Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri, il forum dell'Automobile!

RVC

Members
  • Content Count

    2,030
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by RVC

  1. Grazie del consiglio, tenterò di aprirmi di più al mondo. Gentilmente, il camion in questione era automatico? Se era con cambio manuale, era parcheggiato in piano o in pendenza? Perché per sfondare una casa muovendosi da un pavimento a bolla ci vuole tutta, e in pendenza il freno lo metto anche io se la macchina ha il cambio manuale. Andiamo oltre: Il tizio in oggetto con la Cherokee, ha ucciso qualcun'altro o se stesso? Gli incidenti succedono ovunque e per mille cause o concause. Qua si tratta di un lavoro approssimativo effettuato dai programmatori di que
  2. Scusa ma, in che momento avrei detto che le scelte sono prese a Torino? Ho sempre detto FCA, che per me vuol dire FCA, non Fiat, ne tanto meno Torino. Per essere più chiari, ovvio è palese he le scelte fatte in Jeep le abbiamo prese dentro Jeep! Che poi le scelte vengano approvate anche dall'alto non ci piove, qualcuno deve firmare gli assegni. Ma poi scusa, da tempo FCA non è più guidata da Torino, men che meno lato FCA US. Penso che non ci sia peggior sordo di chi non vuol sentire, per cui tieniti la tua ragione da bastian contrario e sii felice. Le cause p
  3. Concordo, se la volontà fosse quella di rafforzarsi unendo due metà, avrebbero potuto fare come con Chrysler ovvero essere loro dalla parte degli aggregatori e non degli aggregati. Marxhionne ha bisogno disperato di soldi per migliorare le performance dei titoli, visto che FCA è palesemente in difficoltà: investimenti ridotti al lumicino, vendite a gonfie vele e nonostante ciò i margini sono da piangere. Senza contare i costi in costante aumento dei recall e le cause che spuntano come funghi. MM si vende per fare cassa (o meglio, le parti pregiate di MM), secondo il più classico mo
  4. Non so se la tua è semplicemente mala fede, ma il primo esempio riguarda una macchina con cambio manuale in Canada, la seconda una storia senza riferimenti specifici dove non è dato sapere se effettivamente la tizia aveva messo in P (visto che si evidenzia che il pawl era intatto). In macchine più vecchie, come ho detto, a volte succedeva e infatti di solito tiri il freno a mano. Ripeto: come ho già detto. Il fatto che in Italia ci siano leggi che obblighino all'uso del freno a mano non dovrebbe sorprendere visto che tradizionalmente il 99,9999999% delle macchine aveva trasmission
  5. Non so se ti riferivi ai miei commenti, ma mai parlato di Fiat-Italia, solo di FCA (lato usa in questo caso). Poi che individui rifuggano totalmente la logica del cliente come stella polare e preferiscano la "vecchia maniera" mi pare palese anche leggendo alcuni commenti ed era a questi che mi riferivo (sempre se ti riferivi ai miei commenti).
  6. Tutte hanno il pulsante, non è certamente quello il problema
  7. Incontrovertibile è solo la testardaggine di chi, come te, continua ad arrampicarsi sugli specchi. 1- la macchina in questione si è mossa perché NON era andata in P, appunto perché il selettore di cambio è una schifezza e la applicazione di FCA è riuscita a peggiorare la sua ergonomicità al limite del ridicolo. 2- la tua crociata per modificare le abitudini di guida della stragrande totalità degli americani è, oltre che ridicola, fuori luogo. È lo specchio di una coltura che si ostina a non voler venire incontro alle abitudini conclamare e assimilate dei clienti. 3- la NHTSA h
  8. E come era prevedibile, secondo CR il difetto principale della Levante è!?: http://www.consumerreports.org/maserati/2017-maserati-levante-suv-first-drive-review/ aspettiamo prevedibilissime, identiche, ed evitabilissime critiche per la Giulia (che almeno non usa lo uConnect).
  9. Vertente poca creatività. Hanno pantografato il frontale della Dodge challenger col hellcat. Poco Jeep e molto(troppo) Dodge. Un po' schizofrenico l'uso del cromato in casa FCA, da esagerato nel pre-refresh sparisce totalmente in questa versione...
  10. Ed eccoci qua http://www.forbes.com/sites/jensen/2016/07/06/fiat-chrysler-could-have-added-safety-device-to-confusing-shifter-but-didnt-audi-did/ giusto per quelli che si ostinano a non capire come funziona (o fan finta di non capire...)
  11. No, normalmente si mette in P che non ha caso sta per park... a meno che si tratti di macchine molto vecchie o parcheggi in pendenza. Stai sognando. Logiche di un mondo che prevede la ditta come centro del sistema, invece del consumatore. Il pirla, o meglio i vari pirla vittime del selettore FCA, cosi come la agenzia federale preposta, sono sufficienti a confutare la tua opinione.
  12. Eh si, sono proprio dei duri di comprendonio quelli della NHTSA! O forse pensano che sia improponibile chiedere a milioni di consumatori che da decenni guidano automatico di modificare le loro abitudini di guida, comprovate e sicure visto che su milioni e milioni di auto con cambio automatico vendute negli USA negli ultimi decenni mai niente del genere è mai successo, di cominciare a tirare il freno a mano quando scendono ad aprire il cancello, solo perché tu, FCA, hai pisciato fuori dal vasino e usi un selettore che quando spinoi tutto avanti pensando di aver messo in P, è rimasto
  13. Ma nemmeno per sogno, io motivo è che il consumatore americano ha la causa iper- facile e i produttori tentano di tutelarsi prevedendo situazioni generiche e/o specifiche nei disclaimer. Ma qui entra o in contesti di business law e consumer law e non finiamo più. In ogni caos, se hai letto il report della NHTSA, hai potuto constatare da solo che anche loro hanno osservato che il cambio è una porcheria (in so many words), ed jl suo funzionamento "non intuitivo e che offre scarso feedback tattile e visivo al conducente aumenta la potenziale scelta non intenzionale di marcia", e via
  14. Significa che negli USA non c'è un derivato del diritto romano, ma del common law, con tutte le conseguenze del caso. Il tizio non ha parcheggiato, ha fermato la macchina davanti al cancello di casa con la macchina in moto, mentre scendeva ad aprire. È come pretendere che se sei fermo al semaforo devi mettere in P e tirare il freno a mano, una assurdità che nessuno dei 300 milioni di americani farà mai appunto perché P deve bastare e avanzare. Infatti il problema qui è stato che P non è proprio "entrata", non che era inserita e la macchina è andata avanti. Il richiamo è avvenuto perché la
  15. Parli di un disclaimer legale per una macchina venduta negli USA che per questo motivo deve, detto in poche parole, ripeto deve prevedere varie situazioni, inclusa quella in cui la il proprietario parcheggia in pendenza, caso nel quale il freno va applicato. Tutto li. Oggi FCA ha annunciato il recall di quella porcheria di selettore anche per quanto riguarda le Maserati. Si vede che sono proprio tutti scemi a sto mondo, meno un paio di utenti di Autopareri.com
  16. Sì beh, ovvio che sono state quelle due settimane dopo che è rientrato Fedeli che hanno messo tutto a posto Che pirla di uno.....
  17. No, il fatto è che FCA la programmato male, a differenza Za di audi &Co. In fatti c'è un recall attivo per quel motivo. Il cicalino suona comunque, ti dice solo che hai aperto lo sportello e che hai il motore acceso! Il recall dipende, cambia anche solo la programmazione per renderla simile a quello che fanno le tedesche. Il fatto che i modelli nuovi abbiano anche cambiato la leva fisica è dovuta al fatto che la clientela non gradiva. Il freno di stazionamento su un cambio che è in P è optional, visto che si innesta il gancio di blocco nella trasmissione quando va in P.
  18. No, il problema è che quel selettore di cambio è una merda cubitale e a volte pensi di averlo messo in P (che equivale a mettere la macchina in 1a o retro, senza freno mano tirato, quando si parcheggia una macchina col cambio) ma invece è scatatta in folle. La applicazione FCA di questo cambio peggiora le cose perché a differenza di altri marchi tipo BMW NON è stato programmato per scattare in P se la macchina è accesa e ferma e la porta è aperta. Tanto è vero che FCA è stata costretta ad un recall proprio per questo. Può darsi che il tizio non avesse effettuato l'aggiornamento, molti aspet
  19. Interni purtroppo troppo americani per un marchio con ambizioninpremium globali. Sembrano un riciclo della plancia di Dart e 200 (e facevano abbastanza pena entrambe). Venderà molto bene negli USA, ma prevedibilmente meno altrove. Speriamo che il genio degli interni che hanno spedito a Torino non faccia danni simile negli altri marchi.
  20. Più o meno. A meno che le cose siano cambiate, lo "stabilimento" ex Alcoa che assembla i vari componenti è dentro alla Scaglietti (componenti provenienti non solo dalla Germania, ma anche da Olanda, Inghilterra, Ungheria e pure dalle parti di Venezia, e altri fornitori italiani). La Alcoa collabora allo sviluppo delle berlinette Ferrari da tempo, a non collabora solo con la Ferrari. Tutti i produttori di auto in alluminio in realtà fanno fare la maggior parte dello sviluppo ai reparti dedicato dei grandinproduttori di alluminio, incluso Audi e JLR. La OMR mi sembra di ricordare avesse
  21. La OMR non penso sia ex Alcoa, ma dovrebbe aver rilevato una piccola realtà ex Alcoa a Modena che faceva fusioni per la Ferrari. Per i telai in alluminio nel parentado (ora di seconda) ci sarebbe sempre la Scaglietti, visti i numeri bassi delle GT non dovrebbero esserci grossissimi problemi. E di esperienza ne hanno parecchia.
  22. Avendo vissuto un po in Germania posso dire che il tedesco medio parla un inglese povero (o non lo parla proprio) e questo avviene anche negli uffici dove spesso l'impegno principale è quello di capire che cazzo tentano di dirti quando ti parlano in "inglese". I francesi peggio che andar di notte e il loro accento non aiuta... ma sono cazzi loro, se un italiano si sente obbligato addirittura a imparare la loro lingua, è perché è debole psicologicamente o professionalmente e tenti di compensare. In altre parole, il complesso di inferiorità a cui accennavi. Il mondo parla inglese perché gli
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.