto contenuto, frenata di altissimo livello, il divertimento, specialmente nei tratti misti con curve da seconda e terza è decisamente notevole. Allo stesso tempo resta molto stabile anche alle alte velocità e il posteriore scarta dalla traiettoria impostata molto raramente. Fatemi pure altre domande, facciamo prima....
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.