Jump to content

All Activity

This stream auto-updates

  1. Past hour
  2. A guardare le pronta consegna di Renault, le varianti a GPL pure essendo regolarmente a listino mi sembrano che sia di fatto sparite.
  3. Lo proporrà anche il gruppo Renault fin quando ne avranno convenienza a vendite con la sparizione dei diesel...a meno che non portino l'unitario del GPL a 5€ come sta succedendo con il metano (e chiedi se i possessori dei monofuel TGI che si vantavano di consumi ridicoli ed esenzione dal bollo auto se ne sono contenti ora...)
  4. Temo che tra un po ci rimarrà davvero solo DR a proporre il GPL "ufficiale ".
  5. Ferrari, Todt: “Mai pensato di tornare, guardo avanti” L'ex team principal di Maranello ha commentato le voci che lo volevano rientrare nella Scuderia a inizio anno “Tornare in Ferrari? Devo dire che molte notizie possono aver fuorviato l’opinione pubblica, ma questo fa parte di ciò con cui conviviamo. Bisogna fare attenzione alle notizie che circolano, spesso non sono veritiere. Una volta mi videro fare colazione con Andrea Agnelli, il giorno dopo scrissero che avrei potuto lavorare per la Juventus. Quando ero presidente della FIA ero regolarmente in contatto con John Elkann, con cui ho spesso parlato delle ambizioni della Ferrari. Ma c’è una differenza tra scambiare delle idee e pensare concretamente di tornare. I capitoli passati sono tutti belli, ma sono fatti per restare nella storia, non per ripetersi. Mi piace guardare avanti e non indietro. I capitoli passati sono tutti belli, ma sono fatti per restare nella storia“, ha detto Todt. L’ex team principal Ferrari – ruolo ricoperto dal 1993 al 2007 – ha parlato del suo ruolo nella Scuderia solo in riferimento al passato: “Quando venni scelto per diventare team principal l’obiettivo era quello di tornare campioni. Tra il 1997 e il 1999 abbiamo sempre perso all’ultima gara. Poi nel 2000 vinse Schumacher e in occasione di quella vittoria gli dissi che quel trionfo ci avrebbe cambiato la vita. Quando sei in Ferrari la pressione si sente, non solo in Italia. In tutto il mondo la Scuderia è vista con passione, anche perché, oggi, è l’unica scuderia capace di produrre macchine di lusso e auto da corsa. La mia passione per le corse? Direi che sia stata naturale. Mio padre era un medico e per lui la macchina è sempre stata solo un mezzo di trasporto. Generalmente questo tipo di passione viene trasmessa di generazione in generazione, ma in me è giunta naturalmente“. https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-ferrari-todt-esclude-ritorno-guardo-avanti-indietro-634679.html --- Todt: “Errori Ferrari? Se si ripetono, serve cambiare” L'ex presidente della FIA ha parlato a tutto campo della situazione della Scuderia di cui è stato team principal L’ex presidente della FIA, nonché team principal del Cavallino dal 1993 al 2007, ha parlato a tutto campo della Ferrari e delle critiche che hanno colpito la Scuderia in questa stagione, specialmente quelle riguardanti la gestione della gara al muretto: “In questa stagione è stata fatta una grande macchina, ciò vuol dire che la squadra funziona. Manca ancora qualcosa, per vincere serve l’eccellenza, sotto tutti i punti di vista. E quando l’eccellenza viene meno è importante capire da dove arriva l’errore. Se si fanno spesso gli stessi errori allora significa che c’è qualcosa da cambiare. La Ferrari ad un certo punto dell’anno ha avuto la macchina migliore, ma ha perso troppe occasioni, per problemi diversi come safety car, strategia o affidabilità. Si è trattato di più episodi che messi insieme hanno avuto un prezzo: la Ferrari ha bisogno di lavorare su questo, senza dare nulla per scontato“, ha detto il francese al Festival dello Sport di Trento. Todt però non ha voluto salire sul piedistallo, vedendo in Mattia Binotto una guida capace: “Ogni epoca è diversa, non posso dare alcun consiglio a Binotto, perché è molto facile parlare senza conoscere la situazione. La Ferrari sta facendo bene, la gente forse non si rende conto dell’altissimo livello di competitività che il Mondiale propone. Tutti o quasi vorremmo che la Ferrari vinca nuovamente dei campionati, è dal 2007 che manca il titolo piloti. So che l’attesa dei ferraristi è tanta, ma manca davvero poco all’obiettivo finale. Magari ci sarà qualche possibilità in più l’anno prossimo“. https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/todt-ferrari-errori-ripetono-serve-cambiare-634669.html --- Binotto: “Sainz-Leclerc la coppia migliore, vorrei più vittorie” Al Festival dello Sport di Trento il team principal della Ferrari ha tessuto le lodi dei due alfieri del Cavallino Intervenuto al Festival dello Sport di Trento, organizzato dalla Gazzetta dello Sport, proprio il boss del muretto Ferrari ha speso parole molto belle per i suoi due alfieri, spronandoli però allo stesso tempo a fare ancora meglio. “Cosa vorrei di più da loro? Più vittorie. Io lo dico: è la miglior coppia che esista in F1. Proprio per come vanno d’accordo tra loro e per il contributo che si danno, per come si aiutano l’uno con l’altro. Io lo vedo anche durante le sessioni, durante i weekend di gara. Quando si discute il venerdì o il sabato, dopo le prove, su cosa sente uno e cosa sente l’altro, avviene uno scambio completamente aperto. Entrambi sanno – ha evidenziato Binotto – che migliorare la nostra vettura e la nostra squadra vuole dire, di base, provare a battere gli altri”. Il team principal della Ferrari ha anche parlato della corsa al titolo, sfumata troppo presto in questa stagione. Secondo la sua analisi però il team nel suo complesso non era ancora al giusto livello per poter battere la Red Bull nell’arco di un intero campionato: “Tra avere una macchina competitiva e la capacità di saper concretizzare ogni occasione c’è un altro passo da fare“, ha dichiarato al riguardo. https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-team/binotto-sainz-leclerc-coppia-migliore-vorrei-piu-vittorie-ferrari-634580.html
  6. si, anche perchè quello che si sta vedendo è un macello... e le PHEV li sommano tutti i problemi ... mentre le BEV non è che siano proprio pronte in tutto... una transizione difficile e le tante vendite PHEV/BEV (a pubblico non molto informato) paradossalmente la renderà ancora più difficoltosa perchè buttano sul mercato di tutto, guarda BMW che continua dal 2020 a fornire batterie fallate alle PHEV e BEV e continua a cambiarle... 27,000 PHEV BMW, tutte, richiamate... 😕
  7. Fuori questo.. Dentro il mega screen... È proprio piu simile da un rutto su ruote che ad una emme e chi l'ha autorizzata, andrebbe punito ...
  8. Today
  9. Ragazzi usiamo i thread specifici delle varie hypercar ed usiamo questo per le corse. 😉
  10. Ma è un cesso su ruote! Ma chi le disegna?
  11. Io ho appena ordinato una advance dallo stesso concessionario, consegna prevista gennaio
  12. Mi è successo l'altro giorno ed ho tirato giù tutti gli dei di Asgard.....
  13. domani sarà un'altra storia, ma intanto MM ha piazzato la zampata. forse davvero - spero - sta tornando.
  14. --- La Ferrari LMH conclude i test a Portimão Portimão 23 settembre 2022 La Ferrari LMH (Le Mans Hypercar) ha concluso positivamente una tre giorni di prove sul tracciato di Portimão, in Portogallo, all’interno del programma di sviluppo delineato per questa vettura, in vista del debutto previsto alla 1000 Miglia di Sebring, negli Stati Uniti, atto inaugurale del FIA World Endurance Championship. Al volante si sono alternati Alessandro Pier Guidi, James Calado, Antonio Fuoco, Miguel Molina e Davide Rigon, alcuni dei quali impegnati anche nei paralleli test della 296 GT3. Il circuito nella regione dell’Algarve è stato un ottimo banco di prova portare a termine prove di differente natura, concentrandosi in particolare su diverse configurazioni di assetto. Nell’arco della tre giorni le condizioni meteo variabili hanno permesso di alternare sessioni su asfalto asciutto ad altre in situazioni di pista bagnata. https://www.ferrari.com/it-IT/competizioni-gt/articles/la-ferrari-lmh-conclude-i-test-a-portimao --- Conclusi i test a Portimao per la Ferrari 296 GT3 Portimao 23 settembre 2022 Tre giorni di test sulla pista di Portimao, in Portogallo, preziosi per raccogliere dati e per proseguire il programma di sviluppo che porterà la nuova Ferrari 296 GT3 al debutto nel mese di gennaio 2023, in occasione della 24 Ore di Daytona, prova inaugurale del campionato americano IMSA. Entra sempre più nel vivo il percorso d’avvicinamento alle gare della nuova gran turismo derivata dalla serie, che nel corso della trasferta portoghese ha visto alternarsi al volante quattro piloti ufficiali di Competizioni GT, che hanno lavorato senza interruzioni. L’Autodromo Internazionale dell’Algarve, un tracciato lungo oltre 4,5 chilometri caratterizzato da lunghi rettilinei e curve tecniche, particolarmente adatto a una varietà di prove dinamiche, ha ospitato prove a porte chiuse. Sul fronte meteorologico, nei tre giorni si sono alternati momenti di bel tempo, con temperature ancore estive, a scrosci d’acqua di breve intensità e durata. In queste condizioni Alessandro Pier Guidi, Davide Rigon, Daniel Serra e Miguel Molina hanno potuto fornire informazioni e resoconti preziosi a tecnici e ingegneri che dal muretto e dal garage hanno monitorato la progressione della vettura, che monta un propulsore V6 turbo da 2.993 cm3 in posizione centrale-posteriore, in grado di erogare circa 600 cavalli (il dato è sempre soggetto ai parametri del BoP) e una coppia massima di 710 Nm, abbinato al cambio trasversale sequenziale a 6 velocità. Daniel Serra: “Abbiamo concluso tre giornate positive di test, completando tutte le attività che avevamo pianificato, e raccogliendo molti dati che adesso inizieremo ad analizzare, con l’obiettivo di ottimizzare il programma seguendo la direzione che abbiamo già chiaramente stabilito”. Quando mancano poco meno di quattro mesi alla prova endurance di Daytona, in Florida, prosegue l’iter collegato ai test della vettura, che per la prima volta aveva fatto la propria apparizione lo scorso mese di aprile per lo Shakedown sul tracciato di Fiorano, rinnovando la tradizione che riguarda ogni nuovo modello prodotto a Maranello. La 296 GT3, che andrà a raccogliere il testimone della 488 GT3 in grado di vincere quasi 500 gare dal lancio nel 2016, era stata presentata ufficialmente nel mese di luglio in occasione della 24 Ore di Spa-Francorchamps. https://www.ferrari.com/it-IT/competizioni-gt/articles/conclusi-i-test-a-portimao-per-la-ferrari-296-gt3
  15. Mattia non conosce il proverbio... Impara l'arte e mettila da parte ... tempo verrà ch’ella bisognerà
  16. Sarà per il mercato cinese cit! Comunque sia...
  17. sembra uno di quei mashup caserecci fatti a colpi di stucco e resine. che porcheria.
  18. Puntano tutto su EV Con ICE puntano a vendere giusto sui mercati meno ricettivi all'elettrico ed il GPL si usa i ara i solo in Italia e Turchia quindi non interessa.
  19. Assolutamente inguardabile, già si era letta qualche recensione non proprio entusiasta, poi queste immagini 😵‍💫😂
  20. Auguri anche per la tua auto. 👍🏻 Il venditore mi spiegava che praticamente quasi tutte quelle che ordinano loro sono F-Sport (dice che sono quelle che vendono di più) e anche le Premium, sostanzialmente perché devono solo pre configurarle con il colore esterno mentre dentro le uniche due scelte sono su F-Sport (nero o rosso), invece la Luxury ha 4 colori degli interni ed è più complicato sia per loro che per la produzione, che richiede più tempo, diceva. Avevano proposto anche a me una F-Sport in consegna per febbraio 2023 ma sono tutte senza Feel Pack (tetto+hifi) e, tra le varie poche cose che non ha la F-Sport rispetto alla Luxury, non ha il sistema di parcheggio automatizzato utilizzabile anche da remoto con il cellulare, questo per intenderci: Non è un sistema indispensabile per me, però visto il costo e le dimensioni dell’auto è una bella sicurezza se c’è da fare qualche manovra. Comunque l’auto come prima cosa l’ho trovata abbastanza imponente e mi ha fatto un po’ strano perché accanto c’era una UX che era appena 16 cm più corta, visivamente ha molta presenza in effetti. Esteticamente la trovo molto gradevole, mi piace particolarmente la fiancata, non ho niente da segnalare se non che la griglia frontale è enorme e ringrazio che ci sia la targa a spezzare. È un’auto che secondo me non rende giustizia in foto, va vista dal vivo. Dentro è molto comoda e mi sembra veramente fatta bene, la qualità è molto omogenea in tutto l’abitacolo e non ci sono zone trascurate (in basso le plastiche sono rigide ma lascio queste analisi ai giornalisti perché non andrò mai a tastarle nell’uso dell’auto), i comandi sono tutti a portata di mano anche se purtroppo molti di quelli del clima sono sul touchscreen, la visibilità anteriore è buona, dietro mica troppo. Una cosa ottima è che si possono fare tantissime cose con il controllo vocale, l’ho anche provato durante il test drive su invito del venditore (si possono ad esempio far anche aprire finestrini e tetto apribile oltre a controllare il climatizzatore), perciò alla fine si tratta un po’ di usare l’automobile come se fosse Siri sul cellulare e funziona bene. Se dovessi cercare qualche pelo nell’uovo direi che, se confrontata per esempio ad altri modelli della casa o concorrenza, mi sarei aspettato di avere una parte della plancia rivestita in pelle sintetica, come facevano sul vecchio modello, ma parlando di cose più serie ho notato che per qualche misterioso motivo le auto Italiane non hanno il retrovisore interno digitale con la telecamera (non è una mancanza da strapparsi i capelli però voglio dire c’è su Rav4 e qui no 🤔) e soprattutto la Luxury/F-Sport non ha il divano posteriore con lo schienale elettrico e quindi per ribaltare i sedili, visto che non c’è la leva nel baule, bisogna andare nei posti dietro e ribaltarli usando la leva. Sempre nel baule, l’anello a cui si aggancia il meccanismo di chiusura del portellone è esposto, non c’è la aletta ripiegabile. Lo so, problemi del primo mondo. Alla guida mi è sembrato preciso e solido, bella frenata potente, non so se dipende dal fatto che ho guidato la F-Sport ma comunque per essere un crossover da 1,8 tonnellate è piacevole da indirizzare nelle curve ed è una cosa bella perchè al tempo stesso l’assetto assorbe molto bene buche e irregolarità, oltretutto con i cerchi da 20” (la spalla alta aiuta nonostante siano i soliti da me odiati run flat). La suite di assistenza alla guida non ho potuto provarla ma quei sistemi basati sulla telecamera e radar sono stati utili (visione a 360 gradi ed il sistema che ti avvisa se arriva traffico frontale lateralmente quando sei ad un incrocio dove si vede poco e avvisa sugli schermi), poi c’è l’hud enorme e ben chiaro che è una di quelle cose di cui non sapevo di non poter più fare a meno perché ti evita di guardare il tachimetro praticamente: c’è tutto li. Motore fluido e potente, accelerazione robusta e riprese rapide nel traffico, è divertente vedere come reagisce istantaneamente con la coppia elettrica, sarei proprio curioso di provarla in autostrada per vedere l’elasticità ma non ho dubbi che sia pronta. Il cambio è a mio parere stupendo, di una comodità e reattività squisite, lo trovo perfetto per il tipo di veicolo e soprattutto ho apprezzato il joystick al posto del selettore “fisico” a leva perché è più rapido non avendo gli scatti, poi è anche più compatto. Non ho provato la funzione dei fari adattivi a matrice perché la prova era di giorno, mi fido del venditore che mi dice che fanno una luce pazzesca (sicuramente su YouTube ci sarà qualcosa). Una cosa che non mi ha fatto impazzire, ma temo sia una questione di apprendere bene il funzionamento per farci la mano, sono i tasti sensibili al tocco sul volante (solo su F-Sport e Luxury) che in pratica possono essere “sdoppiati” e programmati con funzioni personalizzate extra oltre a quelle principali di controllo cruise/mantenitore corsia e volume/telefono. Se da una parte avrei preferito i comandi fisici classici, dall’altra a posteriori ho notato che quando li tocchi vengono proiettate le funzioni sull’hud, inclusa una indicazione su quale tasto stai toccando per sapere dove è il tuo dito, e quindi c’è di ottimo che non devi mai guardare il volante (una volta che sai dove toccare) per tanto diminuisce le distrazioni pur comunque aumentando la complessità. Da vedere poi sul campo come si comporteranno nell’uso abituale. Tanti porta oggetti e tutti rivestiti con il feltro, non le tasche nelle portiere però. Le luci d’ambiente interne con 64 colori personalizzabili sono carine ma nel mio caso temo che passato il primo mese con l’auto me ne dimenticherò. 😂 Ho apprezzato i doppi vetri anteriori, penso che siano rari sul segmento D. Baule regolare e spazioso ad occhio, soglia un pochino sollevata ma recupera con i vani capienti sotto il piano di carico. Come ultima analisi, il touchscreen: enorme e veloce a reagire agli input. Non ho spulciato menu e sotto menu vari se non per ascoltare la musica, però mi è sembrato che tutte le funzioni (ci sono le scorciatoie sulla sinistra) fossero comode da trovare. Mi sembra un modello ben riuscito, sono molto curioso di vedere i consumi (nella prova non so dire quanto abbia consumato perché non ho neanche guardato). Ci sono tutte le premesse perché resti in garage per un bel po’.
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.